mercoledì 31 marzo 2010

La Coppa che non vale la candela


Giacomo Spiaggi infortunato nella gara contro la Praese e Alessio Cuneo nella finale, che corrono il rischio di saltare i prossimi impegni in Campionato.
La partita successiva alla partita di Coppa contro il Camporosso (30/09/2009) abbiamo pareggiato in casa contro il Sant'Ampelio.
Quella successiva al ritorno contro l'Albenga (11/11/2009) abbiamo perso in casa contro il Quiliano.
Quella successiva al ritorno contro il Quiliano (08/12/2009), abbiamo perso in casa contro il Cerialecisano.
Considerando che, alla fine, abbiamo perso anche la finale e che, comunque, l'eventuale vittoria o il secondo posto nella manifestazione non assicurano nè una promozione, nè qualche punto in più in una eventuale graduatoria nei ripescaggi (contradditemi su questo se mi sbaglio), ne è davvero valsa la pena proseguire nella Coppa Liguria?
Io dico di no, voi?
Pensiamoci bene l'anno prossimo... sperando di non doversene pentire (io già lo faccio adesso) quest'anno.

Chi l'ha visto? Ivano De Maria


Questa settimana ricordiamo un grande difensore nerazzurro, Ivano De Maria.
Questa la sua carriera (STAG. SQUADRA CATEG. PRES. GOL)
1964-65. IMPERIA. D. 6. 0
1965-66.

1966-67.
1967-68. IMPERIA. D. 20. 1
1968-69. IMPERIA. D. 32. 1
1969-70. IMPERIA. D. 30. 1
1970-71. IMPERIA. C. 32. 0
1971-72. IMPERIA. C. 4. 0
1972-73. SANREMESE. PROM.
1973-74. SANREMESE. PROM.
1974-75. SANREMESE. PROM.
1975-76. SANREMESE. D

Nato ad Imperia il 29 ottobre 1945, Ivano De Maria era un difensore destro e marcava ad uomo l'attaccante avversario più veloce, quasi sempre l'ala sinistra.
Tanto buono e mite fuori dal campo, tanto era "cattivo" in campo: doveva fermare l'avversario con ogni mezzo... come avversario era impossibile non litigare con lui... in campo, naturalmente.
Difensore puro, roccioso, il cosiddetto "picchiatore", che però diventava falloso solo quando non era in perfetta condizione fisica, perchè, in caso contrario, non concedeva nulla all'avversario.
In tutto, ha indossato la nostra casacca per 139 volte, realizzando 3 gol, il più importante dei quali, forse, quello della vittoria contro il Borgomanero nella fantastica stagione 1969/1970, culminata con la promozione in serie C.
Chiunque abbia notizie o ricordi di Ivano De Maria li condivida con noi.

martedì 30 marzo 2010

Tris di Coppa

Le tre immagini più belle della finale di Coppa Liguria:
la Curva Nord (foto gigheland)...

...il gol di Giovanni Mela (foto Mauro Giusto)

ed il gol di Cristian Pennone (foto Mauro Giusto)

Le dichiarazioni post partita

Il titolo del Secolo XIX

Onore ai Samurai Ultras Imperia

Riporto sulla "pagina principale" questo commento di Daniele Ravenna (il numero 2 di domenica)
Sono un giocatore della Vecchia Chiavari...devo fare i complimenti agli ultras dell'Imperia, che tra tutti i protagonisti della partita si sono dimostrati gli unici da ben altre categorie!
Grazie ed ancora complimenti alla migliore squadra di tutta la 1° Categoria Ligure.

Regolamento


Per rispondere ad un quesito di un lettore del blog, ecco il Comunicato Ufficiale della L.N.D. che spiega come verrà stabilita la vincitrice del Campionato e come sono organizzati i Play off.

Le prime classificate dei 4 giorni sono direttamente promosse al Campionato di Promozione.
In caso di parità tra due o più squadre per stabilire la società direttamente promossa sarà applicato l’art. 51 delle N.O.I.F. (se due a pari punti, le due squadre disputeranno una gara di spareggio; se tre a pari punti, si procede preliminarmente alla compilazione della classifica avulsa; le due squadre meglio classificate in detta graduatoria daranno vita alla gara di spareggio).
Sono ammesse ai play-off le società classificate al 2° e 3° posto di ogni girone.
1° turno – Gare di andata e ritorno:
3° Classificata girone A - 2° Classificata girone A gara 1
3° Classificata girone B - 2° Classificata girone B gara 2
3° Classificata girone C - 2° Classificata girone C gara 3
3° Classificata girone D - 2° Classificata girone D gara 4
Per ciascun accoppiamento: sarà dichiarata vincente la società che, nelle due gare, avrà totalizzato il maggior numero di punti – nel caso di parità di punti conseguiti la società che avrà realizzato il maggior numero di reti e, in caso di parità di reti segnate, la Società con il miglior piazzamento in classifica al termine della stagione regolare.

2° turno – Gare di sola andata:
vincente 1 - vincente 2 gara 5
vincente 3 - vincente 4 gara 6
Gare di sola andata, in caso di parità al termine dei tempi regolamentari, verranno disputati due tempi supplementari di 15’ ciascuno; in caso di ulteriore parità l’arbitro procederà a far eseguire i “calci di rigore” secondo le modalità regolamentari previste.

3° turno – Gare di sola andata:
vincente gara 5 - vincente gara 6 gara 7
perdente gara 5 - perdente gara 6 gara 8
Gare di sola andata, in caso di parità al termine dei tempi regolamentari, verranno disputati due tempi supplementari di 15’ ciascuno; in caso di ulteriore parità l’arbitro procederà a far eseguire i “calci di rigore” secondo le modalità regolamentari previste.

Vincente gara 7 I avente diritto
Perdente gara 7 II avente diritto
Vincente gara 8 III avente diritto
Perdente gara 8 IV avente diritto

Per le aventi diritto dal V al VIII posto le società saranno classificate in base alla classifica finale delle società da cui sono state eliminate.
La classifica finale ottenuta al termine degli spareggi sarà valida per il completamento degli organici e composizione dei gironi della stagione 2010/2011 e per gli eventuali reintegri successivi alla chiusura delle iscrizioni.
In sostanza: vinciamo a tutti costi queste 5 partite, altrimenti ci sarà da soffrire per almeno un altro mesetto...

