venerdì 30 novembre 2012

La prossima avversaria. A.S.D. Chiavari calcio Caperana

COLORI SOCIALI: Verde-Blu
ANNO DI FONDAZIONE: 1972
STADIO: Campo sportivo "Comunale" di Chiavari. Terreno in erba sintetica
SITO INTERNET: asdchiavaricalciocaperana.it
PRESIDENTE: Stefano Risaliti
VICE-PRESIDENTE: Guido Risaliti
DIRETTORE GENERALE: Francesco Bacigalupo
DIRETTORE SPORTIVO: Alberto Barbieri
DIRETTORE TECNICO: Vittorio Raffo
TEAM MANAGER: Davide Focacci
SEGRETARIO GENERALE: Fabio Salini

LA SQUADRA
ALLENATORE: Boris Stagnaro subentrato a Davide Del Nero
PORTIERI: Mosetti Filippo (1990), Negrari Nicolò (1993)
DIFENSORI: Cogozzo Yuri (1994), Del Nero Manuele (1984), Di Berardino Stefano (1987), Genovali Gianmarco (1994), Grasselli Alessandro (1992), Muzio Andrea (1976), Pane Massimiliano (1992), Peso Andrea (1993)
CENTROCAMPISTI: Andriello Davide (1994), Campelli Marco (1994), Cargiolli Alessio (1989), Cusini Jonathan (1977), Daidone Enrico (1993), Di Dio Gerardo (1986), Dolce Giuseppe (1991), Liuzza Alessio (1993), Pirrotta Domenico (1990)
ATTACCANTI: Baudinelli Simone (1979), Niang Atou (1991)

Salta la panchina

Il Tortona Villalavernia ha esonerato l'allenatore Renzo Semino: al suo posto arriva l'ex allenatore del San Giuliano Nuovo, Pierluigi Sterpi.
Il Verbania ha scelto il sostituto di Fabio Nisticò: è Alessandro Oliva il nuovo mister dei lacuali.

Gli scontri diretti

Imperia e Chiavari Caperana si affrontano per la prima volta nella loro storia.




giovedì 29 novembre 2012

L'Adriano nazionale

Ieri pomeriggio, stadio Comunale "Ezio Scida" di Crotone, Nazionale Italiana di Serie B Under 21 contro la Russia Under 23.
In panchina, in qualità di Vice allenatore del commissario tecnico Massimo Piscedda, c'è una vecchia conoscenza del calcio imperiese, che canta l'Inno di Mameli. Lo riconoscete?

E' Adriano Pisano, ex attaccante dell'Imperia (9 presenze ed 1 gol fatto) nella stagione 1971/1972 (Serie C) ed ex allenatore dell'Imperia nelle stagioni 1995/1996 (Eccellenza) e 1996/1997 (Serie D) (in totale 27 panchine, 11 vittorie, 9 pareggi e 7 sconfitte, più 4 panchine negli spareggi contro Olginatese e Casale con 2 vittorie, 1 pareggio ed 1 sconfitta).
Attualmente è anche l'allenatore dell'imbattuta formazione degli Allievi Fascia B dell'Imperia 1923.

Una "manita" tira l'altra

Dopo la "manita" beccata contro il Santhià, ecco una nuova cinquina beccata dai neroazzurri dal Giudice Sportivo.
Infatti sono stati squalificati 5 calciatori: per 2 turni Alessandro Greco "per avere, in azione di gioco, colpito un calciatore avversario con una gomitata al volto", per 1 turno Roberto Iannolo per doppia amonizione e, sempre per 1 turno (4° infrazione) Giuseppe Giglio, Simone Pizzolato e Claudio Vago.
A questi si aggiunge l'ammonizione (5° infrazione) per Fabio Laera e quella (1° infrazione) per Alessandro Ambrosini e Davide Alessandro Capuano.
Squalificato per un turno l'allenatore Filippo Di Pierro "per comportamento non regolamentare".
E per non farsi mancare nulla, anche 1.200,00 euro di multa "per avere i propri sostenitori in campo avverso intonato, all'indirizzo di un calciatore di colore della squadra avversaria, cori comportanti offesa per motivi di razza e per avere rivolto espressioni gravemente offensive all'indirizzo di un Assistente Arbitrale".
Complimenti vivissimi a tutti...

Settore giovanile. Juniores

La formazione Juniores allenata da Caverzan è stata sconfitta 2-1 dal Borgosesia. La rete neroazzurra porta la firma di Garibbo. Da segnalare che Faedo, sul risultato di 1-0 ha colpito un palo su calcio di rigore.
Questi i giocatori schierati: Ennauri, Lupinetti, Littardi (25' Arrigo), Alberti, Lamarra, Zinghini (46' Garibbo), Vecchiotti, Faedo, Burdisso, Damasco, Gagliano. A disposizione: Campagna, Ansaldi, Martini, Tliercio, Mesiano.
Questo il quadro completo dei risultati
ASTI-TORTONA VILLALVERNIA: 2-1
BOGLIASCO-SANTHIA': 1-0
BORGOSESIA-IMPERIA: 2-1
CHIERI-NOVESE: 2-1
DERTHONA-VERBANIA: 2-0
LAVAGNESE-BRA: 2-0
SESTRI LEVANTE-CHIAVARI CAPERANA: 2-6

e questa la classifca dopo 11 giornate
BOGLIASCO 24
CHIERI 23
CHIAVARI CAPERANA 23
BRA 19
IMPERIA 18
LAVAGNESE 16
SANTHIA' 15
TORTONA VILLALVERNIA 12
DERTHONA 12
BORGOSESIA 12
VERBANIA 11
ASTI 11
NOVESE 10
SESTRI LEVANTE 8

mercoledì 28 novembre 2012

Trasferte d'epoca

30 aprile 1978, Campo Sportivo Comunale di Arona, in programma c'è la gara tra i locali e l'Imperia di Bruno Baveni, lanciatissima verso la promozione in Serie C2.
Al seguito dei neroazzurri il consueto manipolo di sostenitori. Ecco immortalati nelle fotografie gentilmente fornitemi da Bianca Ammirati, figlia di Giovanni Ammirati, vecchio custode del "Nino Ciccione" e grande tifoso dell'Imperia.




