mercoledì 29 febbraio 2012

Coppa Italia. Verbania-Imperia:1-1

Questo pomeriggio alle ore 14,30, allo Stadio "Carlo Pedroli" (ex "Stadio dei Pini") di Verbania, l'Imperia di Roberto Biffi affronta il Verbania allenato da Emiliano Bigica.
E' la gara decisiva del mini girone eliminatorio della fase nazionale della Coppa Italia: per i neroazzurri, dopo l'1-0 inflitto al Caravaggio, complice la vittoria del Verbania, sempre sui bergamaschi per 1-2, è d'obbligo la vittoria per poter accedere ai quarti di finale della manifestazione.
Le due compagini si affrontano per la prima volta in Coppa Italia, mentre si sono già affrontate 8 volte in Campionato.
Curiosità: i presidenti di entrambi Presidenti delle squadre sono militanti della Lega Nord, sia il Patron piemontese Enrico Montani, sia il massimo dirigente neroazzurro Antonio Gagliano.
LA FORMAZIONE
Se non ci saranno novità dell'ultima ora, ancora assenti gli "aventiniani" Luca Marcucci, Alessio Stamilla e Roberto Iannolo. In dubbio solo dubbio Valentino Papa, tutto il resto della rosa è a disposizione: Roberto Biffi, pertanto, pare orientato a riconfermare l'undici sceso in campo domenica scorsa contro la CulmvPolis Genova.
LA CRONACA
Giornata assolata, terreno in ottime condizioni, sugli spalti circa 300 spettatori.
L'Imperia si schiera quasi con la stessa formazione scesa in campo domenica scorsa, con l'unica variazione rappresentata dalla presenza di Ibojo.
Questo l'undici sceso in campo: Giovinazzo in porta; in difesa, sugli esterni Eugeni ed Ibojo, al centro Monti e Ferrari; robo di centrocampo con Papa vertice basso e Balbo vertice alto, sugli esterni Ponzo e Geraci; in attacco Daddi e Lamberti.
12' Verbania in vantaggio, grazie ad una rete realizzata da Soncini
18' I padroni di casa reclamano per un calcio di rigore non concesso, per un fallo ai danni di Gambuto
30' L'unico tiro verso la porta del Verbania operato da Ibojo, oggi tra i migliori in campo
40' Infortunio a Giovinazzo, colpito alla testa da un attaccante piemontese: la gara si ferma per due minuti, ma il portiere neroazzurro torna tra i pali
46' Pareggio neroazzurro realizzato da Pietro Daddi, che trasforma un calcio di rigore, concesso per un fallo in area di Viscomi su Ibojo
La prima frazione di gioco termina col risultato di 1-1, con i padroni di casa a fare la partita ed i neroazzurri poco incisivi, ma che riescono a raddrizzare la gara e mantenere in equilibrio la qualificazione
Ad inizio ripresa, esce Geraci ed entra Gagliardi
L'Imperia, dopo un primo tempo guardingo, si butta decisamente all'attacco della porta del Verbania: Daddi e Lamberti sugli scudi, ma i piemontesi resistono.
E' un vero assedio: il Verbania, all'80', rimane in 10 per l'espulsione dell'autore del gol Soncini, per una simulazione in area neroazzurra.
L'Imperia opera il forcing finale, ma non riesce a raddoppiare e l'espulsione, all'89', di Papa, per doppia ammonizione, chiude, di fatto, la contesa.
Nel finale di gara entrano Faedo (esordio in prima squadra per il giovane della Juniores) e Gaggero al posto rispettivamente di Eugeni ed Ibojo.
La gara termina 1-1: passa il turno, pertanto, il Verbania, ma i neroazzurri hanno lottato fino all'ultimo e meritano il plauso dei sostenitori imperiesi.
Unico rammarico, il non essere riusciti a chiudere la prima gara del girone, contro il Caravaggio, con due reti di scarto.
VERBANIA: Pavesi, Balbo, Gambuto, Campi, F.Viscomi, Ciana, Manfroni, Gramaglia (67' Lipari), Soncini, La Palaca (80' Castellazzi), Violi (86' Ramalho). All. Bigica
IMPERIA: Giovinazzo, Papa, Eugeni (87' Faedo), Ferrari, Monti, Ibojo (88' Gaggero), Geraci (46' Gagliardi), Ponzo, Daddi, Balbo, Lamberti. All. Biffi
ARBITRO: De Tullio di Bari

L'Ultras Presidente del Verbania calcio

Enrico Montani, nato a Verbania 45 anni, Senatore della Repubblica Italiana, appartenente alla Lega Nord, è il Presidente del Verbania (anche se formalmente lo è sua moglie): da sempre capotifoso del Verbania Calcio (e appartenente ai Drughi della Juventus), nell'estate del 2007 (mentre è presidente dell'Hellas Verbania di Mergozzo) accetta la proposta del presidente del Verbania Calcio Vincenzo Cinque di entrare nella società come vicepresidente.
Nell'estate del 2009 Vincenzo Cinque vende le proprie quote societarie a Montani che assume la carica di presidente per poi cederla alla moglie Francesca Pangallo.
Il 17 febbraio 2002, in occasione della partita tra il Verbania Calcio e il Derthona, Montani, da tempo segretario provinciale della Lega Nord, si reca allo "Stadio dei Pini" di Verbania. All'entrata dello stadio, Enrico Montani ha uno scontro con due agenti e viene fermato e denunciato. Grazie all'applicazione del patteggiamento, viene condannato in via definitiva a tre mesi di detenzione. Questa condanna ed altri fatti violenti legati al tifo sportivo, di cui si è reso protagonista, gli hanno fatto meritare il soprannome di "Senatore Ultrà".
fonte wikipedia

Gli scontri diretti


Imperia e Verbania si sono affrontate, nella loro storia, otto volte. Il bilancio complessivo delle sfide è in perfetta parità: 3 vittorie dell'Imperia, 2 pareggi e 3 vittorie del Verbania.
In terra piemontese i neroazzurri hanno vinto una sola volta, nella mitica Stagione 1998/1999 (Serie D), quella culminata con la promozione in Serie C2.
La gara terminò 0-1 per noi, grazie ad una meravigliosa rete realizzata dall'indimenticabile Franco Rotella, che potete rivedere cliccando qui.
Questo il tabellino di quella gara:
17-10-1998. VERBANIA-IMPERIA: 0-1
RETE: 45' Rotella
VERBANIA: Macchi, Natoli, Blaseotto, Di Marco, Milani, Guidetti, Famulari (59' Rota), Ranoia (54' Capacchione), Ciocci, Armentano, Mascheroni (73' Santagostino). All. Erbetta
IMPERIA: Viviani, Bianchi, Barone, Giuntoli, Perrella, Sbravati, Menchini (93' Mosca), Peluffo, Giribone (74' Di Capita), Rotella, Bongiorni (85' Mazzei). All. Benedetti
ARBITRO: Soldi di Cremona

La prossima avversaria: Nuova Verbania calcio 1959


La Nuova Verbania Calcio è nata nel 1959 in seguito all'unione decisa dai dirigenti della Verbania Sportiva e della Libertas Pallanza, squadre originarie dei due paesi che nel 1939 avevano dato vita a Verbania (Intra e Pallanza).
COLORI SOCIALI: Biancocerchiati. Inizialmente la società adottò una maglia grigia, successivamente si decise di rendere omaggio ai due club d'origine unendo in una banda orizzontale posta su sfondo bianco i colori del Pallanza (giallo-blu) e quelli della Verbania Sportiva (rosso scuro) (la maglia era già biancocerchiata).


CAMPO SPORTIVO: Stadio "Carlo Pedroli" (capienza 3.000 spettatori), situato nella frazione di Intra, in Via Farinelli, 10 . Terreno in erba naturale
SITO INTERNET: verbaniacalcio.it
PRESIDENTE: Francesca Pangallo
VICE PRESIDENTE: Giuseppe Esposito
DIRETTORE SPORTIVO: Giamluca Dido
ALLENATORE: Emiliano Bigica
LA ROSA
PORTIERI: Pavesi Roberto, Barantani Alessandro, Galli Nicolò
DIFENSORI: Baldo Manuele, Campi Cristian, Gambuto Marco, Musolino Andrea, Viscomi Francesco, Ramalho Fabio, Bionda Andrea, Domenichini Luca, Gramaglia Andrea
CENTROCAMPISTI: Viscomi Carlo Alberto, Manfroni Cristian, Maiorana Stefano, Ciana Lucio, Magni Luca, Violi Antonio, Caraglia Riccardo, Zonca Simone
ATTACCANTI: Romano Giovanni, Lipari Demetrio, Vieri Alessio (ced. Sestese), La Prova Federico, La Placa Andrea, Castellazzi Fabrizio, Soncini Simone