lunedì 29 marzo 2010

Coppa/incolla

Per la seconda volta consecutiva i nerazzurri perdono la finale di Coppa Liguria, questa volta con meno recriminazioni rispetto allo scorso anno, perchè la sconfitta di ieri pomeriggio è maturata contro un avversario, la Vecchia Chiavari, superiore ai nerazzurri.
La speranza è che, a questo punto, i nerazzurri riascano, come lo scorso anno, a vincere il Campionato, che è poi il vero obbiettivo stagionale.
La strada, come noto, è irta di ostacoli, in quanto, è praticamente obbligatorio vincere tutte le prossime 5 partite, soprattutto la gara del 25 aprile, quella contro la capolista Cerialecisano.
Il doppio turno di Coppa Liguria (ieri pomeriggio contro la Vecchia Chiavari e giovedì contro la Praese) ha confermato i limiti e le possibilità dei nerazzurri: i ragazzi di Giorgio Benedetti, anche in questa occasione, infatti, non sono riusciti a sconfiggere una squadra sulla carta più forte di loro, come accaduto (per ora) in Campionato contro Cerialecisano e Pietra Ligure.
D'altro canto, la netta affermazione contro la Praese, attualmente seconda ad un punto dalla vetta del girone B, ci dice che le eventuali prossime avversarie nei play off (non voglio chiamarli s...i per scaramanzia, visti i precedenti) paiono non essere dgli squadroni.
Ma vediamo di scongiurare questa eventualità con un finale tutto cuore, come quello dimostrato quest'oggi dalla squadra, ma anche domenica scorsa contro il Sassello, con il grande vantaggio di avere alle spalle un dodicesimo uomo in campo, la Curva Nord, cosa che tutte le altre contendenti non hanno.
Forza Imperia Sempre!

Recuperi


Questi i risultati dei recuperi disputati domenica pomeriggio:
Altarese – Don Bosco Vallecrosia 0–0
Millesimo – Albisole 1–0 (32' rig. Prestia)
Questa è la nuova classifica, in attesa dell'ultimo recupero tra Altarese e Pietra Ligure, in programma mercoledì prossimo:
Cerialecisano 54
Imperia 52
Pietra Ligure 50 *
Quiliano 48
Altarese 45 *
Sassello 43
Don Bosco Vallecrosia 43
Baia Alassio Cisano 33
Bragno 30
Sant’Ampelio 29
Millesimo 25
Albisole 23
Camporosso 23
Legino 21
Nuova Intemelia 17

Albenga 10
* 1 gara in meno

domenica 28 marzo 2010

Coppa Liguria. Imperia-Vecchia Chiavari:2-4

Questo pomeriggio alle ore 16,00, sul terreno sintetico del "Ruffinengo" di Legino, l'Imperia affronta la Vecchia Chiavari, nella finale di Coppa Liguria.
Il club di piazza d'armi si presenta all'appuntamento per il secondo anno consecutivo: la scorsa stagione finì sconfitta dai genovesi del Concordia per 1-0.
Quest'anno gli avversari sono i temibili verdeblù della Vecchia Chiavari, allenati da Massimo Perego, un'autentica corazzata, che sta dominando, imbattuta, il girone D di 1° Categoria.
Al seguito dei nerazzurri, come di consueto, è prevista una nutrita delegione di tifosi nerazzurri, capeggiati dai "Samurai Ultras Imperia".
LA FORMAZIONE.
Giorgio Benedetti, come annunciato nelle dichiarazioni rilasciate ieri, dovrebbe presentare la stessa formazione scesa in campo e vincente contro la Praese 1945, con la sola assenza dell'infortunato Spiaggi, sostituito da Schiavon.
Questi i probabili undici:
Loiacono in porta; in difesa Brancatisano, Schiavon, Stabile e Marcucci; a centrocampo, Raguseo a destra e Cuneo a sinistra, Ciaramitaro e Bocchi centrali; Iannolo trequartista, con Mela (o Pennone) centravanti.
LA CRONACA (grazie a S.P.).
Onore ai vincitori: la Vecchia Chiavari si impone meritatmente per 4-2 su un'Imperia che ha disputato comunque una gran bella partita.
I verdeblù si sono dimostrati anche sul campo di Legino la migliore squadra dei 4 gironi della 1° Categoria e non avrebbero certo avuto bisogno degli aiutini del'arbitro Accame di Albenga, che avevamo già "apprezzato" nelle precedenti conduzioni di gare dei nerazzurri: assai dubbio il rigore concesso a levantini, così come lo sarebbe stato, invece, almeno uno dei due non assegnati all'Imperia e assurda l'espulsione di Iannolo.
Ma, come premesso, la vittoria del Vecchia Chiavari è meritata: i verdeblù dopo soli 5 minuti si portano in doppio vantaggio e su questo avvio al fulmicotone gestiscono la gara.
In vantaggio al 2' con Riveri, i chiavaresi raddoppiano al 5' su calcio di rigore.
Giorgio Benedetti propone la formazione annunciata, con Mela che vince il ballottaggio con Pennone e proprio l'attaccante sardo dimezza le distanze al 34'.
Ma, prima del duplice fischio, i chiavaresi ristabiliscono le distanze con Berti.
Ad inizio ripresa Benedetti fa entrare Pennone, ma a complicare i piani di rimonta dei nerazzurri è l'espulsione di Iannolo, che colleziona due cartellini gialli in pochi secondi.
Alla mezz'ora quarto gol della Vecchia Chiavari, con Tornaboni, ma Pennone tre minuti dopo realizza il gol del definitivo 4-2 a dimostrazione del fatto che oggi, i nostri, hanno giocato fino all'ultimo minuto, senza risparmiarsi.
Ma i migliori in campo, probabilmente, sono stati i Samurai Ultras Imperia 1982, davvero spettacolari: 100 minuti di tifo continuo, anche durante la consegna della Coppa ai calciatori del Vecchia Chiavari.
Ora sotto col Campionato: 5 battaglie da vincere, con lo stesso spirito dimostrato oggi, certi di avere al fianco una tifoseria senza eguali.

IMPERIA: Loiacono, Brancatisano, Braggio (74’ Marcucci), Stabile, Bocchi, Schiavon (63’ Finocchiaro), Raguseo, Ciaramitaro, Mela, Iannolo , Cuneo (46’ Pennone). All.: Benedetti.
VECCHIA CHIAVARI: Imbesi, Ravenna, Tornaboni, Novani, Berti, Perego E., Trebini (66’ Ghirlanda), Rivieri (54’ Ronconi), Martini, Russo, Pieroni (50’ Carbonetti). All.: Perego M.
ARBITRO: Accame di Albenga.