Per la cronaca, questo il tabellino della partita
ARONA-IMPERIA: 1-1
RETI: 15' Paparella, 74' Sacco
ARONA: Brugnoli, Mauri, Tosi, Lombardo, Macengo, Neiva, Rossi, Dedè, Paparella, Beltrami, Giuliano (Gioria). All. Trapanelli
IMPERIA: Manfredi, Sobrero, Bencardino, Zorzetto, Regalino, Landini, Atragene (Berti), Manitto, Sacco, Chiarotto, Mariani. All. Baveni
ARBITRO: Predieri di Varese

C'è baruffa a Verbania...

Aria pesantissima a Verbania, dopo il burrascoso post partita di Verbania-Derthona, culminato, come detto ieri, con le dimissioni irrevocabili del D.G. Paolino Ruggiero e del Mister Fabio Nisticò.

Ecco le ultime copiate ed incollate dal sito azzurratv.
"Non ci alleneremo domani. E non lo faremo fino a quando non avremo delle vere garanzie. Fatti, non parole” Il messaggio della squadra al completo, nessuno escluso, arriva dal bar Old River, dove i ragazzi si sono trovati nel tardo pomeriggio. “ Vogliamo che ci sia corrisposto quello che si spetta: dal 27 luglio mettiamo sudore, sacrificio ed impegno per la maglia del Verbania. Lo abbiamo fatto fino a domenica, nonostante l’acuirsi dei problemi che tutti ora conoscono e che sono emersi in maniera drammatica nelle ultime ore” La squadra non vuole arrivare ad uno scontro con la dirigenza. “ Non è questo il nostro intendimento- spiegano i giocatori- ma la società sappia che noi conosciamo i nostri diritti e siamo pronti a farli valere. Chiediamo il rispetto dei contratti stipulati fino ad oggi e dal momento che non ci sono garanzie per il futuro chiediamo di essere ceduti, per il bene nostro e della stessa società, che si sgraverebbe di costi che non può sostenere. Il nostro è un comportamento lineare, onesto e corretto: chiediamo a chi di dovere di prenderne atto” La squadra poi dice la sua anche sulla giornata di domenica. “ Mai ci saremmo aspettati un epilogo del genere: clima irreale, comportamenti assurdi ed inspiegabili. Censuriamo anche il gesto del nostro compagno Adriano Marzeglia, ma vogliamo anche evidenziare che è stato frutto di un clima assurdo nei suoi confronti da parte del proprietario della società” I giocatori del Verbania chiudono esternando i propri sentimenti. “ Non ci fidiamo più di promesse disattese da mesi e soprattutto abbiamo paura per il nostro futuro: questo clima di incertezza è intollerabile. Vogliamo chiudere dicendo che domenica, nello spogliatoio, eravamo tutti con le lacrime agli occhi: lacrime vere, non di circostanza. Perché al Verbania teniamo tutti in maniera particolare: chi è qui da anni, chi è cresciuto nel settore giovanile e chi invece è qui da pochi mesi”
Il patron del Verbania Enrico Montani sentito in merito agli ultimi sviluppi, ed in particolare, alla frattura fra la dirigenza e squadra si affida ad un appello che riportiamo integralmente: "stanno tentando di portarci via il Verbania, approffitando di una mia difficoltà, ora è evidente a tutti. Se fosse gente seria non ci sarebbe problema, ma siccome così non è, dobbiamo stringerci in difesa del nostro Verbania e del suo presidente. Fatevi sentire e vedere adesso prima che sia troppo tardi. Grazie".
Insomma, sarà un lungo e freddissimo inverno, non solo ad Imperia...