Il Mister del Verbania Calcio



Emiliano Bigica, nato a Bari 39 anni fa, è l'allenatore del Verbania.
In molti lo ricorderanno per i suoi trascorsi da calciatore: centrocampista, è stato anche capitano della nazionale Under 21 di Cesare Maldini, con la quale ha vinto un titolo Europeo nel 1994.
Ha giocato nella massima serie con le casacche del Bari, della Fiorentina (con la quale ha vinto una Coppa Italia ed una Supercoppa Italiana), del Napoli e poi, nelle serie inferiori, con quelle della Salernitana, della Nocerina, dell'Empoli, del Potenza, del Mantova e del Novara.
Con la compagine piemontese ha concluso la carriera di calciatore ed iniziato quella di allenatore, avendo diretto gli Allievi nazionali per due anni.
Dopo due stagioni al Vigevano (serie D), dal giugno del 2011 è diventato l'allenatore del Verbania Calcio, attualmente primo in classifica nel girone A di Eccellenza del Piemonte-Valle d'Aosta.
Emiliano Bigica sul sito del settimanale Sprint&Sport ha così presentato la gara di questo pomeriggio: «La squadra sta bene e lo ha dimostrato in tutte le uscite di questo 2012. L’unico modo per fare bene è preparare un impegno alla volta, una gara alla volta. Vogliamo assolutamente andare avanti in Coppa, anche se questo vorrà dire giocare ogni tre giorni nelle prossime settimane, con il rischio, evidente, che si possa disperdere qualche energia di troppo in ottica campionato».

martedì 28 febbraio 2012

Sondaggio. Il neroazzurro dell'anno


Chiudo il sondaggio "Vota il migliore contro la CulmvPolis" che ha visto la vittoria di Daddi col 23% dei voti, seguito da Gagliardi col 21% dei voti e da Monti col 13% dei voti. I restanti voti sono stati assegnati ad altri 5 calciatori.
Per effetto di questo risultato, la classifica del "Neroazzurro dell'anno", è ora la seguente:
21 punti: Balbo
18 punti: Iannolo
13 punti: Daddi
12 punti: Gagliardi
12 punti: Monti
7 punti: Ibojo
6 punti: Curabba
5 punti: Giovinazzo
1 punto: Gaggero
1 punto: Gagliano
1 punto: Lamberti
1 punto: Melis
1 punto: Papa
Appuntamento a domenica 11 marzo, quando dovremo votare il migliore in campo contro la Veloce.

La rosa nerazzurra: Luca Conrieri



Nome: LUCA
Cognome: CONRIERI
Luogo di nascita: SANREMO (IM)
Data di nascita: 30/07/1994
Ruolo: DIFENSORE
Carriera calcistica
Stagione: 2009-10. Squadra: SANREMESE. Serie: GIOVANILI
Stagione: 2010-011. Squadra: SANREMESE. Serie: GIOVANILI
Stagione: 2011-12. Squadra: IMPERIA. Serie: ECCEL. Presenze: 5. Gol: 0


(fotografia Mauro Giusto)

Classifica marcatori

22 RETI: Martin (Vallesturla)
14 RETI: Romei (Fontanabuona)
13 RETI: Capra (Finale), Florio (Sestri Levante)
12 RETI: Fontana (Rivasamba), Roselli (Vado),
11 RETI: Quintavalle (Veloce)
10 RETI: Perlo (Finale), Daddi e Iannolo (Imperia), Mendez (Veloce)
9 RETI: D'Isanto (Campomorone), Saoud (Fezzanese), Quintana (Sestri Levante)
8 RETI: Rivieccio (Campomorone), Prunecchi (Pontedecimo/5 con Ventimiglia), Grabinsky e Marelli (Vado)
7 RETI: Battaglia (Arenzano), Lobascio (Busalla), Di Somma (Culmvpolis), Memoli (Fontanabuona),
6 RETI: De Lucia (Campomorone), Scordo (Culmvpolis), Ferrara e Pereyra (Pontedecimo), Maisano (Veloce)
5 RETI: Andorno e Torra (Cairese),Quattrocchi (Culmv Polis), Nicolini (Rivasamba), Mosti e Venturini (Sestri Levante), Gandolfo (Vallesturla)
4 RETI: Morando (Busalla), Buelli (Cairese), Flagiello, Maggiore e Salvetti (Fezzanese), Biggio e Nappello (Fontanabuona), Ferrari e Gagliardi (Imperia), Costa e Russo (Rivasamba), Tarsimuri (Sestri Levante), Pastorino e Scarfò (Vado), Doffo (Veloce), Tursi (Ventimiglia)
3 RETI: Balestrero (Arenzano), Spinelli (Busalla), Curabba (1 con Imperia) (Cairese), Ferrando (Campomorone), Corallo e Pigliacelli (Culmv Polis), Ponte (Fezzanese), Gazzano (Finale), Balestracci (Pontedecimo), Oneto (Rivasamba), Arnulfo (Sestri Levante), Rosset (Vado), Gandolfo e Lanati (Vallesturla), Molinaro (Ventimiglia)
2 RETI: Cardi, Crapisto e Virgili (Arenzano), Aloe (1 con Arenzano), Porcella e Prestia (Busalla), Barone, Di Pietro, Faggion e Lauro (Cairese), Madaio (Campomorone), Antonelli e Ruocco (Culmvpolis), Angellae Baudi (Fezzanese), Castorina e Okseti (Finale), Asimi (Fontanabuona), Lamberti, Piroli e Stamilla (Imperia), Boccardo e Fioretti (Pontedecimo), Adani, Scarsi e Termini (Sestri Levante), Arena, Casalino e Rampini (Vado), Ranieri (Vallesturla), Bresci e Ormenisan (Veloce), Mamone, Miceli e Rea (Ventimiglia)
1 RETE: F. Baroni, Bonadies, Carpignano, Perasso e Profumo (Arenzano), Colladon e Repetto (Busalla), Dini, Laudisi, Nonnis, G.Russo e Spozio (Cairese), Balestrino, Cappellano e Morasso (Campomorone), Arrache, Ballabene, Basciano, F. Bevegni, Marraffa, Pagano, Paparella e Sangiuliano (Culmvpolis), Cafà, Fiocchi, Imenez e Maggiore (Fezzanese), Buttu, Guardone, Kryemadhi, Olivieri, Puddu, Recagno, Sancinito, Scalia e Tornatore (Finale), M. Bacigalupo, Oneto e Veloce (Fontanabuona), Balbo, Ponzo e Raguseo (Imperia), Bucchieri, Capozza (Pontedecimo), Caponera, Ghiggheri, Lasagna, Mazzachiodi e Ruffino (Rivasamba), Molinari, Paternò e Sabbione (Sestri Levante), Aprile, Compagnone, Pelle e Porrata (Vado), Busincu, Ferron e Romano (Vallesturla), Costagli, Daltoe, Galliano e Glauda (Veloce), Amadei, Anfosso, Aretuso e Grifo (Ventimiglia)
1 AUTORETE: Sanfilippo (Fontanabuona) pro Arenzano, Ferron (Vallesturla) pro Culmv Polis

lunedì 27 febbraio 2012

L'unione fa la forza


Per una volta, non voglio pensare ai problemi societari che ormai ci accompagnano da diversi mesi e che stanno pesantemente condizionando quella che avrebbe potuto essere tutta un'altra stagione.
Voglio pensare a quello che è accaduto al 94', al fischio finale della gara contro la CulmvPolis Genova: è stato assai significativo vedere la squadra abbracciata in cerchio a metà campo, a mostrare al mondo neroazzurro intero che è unita e non vuole mollare, che il suo lo sta dando, a dispetto chi, invece, non lo fa.
E' nelle difficoltà che si vede la forza di un gruppo, è in gruppo che affrontano le difficoltà: è questo il messaggio che è venuto fuori dalla partita odierna, nella quale l'Imperia ha asfaltato un'avversaria non certo trascendentale ma neppure una squadretta, come era stato evidenziato nel punto di Gian Burrasca.
Cinque gol realizzati da cinque marcatori diversi, Pietro Daddi che cede il calcio di rigore a Paolo Lamberti, gli abbracci di gruppo dopo ogni segnatura, tre punti rosicchiati a Vado e Finale, il secondo posto ad un solo punto: tutto in un colpo solo. Se non ci fossero tutti i problemi che ben sappiamo, oggi sarebbe una giornata da segnare con un cerchio sul calendario: appuntiamolo lo stesso, non si sa mai come andrà a finire.
La Gradinata Nord l'ha capito ed ha incitato la squadra per tutta la gara, intervallando i cori di incitamento a quelli di contestazione al Presidente Antonio Gagliano (presente e blindato, come lo stadio) ed al Direttore Sportivo Michele Sinagra (assente ingiustificato): perchè anche la Gradinata Nord, in questo momento di difficoltà, ha fatto gruppo, ha ripreso a sostenere la squadra, dopo l'autospensione, ma non può e non vuole dimenticare quel che sta accadendo.
E capire quel che sta accadendo, sarebbe bene lo recepisse anche chi contesta i contestatori (ed in Tribuna e dintorni ce ne sono).
Mercoledì un altro esame, in riva al Lago Maggiore, contro il Verbania, una schiacciasassi nel suo girone, reduce da un netto 1-3 fuori casa: dopo la vittoria di misura contro il Caravaggio, serve una vittoria, come tutti sappiamo... se arriverà sarà davvero un'impresa, un'impresa però non impossibile per una squadra comunque forte come quella neroazzurra, ma soprattutto coesa.
E chissà che di questa squadra non torni a far parte anche Roberto Iannolo, dopo le tante illazioni degli ultimi giorni... lo sapremo, probabilmente, nelle prossime ore.
Uniti... per vedere come andrà a finire!