Recupero 23° giornata


Il recupero Bragno-Baia Alassio Cisano è terminato con la netta vittoria degli ospiti per 1-5. Questi i marcatori:
7’ R. Quintavalle (B), 11’aut. Gaudenzi (B), 25’ Castellana (B); 40’, 70’ e
75’ S. Bella (B)
Per effetto di qusto risultato, in attesa degli altri recuperi, questa è la nuova classifica:
Cerialecisano 54
Imperia 52
Pietra Ligure 50 *
Quiliano 48
Altarese 44 **
Sassello 43
Don Bosco Vallecrosia 42 *
Baia Alassio 33
Bragno 30
S.Ampelio 29
Camporosso 23
Albisole 23 *
Millesimo 22 *
Legino 21
Nuova Intemelia 17
Albenga 10
* 1 partita in meno
** 2 partite in meno

sabato 27 marzo 2010

La prossima avversaria: Vecchia Chiavari


L'A.C.D. Vecchia Chiavari 1972 è una delle 8 società operanti a Chiavari: le altre sono l' A.C.D.V. Entella (Serie D), la Caperanese (Eccellenza), la Panchina (Seconda Categoria), il Boca Gastaldi (Seconda Categoria), l'Entella Chiavari (ex Riese Old Boys) (Terza Categoria), il Real Portofino (Terza Categoria) ed il Ri Calcio (Terza Categoria).
Il Presidente Remo Masera ha allestito è un vero squadrone, dominatore del girone D del Campionato di 1° Categoria.
Il ruolino di marcia dei verdeblù di mister Massimo Perego, in Campionato, è impressionante: 69 punti totalizzati su 75 a disposizione, 22 vittorie, 3 pareggi e nessuna sconfitta, 77 gol fatti e 12 subiti.
Nella rosa della Vecchia Chiavari c'è, tra gli altri, Fabrizio Pieroni, bomber di razza, ingaggiato a gennaio (si dice fosse anche in trattativa per venire da noi), ma il capocannoniere della squadra è Cesare Arzelà, autore di ben 24 reti, seguito da Rivieri, con 18 centri.
La Vecchia Chiavari gioca le sue gare interne allo stadio Comunale di Chiavari ed ha eliminato in semifinale il Marassi Quezzi.

Le dichiarazioni dei mister

Alla vigilia della finale di Coppa Liguria, ecco le dichiarazioni dei due mister, rilasciate a Dilettantissimo:
"Ci proviamo, anche se non sarà semplice " dice il tecnico della Vecchia Chiavari Massimo Perego -. Di fronte ci troveremo una formazione simile alla nostra, costruita per vincere e con giocatori di categoria superiore. Non mi soprende che una compagine di questo tipo abbia centrato la finale. Credo che sarà una bella gara perchè nessuna delle due squadre è abituata a contenere".
Sulla stessa linea anche Giorgio Benedetti, allenatore dell'Imperia, ma spezzino. "Proprio per questo conosco piuttosto bene alcuni giocatori della Vecchia - dice -. In primis Arzelà. Ma anche i vari Ravenna, Pieroni, Palagi e Russo. Affrontiamo una squadra molto forte. Ma sarà una bella partita. Si affronteranno due squadre che giocano al calcio>.

Per quello che riguarda le formazioni, Perego taglia corto. "Come sempre giocherà la squadra migliore" dice il tecnico chiavarese.
Replica Benedetti. "In Coppa ha sempre giocato chi ha trovato meno spazio in campionato - dice l'allenatore dell'Imperia -. Confermeremo questa filosofia anche se non potremo prescindere da certi elementi per noi molto importanti".

Recuperi


La gara BRAGNO-BAIA ALASSIO 1921 CISANO verrà disputata sabato 27 marzo 2010 alle ore 16.00 sul campo “Comunale” di Bragno.

La gara ALTARESE-DON BOSCO VALLECROSIA verrà disputata domenica 28 marzo 2010 alle ore 15.00 sul campo “Fornaciari” di Altare.

La gara MILLESIMO-ALBISOLE verrà disputata domenica 28 marzo 2010 alle ore 15.00 sul campo “Candido Corrent” di Carcare.

La gara ALTARESE-PIETRA LIGURE verrà disputata mercoledì 31 marzo 2010 alle ore 20.30 sul campo “F. Fornaciari” di Altare.

Comunicazione S.U.I. 1982


DOMENICA 28 MARZO 2010
FINALE di COPPA LIGURIA
ORE 16.00 CAMPO SPORTIVO COMUNALE"RUFFINENGO" di LEGINO (SV)
IMPERIA CALCIO - VECCHIA CHIAVARI
RITROVO TRASFERTA: ORE 14.00 PIAZZA DANTE
OVUNQUE TU SARAI, IO CI SARO'... MAGICA IMPERIA VINCI PER NOI!!!

venerdì 26 marzo 2010

La sede della finale


Sarà il campo sportivo comunale “Ruffinengo”, situato in Corso Svizzera a Legino, il teatro della finale della Coppa Liguria tra Imperia e Vecchia Chiavari.
L'impianto è stato inaugurato il 4 febbraio scorso ed è in terreno sintetico.
Il fischio d'inizio è fissato alle ore 16,00 e sarà diretto da Accame di Albenga, che ha già diretto i nerazzurri nella vittoriosa trasferta contro il Bragno e in occasione della sconfitta interna contro il Quiliano.

Stan arrivando i biancoblù

Come alcuni di voi sapranno, mercoledì pomeriggio, al "Nino Ciccione", è stata disputata la Partita della Bontà", tra gli gli amministratori comunali imperiesi quelli matuziani.
Cosa balza all'occhio? Evidente: i matuziani hanno giocato con una casacca coi colori sociali, quindi biancazzurra, mentre i loro colleghi del Capoluogo hanno pensato male di giocare con una insignificante casacca biancoblù, come potete vedere in questa fotografia tratta da sanremonews.it.


Per poter "apprezzare" meglio la casacca, ecco un indossatore d'eccezione, un vecchio frequentatore della Curva Nord... che fisicata, eh?

Questa è l'ennesima dimostrazione dell'interesse mostrato dai nostri amministratori nei confronti dei nostri colori...

Sondaggio: Il nerazzurro dell'anno


Chiudo il sondaggio "Vota il migliore contro il Sassello" che ha visto la vittoria di Iannolo col 27 % dei voti (5 punti per lui), davanti a Pennone col 23% dei voti (3 punti per lui) e Raguseo con il 18% dei voti (1 punto per lui).
La classifica aggiornata del "Nerazzurro dell'anno" è ora la seguente:
26 punti: Iannolo
20 punti: Pennone
19 punti: Schiavon
18 punti: Mela
16 punti: Iannolo
13 punti: Raguseo
11 punti: Cuneo
8 punti: Gigliotti
1 punto: Bocchi
1 punto: Stabile
1 punto: Raguseo
1 punto: G. Bella
Prossimo appuntamento tra tre settimane, quando bisognerà votare il migliore in campo nella partita interna contro il Baia Alassio Cisano.