Classifica marcatori

14 RETI: Di Paola (Santhià)
9 RETI: Guidetti (Borgosesia)
8 RETI: Tettamanti (Borgosesia), Marzeglia (Verbania)
7 RETI: Diagne (Bra), Guerrisi (Trezzano)
6 RETI: Pulina (Bogliasco), Baldi e Dalla Costa (Bra), Santoro (Chieri), Rossi (Santhià)
5 RETI: Beltrame (Bra), Cargiolli (Chiavari Caperana), Geografo e Nohman (Tortona Villalvernia)
4 RETI: Perrone (Asti), Pierobon (Bogliasco), Lunardon (Borgosesia), Baudinelli (Chiavari Caperana), Montante (Chieri), Miftah (Dertona), Franca (Lavagnese), Florio (Sestri Levante), Luongo (Trezzano), Pinelli (Verbania), Gasparri (Verbano)
3 RETI: Rota (Asti), Chirico (Derthona), Sansonetti (Folgore Caratese), Iannolo (Imperia), Currarino (Lavagnese), Brognoli (Santhià), Tabbiani (Sestri Levante), Moro (Verbano)
2 RETI: Riggio e Vanni (Bogliasco), Chieppa (Borgosesia), Giacomoni (Bra), Dolce e Grasselli (Chiavari Caperana), Valfrè (Chieri), Cvetkovic (Derthona), Chiaia (Folgore Caratese), Fusco, Maier e Sarao (Gozzano), Vago (Imperia), Avellino, Croci e Pasquero (Lavagnese), Berberi e Camussi (Novese), Minincleri (Santhià), Noventa (Sestri Levante), Cosmai (Trezzano), Piyuka (Verbano)
1 RETE: Alvitrez, Colombo, Frascoia, Giorgione, Lo Bosco e Oliviero (Asti), Bonacina e D'Ambrosio (Bogliasco), Begolo, Benincasa, D'Iglio, Giraudo, Montesano e Romani (Borgosesia), Anderson e Chiatellino (Bra), M. Del Nero, Di Berardino, Niang e Pirrotta (Chiavari Caperana), Conrotto, Didù, Manasiev, Naturale, Nicolini e Rognone (Chieri), Chirico, Mazzocca, Muceli e Vaira (Derthona), Barzotti, Cheremeh, Dallera, Guidetti e Rebuscini (Folgore Caratese), Cabrini, Casella, Gambirasio, Lemma, Perelli e Troiano (Gozzano), Costantini e Gagliardi (Imperia), Garrasi, Sogno e Vinci (Lavagnese), Ferrando, Jafri, Rebolini, Serra e Taverna (Novese), Del Signore, Rampinini, Tos e Visciglia (Santhià), Coghe, Mezgour, Mosti, Quintana, Sabbione e Venturini (Sestri Levante), Magnè (Tortona Villalvernia), Giunti, Migliavacca e F. Rossi (Trezzano), Andriulo, Borettaz, Ciana, Manfroni, Prizio, Tiboni e Volpara (Verbania), Alfonso, Amelotti e Doni (Verbano)
1 AUTOGOL: Sala (Folgore Caratese) e Drudi (Novese) pro Verbania; Rebuscini (Folgore Caratese) pro Chiavari Caperana, Guidi (Verbano) pro Gozzano

martedì 27 novembre 2012

L'ottimista

Alla fine della disastrosa gara contro il Santhià, ha parlato il Direttore Generale dell'Imperia Domenico Falanga.
Questo, in sintesi, il suo pensiero.
La partita. "Abbiamo giocato per un'ora alla pari contro la seconda forza del Campionato, contenendo il miglior attacco del Torneo e sfiorando il pareggio in un paio di occasioni. Poi, dopo il raddoppio di Di Paola, abbiamo perso il controllo della gara e la partita è finita".
L'arbitraggio: "Dalla tribuna è più difficile giudicare, ma è indubbio che certe decisioni della terna arbitrale lasciano perplessi. Abbiamo terminato la gara in 9 uomini e sono stati ammoniti diversi giocatori: domenica prossima, per questa ragione, giocheremo decimati la delicata gara interna contro il Chiavari Caperana".
Il futuro: "L'obbiettivo è salvarci senza passare dai play out e per ottenerlo rinforzeremo la rosa sia quantitativamente che qualitativamente. Dal giorno della riapertura del mercato, il 3 dicembre, ci daremo da fare per dare al mister quei giocatori che ci servono".

Saltan le panchine

Domenica rovente per alcuni allenatori del girone A.
Cominciamo da Verbania, dove il dopo partita contro il Derthona (sconfitta per 1-2) è stato a dir poco movimentato.
Gli animi erano già agitati a fine del tempo, mentre la squadra rientrava negli spogliatoi: l'attaccante Marzeglia avrebbe avuto un colorito scambio di idee con la presidente Francesca Pangallo, intimandola di invitare suo marito (il patron del Verbania Enrico Montani) a smettere di insultarlo.
Alla risposta piccata di Francesca Pangallo, sarebbe intervenuto, tornando dagli spogliatoi, anche l'allenatore Fabio Nisticò a prendere le difese del giocatore ed annunciando la volontà di mollare tutto. Sono così volate parole grosse tra i tre.
A fine gara, sono arrivate le dimissioni irrevocabili del D.G. Paolino Ruggiero e del Mister Fabio Nisticò.
Come se non bastasse, Marzeglia ha lamentato il mancato pagamento dei rimborsi spese a lui ed ai compagni.
Il sostituto di Fabio Nisticò potrebbe essere Alessandro Oliva.
Esonerato l'allenatore del Trezzano Danilo Quaranta, dopo la pesantre sconfitta esterna a Bra.
A rischio anche Juary del Sestri Levante, Alfonso Di Marco del Verbano e Renzo Semino del Tortona Villalvernia.

La rosa neroazzurra. Davide Alessandro Capuano

Nome: DAVIDE ALESSANDRO
Cognome: CAPUANO
Luogo di nascita: BARLETTA (FG)
Data di nascita: 13-02-1990
Ruolo: DIFENSORE
Carriera calcistica
Stagione: 2008-09. Squadra: BARLETTA. Serie: C1. Pres.: 0. Gol: 0
Stagione: 2009-10. Squadra: REAL BARLETTA. Serie: PROM. Pres.: /. Gol:/
Stagione: 2010-11. Squadra: MONTEBELLUNA. Serie: D. Pres: 16. Gol: 0
Stagione: 2011-12. Squadra: REAL RIMINI. Serie: D. Pres: 8. Gol: 0
Stagione: 2012-13. Squadra: IMPERIA. Serie: D. Pres: 3. Gol: 0

lunedì 26 novembre 2012

Chi vuole essere Presidente?