Nuova segnaletica

L'Assessore alla sicurezza, alla viabilità e alla polizia municipale del nostro Comune (chi è?), ha pensato bene, per la sicurezza di tutti noi, di porre questi segnali stradali nella zona di Piazza d'armi.

La cittadinanza, commossa, ringrazia.

La fotografia della domenica


L'unione fa la forza

La madrakata. Risultati e classifica 8° giornata (ritorno)


Queste le risposte esatte dell'8° concorso di ritorno de "La mandrakata":
1) 2-0
2) 5-1
3) Ponzo
4) Nessuno
5) Si
Questa la classifica odierna (in rosso chi ha giocato il jolly):
3 punti: toscofanclub, fantomas
1 punto: im1923
0 punti: epascal, d.k, mattewthemonster, mah, gila

Questa la classifica dopo 8 giornate (in rosso chi ha giocato il jolly):
17 punti: epascal
17 punti: fantomas
14 punti: toscofanclub
13 punti: im1923
12 punti: gila
11 punti: mah
7 punti: d.k
6 punti: mattewthemonster
3 punti: peo
0 punti: skyfo
Aggancio in vetta, con fantomas che raggiunge epascal al vertice della classifica; l'altro vincitore di giornata, toscofanclub, balza al 3° posto. Tutto invariato nelle retrovie.
Appuntamento a venerdì per i pronostici di Fontanabuona-Imperia.

domenica 26 febbraio 2012

Sondaggio. Vota il migliore contro la Culmv Polis



Col sondaggio odierno, vi invito a votare il miglior neroazzurro in campo contro la Culmv Polis: si vota nel box alla destra di questo post.

Alla chiusura del sondaggio (tra due giorni), ai primi 3 in classifica verranno assegnati, nell'ordine, 5, 3 e 1 punto.
A fine stagione, coi voti dei vari sondaggi, effettuati dopo ogni gara interna, verrà decretato il "Neroazzurro dell'anno" e seguirà in questo speciale concorso a Marco Di Placido, Gian Luca Bocchi, Roberto Iannolo ed ancora Roberto Iannolo, vincitori nelle 4 stagioni precedenti.La classifica attuale è la seguente:
21 punti: Balbo

18 punti: Iannolo

11 punti: Monti

9 punti: Gagliardi

8 punti: Daddi

7 punti: Ibojo

6 punti: Curabba

5 punti: Giovinazzo

1 punto: Gaggero

1 punto: Gagliano

1 punto: Lamberti

1 punto: Melis

1 punto: Papa
Votate!

23° giornata (8° ritorno). Imperia-CulmvPolis:5-1

Questo pomeriggio al “Nino Ciccione”, con fischio d'inizio dell'arbitro Francesco Savalla di Novara alle ore 15,00, l'Imperia affronta la CulmvPolis Genova.
Dopo la vittoria in Coppa Italia contro il Caravaggio, i ragazzi di Roberto Biffi tornano in campo alla ricerca della prima vittoria in Campionato del neo mister neroazzurro.
Ma quali sono gli obbiettivi del club di piazza d'armi, da qui a fine stagione? E, soprattutto, che accadrà a fine stagione? Sono queste le domande che si pongono i sostenitori neroazzurri, più che sapere quale sarà la formazione che scenderà in campo o se sarà possibile passare il turno di Coppa Italia.
L'atmosfera, infatti, è sempre più arroventata, alimentata ulteriormente dalla lettera degli ex calciatori della scorsa stagione (e, probabilmente, di alcuni di questa) nella quale la dirigenza imperiese è stata messa alle strette.
Facile immaginare che si giocherà in un'atmosfera irreale, dinanzi a pochi intimi e tante forze dell'ordine, allertate per evitare che la situazione trascenda... ben sapendo che, alla fine, il tutto potrebbe limitarsi all'invettiva ed allo striscione di contestazione... ma chi vuole sporcarsi la fedina penale, oltretutto per una società che pare ormai a fine corsa?
LA FORMAZIONE
Assente Nicholas Abedoy Ibojo per squalifica, in dubbio Paolo Lamberti, che ha un problema alla caviglia, potrebbe tornare in campo, dopo quattro gare e molte illazioni, Roberto Iannolo.
LA CRONACA
L'Imperia asfalta la CulmvPolis Genova e, complici le sconfitte di Vado e Finale, si porta al terzo posto ad una sola lunghezza dal Vado.
Giornata primaverile, terreno in ottime condizioni, sugli spalti poco meno di 200 spettatori.
Roberto Biffi schiera inizialmente questo undici: Giovinazzo in porta; in difesa, sugli esterni Eugeni e Geraci, al centro Monti e Ferrari; robo di centrocampo con Papa vertice basso e Balbo vertice alto, sugli esterni Ponzo e Gaggero; in attacco Daddi e Lamberti.
4' Al primo affondo l'Imperia passa in vantaggio: cross dalla destra di Gaggero per Ponzo il cui primo tiro al volo è respinto dal portiere genovese proprio sullo stesso Ponzo che ribadisce in rete. Primo gol stagionale per l' "Iron man" neroazzurro.
25' Seconda occasione, secondo gol: ancora un cross di Gaggero, raccolto questa volta da Daddi che, al volo, insacca. Decimo gol stagionale per "Cavallo pazzo":
Tutto qui il primo tempo: massimo risultato col minimo sforzo. Ad inizio ripresa l'Imperia scende con gli stessi giocatori di inizio gara.
49' Discesa sulla fascia sinistra di Ponzo, palla a Daddi che esegue una spledida rovesciata respinta da un difensore, la sfera termina sui piedi di Lamberti che infila la porta genovese.
60' Gaggero serve perfettamente Lamberti in area, ma l'attaccante di Ceva perde l'attimo e non conclude a rete.
61' Balbo lavora un pallone sulla tre quarti, serve Lamberti il cui immediato tiro dal limite finisce di poco fuori dall'incrocio dei pali.
63' Esce Gaggero ed entra Conrieri: esordio in prima squadra del giovane neroazzurro.
67' Esce Papa ed entra Gagliardi.
70' I geneovesi realizzano mil gol della bandiera con un tiro al volo di Di Somma, sul quale non può nulla Giovinazzo.
75' Atterramento in area ai danni di Daddi: sul dischetto va Lamberti, ma il suo tiro è respinto sul palo, la sfera è raccolta da Ferrari che realizza la sua quarta rete stagionale (sesta considerando le due realizzate in Copp Italia).
77' Esce Lamberti ed entra Melis.
81' Ubriacante azione di Gagliardi che dribbla tre avversari, entra in area ed infila il portiere in uscita: quarta rete stagionale per il giovane attaccante neroazzurro.
Sul 5-1 l'Imperia si ferma e porta a casa tre punti che la riportano a ridosso del secondo posto: la squadra è chiamata sotto la Gradinata Nord che anche questa domenica non ha mancato di sostenerla e di contestare in maniera feroce il Presidente Antonio Gagliano ed il Direttore Generale Michele Sinagra.
Appuntamento a mercoledì, in riva al Lago Maggiore, per la decisiva gara di Coppa Italia contro il Verbania. La squadra è pronta... la Dirigenza neroazzurra sarà in grado di essere alla sua altezza?
IMPERIA: Giovinazzo, Papa (69' Gagliardi), Eugeni, Ferrari, Monti, Geraci, Gaggero (63' Conrieri), Ponzo, Daddi, Balbo, Lamberti (79' Melis). All. Biffi
CULMVPOLIS: Bettinelli, Raso, Deodato (46' Moro), Marraffa, Paparella, Pagano (46' Jardi), Quattrocchi (63' Vinciguerra), Antonelli, Pigliacelli, Di Somma, Bevegni. All. Cipani
ARBITRO: Savalla di Novara

23° giornata (8° ritorno).