giovedì 25 marzo 2010

Coppa Liguria. Praese-Imperia: 2-4

Questa sera, con fischio d'inizio alle ore 19,30, sul campo “Praese” di Genova, si affrontano i nerazzurri di Giorgio Benedetti ed i padroni di casa della Praese 1945, nella semifinale di ritorno della Coppa Liguria.
Si parte dall'1-1 della gara d'andata e pertanto sarà necessaria una vittoria dei nerazzurri o un pareggio con 2 o più gol per passare il turno.
Come di consueto, Giorgio Benedetti schiererà alcuni giocatori che hanno trovato poco spazio nelle ultime domeniche, ma in maniera minore rispetto alle volte precedenti.
La formazione potrebbe essere questa: Loiacono in porta; in difesa Brancatisano, Spiaggi, Correale e Marcucci; a centrocampo, Raguseo a destra e Cuneo a sinistra, Ciaramitaro e Bocchi centrali; Iannolo trequartista, con Pennone (o Mela) centravanti.
Così Giorgio Benedetti ha presentato la partita sul Secolo XIX: «L'1-1 dell'andata è un risultato che ci obbliga a vincere e la cosa sinceramente non ci preoccupa: quello di dover vincere sempre e comunque è diventato il nostro unico vero passatempo. Lo stiamo facendo in campionato, proveremo a fare del nostro meglio anche in Coppa. Ormai il traguardo è vicino. Sarebbe un peccato lasciareperdere tutto proprio adesso.Vogliamo vincere e chiunque dei nostri andrà in campo sono convinto darà il massimo. Ma dovremo esser bravi anche a gestire le energie: l’eventuale vittoria ci spianerebbe la strada per la finale con il Vecchia Chiavari subito in programma domenica».
La vincente dell'incontro affronterà in finale la Vecchia Chiavari, che ha eliminato il Marassi Quezzi, che si disputerà tra soli tre giorni, domenica 28 marzo.
LA CRONACA (grazie a zena)
Partita ricca di gol ed emozioni quella vista ieri al campo di Pra'.
Subito al primo minuto l'Imperia si rende pericolosa con Raguseo che si destreggia in area e al momento del tiro viene platealmente trattenuto per la maglia, ma il direttore di gara lascia proseguire.
Al primo vero affondo, all'11°, la Praese passa in vantaggio grazie a Galasso che approfitta di un errore della retroguardia nerazzurra e infila Loiacono in disperata uscita.
La Praese a questo punto ci crede e, complice anche l'infortunio occorso a Spiaggi, mette in apprensione la difesa dell'Imperia, senza pero' creare vere occasioni da gol.
Il tasso tecnico, ampiamente superiore, permette all'Imperia di ribaltare la gara nell'ultima parte della prima frazione di gioco.
E' il 40' quando Cuneo si libera del suo diretto avversario e serve Mela che appoggia comodamente in gol.
L'Imperia costruisce ottime azioni in velocita' e ottiene il vantaggio allo scadere grazie a Cuneo che gira pregevolmente in gol un traversone di Bocchi dalla destra.
In avvio di secondo tempo l'Imperia chiude la partita e il discorso qualificazione con due gol di Iannolo da stropicciarsi gli occhi.
Il primo, al 60', con un tiro potentissimo dal limite dell'aria e il secondo, al 70', "incastrando" la palla nel sette alla sinistra del portiere locale, finalizzando cosi' una pregevole azione corale.
Mister Benedetti sfrutta tutti i cambi a disposizione (5) e la partita arriva al 90° registrando ancora qualche occasione da gol sciupata dai nerazzurri.
Proprio allo scadere, quando tutti attendevano il triplice fischio, la Praese trova il 2 a 4 grazie ad un rigore causato da un'uscita di Loiacono sui piedi di un avversario e realizzato dal genovese Varona..
Adesso appuntamento a domenica per la finale contro un'avversario di tutt'altro spessore e gia' vincitore del proprio dirone (il D) per un match che si preannuncia molto spettacolare.

Settore giovanile: Pulcini 2000

Ecco alcuni scatti di Fantomas che documentano la netta vittoria dei Pulcini 2000 nerazzurri, ottenuta domenica scorsa a Camporosso.
Questi i parziali dei 3 tempi ed i marcatori nerazzurri:
PRIMO TEMPO: 4-0 doppietta di Gijni, rete di Grossi e Musso
SECONDO TEMPO: 2-0 reti di Derjaj e Cucè
TERZO TEMPO: 2-2 doppietta di Orlando





mercoledì 24 marzo 2010

Chi l'ha visto? Enrico Pionetti


Continuiamo la carellata di grandi portieri nerazurri: dopo Lorenzo Badino , Umberto Settimio e Piero Iannicelli, ricordiamo oggi Enrico Pionetti.
Innanzitutto la sua scheda (Stagione/Squadra/Categoria/Presenze)
1973-74. SAMPDORIA. A. 1
1974-75. SAMPDORIA. A. 0
1975-76. SAMPDORIA. A. 0
1976-77. SAMPDORIA. A. 0
1977-78. SAMPDORIA. B. 2
1978-79. CREMONESE. C1. 30
1979-80. CREMONESE. C1. 3
1980-81. ANCONITANA. C2. 28
1981-82. IMPERIA. C2. 32
1982-83. CREMONESE. B. 37
1983-84. LECCE. B. 36
1984-85. LECCE. B. 23
1985-86. LECCE. A. 7
1986-87. BRESCIA. A. 2
1987-88. SALERNITANA. C1. 5
Nato a Parma il 5 aprile 1955, Enrico Pionetti è l'esempio perfetto del fisico da portiere, ottimale anche nel calcio di oggi in cui il portiere partecipa alle due fasi di gioco (possesso di palla e non possesso).
Gli bastava aprire le braccia e chiudeva la porta: già agli inizi giocava fuori dei pali approfittando della sua altezza e, successivamente, ha dovuto farlo "per foza" in quanto ha militato in squadre che giocavano con la difesa molto alta per usare la tattica del fuorigioco e, quindi, doveva sempre portarsi al limite dell' area.
Una sola stagione in nerazzurro, la 1981/1982, in serie C2, terminata con la miracolosa salvezza ottenuta a 4 minuti dal termine e grazie alla differenza reti: salvezza alla quale ha contribuito in modo decisivo, con 32 presenze e soli 27 gol subiti.
Imperia è stata il trampolino di rilancio della sua carriera perchè, dopo l'esperienza in nerazzurro, ha militato in serie A e B con le casacche di Cremonese, Lecce e Brescia.
Terminata la carriera ha provato a fare l' allenatore ma ha capito ben presto che il suo lavoro è quello di preparatore dei portieri, tanto da arrivare in serie A in Francia con il Nizza, in serie B a Bologna ed oggi, nella serie B francese, con l' Ajaccio.
Tutti coloro che lo hanno conosciuto, lo definiscono un ragazzo d'oro, dotato di ottimo carattere; si è sposato ad Imperia dove risiede ancora oggi.
Chiunque abbia notizie o ricordi di Enrico Pionetti li condivida con noi.

Comunicazione S.U.I. 1982


GIOVEDI' 25-03-2010
COPPA LIGURIA
A.S.D. PRAESE 1945 - IMPERIA CALCIO
ORE 19.30 CAMPO SPORTIVO "PRAESE" Genova Prà
RITROVO TRASFERTA: ORE 17.30 DIETRO LA CURVA NORD
OVUNQUE TU SARAI, IO CI SARO'...
MAGICA IMPERIA VINCI PER NOI!!!
Per arrivare allo stadio:
Autostrada A10
uscita casello di Genova Voltri
via Prà 43b - Genova Prà

martedì 23 marzo 2010

Piero Iannicelli è qui!