Senza più speranze per il Campionato, l'interesse di tutti i tifosi imperiesi è rivolto al piccolo schermo.
Questa sera alle ore 21:00, su "Canale Regione Perine", andrà in onda l'ennesima puntata dell'appassionante quiz televisivo dell'anno, presentato da Gerry Scotti.
"Chi vuole essere Presidente?"

Quattro le opzioni:
A) Marco Alberti
B) Il Mago Otelma
C) Fabio Ramoino
D) Angelo Tauro
"Chi accendiamo?"
ULTIMORA
Il programma è andato eccezionalmente in onda su "Canale Piazza d'armi".

Mai dire Maya

Non ho nulla di dire, se non aggiornare il disastroso ruolino di marcia dell'Imperia 1923.
8 sconfitte consecutive (eguagliato il record assoluto realizzato nella stagione 200/2001... e domenica, chissà, potremmo superarlo... non poniamoci limiti...), 6 sconfitte casalinghe consecutive (record assoluto della storia neroazzurra... anche qui, idem come sopra...), la peggior difesa del Campionato (27 gol subiti) ed il peggior attacco del Campionato (7 gol fatti).
Ormai siamo aggrappati ad una sola speranza, cioè che la profezia dei Maya si avveri in maniera tale che, tra meno di un mese, venga posta fine a questo scempio... perchè altrimenti fino al 5 maggio cosa dovremmo subire ancora?

"La mandrakata". Risulati 13° giornata (andata)

Queste le risposte esatte del 13° concorso d'andata de "La mandrakata":
1) 1-0
2) 5-0
3) Nessuno
4) Laera
5) Si
Questa la classifica odierna (in rosso chi ha giocato jolly):
5 punti: stefano, gila
4 punti: epascal, im1923
3 punti: edicola onegliese, d.k, mattewthemonster
2 punti: fantomas
0 punti: skyfo
Questa la classifica dopo 13 giornate (in rosso chi ha giocato jolly):
56 punti: stefano
51 punti: gila
39 punti: im1923
34 punti: mattewthemonster
27 punti: epascal
23 punti: fantomas
21 punti: d.k
19 punti: edicola onegliese
12 punti: skyfo
7 punti: roberto
Giornata interlocutoria, con la coppia di testa formata da stefano e gila, vincitori di tappa, che mantiene invariata la distanza. In coda, tutto fermo.
Appuntamento a giovedì per i pronostici di Imperia-Chiavari Caperana.

domenica 25 novembre 2012

13° giornata (andata). Santhià-Imperia: 5-0

Questo pomeriggio alle ore 14,30, agli ordini di Kether Del Toso di Maniago, l'Imperia di Vito Di Pierro affronta, allo stadio Comunale "F. Pairotto" di Santhià, il Santhià allenato da Giovanni Koetting.
L'Imperia, reduce da sette sconfitte consecutive, che hanno relegato i neroazzurri all'ultimo posto in classifica, tenteranno la missione quasi impossibile di porre fine alla serie negativa: l'eventuale ottava sconfitta di fila, inoltre, eguaglierebbe il record negativo assoluto, realizzato nella stagione 2000-2001, dopo avere, domenica scorsa, stabilito quello delle sconfitte interne consecutive (sei). Insomma, una stagione che si sta delineando come una delle più disastrose di 89 anni di storia.
La dirigenza neroazzurra, in tutto questo, o tace, o si riunisce ma, soprattutto, non agisce, rimandando di settimana in settimana di tentare di salvare il salvabile... se non la categoria, almeno l'onore.
Le uniche speranze di dare una scossa a questo encefalogramma piatto, sono riposte nel neo Direttore Generale Domenico Falanga ed in Corrado Del Giudice, che dovrebbero tesserare, nei prossimi giorni, un po' di giocatori, italiani e stranieri, probabilmente brasiliani.
Nel frattempo, c'è un avversario da affrontare tra i più in forma del Campionato, reduce dalla clamorosa vittoria esterna (2-4) contro la capolista Chieri, che ha ormai nel mirino, essendo a due soli punti di distacco.
Come detto nel consueto punto di Gian Burrasca, i granata di mister Koetting (ex Juve ai tempi di Platini) stanno girando a mille e rappresenta un ostacolo proibitivo per l'attuale Imperia 1923, per di piu' molto incerrottata. L'attaccante Di Paola guida la classifica cannonieri ed il laterale Brognoli ritengo essere uno dei giocatori piu' forti del girone A della Serie D.
LA FORMAZIONE
Assente per squalifica Fabrizio Cadenazzi e per infortunio (ormai cronico) Federico Piazza, Nicholas Costantini e Marco Eugeni.
LA CRONACA
E' durata un'ora la partita dell'Imperia, che fino al quarto d'ora della ripresa ha tenuto il campo contro la seconda in classifica. La prima frazione di gioco, infatti, era terminata 1-0.
Poi il crollo, con lo zampino dell'arbitro che ha decretato due espulsioni contro i neroazzurri (Iannolo e Greco) ed un rigore contro, senza contare che 3 dei 5 gol subiti sono stati realizzati in posizione irregolare, per fuorigioco non decretati dalla terna arbitrale.
Di Pierro schiera questo undici: Donzellini, Ambrosini, Fiani, Vag, Laera, Prevosto, Capuano, Iannolo, Greco, Pizzolato, Plebani.
Gli risponde Koetting, che schiera: Goio, Virga, Del Signore, Lazzeri, Bernardi, Brognoli, Pramotton, Rossi, Minincleri, Di Paola, Koetting 
10' Santhià in vantaggio: cross dalla sinistra di Minincleri per Di Paola, che insacca di piatto.
25’ punizione di Iannolo  dal limite dell’area che esce di poco a lato
43’ ancora pericoloso Iannolo che, entra in area e tira, ma la sfera sfiora il palo
La prima frazione di gioco termina 1-0, con l'Imperia che ha giocato alla pari contro i più quotati avversari
52' esce Capuano ed entra Giglio
55' tiro a giro di Plebani, che termina di poco alta sopra la traversa: è l'ultima occasione dei neroazzurri, che per il resto della gara smettono di giocare
72' colpo di testa di Di Paola, partito in posizione sospetta, che infila Donzellini: 2-0 e l'allenatore Di Pierro espulso per proteste
80’ calcio di rigore decretato per una spinta di Ambrosini ai danni di Di Paola. Sul dischetto si presenta Minicleri che trasforma: 3-0
82’ tripletta di Di Paola, grazie ad un tiro in diagonale. Iannolo protesta per una sospetta posizione dell'attaccante piemontese, applaude il direttore di gara che lo espelle
85’ su inzuccata colpo di testa vincente di Del Signore per il definitivo 5-0
87' espulso Greco per reciproche scorrettezze con Visciglia
Al di là delle recriminazioni, quello che però conta, purtroppo, è che la squadra ha incassato l'ottava sconfitta consecutiva, è ultima in classifica ed è la peggiore difesa ed il peggiore attacco del Campionato... e mancano ancora 21 partite al termine della stagione, che in questo modo sarà una vera via crucis per tutti i tifosi neroazzurri ed i giocatori che scenderanno in campo.
Complimenti vivissimi ai responsabili di questo ennesimo scempio!
SANTHIÀ: Goio, Virga, Del Signore, Lazzeri, Bernardi, Brognoli (83’ Moscatelli), Pramotton, Rossi, Minincleri, Di Paola, Koetting  (63’ Visciglia). All. G. Koetting.
IMPERIA: Donzellini, Ambrosini, Fiani, Vag, Laera, Prevosto (52’ Giglio), Capuano, Iannolo, Greco, Pizzolato, Plebani. All. Di Pierro
ARBITRO: Vetoso di Magnagno