ARENZANO-VENTIMIGLIA: 0-0
BUSALLA-FEZZANESE: 0-0
FINALE-RIVASAMBA: 0-2. 2' Costa, 40' Fontana
FONTANABUONA-VELOCE: 3-3. 4' Daltoe (V), 37' Nappello (F), 45' Maisano (V), 57' Memoli (F), 73' Mendez (V), 75' rig. Romei (F)
IMPERIA-CULMVPOLIS: 5-1. 4' Ponzo (I), 25' Daddi (I), 49' Lamberti (I), 70' Di Somma (C), 75' Ferrari (I), 81' Gagliardi (I)
PONTEDECIMO-CAMPOMORONE: 0-0
SESTRI LEVANTE-CAIRESE: 2-0. 13' Quintana, 66' rig. Florio
VALLESTURLA-VADO: 2-1. 30' Roselli (Va), 63' rig. Martin (Val), 81' Romano (Val)
CLASSIFICA
Sestri Levante 52
Vado 40
Imperia 39
Finale 37
Vallesturla 35
Fezzanese 34
Veloce 33
Campomorone 32
Cairese 30
Rivasamba 30
Fontanabuona 27
Culmv Polis 25
Busalla 24
Ventimiglia 24
Pontedecimo 21
Arenzano 11

sabato 25 febbraio 2012

Il punto di Gian Burrasca



Archiviato il 22° turno di Campionato e i restanti recuperi di mercoledì, la classifica del Campionato di Eccellenza assume una fisionomia certa per gli obbiettivi in palio. Il Sestri Levante, vincendo di misura il recupero di mercoledi' nel derby con il Rivasamba, ipoteca il passaggio in D.
9 punti di vantaggio sul Vado secondo, a 8 partite dalla fine, hanno il sapore di una sentenza.
Molto interessante diventa adesso la corsa al secondo posto, utile ad accedere agli spareggi nazionali. Il Vado, passato il periodo piu' sfortunato che negativo, approfitta dei problemi dell'Imperia e si insedia stabilmente al secondo posto. Il margine sulla terza, il Finale, è di 3 punti, ma penso che i rossoblu dovranno tenere nella giusta considerazione una compagine, quella guidata da mister Buttu, in grandissima condizione e che non ha nulla da perdere.
La lotta per non retrocedere inizia a farsi calda e molto interessante.
Se per l'ultima posizione l'Arenzano sembra spacciato, la lotta per evitare i playout è di grandissimo interesse. Da Rivasamba (27 punti) fino a Pontedecimo (20 punti) la lotta sara' serrata fino all'ultima giornata.
Una delle squadre coinvolte in questa lotta, la CulmvPolis, sara' di scena domenica al "Nino Ciccione". Quella genovese, è una compagine rinnovata rispetto all'andata, dove tra l'altro seppe dare un dispiacere ai ragazzi di Alfredo Bencardino. Una sconfitta immeritata sicuramente, contro una squadra piu' debole di quella di adesso. Da allora sono stati inseriti diversi giocatori, tra i quali spicca quel Mirko Antonelli, centrocampista col vizio del gol, il cui nome fu accostato in estate alla campagna acquisti faraonica dell'Imperia. I genovesi, allenati da Leone Cipani, possono contare su alcuni giocatori di sicuro valore (oltre al gia' citato Antonelli, il centrocampista Pigliacelli e l'inossidabile Andrea Di Somma) e soprattutto su una carica agonistica molto importante. L'Imperia è reduce dalla vittoria in "Coppa Italia", utile se non altro a farne riassaporare il gusto . Infatti i nerazzurri saranno costretti all'impresa mercoledì prossimo in casa dei biancocerchiati del Verbania per passare ai quarti di finale. La vittoria per 1 a 0 equivale ad un pareggio ed i neroazzurri dovranno tornare necessariamente con la vittoria per inseguire un obiettivo dal grandissimo prestigio.
A questo punto si rendono decisive alcune scelte da parte di mister Roberto Biffi: schierare la miglior formazione contro la CulmvPolis, oppure far rifiatare alcuni dei titolari in vista della trasferta in riva al lago Maggiore di tre giorni dopo? Il secondo posto è ancora alla portata, ma comporterebbe un dispendio di energie che potrebbe pesare sulle prestazioni di "Coppa Italia". Inoltre, siamo sicuri che arrivare secondi sarebbe utile? Per passare in D, attraverso gli spareggi, bisognera' giocare fino a giugno inotrato... in questo momento sarebbe impensabile allungare la stagione di oltre un mese e mezzo... molto meglio finalizzare tutti gli sforzi su un obbiettivo piu' a breve scadenza come è la "Coppa Italia".
Un 'ultima riflessione, se mi è concessa, la vorrei riservare alla lettera-sfogo di alcuni giocatori della passata stagione.
Ad alcuni di loro va la mia totale solidarietà, visto che questa società ha avuto il cattivo gusto di prendere in giro molte persone con promesse da mercante e non mantenute.
Ad altri va la mia solidarietà, ma con riserva: mi riferisco, in questo caso, a quei giocatori che fanno ancora parte dell'attuale rosa. Sarebbe stato meglio fermarsi, viste le colpevoli mancanze di questa società, prima di intraprendere una nuova stagione con propositi di vittoria e senza vedere saldate le vecchie spettanze.
L'errore è comune per parecchi giocatori: per vedere saldati i vecchi rimborsi, decidono di continuare il rapporto, mettendo però a rischio, oltre alle vecchie spettanze, anche quelle nuove... Purtroppo per loro, al peggio non c'è mai fine.

Squalifiche


Squalificato un turno (4°infrazione) Nicholas Abedoy Ibojo.
Ammonizione con diffida (3° infrazione) per Pietro Daddi; ammonizione (2° infrazione) per Tobia Melis e per Marco Eugeni.

La terna arbitrale

Arbitro di Imperia-Culmv Polis (fischio d'inizio alle ore 15,00) sarà Francesco Savalla di Novara, coadiuvato da Giacomo Di Gangi e Roberto Grasso di Albenga.
L'arbitro piemontese dirigerà i neroazzurri per la prima volta nella sua carriera.

La mandrakata. 8° giornata (ritorno)


Ottava giornata del girone di ritorno de "La mandrakata", il concorso pronostici di Im1923.
Le modalità d'uso le conoscete e le potete rileggere qui.
Nei commenti a questo post dovete pronosticare, relativamente alla partita Imperia-Culmvpolis:
1) il risultato del 1° tempo (2 punti). Risposta: il punteggio.
2) il risultato finale (4 punti). Risposta: il punteggio.
3) il nome dell'eventuale primo marcatore nerazzurro (3 punti). Risposta: il nome del calciatore.
4) il nome dell'eventuale primo nerazzurro a prendere un cartellino giallo o rosso (3 punti). Risposta: il nome del calciatore.
5) se sarà assegnato almeno un calcio di rigore (1 punto). Risposta: SI o NO.
Ricordo che, in una delle 15 giornate, sarà possibile giocarsi un jolly: gli scommettitori, quando lo giocheranno, raddoppieranno il punteggio ottenuto in quel pronostico.
Quello che vi chiedo è di crearvi (se non lo avete ancora) un account google: questo mi faciliterà per poter stilare la classifica settimanale e vi permetterà di poter eliminare o modificare il pronostico fatto, prima della scadenza del termine fissato.
Per crearlo, basta andare nella pagina dove scrivete in vostri commenti o cliccare qui.In un minuto avrete il vostro account google, che potrete personalizzare con foto o altre belinate, andando su modifica profilo.
Chiunque vorrà iniziare a giocare da questa giornata, partirà dal punteggio dell'ultimo in classifica, cioè da 0 punti.
Pronosticate!
C'è tempo fino alle ore 15.00 di domenica.

venerdì 24 febbraio 2012

Che tristezza !



Ho appena ricevuto questa mail, che pubblico integralmente:

È triste e veramente difficile essere qua a scrivere, grazie a questo blog, la situazione che stiamo vivendo, ma è doveroso farlo, in quanto, più volte ormai da inizio anno, sono uscite dichiarazioni false da parte della società in merito ai rimborsi spesa.
Sono già passati 9 mesi dai festeggiamenti e dai saluti finali; ma le pendenze a nostro favore sono ancora oggi da saldare.
Abbiamo trascorso una stagione indimenticabile insieme.
Abbiamo vissuto momenti unici e stupendi che difficilmente rivivremo; allo stesso tempo, sale sempre più la rabbia, il disprezzo e la delusione nei confronti di una società che, nonostante le tante belle parole, ha saputo soltanto prenderci in giro rimando i pagamenti di settimana in settimana..... PER BEN 9 MESI.
Questa lettera è scritta al fine di mettere a conoscenza di coloro che amano l’Imperia calcio e la città, che i ragazzi della passata stagione, pur avendo centrato l’obiettivo prefissato del passaggio di categoria, hanno da avere ancora diverse mensilità, e che quindi saremo costretti a intraprendere vie legali.
FORZA IMPERIA....SEMPRE!!!!
P.S. “LA GENTE COME NOI NON MOLLA MAI !!!!!!!”
Un saluto particolare ai grandi Samurai, sempre nei nostri cuori!
La squadra della PROMOZIONE

Mio (inutile e forse scontato) commento:
E' veramente triste, deprimente ed umiliante per noi tutti sostenitori dell'Imperia calcio essere di nuovo qui a raccogliere simili testimonianze di ragazzi che hanno avuto la sfortuna (lo dico con tutto l'amore che ho per i nostri colori) di indossare la nostra casacca: mi era già accaduto nell'era del master, quando ho personalmente parlato con alcuni dei ragazzi di quelle sciagurate stagioni ed anche con un paio di genitori di quelli più giovani.
E' veramente triste, deprimente ed umiliante, anche perchè pensavamo che quella fosse una pagina triste da chiudere in fretta, ma da non dimenticare e, soprattutto, da non ripetere... ed invece...
Prima le parole durissime, sempre su Im1923, di Alfredo Bencardino e la presa di posizione (in suo favore) di Roberto Iannolo, poi le dimissioni del vice presidente Roberto Bonavia e del medico sociale Marco Bonelli ed infine lo "sciopero" dei calciatori di questa stagione.
Son passati 9 mesi, dicono i "ragazzi della Promozione", e non è stato partorito nulla, anzi pare ci saranno altri che, probabilmente, prima o poi lanceranno il loro grido di dolore e di rabbia...Che tristezza...
Aspettiamo la risposta (ed i fatti) di chi di dovere, nella speranza che, finalmente, in qualche modo, si possa chiudere in maniera positiva per tutti questa triste vicenda...