Grazie alla collaborazione della figlia Sara (con lui ritratta nella foto qui a fianco), ci ha scritto l'ex portiere nerazzurro Piero Iannicelli.
E' con grande piacere che ricordo gli anni trascorsi ad Imperia: sono stati i migliori della mia carriera, ho legato con tutti. L’Imperia che si ricorda è quella dei miei anni, siamo stati una squadra mitica, che rimarrà nella storia.
Ho moltissimi ricordi legati a quella esperienza.
Il dispiacere più grande è quello di non aver giocato il derby con il Genoa.
La partita prima del derby era contro la Sanbenedettese e non avevo giocato bene: siccome l’allenatore Bodi non ti schierava mai la partita successiva, se giocavi male, saltai il turno. Peccato... abbiamo perso 3 a 1.
Un aneddotto divertente, tra i tanti, è legato ad un'intervista all'allenatore Bonizzoni, nel 1972, dopo la partita. Alla domanda: “Chi è stato il miglior in campo?” mister Bonizzoni rispose: “Cogliandro, fino al goal”. Peccato che Cogliandro avesse segnato al secondo minuto di gioco...
Ricordo anche una litigata di mio padre con Muratore (segretario e tesoriere dell’Imperia), per il mio stipendio. Che urla...
Concludo con un saluto particolare al Presidente Temesio, che ha creduto in tutti noi fin dall’inizio; un caro e profondo ricordo anche a Boido.
Concludo con un auspicio a tutti coloro che hanno vissuto con me quei fantastici anni: Ragazzi teniamoci in contatto, siamo ancora una squadra.
Auguro all’Imperia che riesca a raggiungere una categoria che compete alla sua forza.
Forza Imperia sempre!

La Curva Nord

Ecco quattro scatti di Fantomas, protagonista la Curva Nord.




Tu chiamale se vuoi, emozioni

In questi quattro scatti di Fantomas, i momenti di festa di domenica pomeriggio.
Cuneo festeggiato dopo il gol del pareggio
L'abbraccio tra squadra e Curva Nord dopo il gol vittoria di Pennone

Il saluto al fischio finale

Classifica marcatori


19 reti: Quintavalle (Bragno)
16 reti: Silipigni (D.B. Vallecrosia)
15 reti: Prestia (Millesimo)
14 reti: Pennone (Imperia); Fontana (Pietra Ligure); Vittori (Sassello)
13 reti: Iannolo (Imperia)
12 reti: Riva (Pietra Ligure)
11 reti: Romeo (Camporosso); Corsini (Cerialecisano)
10 reti: Albarello (Albisole, 3 con l'Albenga); Santanelli (Cerialecisano); Mela (Imperia)
9 reti: Rapetto (Altarese); Pastor (D.B. Vallecrosia); Patitucci (Pietra Ligure); Cugnasco (Quiliano); Cascina (S.Ampelio)
8 reti: S.Bella (Baia Alassio); Calcopietro (D.B. Vallecrosia); Mignone (Millesimo)
7 reti: Cutuli (Baia Alassio); Balbi (Cerialecisano); Cuneo (Imperia); Battistel e Sanna (Legino); Monteleone (Camporosso); Montalto (Quiliano, 3 con Albenga); Scartezzini (Sassello)
6 reti: Koltsov (Albenga); Valvassura (Altarese)
5 reti: Carminati (Albisole); Laurenza (Bragno); Licata (Cerialecisano); Allavena (D.B. Vallecrosia); Gigliotti (Imperia); Chionna (N.Intemelia); Anselmo e Giusto (Quiliano)
4 reti: Di Mare (Albisole); G. Aime e Seminara (Altarese); Sarrami e Vanzini (Baia Alassio); Giannone (Bragno); Acunzo e Oliveri (Legino); Rizzo (Millesimo); M.Ambesi e Pecoraro (N.Intemelia); Anselmo, Cascina e Marchese (S.Ampelio); Da Costa (Sassello)
3 reti: Arco e Suetta (Albisole); Burlando, D'Anna e Oliveri (Altarese); Ansaldi e G. Bella (3 con Imperia) (Baia Alassio); Pollio e Puppo (Cerialecisano); Fornari (Pietra Ligure); Baldi e Pesce (Quiliano); R. Barillà, Mezzatesta e Piccolo (S.Ampelio); Cubaiu e Lo Piccolo (Sassello)
2 reti: Casella, Mezzatesta e Sacchi (Albenga); Suetta e Tino (Albisole); Stavola (Baia Alassio); Cantatore, Ferraro, Mara e Mazzieri (Bragno); Fedele, Gallo, Luci, S. Lettieri e Santamaria (Camporosso); De Luca e Haidich (Cerialecisano); Giglio (D.B. Vallecrosia); Raguseo e Schiavon (Imperia); Imery (Legino); Minuto (Millesimo); E. Ambesi, Brigenti, e Caputo (N. Intemelia); Sole (Pietra Ligure); Dalpiaz, Pasini, Torri e Travi (Quiliano); Esposito, Gozzi e Teti (S.Ampelio)
1 rete: Conti, Franchin, Giampà, Manzani, Marafioti, Usai, Zefi e Zunino (Albenga); Barlassina, Burlando, Damonte, Le Rose e Lerzo (Albisole); D'Anna e Perversi (Altarese); Leone e Torsoli (Baia Alassio); Acquarone, Di Maggio, Gaudenzi e Palermo (Bragno); Fedele, Giunta e Lentini (Camporosso); Calliku, Gervasi e Sciutto (Cerialecisano); Benedetto, De Benedetti, Floris, M. Lamberti, Marino, Mazza, Perrone e Todaro (D. B. Vallecrosia); Ciaramitaro, Cuneo, Masu, Spiaggi, Stabile e Viglione (Imperia); Dagnino, Giordano, Honich, Lazzini, Stazi e Testa (Legino); Costa, Morelli, Perrone, Rebella e Suffia (Millesimo); Allaria, De Maria, Facciolo e Santamaria (N.Intemelia); Carobbi, Monaco, Ricotta, Sancinito e Sparzo (Pietra Ligure); Armellino, De Luca, Komoni e Porta (Quiliano); Bernasconi, Frediani, Mensi e Zaccone (Sassello); Ascone e M.Barillà (S. Ampelio)

lunedì 22 marzo 2010

Quando il gioco si fa duro...