13° giornata (andata). Risultati, classifica e marcatori

BRA-TREZZANO: 4-1. 74' e 84' Diagne (B), 83' Giunti (T), 89' e 95' Giacomoni (B)
CHIAVARI CAPERANA-BORGOSESIA: 1-2. 13' Baudinelli (C), 59' e 69' Guidetti (B)
GOZZANO-SESTRI LEVANTE: 3-1. 13' Casella (G), 30' rig. Mosti (S), 32' Gambirasio (G), 40' Maier (G)
LAVAGNESE-FOLGORE CARATESE: 0-0.
NOVESE-BOGLIASCO: 1-1. 45' D'Ambrosio (B), 89' Camussi (N)
SANTHIA-IMPERIA: 5-0. 10', 72' e 82' Di Paola, 80' rig. Minicleri, 85' Del Signore
TORTONA VILLALVERNIA-CHIERI: 0-3. 17' e 67' rig. Santoro, 69' Montante  
VERBANIA-DERTHONA: 1-2. 21' Chirico (D), 72' Miftah (D), 89' rig. Marzeglia (V) 
VERBANO-ASTI: 1-2. 26' e 92' Perrone (A), 72' Moro (V)
CLASSIFICA

CHIERI 30
BRA 28
SANTHIA' 28
LAVAGNESE 26
BORGOSESIA 24
VERBANIA 23
DERTHONA 19
FOLGORE CARATESE 18
TORTONA VILLALVERNIA 17
BOGLIASCO 15
GOZZANO 15
CHIAVARI CAPERANA 14
SESTRI LEVANTE 14
VERBANO 12
TREZZANO 11
ASTI 13
NOVESE 7
IMPERIA 6

Gente che va, gente che viene

Mentre è sfumato l'arrivo dell'esterno d'attacco Salvatore Lillo, l'Imperia 1923 ha tesserato il difensore centrale Davide Alessandro Capuano ed il centrocampista Marco Martino.
Davide Alessandro Capuano, nato a Barletta il 13 febbraio 1990, ha iniziato la carriera nella squadra della sua città. Capitano della Berretti biancorossa, nella stagione 2008/2009 ha vantato numerose convocazioni in Prima Squadra, senza però mai esordire in Campionato, collezionando una sola presenza in Coppa Italia.
La stagione successiva è stato ceduto all'altra squadra cittadina, il Real Barletta (Promozione). Nella stagione 2010-2011 è stato ceduto al Montebelluna (Serie D), dove ha collezionato 16 presenze, per poi, nella stagione successiva, passare al Real Rimini (Serie D), per complessive 8 presenze.


Marco Martino è nato a Torino il 30 gennaio 1992. Centrocampista, ha iniziato la carriera nelle giovanili dell'Alessandria.
La scorsa stagione è stato ingaggiato dall'Aquila (Lega Pro Seconda Divisione), senza però lasciare traccia di sè.    