Pulcinella ed il Mago



Il segreto di Pulcinella è stato svelato ieri dal Secolo XIX: ma quale influenza, ma quale infortunio... Roberto Iannolo, presente mercoledì pomeriggio al "Nino Ciccione" ad assistere a Imperia-Caravaggio, ha rassicurato tutti che tornerà a breve a disposizione.
Secondo quanto riportato sul quotidiano, il "Mago", come tutti i suoi compagni di squadra, deve ancora percepire alcuni mesi di rimborsi spese: ora, però, parrebbe che il Presidente Gagliano abbia trovato qualche nuovo sponsor (?????????) e, pertanto, Roberto Iannolo tornerà magicamente a disposizione... questa la versione, come detto, del Secolo XIX...
A margine, si dice che l'attaccante Fabio Vignaroli (ex attaccante di Modena, Como, Salernitana, Como e Lazio) da qualche giorno ha ripreso ad allenarsi coi neroazzurri e pareva sul punto di essere tesserato, nel caso in cui non fosse stato trovato un accordo con Roberto Iannolo... metto i puntini di sospensione per non commentare...

La prossima avversari: Culmv Polis




La Culmv Polis di mister Leone Cippani è attualmente 12° in classifica ed ha totalizzato 25 punti, frutto di 6 vittorie (2 in casa e 4 in trasferta), 7 pareggi (4 in casa e 3 in trasferta) e 9 sconfitte (5 in casa e 4 in trasferta).
I gol fatti sono 37 (17 in casa, 20 in trasferta) e quelli subiti 45 (22 in casa e 23 in trasferta).
Cannonieri Bianco-Blu:
6 RETI: Di Somma e Scordo
5 RETI: Quattrocchi
3 RETI: Corallo e Pigliacelli
2 RETI: Antonelli e Ruocco
1 RETE: Arrache, Ballabene, Basciano, F. Bevegni, Marraffa, Pagano, Paparella e Sangiuliano
1 AUTORETE A FAVORE: Ferron (Vallesturla)
La gara d'andata era terminata 1-0 per i genovesi.
La Culmv Polis è la Società nata dall'unione di due squadre: la C.U.L.M.V. (Compagnia Unica Lavoratori Merci Varie) e Polis (la squadra della Polizia di Genova): le due società si sono fuse nel giugno del 2007. L'Imperia non ha mai giocato contro la nuova Società, ma con entrambe le due "generatrici". Contro la Polis Genova nella stagione 2004/2005 e nella stagione 2005/2006 (entrambe Campionato di Eccellenza): il bilancio è di 2 vittorie, 1 pareggio ed 1 sconfitta.Contro la Culmv Genova nella stagione 1991/1992 e nella stagione 1992/1993 (entrambe Campionato di Promozione): il bilancio è di 3 pareggi ed 1 sconfitta.

giovedì 23 febbraio 2012

Baffo, tabacco e cenere


Il mercoledì delle ceneri vede ridurre in cenere, a mio avviso, le speranze dell'Imperia calcio di poter ambire alla promozione in Serie D, se mai qualcuno ancora ne nutrisse ancora... anzi, forse uno c'è, uno coi baffi, che è sempre così ottimista...
I risultati dei recuperi della 20° giornata di Campionato pongono i neroazzurri a ben 13 lunghezze di distacco dal Sestri Levante (con ormai un piede e mezzo in Serie D), a 4 dal secondo posto, occupato dal Vado: ma non solo, in quanto i ragazzi di Roberto Biffi sono pure stati scavalcati al terzo posto dal sempre più sorprendente (ma non troppo) Finale di Pietro Buttu, che sta facendo un girone di ritorno ai ritmi di quello della passata stagione.
A voler vedere il bicchiere mezzo pieno (si fa per dire), la quota play out resta a 11 punti di distanza, dove c'è la Culmvpolis, nostra prossima avversaria al "Nino Ciccione": una vittoria neroazzurra vorrebbe voler dire salvezza sul campo quasi matematica, mentre un'altra salvezza, quella societaria resta sempre assai nebulosa.
Anche l'altra porta che potrebbe portare il club di piazza d'armi al Paradiso della Serie D, pare essere chiusa dall'1-0 di ieri pomeriggio, che obbligherà l'Imperia, mercoledì prossimo, a vincere in casa del Verbania, capolista del girone A di Eccellenza Piemontese con 5 punti di distacco dal Borgomanero.
Servirebbe un'impresa, un'Imperia al completo (e mercoledì rientranno in un botto solo Pietro Daddi, Marco Eugeni, Tobia Melis, Bruno Raguseo e, chissà, Roberto Iannolo), ma soprattutto con la mente sgombra, anche se quella vista ieri pomeriggio , contro un modesto e forse demotivato Caravaggio, non è certo dispiaciuta per l'impegno profuso.
Priva di Pietro Daddi squalificato, con Paolo Lamberti uscito anzitempo per un problema alla caviglia e con Roberto Iannolo dato per malato, ma sulla via della guarigione, c'è voluto il gol del goleador di scorta, Enzo Ferrari, alla quinta realizzazione stagionale tra Campionato (39 e Coppa Italia (2)... non male per un difensore.
Staremo a vedere come andrà a finire.
Di certo è finito, come ormai noto, il feeling tra la Dirigenza neroazzurra ed i Moschettieri dimezzati: oggi, il Moschettiere senza baffi ha pensato bene di chiamare a sua difesa una quindicina tra poliziotti, agenti della Digos e Vigili Urbani... c'è da chiedersi di chi o di cosa avesse paura... Probabilmente sarà così fino a fine stagione, per una possibile fine ingloriosa di questa sua avventura in piazza d'armi, salvo colpi di coda (o di baffi) finali...

Coppa Italia. Il quadro completo

I risultati di tutti i gironi della fase Nazionale di Coppa Italia (in maiuscolo le squadre già qualificate):

GIRONE A
Caravaggio - Verbania 1-2
Imperia - Caravaggio 1-0
Verbania - Imperia (29/02/12)
Classifica
Verbania 3
Imperia 3
Caravaggio 0

GIRONE B
Real Vicenza - Manzanese 0-0
Fersina Perginese - Real Vicenza 1-0
Manzanese - Fersina Perginese (29/02/12)
Classifica
Manzanese 1
Real Vicenza 1
Fersina Perginese 0

GIRONE C
PISA SPORTING CLUB - Castellarano 2-1 / 2-2

GIRONE D
San Sisto - TOLENTINO 0-2 / 0-0

GIRONE E
Torres - Rieti 3-2 (rit. 29/02/12)

GIRONE F
Termoli - Sulmona 0-0 (rit. 29/02/12)

GIRONE G
Savoia - Bisceglie 1-2
Atletico Potenza - Savoia 3-0
Bisceglie - Atletico Potenza 29/02/12
Classifica
Atletico Potenza 3
Bisceglie 3
Savoia 0

GIRONE H
SOVERATO - Real Avola 3-0 / 2-1

Settore giovanile. Juniores


Bella prova di carattere dei baby nerazzurri.
Un'Imperia ancora alle prese con problemi di organico affronta una trasferta non facile con:
Calzia, Pelassa, Conrieri, Nalbariu, Bonifazio, Aloi, Pasha, Aroro, Conti, Faedo, Vecchiotti; a disposizione: En Nouri, Gagliardi, Garello, Crescente.
L'Imperia inizia la partita facendo prolungato possesso palla con tentativi di servire in profondità le punte mentre i genovesi si affidano a rapide ripartenze.
Il tutto porta a due tentativi velleitari dei padroni di casa ed al 7' alla rete di Faedo che servito perfettamente da Aroro mette sotto la traversa dal limite dell'area.
Il gioco pare saldamente nelle mani dell'Imperia che occupa la metà campo avversaria ma al 22' con una punizione battuta a sorpresa da centrocampo i padroni di casa trovano impreparati i difensori ed il portiere e con Pesce trovano un pareggio beffardo.
Un minuto dopo è Conti che liberato da un fitto fraseggio offensivo con freddezza riporta avanti l'Imperia.
L'ultimo quarto d'ora del primo tempo vede l'assalto dei genovesi che dopo vari tentativi con cross in area sempre ben controllati dai difensori e dal portiere al 38' su mancato rinvio della difesa trovano Canobbio sottomisura che mette sotto la traversa malgrado il tentativo disperato di Calzia.
Al 45' è ancora Aroro che serve Faedo che supera il portiere con un pallonetto splendido: 3 - 2 alla fine del primo tempo.
La ripresa si apre con l'Imperia che vuole chiudere la partita.
Al 2' azione sulla fascia destra Conrieri - Faedo con cross teso per Pasha che in solitudine devia di poco a lato.
Al 6' è Pasha che salta un uomo e dal limite colpisce l'incrocio dei pali.
I primi venti minuti sono un assolo dell'Imperia che non riesce però a concretizzare e come spesso succede su una ripartenza la Virtus trova un calcio di rigore dopo che Bambara viene atterato da Aloi appena dentro l'area.
E' Pesce che tira a fil di palo e benchè la palla sia toccata dal portiere trova il nuovo pareggio. Al 26' 3 - 3.
La partita diventa più fisica e l'arbitro ha il suo bel d'affare a controllare il gioco.
I capovolgimenti di fronte sono repentini e al 38' Vecchiotti serve Pasha sulla sinistra, salta il diretto avversario e serve centralmente al limire Aroro che con calma coglie l'angolino alto con un tiro bellissimo.
Il clima si scalda ulteriormente e sulla pressione genovese le ripartenze nerazzurre sono pericolosissime.
Al 43' è ancora Pasha lanciato da Conrieri che viene atterrato dal portiere avversario fuori area con espulsione dello stesso.
La partita viene chiusa da Conti al 47' che segna con un preciso diagonale da dentro l'area il definitivo 5 - 3 dopo che in precedenza lo stesso Conti e Nalbariu avevano fallito due occasioni ben più facili.
E' stata un'Imperia che ha mostrato di possedere, oltre a quelle già conosciute, anche qualità morali e caratteriali non sempre fatte vedere.
Fa piacere sottolineare che i ragazzi nello spogliatoio hanno caldamente salutato e fatto i dovuti "in bocca al lupo" a Eno Pasha che subito dopo è partito dal C. Colombo per recarsi al raduno della rappresentativa nazionale albanese under 18 dove è stato convocato per la prima volta; lo stesso giocatore è sotto osservazione della Lazio che lo ha richiamato per altri tre giorni a Formello dopo averlo già avuto in visione tre settimane fa.
E' un'ulteriore dimostrazione del buon lavoro svolto da Decesari con il proprio staff tecnico che ha creato una formazione, formata da elementi molto giovani per la categoria, che evidenzia ottime individualità in tutti i reparti ed una notevole solidità di squadra.