Una sofferenza, una vittoria col cuore in gola... ma una vittoria fortemente voluto da tutti, in campo e fuori!
Il primo obbiettivo è stato raggiunto, la prima delle sei finali vinta: l'Imperia va alla pausa pasquale sempre dietro la capolista Cerialecisano, che non ne vuole sapere di mollare la presa e continua la sua marcia forte di una difesa sempre più impenetrabile, con le sole 11 reti subite dall'ex nerazzurro Tranchida in 25 partite giocate, un ruolino di marcia da record.
Resta al palo il Pietra Ligure, fermato dal fango del terreno dello "Stelio Fornaciari" di Altare, sul quale i padroni di casa dell'Altarese avrebbero dovuto tornare a giocare ieri, dopo oltre un mese di esilio.
E questi continui rinvii corrono il rischio di falsare il torneo: sono ben 5 le partite da recuperare, alcune delle quali proprio durante la pausa pasquale.Tormiamo a noi: se il Cerialcisano conferma che la sua forza è la difesa, l'Imperia con le sue 60 reti realizzate in 25 gare, si conferma sempre più il miglior attacco del Torneo.
Basterà? Il calendario favorisce il Cerialecisano, impegnato in gare, sulla carta, assai più abbordabili di quelle che dovranno affronatare i ragazzi di Giorgio Benedetti ed ancor di più di quelle che disputerà il Pietra Ligure.
Ma il crocevia assai probabilmente decisivo sarà il 25 aprile, quando ci sarà lo scontro diretto, a Ceriale, tra i padroni di casa e l'Imperia: in quell'occasione, con due soli turni, poi, da giocare, dovrebbe esserci il verdetto decisivo.
Nel frattempo, i nerazzurri dovranno solo vincere, per non perdere di vista i biancoblù e restare in posizione di potenziale sorpasso.
Lottando col cuore, col coltello tra i denti, con un piccolo vantaggio sule altre due contendenti: la Curva Nord che, anche ieri, quando tutto sembrava perso, non ha smesso un attimo di sostenere i propri colori.
Quando il gioco si fa duro... noi lottiamo... e non molliamo... mai!

La volata finale

DOMENICA 11 APRILE

  • CAMPOROSSO-IMPERIA
  • CERIALECISANO-ALBISOLE
  • PIETRA LIGURE-DON BOSCO VALLECROSIA

DOMENICA 18 APRILE

  • IMPERIA-BAIA ALASSIO CISANO
  • LEGINO-CERIALECISANO
  • MILLESIMO-PIETRA LIGURE

DOMENICA 25 APRILE

  • CERIALECISANO-IMPERIA
  • SANT'AMPELIO-PIETRA LIGURE

DOMENICA 2 MAGGIO

  • IMPERIA-BRAGNO
  • ALBENGA-CERIALECISANO
  • QUILIANO-PIETRA LIGURE

DOMENICA 9 MAGGIO

  • NUOVA INTEMELIA-IMPERIA:
  • CERIALECISANO-ALTARESE:
  • SASSELLO-PIETRA LIGURE

Imperia calcio news




La mandrakata: risultati e classifica 10° concorso (ritorno)


Queste le risposte esatte del 10° concorso di ritorno del "La mandrakata":
1) 1-1
2) 2-1
3) Cuneo
4) Raguseo
5) No
Questa la classifica odierna (in rosso chi ha giocato il jolly):
7 punti: gila
5 punti: master
1 punto: epascal, mattew the boy, toscofanclub, lol torino, act, el lobo, im1923, celestino, s.p.
0 punti: fantomas, forza Imperia sempre
Questa la classifica dopo 10 concorsi (in rosso chi ha già giocato il jolly):
38 punti: gila
36 punti: celestino
33 punti: el lobo
28 punti: master
26 punti: rob
24 punti: forza Imperia s.
24 punti: act
22 punti: s.p.
21 punti: lol torino
21 punti: toscofanclub
21 punti: mattew the boy
18 punti: im1923
16 punti: fantomas
14 punti: epascal
Cambio della guardia in vetta, con gila che vince la 10° tappa e scavalca celestino; alle loro spalle el lobo, mentre master balza al 4° posto.
Nelle retrovie tutto invariato, ma il vero fenomeno del giorno è fantomas che gioca il jolly e totalizza la bellezza di 0 punti!
Appuntamento a giovedì 7 aprile per i pronostici di Camporosso-Imperia.

domenica 21 marzo 2010

Sondaggio: Il nerazzurro dell'anno


Col sondaggio odierno, vi invito a votare il miglior nerazzurro in campo contro il Sassello.
Al 1° verranno assegnati 5 punti, al 2° 3 punti ed al 3° 1 punto.
Alla fine della stagione colui che totalizzerà più punti nelle 15 partite interne, sarà proclamato il "Nerazzurro dell'anno" e seguirà in questo speciale concorso a Marco Di Placido e Gian Luca Bocchi, vincitori nelle 2 stagioni precedenti.
La classifica aggiornata de "Il nerazzurro dell'anno" è la seguente:
21 punti: Iannolo
19 punti: Schiavon
18 punti: Mela
17 punti: Pennone
11 punti: Cuneo
8 punti: Gigliotti
1 punto: Bocchi
1 punto: Stabile
1 punto: G. Bella
Votate!
Ultimora: causa un errore, non avevo inserito nella lista dei votabili Alessio Cuneo e, pertanto, ho dovuto resettare tutto, ma terrò in considerazione i 15 voti già arrivati.