Sul Secolo XIX si parla anche del tesseramento del centrocampista classe 1993 Franchino, ma non v'è traccia di lui in rete.    

Non sarà invece ingaggiato l'esterno argentino classe 1991 Gonzalo Rodriguez, proveninente dall'Atlético San Martinin (Serie B Argentina), in quanto extracomunitario, non dotato di passaporto italiano, che qualche settimana fa era in prova alla Reggiana.

sabato 24 novembre 2012

Brasil Brasil...

E' finalmente saltato fuori il nome dell'attaccante brasiliano che dovrebbe essere ingaggiato dall'Imperia 1923.
E' Hugo Leonardo de Marchi, detto Hugo , nato il 19-01-1988, altezza 1,80 per 72 kg, esterno destro d'attacco. Ha militato in queste squadre: nell'América Futebol Clube di Belo Horizonte, nel Londrina Esporte Clube, nel Portuguesa Londrinense, nell'A.C.D. Potyguar, nel Moto Clube de São Luís ed in Spagna nel Deportivo Llosetense.
Se volete, lo potete vedere all'opera in questo filmato.
video

La terna arbitrale

Arbitro di Santhià-Imperia (fischio d'inizio alle ore 14,30) sarà Kether Del Toso di Maniago, coadiuvato da Gabriele Corcillo e Fabrizio Zazzaretta di Belluno.

Squalifiche

Squalificato per un turno (4° infrazione) Fabrizio Cadenazzi.
Ammonizione con diffida (3° infrazione) per Claudio Vago.

venerdì 23 novembre 2012

Il punto di Gian Burrasca

A scanso di equivoci, spero di essere smentito il prima possibile su quanto sto per scrivere.
L'Imperia 1923, ahime', difficilmente si salvera' in questo Campionato. E' triste scrivere questo con ancora 22 gare da disputare, ma la realta' è questa. Non sono tanto i punti di distacco dalla salvezza diretta (8) o da un posto nei play out (4), quanto la consapevolezza che le altre squadre hanno qualcosa in piu', un bel qualcosa in piu'. Solo l'arrivo 3/4 giocatori importanti renderebbe la rosa attuale piu' competitiva, ma per salvarsi servirebbe un girone di ritorno da play-off e quindi i giocatori importanti che servono sono almeno 5/6.
Non conosco personalmente i nuovi dirigenti accorsi al capezzale della societa' da piu' parti d'Italia. Non voglio sembrare scortese, ma in questo momento l'Imperia 1923, ammesso che si voglia cercare di salvarla sul campo, non è la squadra ideale dove svolgere esperimenti con giocatori dei quali si devono ancora conoscere le qualita'. Questa squadra ha bisogno di un attaccante vero e di altri 3/4 giocatori di categoria per poter risalire la china. Siamo tutti curiosi di conoscere le qualita' di quei giocatori che arriveranno dal Sud America o da altri posti esotici, ma con loro attendiamo anche qualche rinforzo "sicuro". Ammesso che si voglia cercare di salvare l'Imperia 1923dal ritorno ai campionati regionali.
I dirigenti imperiesi, dal canto loro, dicono di aver mantenuto le redini della societa' ma , di fatto, è stato cambiato l'allenatore ( a danno dell' "imperiese" Lupo), il D.S. ha dato le dimissioni (al suo posto il "piemontese" Falanga) e le decisioni vengono prese da persone non del luogo. In tutta onesta' devo ammettere che se questi ultimi portano giovamento, avranno la stima mia e di tanti tifosi, ma permettetemi di avere qualche dubbio a riguardo. L'allenatore conosce poco l'ambiente e ancora meno il girone. Il nuovo D.G. ha parlato di contatti con societa' di categorie superiori, ma di giocatori utili ancora non se ne vedono. Infine i problemi economici permangono e, stando alle voci di corridoio, quei pochi giocatori attualmente in rosa di un certo spessore iniziano a guardarsi intorno...
Domenica, infine, il calendario mette di fronte all'Imperia 1923 la squadra piu' in forma del momento. Il Santhia di mister Koetting (ex Juve ai tempi di Platini) sta girando a mille e rappresenta un ostacolo proibitivo per l'attuale Imperia 1923, per di piu' molto incerrottata.
L'attaccante Di Paola guida la classifica cannonieri ed il laterale Brognoli ritengo essere uno dei giocatori piu' forti del girone A della Serie D.
In attesa di notizie nuove e magari positive sul fronte societario, ormai arrivato all'ennesima riunione fiume dei suoi componenti, l'urlo dei tifosi nerazzurri è sempre lo stesso, amche se ultimamente rimane un po' strozzato in gola: Forza Imperia...Sempre !!!

Imperiallas

Ennesima puntata della telenovela "Imperiallas", la storia di amore, denari e tradimenti che sta "appassionando" tutti i tifosi neroazzurri.
Ecco la trama dell'ultimo episodio:
In seguito alle dimissioni dal ruolo di Presidente della Asd Imperia di Marco Alberti (come da comunicato della società del 10 novembre) si precisa che il Consiglio Direttivo, nella riunione di lunedì scorso, ha provveduto ad indicare i facenti funzione per questo ruolo fino alle prossima assemblea durante la quale verrà votato il nuovo direttivo.
Il Presidente vicario pro tempore con competenze per la ‘Prima Squadra’ è Fabio Ramoino (già Vicepresidente), mentre il Presidente vicario pro tempore con competenze nel ‘Settore giovanile’ è stato individuato in Angelo Tauro (anch’egli già Vicepresidente). Marco Alberti rimane comunque componente dell’attuale Consiglio Direttivo.