Settore giovanile. Juniores


La formazione scesa in campo sabato scorso contro la VirtuSestri.
In piedi: CALZIA, PELASSA, CONRIERI, NALBARIU, BONIFAZIO, ALOI, PASHA, ARORO, DECESARI (ALL), PAPAMARINO (VICE ALL)
Accosciati: CRESCENTE, GARELLO, GAGLIARDI C., EN NOURI, VECCHIOTTI, FAEDO, CONTI

mercoledì 22 febbraio 2012

Coppa Italia. Imperia-Caravaggio: 1-0


Questo pomeriggio alle ore 14,30, al "Nino Ciccione", l'Imperia affronta l'U.S. Caravaggio, nella seconda gara del mini-girone di qualificazione della Coppa Italia nazionale.
Dopo l'esito della prima gara, nella quale si è imposto il Verbania per 1-2 in casa dei bergamaschi, i neroazzurri di Roberto Biffi cercano la vittoria, possibilmente con due gol di scarto, per poi giocarsi la qualificazione in riva al Lago Maggiore mercoledì prossimo.
La compagine di Emanuele Finazzi (2° in classifica nel girone B di Eccellenza Lombarda) ha vinto la Coppa Italia Lombarda dopo aver sconfitto ai calci di rigore la Sestese.
Gara inedita tra le due compagini e, come detto in questo post, interessante da un punto di vista "storico", in considerazione, come molti forse non sapranno, delle origini bergamasche del club di Piazza d'armi.
LA FORMAZIONE
Assente per squalifica il bomber Pietro Daddi, Marco Eugeni, Tobia Melis e Bruno Raguseo e per "ragioni oscure" (ma oggi si confermava l'ipotesi-influenza) Roberto Iannolo, l'Imperia schiera inizialmente questo undici: Giovinazzo in porta; in difesa, al centro Ferrari e Monti, sugli esterni Ibojo e Geraci; a centrocampo Papa e Gagliardi centrali, sugli esterni Ponzo e Stamilla; in attacco Balbo a supporto dell'unica punta Lamberti.
LA CRONACA
L'Imperia vince di misura (1-0) e, pertanto, per passare il turno, dovrà vincere a Verbania, mercoledì prossimo, in virtù del fatto che i piemontesi, a parità di punti e differenza reti, hanno realizzato un gol in più.
Giornata primaverile, battuta da un forte vento, sugli spalti un centinaio di spettatori, terreno in ottime condizioni.
La prima frazione gioco è equilibrata e combattuta, senza però grosse occasioni da reti: le emozioni, invece, sono soprattutto nel secondo tempo.
7' Triangolazione tra Balbo (il migliore tra i neroazzurri) e Ponzo che restituisce la sfera al capitano di giornata, il cui tiro colpisce l'esterno del palo destro della porta bergamasca
17' Pericoloso affondo dei biancorossi, con la palla che giunge sui piedi di Ambrosoni, la cui conclusione, però, termina sopra la traversa
28' Gagliardi recupera palla a metà campo, serve Ponzo il cui cross in area è colpito di testa da Lamberti: la sfera, respinta coi pugni da Desperati, giunge sulla testa di Stamilla che infila in rete, ma l'arbitro annulla per fuorigioco
32' Punizione calciata da Papa e colpita di testa da Lamberti: la palla esce di poco sopra la traversa
38' Bella manovra neroazzurra. Balbo serve Papa che passa a Balbo: il talentuoso attaccante neroazzurro entra in area e serve Gagliardi, ma la sua conclusione, da buyona posizione finisce sopra la traversa
45' Il Caravaggio sfiora il vantaggio: cross in area di Migliorati, liscio difensivo neroazzurro, la sfera giunge sui piedi di Biava che tira a botta sicura, ma Giovinazzo è prodigioso e respinge di pugno
La prima frazione termina 0-0
Ad inizio ripresa, esce Stamilla (fino a quel momento evanescente) ed entra Gaggero.
46' Complice una folata di vento, la palla calciata da Gaggero giunge sui piedi di Monti che si trova un pallone invitante in mezzo all'area, ma conclude in maniera pessima e sfuma l'occasione
51' E' Gagliardi a mangiarsi il gol del vantaggio: tutto solo al centro dell'area, servito da Papa, calcia debolmente tra le braccia di Desperati
63' Imperia in vantaggio: calcio di punizione di Balbo ed incornata vincente di Ferrari, alla quinta realizzazione stagionale tra Campionato e Coppa Italia
70' Esce Lamberti (claudicante) ed entra Cinquepalmi
75' Ottima occasione per Gaggero che entra in area, ma conclude in maniera fiacca
E' l'ultima vera emozione della partita che termina con la meritata vittoria dei neroazzurri.
Da segnalare solo l'esordio, a 10 minuti dal termine, di Conrieri, che subentra a Gagliardi
Appuntamento a mercoledì prossimo per la gara contro il Verbania, al termine della quale si deciderà chi accederà ai quarti di finale di Coppa Italia.
IMPERIA: Giovinazzo, Ibojo, Monti, Ferrari, Gagliardi (79' Conrieri), Papa, Geraci, Ponzo, Stamilla (46' Gaggero), Lamberti (70' Cinquepalmi), Balbo. All. Biffi
CARAVAGGIO: Desperati, Migliorati, Crippa (53' Riboli), Zucchinali, Brugali, Lazzarini, Facchinetti, Ambrosoni, Cantore (61' Fumagalli), Tagliente (67' Cataldo), Biava. All. Finazzi
ARBITRO: Garofalo di Vibo Valentia
(fotografia tratta da puntoimperia.it)

20° giornata (5° ritorno). Risultati, marcatori e classifica




ARENZANO-FINALE: 0-1. 54' Perlo
CAIRESE-CULMVPOLIS: 2-0. 5' Torra, 54' Andorno
FEZZANESE-FONTANABUONA: 3-1. 8' e 66' Baudi (Fe), 45' Nappello (Fo), 54' Cafà (Fe)
RIVASAMBA-SESTRI LEVANTE: 1-2. 35' rig. Florio (S), 58' Ruffino (R), 75' Venturini (S)
VADO-BUSALLA: 4-0. 22' e 75' Roselli, 28' Scarfò, 79' Pelle
VELOCE-VALLESTURLA: 2-2. 22' Doffo (Ve), 61' Maisano (Ve), 80' e 85' rig. Martin (Va)
VENTIMIGLIA-PONTEDECIMO: 1-0. 82' Tursi
CLASSIFICA
Sestri Levante 49
Vado 40
Finale 37
Imperia 36
Fezzanese 33
Vallesturla 32
Veloce 32
Campomorone 31
Cairese 30
Rivasamba 27
Fontanabuona 26
Culmv Polis 25
Busalla 23
Ventimiglia 23
Pontedecimo 20
Arenzano 10

Noi... bergamaschi


L'Imperia affronta per la prima volta nella sua storia il Caravaggio ed in precedenza aveva affrontato una sola volta una squadra bergamasca, la Virescit Boccaleone, nella stagione 1981/1982, Campionato di Serie C2, (alcune immagini della gara d'andata la potete rivedere cliccando qui) compagine che retrocesse proprio per colpa dei neroazzurri in un finale di Campionato al cardiopalma, che ho ricordato in questo post.
Ma c'è una cosa che lega in maniera indissolubile il club di Piazza d'armi a Bergamo: il primo Presidente della storia imperiese, il Ragionier Massimo Valentini (nella fotografia a fianco), era di origini bergamasche.
Inoltre, anche se non è certo, pare che i colori neroazzurri adottati dall'Imperia calcio potrebbero essere stati scelti proprio in omaggio al proprio massimo dirigente: correva l’anno 1923 e tre anni prima l’Atalanta aveva adottato, proprio, questi colori sociali.
Pota pota pota!!!