25° giornata (10° ritorno). Imperia-Sassello: 2-1


Questo pomeriggio alle ore 15,00 l'Imperia affronta al "Nino Ciccione" il Sassello.
A 6 giornate dal termine, dopo aver perso la vetta della classifica domenica scorsa, i ragazzi di Giorgio Benedetti sono, di fatto, obbligati a vincere tutte le ultime 6 sfide in programma in questo Campionato, se vorranno essere promossi al Torneo di "Promozione", senza dover passare dalle forche caudine degli spareggi.
La sconfitta di domenica scorsa ha lasciato il segno e qualche polemica, ma l'importanza del momento obbliga tutti a lasciare da parte ogni discussione ed a concentrarsi sull'obbiettivo comune.
LA FORMAZIONE.
Squalificato Gian Luca Bocchi ed ancora assente per motivi personali Diego Gigliotti, Giorgio Benedetti potrebbe schierare la stessa formazione di domenica scorsa, con l'unico dubbio legato alla sostituzione del capitano.
Probabile sia Finocchiaro il suo sostituto, così come è possibile l'inserimento di Mela, con una squadra più spregiudicata, come la vorrebbe la maggior parte dei sostenitori nerazzurri.
LA CRONACA.
L'Imperia vince meritatamente contro il Sassello... ma che fatica!
Giorgio Benedetti rivoluziona la squadra e prEsenta questo undici: Amoretti in porta; linea difensiva formata da Raguseo, Spiaggi, Schiavon e Stabile; a centrocampo Finocchiaro e Ciaramitaro al centro, sugli esterni Cuneo e Mela; in attacco Pennone, con Iannolo trequartista.
Un'Imperia marcatamente offensiva, ma, dopo le prime fasi di studio, a passare in vantaggio sono gli ospiti con il centravanti ospite Vittori che supera in elevazione Schiavon e colpisce di testa, con la sfera che, prima di insaccarsi, sbatte sul palo alla sinistra dell'incolpevole Amoretti: 14° gol stagionale per l'attaccante del Sassello.
L'Imperia tenta subito una reazione, ma non crea grossi grattacapi alla difesa ospite, difesa da un superlativo Provato, il migliore in campo del Sassello.
A rendersi pericolosi sono soprattutto Cuneo e Iannolo, che spesso scambiano in velocità la sfera: al 26' è proprio Iannolo a servire in area Cuneo, il cui tiro a botta sicura viene respinto coi piedi dall'estremo difensore ospite.
Al 27' l'Imperia reclama per un evidente fallo in area subito da Iannolo, trasformato dal cervellotico Scagni di Genova in un calcio di punizione, che non sortisce alcun pericolo.
La panchina nerazzurra si innervosisce ed a farne le spese è Benedetti che viene espulso.
Al 29' Iannolo prova ad infilare la porta ospite, ma il suo calcio di punizione si spegne tra le braccia di Provato.
Al 37 i nerazzurri trovano il pareggio grazie ad un tiro cross di Cuneo dalla sinistra, che si infila alle spalle di Provato, complice una deviazione di un difensore del Sassello: 7° rete stagionale per l'esterno nerazzurro.
Nella ripresa l'Imperia parte a spron battuto e mette alle corde il Sassello.
Al 46' Iannolo tira una bomba da 25 metri destinata ad infilarsi nel sette della porta ospite, ma Provato si supera e devia in angolo.
Al 48' Imperia ancora pericolosa con un tiro di Pennone respinto con difficoltà dalla difesa del Sassello.
I nerazzurri, caricati dall'urlo della Curva Nord, continuano l'assedio ed al 55' sfiorano il gol del vantaggio: cross in area di Cuneo, palla per Mela che controlla e serve Pennone, ma il suo tiro al volo esce di un soffio, quando ormai sembrava destinato ad insaccarsi.
Un minuto altra clamorosa occasione per l'Imperia con un tiro dal limite di Pennone, respinto con un balzo da Provato: la palla arriva sui piedi di Iannolo, ma il suo tiro a due metri dalla porta è deviato con un prodigioso intervento dal portiere ospite.
Il Sassello ormai non esce più dalla propria area ma l'Imperia col passare dei minuti si innervosice ed allenta la pressione: a farne le spese è Raguseo, ammonito dall'arbitro, che alza il cartellino giallo a 5 giocatori ospiti.
Al 70' una bomba da fuori area di Pennone è respinta di pugno in angolo da Provato.
Benedetti, tra lo stupore gnerale, fa uscire una punta, Mela, e fa entrare Braggio: Raguseo viene mandato sulla fascia destra a spingere.
Con la forza dei nervi e dell'orgoglio, l'Imperia cerca l'ultimo assalto ed all'85' realizza il gol della vittoria: tiro dal limite dell'area di Iannolo, respinta corta di Provato e Pennone, come un falco, insacca al volo proprio sotto la Nord che impazzisce di gioia: per il bomber nerazzurro è il 14° gol stagionale.
Non è finita: l'Imperia opera altri 2 cambi ed entrano Brancatisano e Marcucci nel tentativo di blindare la difesa.
Negli ultimi minuti gli ospiti si riversano in avanti, ma riescono solo a collezionare alcuni corner, che non creano pericoli ad Amoretti, ma solo apprensione sugli spalti.
Da segnalare un cartellino pesante a Iannolo che, diffidato, salterà la sfida di Camporosso, alla ripresa del Torneo.
Dopo 4 minuti di recupero, il fischio finale sancisce l'importante vittoria dei nerazzurri che, complice il rinvio della partita tra Altarese e Pietra Ligure, salgono al secondo posto, a due lunghezze dalla capolista Cerialcisano, vittorioso a Ventimiglia contro la Nuova Intemelia.Prossimo impegno, prima della pausa pasquale, mercoledì prossimo, a Genova, il ritorno della semifinale di Coppa Liguria contro la Praese: si parte dall'1-1 al "Ciccione".

IMPERIA: Amoretti, Raguseo (85’ Brancatisano), Stabile, Spiaggi, Finocchiaro, Schiavon,
Mela (72’ Braggio), Ciaramitaro, Pennone, Iannolo, Cuneo (88’ Marcucci). All.: Benedetti.
SASSELLO: Provato, Vanoli (27’ Bronzino), Bernasconi,Eletto, Mensi, Moiso, Cubaiu (77’
Garbarino), Zaccone, Vittori (75’ Lo Piccolo), Da Costa, Scartezzini. All.: Rolando.
ARBITRO: Scagni di Genova.

25° giornata (10° ritorno). Risultati e classifica


ALBISOLE-BAIA ALASSIO CISANO: 1-0. 92' Damonte
LEGINO-CAMPOROSSO: 2-1. 25' Romeo (C), 55' Testa (L), 94' Sanna (L)
NUOVA INTEMELIA-CERIALECISANO: 0-2. 67' Corsini, 84' Licata
DON BOSCO VALLECROSIA-MILLESIMO: 3-1. 10' e 75' Silipigni (D), 41' rig. Prestia (M), 79' Pastor (M)
ALTARESE-PIETRA LIGURE: Rinviata per impraticabilità del campo
ALBENGA-QUILIANO: 0-4. 8', 67' e 72' Giusto, 32' Dalpiaz
BRAGNO-S.AMPELIO: 4-1. 5' Acquarone (B), 12' e 37' Ferraro (B), 72' Cascina (S), 76' R. Quintvalle (S)
IMPERIA-SASSELLO: 2-1. 11' Vittori (S), 37' Cuneo (I), 85' Pennone (I)
CLASSIFICA
Cerialecisano 54
Imperia 52
Pietra Ligure 50 *
Quiliano 48
Altarese 44 **
Sassello 43
Don Bosco Vallecrosia 42 *
Baia Alassio 30 *
Bragno 30 *
S.Ampelio 29
Camporosso 23
Albisole 23 **
Millesimo 22 **
Legino 21
Nuova Intemelia 17
Albenga 10
** due gare in meno
*una gara in meno

sabato 20 marzo 2010

La prossima avversaria: Sassello

Il Sassello è attualmente al sesto posto in classifica ed ha 43 punti, frutto di 12 vittorie (8 in casa e 4 in trasferta), 7 pareggi (4 in casa e 3 in trasferta) e 5 sconfitte (tutte e 5 fuori casa); ha realizzato 35 gol (18 in casa e 17 in trasferta) e ne ha subito 23 (8 in casa e 15 fuori casa).
Marcatori biancorossi:
13 reti: Vittori
7 reti: Scartezzini
4 reti: Da Costa
3 reti: Cubaiu e Lo Piccolo
1 rete: Bernasconi, Frediani, Mensi e Zaccone
1 autogol a favore
La partita d'andata era terminata 0-0.
Domani pomeriggio le due compagini si affrontano al "Nino Ciccione" per la prima volta nella loro storia.