E non finisce qui: prossima puntata, lunedì prossimo, nella splendida location di Regione Perine...

La prossima avversaria: Santhià calcio 1903

COLORI SOCIALI: Granata
ANNO DI FONDAZIONE: 1903
STADIO: Campo sportivo "F. Pairotto". Terreno in erba naturale
SITO INTERNET: santhiacalcio.com
PRESIDENTE: Fabrizio Guala
VICE PRESIDENTE: Giuseppe Cuomo, Giovanni Ragliani, Andrea Dragone
DIRETTORE GENERALE: Pier Antonio Mezza
DIRETTORE SPORTIVO: Enzo Barbero

LA SQUADRA
ALLENATORE: Giovanni Koetting
PORTIERI: Umberto Cerruti (1995), Goio Edoardo (1993), Simone Statafora (1994)
DIFENSORI: Andrea Cappelli (1994), Diego Castiglia (1993), Federico Lazzari (1981), Francesco Menegatti (1992), Antonio Santarsiero (1991), Filippo Scala (1991), Christian Tos (1988), Federico Virga (1993)
CENTROCAMPISTI: Federico Bernardi (1994),Stefano Brognoli (1982), Giorgio Delsignore (1976), Simone Minincleri (1989), Davide Rossi (1984)
ATTACCANTI: Francesco Di Paola (1984), Carlo Koetting (1990), Davide Rampanini (1989 ), Vincenzo Visciglia (1991)

Gli scontri diretti

Santhià e Imperia si affrontano per la prima volta nella loro storia.


"La mandrakata". 13° giornata (andata)

Tredicesima giornata del girone d'andata de "La mandrakata", il concorso pronostici di Im1923.
Il regolamento potete leggerlo cliccando qui.
Nei commenti a questo post dovete pronosticare, relativamente alla partita Santhià-Imperia:
1) il risultato del 1° tempo (2 punti). Risposta: il punteggio.
2) il risultato finale (4 punti). Risposta: il punteggio.
3) il nome dell'eventuale primo marcatore neroazzurro (3 punti). Risposta: il nome del calciatore.
4) il nome dell'eventuale primo neroazzurro a prendere un cartellino giallo o rosso (3 punti). Risposta: il nome del calciatore.
5) se sarà assegnato almeno un calcio di rigore (1 punto). Risposta: SI o NO.
Ricordo che, in una delle 17 giornate, sarà possibile giocarsi un jolly:
gli scommettitori, quando lo giocheranno, raddoppieranno il punteggio ottenuto in quel pronostico.
Quello che vi chiedo è di crearvi (se non lo avete ancora) un account google: questo mi faciliterà per poter stilare la classifica settimanale e vi permetterà di poter eliminare o modificare il pronostico fatto, prima della scadenza del termine fissato. Per crearlo, basta andare nella pagina dove scrivete in vostri commenti oppure cliccate qui. In un minuto avrete il vostro account google, che potrete personalizzare con fotografie o altre belinate, andando su modifica profilo.
Chiunque vorrà iniziare a giocare da questa giornata, partirà dal punteggio dell'ultimo in classifica, cioè da 7 punti.
Pronosticate! C'è tempo fino alle ore 14.30 di domenica.

giovedì 22 novembre 2012

Bem-vindo à Imperia?

ESTÃO VINDO?


Settore giovanile. Juniores

La Juniores neroazzurra di Caverzan ha ottienuto, sabato scorso al "Nino Ciccione", la seconda vittoria consecutiva, battendo 3-1 la capolista Chiavari Caperana. Le reti imperiesi portano le firme di Faedo e Plebani, quest'ultimo autore di una doppietta.

Questo il quadro completo dei risultati:
BOGLIASCO D’ALBERTIS-ASTI: 2-0
BRA-BORGOSESIA: 7-2
IMPERIA-CHIAVARI CAPERANA: 3-1
NOVESE-LAVAGNESE: 1-1
SANTHIA'-CHIERI: 2-0
TORTONA VILLALVERNIA-DERTHONA: 2-1
VERBANIA-SESTRI LEVANTE: 2-0

... e questa la classifica
BOGLIASCO D’ALBERTIS 21
CHIERI 20
CHIAVARI CAPERANA 20
BRA 19
IMPERIA 18
SANTHIA' 15
LAVAGNESE 12
TORTONA VILLALVERNIA 11
VERBANIA 11
NOVESE 10
DERTHONA 9
BORGOSESIA 9
ASTI 8
14 SESTRI LEVANTE 8

Nel prossimo turno, sabato prossimo, i neroazzurri affronteranno in trasferta il Borgosesia.

Settore giovanile. Esordienti 2000

Sabato pomeriggio gli Esordienti 2000 dell'Imperia, allenati da mister Vindigni, hanno affrontatato, a Pontedassio, i pari età del Golfodianese allenati dall'ex tecnico Fiorello. 0-3 il risultato finale, coi neroazzurri che hanno vinto tutti e tre i tempi (nel dettaglio 0-3, 0-1 e 0-4).
Ecco alcuni momenti della partita, grazie agli scatti di Fantomas.