La prossima avversaria: Unione Sportiva Caravaggio



L'Unione Sportiva Caravaggio è una delle società calcistiche di Caravaggio (BG) ed è stata fondata nel 1922.
COLORI SOCIALI: Bianco-rosso
CAMPO SPORTIVO: Stadio Comunale, sito a Caravaggio (BG) in via Olimpica 1 (capienza 2.400 spettatori). Terreno in erba naturale
SITO INTERNET: /
PRESIDENTE: Luigi Mombrini
VICE PRESIDENTE:
DIRETTORE SPORTIVO:
ALLENATORE: Emanuele Finazzi
LA ROSA
PORTIERI: Desperati Mauro, Stroppa Matteo
DIFENSORI: Migliorati Mattia, Riboli Michele, Crippa, Zucchinali Daniel, Fumagalli Mirko, Lazzarini Mickael, Locatelli
CENTROCAMPISTI: Ambrosoni Matteo, Gamba Sergio, Cataldo, Brugali, Tagliente, Facchinetti Paolo
ATTACCANTI: Bianchi Luca, Lleshaj, Cavalleri, Trovesi, Biava, Iorio Luigi
Il Caravaggio, inserito nel girone B di Eccellenza lombarda, è attualmente al secondo posto in classifica a punti di distacco dalla capolista.
Nella prima gara del triangolare di Coppa Italia il Caravaggio è stato sconfitto dal Verbania.

martedì 21 febbraio 2012

Arrivano i nostri!!!

Risolta la grana rimborsi: è arrivata la grana!




Impara l'arte

Gli amici della sezione Roma dei Samurai Ultras Imperia, tempo fa, sul loro blog, avevano aperto una rubrica intitolata "Impara l'arte".
La riesumo per mostrare un filmato spettacolare (messo in rete da Olivier della BSN) di una partita indimenticabile per chi, della Gradinata Nord, era presente allo "Stade Louis II" di Monaco, una "prestazione" memorabile della Brigade Sud Nice.
Accendete le casse e spalancate le orecchie e gli occhi... da paura!

video

Classifica marcatori

19 RETI: Martin (Vallesturla)
13 RETI: Capra (Finale), Romei (Fontanabuona)
11 RETI: Fontana (Rivasamba), Florio (Sestri Levante), Quintavalle (Veloce)
10 RETI: Iannolo (Imperia)
9 RETI: D'Isanto (Campomorone), Saoud (Fezzanese), Perlo (Finale), Daddi (Imperia), Roselli (Vado), Mendez (Veloce)
8 RETI: Rivieccio (Campomorone), Prunecchi (Pontedecimo/5 con Ventimiglia), Quintana (Sestri Levante), Grabinsky e Marelli (Vado)
7 RETI: Battaglia (Arenzano), Lobascio (Busalla)
6 RETI: De Lucia (Campomorone), Di Somma e Scordo (Culmvpolis), Memoli (Fontanabuona), Ferrara e Pereyra (Pontedecimo)
5 RETI: Quattrocchi (Culmv Polis), Nicolini (Rivasamba), Mosti (Sestri Levante), Gandolfo (Vallesturla)
4 RETI: Morando (Busalla), Andorno, Buelli e Torra (Cairese), Flagiello, Maggiore e Salvetti (Fezzanese), Biggio (Fontanabuona), Russo (Rivasamba), Tarsimuri e Venturini (Sestri Levante), Pastorino (Vado), Maisano (Veloce)
3 RETI: Balestrero (Arenzano), Spinelli (Busalla), Curabba (1 con Imperia) (Cairese), Ferrando (Campomorone), Corallo e Pigliacelli (Culmv Polis), Ponte (Fezzanese), Gazzano (Finale), Ferrari e Gagliardi (Imperia), Balestracci (Pontedecimo), Costa e Oneto (Rivasamba), Arnulfo (Sestri Levante), Rosset e Scarfò (Vado), Gandolfo e Lanati (Vallesturla), Doffo (Veloce), Molinaro e Tursi (Ventimiglia)
2 RETI: Cardi, Crapisto e Virgili (Arenzano), Aloe (1 con Arenzano), Porcella e Prestia (Busalla), Barone, Di Pietro, Faggion e Lauro (Cairese), Madaio (Campomorone), Antonelli e Ruocco (Culmvpolis), Angella (Fezzanese), Castorina e Okseti (Finale), Asimi e Nappello (Fontanabuona), Piroli e Stamilla (Imperia), Boccardo e Fioretti (Pontedecimo), Adani, Scarsi e Termini (Sestri Levante), Arena, Casalino e Rampini (Vado), Ranieri (Vallesturla), Bresci e Ormenisan (Veloce), Mamone, Miceli e Rea (Ventimiglia)
1 RETE: F. Baroni, Bonadies, Carpignano, Perasso e Profumo (Arenzano), Colladon e Repetto (Busalla), Dini, Laudisi, Nonnis, G.Russo e Spozio (Cairese), Balestrino, Cappellano e Morasso (Campomorone), Arrache, Ballabene, Basciano, F. Bevegni, Marraffa, Pagano, Paparella e Sangiuliano (Culmvpolis), Fiocchi, Imenez e Maggiore (Fezzanese), Buttu, Guardone, Kryemadhi, Olivieri, Puddu, Recagno, Sancinito, Scalia e Tornatore (Finale), M. Bacigalupo, Oneto e Veloce (Fontanabuona), Balbo, Lamberti e Raguseo (Imperia), Bucchieri, Capozza (Pontedecimo), Caponera, Ghiggheri, Lasagna e Mazzachiodi (Rivasamba), Molinari, Paternò e Sabbione (Sestri Levante), Aprile, Compagnone e Porrata (Vado), Busincu e Ferron (Vallesturla), Costagli, Galliano e Glauda (Veloce), Amadei, Anfosso, Aretuso e Grifo (Ventimiglia)
1 AUTORETE: Sanfilippo (Fontanabuona) pro Arenzano, Ferron (Vallesturla) pro Culmv Polis

lunedì 20 febbraio 2012

Voglio proprio vedere come va a finire


Un punticino, quello conquistato ieri in extremis nel freezer di Carcare, che serve ad incrementare il distacco dalla zona play out, quello che, a mio modestissimo parere, è ormai l'obbiettivo stagionale, cioè la salvezza: ora sono 11 i punti che ci separano dalla Culmv Polis, nostra prossima avversaria al "Nino Ciccione", anche se i genovesi e tutte le altre squadre del Campionato (eccezion fatta per il Campomorone) mercoledì giocheranno il recupero della 20° giornata e, pertanto, la classifica potrebbe accorciarsi.
Un margine rassicurante, ma la "cura" Roberto Biffi (ma si potrebbe invece definire dieta, visti i magri risultati) ha fruttato 2 miseri punticini in 3 gare giocate contro formazioni di media classifica e, quindi, vedremo "come andrà a finire".
Mentre le altre squadre del nostro girone giocheranno il recupero, i neroazzurri saranno impegnati nella prima gara del mini-girone eliminatorio di Coppa Italia, contro i bergamaschi del Caravaggio, sconfitti di misura (1-2) nell'esordio contro il Verbania: si potrebbe discutere sulle possibilità di proseguire nella manifestazione, ma ormai di quello che avviene sul campo interessa ben poco alla maggior parte della tifoseria.
Quello che preme a tutti è sapere "vedere come andrà a finire", cioè quello che accadrà a partire da fine aprile, al termine del Torneo di Eccellenza.
E molti ormai son quelli che "voglion proprio vedere come va a a finire" un'altra vicenda.
Nel mondo investigativo da sempre 3 indizi corrispondono ad una prova.
1°, 2° e 3° indizio: Fezzanese-Imperia, Campomorone-Imperia ed ora Cairese-Imperia.
Nelle ultime 3 gare disputate dai neroazzurri non ha mai giocato (e neppure si è seduto in panchina) il capitano imperiese Roberto Iannolo: un'assenza non da poco, poichè "Il mago" è... "Il mago".
4° indizio: Come noto, subito dopo le dimissioni di Alfredo Bencardino, Roberto Iannolo, con un messaggio su Im1923, si era schierato dalla parte del mister neroazzurro, contraddicendo le affermazioni del Presidente Antonio Gagliano che affermava che la squadra aveva chiesto la testa di "Ruspa".
Quindi, o è un febbrone da cavallo che sta bloccando "Il Mago" nel letto di casa sua, come dice la versione ufficiale, oppure tre indizi più un altro fanno non una prova ma una certezza, cioè che Roberto Iannolo è stato silurato.
Non sarebbe mica male, eh? Un'altra perla dei Moschettieri dimezzati che, dopo aver liquidato nel modo che sappiamo, un'altra bandiera imperiese, Gian Luca Bocchi (231 presenze e 5 Campionati vinti!) ora ha fatto fuori il calciatore più prolifico della storia del club di piazza d'armi (ad oggi, 117 gol in 238 presenze!).
Poi non sarà così, saranno solo chiacchiere, non andrà a finire così mestamente la carriera del "Mago" con la casacca neroazzurra... noi siam qui pronti ad aspettare e "vedere come va a finire".