Squalifiche e arbitro


Squalificato per un turno Gian Luca Bocchi.
Ammonizione con diffida per Jacopo Schiavon e Giacomo Spiaggi (3° ammonizione).

Arbitro dell'incontro sarà Stefano Scagni di Genova.

venerdì 19 marzo 2010

Imperia calcio... storia di un amore


Da questa settimana potete vedere le fotografie della stagione 2003-2004, Campionato di serie D.
Sono gli scatti tratti dai quotidiani "Il Secolo XIX" e da "La Stampa", scattate dai fotoreporter Mauro Giusto, Roby Pecoraro, Gino Perotto e Roberto Ruscello.
Vi invitiamo, come sempre, a collaborare con noi allo sviluppo del sito, magari inviandovi immagini delle stagioni che vanno dal 1986 al 2001, di cui siamo sprovvisti.

La mandrakata: 10° concorso (ritorno)


Decima giornata de "la mandrakata", il concorso pronostici di im1923.
Le modalità d'uso le conoscete e le potete rileggere qui.
Nei commenti a questo post dovete pronosticare, relativamente alla partita Imperia-Sassello:
1) il risultato numerico del 1° tempo (2 punti). Risposta: il punteggio.
2) il risultato finale (4 punti). Risposta: il punteggio.
3) il nome dell'eventuale primo marcatore nerazzurro (3 punti). Risposta: il nome del calciatore.
4) il nome dell'eventuale primo nerazzurro a prendere un cartellino giallo o rosso (3 punti). Risposta: il nome del calciatore.
5) se sarà assegnato almeno un calcio di rigore (1 punto). Risposta: SI o NO.
Ricordo che in una delle 15 giornate della mandrakata, sarà possibile giocarsi un jolly: gli scommettitori, quando lo giocheranno, raddoppieranno il punteggio ottenuto in quel pronostico.
Quello che vi chiedo è di crearvi (se non lo avete ancora) un account google: questo mi faciliterà per poter stilare la classifica settimanale e vi permetterà di poter eliminare o modificare il pronostico fatto, prima della scadenza del termine fissato.
Per crearlo, basta andare nella pagina dove scrivete in vostri commenti o cliccare qui.
In un minuto avrete il vostro account google, che potrete personalizzare con foto o altre belinate, andando su modifica profilo.
Per chi non avesse ancora partecipato, può cominciare da questa settimana, ma col punteggio dell'attuale ultimo in classifica, cioè 13 punti.
Pronosticate!
C'è tempo fino alle ore 14.30 di domenica 21 marzo.

giovedì 18 marzo 2010

Settore giovanile: Pulcini 2000

Negli scatti di Fantomas, la partita dei Pulcini 2000 dell'Imperia contro le ragazze della Sanremese, disputata domenica mattina a Dolcedo e conclusasi 3-0 per i nostri colori.
Domenica prossima, alle 10,00, i nostri Pulcini 2000 saranno impegnati in trasferta a Camporosso.





mercoledì 17 marzo 2010

Chi l'ha visto? Piero Iannicelli


Questa settimana, dopo Lorenzo Badino ed Umberto Settimio, ricordiamo un altro grande portiere nerazzurro, Piero Iannicelli.
Questa la sua carriera (STAG. SQUADRA CATEG. PRES.
1963-64. ALBISOLA. PROM.
1964-65. SAVONA. C
1965-66. SAVONA. C
1966-67. SAVONA. B
Nov.66-67. ALBENGA. D
1967-68. ALBENGA. D
1968-69. ALBENGA. D
1969-70. IMPERIA. D. 17
1970-71. IMPERIA. C. 15
1971-72. SAMMARGHERITESE. PROM.
1972-73. IMPERIA. D. 4
1973-74. IMPERIA. D. 17
1974-75. IMPERIA. D. 27
1975-76. SARZANESE. D
1976-77. CAIRESE. 1° CAT.
1977-78. CAIRESE. 1° CAT.
1978-79. CELLE. 2° CAT.

Piero Iannicelli nasce a Finalborgo (SV) il 12/11/1947 ed inizia la carriera nelle giovanili dell'Albisola, dal quale poi passa a quelle del Savona.
Nel corso della stagione 1964/1965 fa il suo esordio in prima squadra nel Campionato di serie C ed è convocato, nella successiva, nella Nazionale Juniores.
Fa parte della squadra che vincerà il Campionato e sarà promosso in serie B ma non riuscirà mai a disputare una partita nella serie cadetta.
Piero Iannicelli viene ingaggiato nella stagione 1969-1970 e si alterna tra i pali con Umberto Settimio nel corso del Campionato conclusosi con la promozione in serie C.
Fisico massiccio, spesso con problemi di peso, a causa di un grande amore per la cucina: non a caso, finita la carriera, è diventato un ottimo ristoratore e gestisce attualmente il ristorante "Alla volta" ad Albisola, sede lo scorso anno di una cena di vecchie glorie imperiesi.
Piero Iannicelli è stato un portiere forte atleticamente, potente e reattivo, spericolato nelle uscite basse: forte tra i pali, un po' nelle palle alte a causa della sua altezza non troppo elevata, era anche un "uomo spogliatoio" eccezionale, sempre pronto a far gruppo: il suo bilancio finale parla di 80 presenze complessive per lui, nelle sue 5 stagioni in nerazzurro.

Chiunque abbia notizie o ricordi di Piero Iannicelli li condivida con noi.

martedì 16 marzo 2010

La volata finale

Inevitabile, a sei giornate dal termine e con 3 squadre raccolte in 2 punti, andare a vedere quali sfide attendono le tre contendenti.
Per una migliore comprensione, sono in maiuscolo e verde le partite interne ed in minuscolo e rosso quelle esterne.
CERIALECISANO (51 punti): Nuova Intemelia, ALBISOLE, Legino, IMPERIA, Albenga, ALTARESE
PIETRA LIGURE (50 punti): Altarese, DON BOSCO VALLECROSIA, Millesimo, S.Ampelio, QUILIANO, Sassello
IMPERIA (49 punti): SASSELLO, Camporosso, BAIA ALASSIO, Cerialecisano, BRAGNO, Nuova Intemelia

Per la capolista Cerialecisano, quindi, 3 partite in casa e 3 fuori, come per i nerazzurri, e lo scontro diretto con l'Imperia (a questo punto decisivo) da giocare sul proprio terreno.
Per il Pietra Ligure, invece, 4 partite in trasferta e 2 in casa.
In linea teorica, considerati i punti di vantaggio sulle altre due ed il calendario più agevole, la favorita parebbe il Cerialecisano... ma nel calcio non c'è mai nulla di scontato, no?

Comunicazione S.U.I. 1982


MARTEDI 16-03-2010
CAMPO SPORTIVO DI DOLCEDO ORE 19.00
RITROVO S.U.I. 1982
INCONTRO CON I GIOCATORI DELL'IMPERIA CALCIO