La mandrakata . Risultati e classifica

Queste le risposte esatte del 7° concorso di ritorno de "La mandrakata":
1) 1-1
2) 2-2
3) Ferrari
4) Ibojo
5) Si
Questa la classifica odierna (in rosso chi ha giocato il jolly):
2 punti: gila
1 punto: toscofanclub
0 punti: epascal, mattewthemonster, d.k, fantomas, im1923

Questa la classifica dopo 7 giornate (in rosso chi ha giocato il jolly):
17 punti: epascal
14 punti: fantomas
12 punti: im1923
12 punti: gila
11 punti: mah
11 punti: toscofanclub
7 punti: d.k
6 punti: mattewthemonster
3 punti: peo
0 punti: skyfo

Domenica ancora una volta "bloccata", con la classifica che resta, di fatto, invariata, col solo gila che fa un piccolo balzo in avanti.
Appuntamento a venerdì per i pronostici di Imperia-Cumvpolis.

Video. Voglio proprio vedere come va a finire

video
Il video di gigheland relativo a Cairese-Imperia.

domenica 19 febbraio 2012

22° giornata (7° ritorno). Cairese-Imperia: 2-2

Questo pomeriggio alle ore 15,00, agli ordini di Alessandro Meleleo di Casarano, l'Imperia di Roberto Biffi affronta la Cairese di Mario Benzi, sul terreno sintetico del "Candido Corrent" di Carcare.
La compagine neroazzurra, alle prese con una crisi societaria ed anche tecnica e contestata pesantemente dai propri sostenitori, riposti i sogni di gloria, al di là delle dichiarazioni di facciata, deve concentrarsi sul Campionato e tentare di racimolare quei punti che le mancano per ottenere la salvezza, a mio modesto avviso, obbiettivo non così certo da raggiungere, se andiamo a vedere gli ultimi risultati.
L'Imperia, infatti, è infatti reduce da due sconfitte (in casa contro il Rivasamba ed in trasferta contro il Campomorone) ed un pareggio (in casa contro la Fezzanese) e, con una gara in più disputata, vede la zona play out a 10 lunghezze: un margine che dovrebbe essere rassicurante, ma con una situazione che pare possa esplodere da un momento all'altro, sarà meglio racimolare alla svelta quei punticini necessari a mantenere la Categoria, in attesa di sapere cosa poi accadrà questa estate, che si annuncia rovente.
L'Imperia e la Cairese si affrontano in terra valbormidese per la quindicesima volta nella loro storia. Molti gli ex neroazzurri in campo: l'allenatore Mario Benzi, il difensore Alessio Barone, il centrocampista Moreno Curabba e l'attaccante Davide Andorno.
LA FORMAZIONE
Nessuno squalificato tra i neroazzurri, l'unica incognita pare essere legata alla presenza di Roberto Iannolo, ufficialmente assente da due gare per un influenza.
Roberto Biffi potrebbe riconfermare a grandi linee la formazione schierate nelle ultime due partite.
LA CRONACA
Giornata invernale, con la tribuna ed il rettangolo di gioco circondate dal ghiaccio, sugli spalti un centianio di spettatori, con rappresentanza di sostenitori imperiesi.
Roberto Biffi presenta questo undici: Giovinazzo in porta; in difesa Ibojo ed Eugeni sugli esterni, Monti e Ferrari centrali; a centrocampo, sugli esterni, Ibojo e Gagliardi sugli esterni, assieme a Ponzo, Geraci e Papa; in attacco, Daddi e Lamberti.
Neanche il tempo di sistemarsi in campo, che La Cairese passa in vantaggio, al 3', grazie ad una rete realizzata da Lauro con un colpo di testa su cross di Dini.
Pareggio neroazzurro al 20': calcio d'angolo ed incornata vincente di Ferrari, alla terza realizzazione stagionale.
La prima frazione di gioco termina sul risultato di 1-1.
Ad inzio ripresa esce Gagliardi ed entra Gaggero.
I padroni di casa tornano in vantaggio, ad inizio ripresa, al grazie ad una rete realizzata da Torra che, al 48', infila Giovinazzo con un preciso diagonale.
L'Imperia si getta in attacco alla ricerca del pareggio, ma presta il fianco agli attacchi in contropiede della Cairese, che sfiora il gol in alcune occasioni.
Al 53' entra Stamilla per Ibojo.
Quando ormai la vittoria dei gialloblù sembra quasi certa, l'arbitro assegna un rigore assai contestato all'Imperia, per un fallo di mani in area su tiro di Lamberti: si incarica della trasformazione Daddi, Binello respinge la prima conclusione dell'attaccante neroazzurro che, sulla corta respinta, insacca e realizzata la sua nona rete stagionale.
2-2 il risultato finale, per un'Imperia che ormai non sa più vincere.
Appuntamento, ora, a mercoledì prossimo, quando l'Imperia affronterà il Caravaggio nella sua prima gara del mini-girone di Coppa Italia nazionale.
CAIRESE: Binello, Dini, Nonnis, Cirio, Iacopino, Torra (78' Buelli), Curabba, Andorno (72' Giribone), Laudisi, Spozio, Lauro. All. Benzi
IMPERIA: Giovinazzo, Ibojo (53' Stamilla), Eugeni, Monti, Ferrari, Papa, Gagliardi (46' Gaggero), Geraci, Daddi, Lamberti, Ponzo. All. Biffi
ARBITRO: Meleleo di Casarano

22° giornata (7° ritorno). Risultati, marcatori e classifica



CAIRESE-IMPERIA: 2-2. 2' Lauro (C), 20' Ferrari (I), 48' Torra (I), 87' rig. Daddi (I)
CAMPOMORONE-BUSALLA: 2-0. 62' e 83' D'Isanto
CULMVPOLIS-FONTANABUONA: 2-3. 20' Romei (F), 35' e 85' Di Somma (C), 65' rig. Memoli (F), 70' Asimi (F)
FEZZANESE-SESTRI LEVANTE: 1-1. 14' Florio (S), 65' Ponte (F)
RIVASAMBA-PONTEDECIMO: 1-2. 35' Fioretti (P), 60' Balestracci (P), 88' rig. Russo (R)
VADO-FINALE: 1-1. 50' Marelli (V), 85' rig. Capra (F)
VELOCE-ARENZANO: 1-0. 78' Mendez
VENTIMIGLIA-VALLESTURLA: 1-1. 1' rig. Martin (Va), 24' Miceli (Ve)

CLASSIFICA
Sestri Levante 46
Vado 37
Imperia 36 *
Finale 34
Vallesturla 31
Veloce 31
Campomorone 31 *
Fezzanese 30
Rivasamba 27
Cairese 27
Fontanabuona 26
Culmv Polis 25
Busalla 23
Ventimiglia 20
Pontedecimo 20
Arenzano 10
* 1 gara in più


La mandrakata. 7° giornata (ritorno)



Settima giornata del girone di ritorno de "La mandrakata", il concorso pronostici di Im1923.
Le modalità d'uso le conoscete e le potete rileggere qui.
Nei commenti a questo post dovete pronosticare, relativamente alla partita Cairese-Imperia:
1) il risultato del 1° tempo (2 punti). Risposta: il punteggio.
2) il risultato finale (4 punti). Risposta: il punteggio.
3) il nome dell'eventuale primo marcatore nerazzurro (3 punti). Risposta: il nome del calciatore.
4) il nome dell'eventuale primo nerazzurro a prendere un cartellino giallo o rosso (3 punti). Risposta: il nome del calciatore.

5) se sarà assegnato almeno un calcio di rigore (1 punto). Risposta: SI o NO.
Ricordo che, in una delle 15 giornate, sarà possibile giocarsi un jolly: gli scommettitori, quando lo giocheranno, raddoppieranno il punteggio ottenuto in quel pronostico.
Quello che vi chiedo è di crearvi (se non lo avete ancora) un account google: questo mi faciliterà per poter stilare la classifica settimanale e vi permetterà di poter eliminare o modificare il pronostico fatto, prima della scadenza del termine fissato.
Per crearlo, basta andare nella pagina dove scrivete in vostri commenti o cliccare qui.In un minuto avrete il vostro account google, che potrete personalizzare con foto o altre belinate, andando su modifica profilo.
Chiunque vorrà iniziare a giocare da questa giornata, partirà dal punteggio dell'ultimo in classifica, cioè da 0 punti.
Pronosticate!
C'è tempo fino alle ore 14.30 di domenica.

sabato 18 febbraio 2012

Anticipo


Nell'anticipo della 22° giornata, Vado e Finale hanno concluso l'incontro in parità.
1-1 il risultato finale, grazie alla reti realizzate dal vadese Marelli al 50' e dal finalese Capra, su calcio di rigore, all'85'.

Comunicazione S.U.I. 1982


DOMENICA 19 FEBBRAIO
CAIRESE - IMPERIA
PARTENZA ORE 13,00 DA PIAZZA DANTE
Samurai Ultras Imperia 1982