Salta la panchina

Il Chiavari Caperana ha ufficializzato l'esonero di Davide Del Nero, che paga le cinque sconfitte consecutive dei levantini. Al suo posto è stato promosso in Prima Squadra Boris Stagnaro, ex tecnico del Rivasamba.

mercoledì 21 novembre 2012

A domanda, Romano Lupi risponde

Qualche giorno fa, un lettore del blog, Andrea, in un commento a questo post, aveva contestato le pagelle lette nel Secolo XIX di lunedì, relative alla disastrosa sconfitta interna contro il Gozzano. Questo il suo commento:
"Leggo sul Secolo XIX le votazioni date da Romano Lupi: Donzellini 4, Ambrosini 4, Fiani 4, Vago 5, Eugeni 4, Sillano 4, Cadenazzi 6, Giglio 4, Pizzolato 4, Iannolo 4, Prevosto 4, Gagliardi 4.
Ed il mister? Vorrei conoscere la valutazione che ha in testa Romano Lupi. Perchè non l'ha data? E poi la dichiarazione sempre del mister "faccio quel che posso con quello che ho"...ma non lo sapeva che squadra gli veniva affidata? E poi con quale giudizio e conoscenza giudica? Visto il suo curriculum, non mi pare che abbia conoscenza di questa categoria. Si è documentato sulle caratteristiche di gioco del Gozzano? Conosceva le caratteristiche dei singoli giocatori?
Perchè molti dell'Imperia sono stati impegnati fuori ruolo? La formazione l'ha fatta lui? Caro Romano Lupi ha preso atto di tutto quanto ho su esposto? Bah , non direi".

Gentilmente, Romano Lupi ha risposto alla domanda di Andrea:

Chiamato in causa direttamente mi vedo costretto, per la prima volta in vita mia, a partecipare a una discussione su un blog. Mi firmo con nome e cognome anche perché considero da mediocre partecipare a una discussione senza metterci la faccia, nascondendosi dietro l'anonimato o pseudonimi non direttamente riconducibili a persone note.
Il motivo per il quale non fornisco la votazione degli allenatori (così come quella dell'arbitro) è perché il giornale con il quale collaboro non me la chiede. Non mi diverto a dare la pagelle ma lo devo fare, perché così mi viene richiesto. In ogni caso a Di Pierro avrei riservato il "4 politico" che ho dato a quasi tutti i componenti della sua squadra. Come motivazione mi basta l'eslusione di un giocatore come Cadenazzi (quando è entrato è stato il migliore dei suoi), uno dei pochi giocatori di categoria nella rosa dell'Imperia.
Riferendomi direttamente ad Andrea, le sue argomentazioni mi sembrano le stesse di alcuni genitori di alcuni giocatori dell'Imperia che mi avevano contattato telefonicamente per contestare scelte di Lupo o alcuni miei voti. Per ovvi motivi, non seguo gli allenamenti durante la settimana e non vedo cosa provano sul campo. Detto questo potrebbe lo stesso Andrea dire quali giocatori erano, secondo lui, fuori ruolo. Prima la colpa era di Lupo che non sapeva dare un gioco alla squadra, ora di Di Pierro.
La verità è che la stragrande maggioranza di giocatori che compongono la rosa dell'Imperia dovrebbe giocare in Promozione e non in Serie D. Detto questo, chi pensavate che venisse ad allenare l'Imperia in una situazione del genere e con una rosa come questa, Benitez? Guardate in faccia la realtà alcuni elementi di questa rosa potrebbero fare qualcosa di più in un contesto diverso ma, in un contesto come questo, fanno pena. Io mi limito a giudicare quello che vedo la domenica sul campo e non a fare valutazioni su quello che potrebbe dare un determinato giocatore in una realtà diversa da quella in cui viene impiegato. L'Imperia non ha più di cinque calciatori all'altezza di questa categoria. Che voti pensavate di vedere dopo una sconfitta per 4-1 in casa contro la terzultima in classifica, fino a domenica scorsa peggior attacco del Girone A di Serie D? Potrei anche dare tutti sei ma la sostanza non cambia: ultimi in classifica, sette sconfitte di seguito e nemmeno un punto ottenuto al "Ciccione". Dirigenti, giocatori e genitori di giocatori arrendetevi alla realtà.
Grazie per lo spazio concessomi in questo strumento di comunicazione che apprezzo molto e considero gestito molto bene.
Romano Lupi

Il neroazzurro dell'anno

Chiudo il sondaggio "Vota il migliore (anzi il meno peggio) contro il Gozzano" che ha visto la vittoria di Donzellini (5 punti), seguito da Vago (3 punti) ed Cadenazzi (1 punto).
E se il portiere che ha subito 4 gol (ed uno ce l'ha sulla coscienza) è il migliore in campo, immaginatevi che partita è stata...

Per effetto di questo risultato, la classifica è la seguente:
13 punti: Donzellini
9 punti: Vago
6 punto: Iannolo
5 punti: Sillano
5 punti: Costantini
5 punti: Cadenazzi
4 punti: Ambrosini
3 punti: Fiani
3 punti: Giglio
1 punto: Gagliardi
Appuntamento a domenica 18 novembre, quando dovremo votare il migliore in campo contro il Chiavari Caperana.

Coppa Italia. Ottavi finale

In blu le squadre qualifiche ai quarti di finale
Sacilese-Delta Porto Tolle: 0-2
Ponte S.Pietro-Caronnese: 5-6 (d.c.r.)
Derthona-Portotorres: 4-5 (d.c.r.)
Bogliasco D'Albertis-Virtus Castelfranco: 0-1
Casacastalda-Atletico Arezzo: 3-4 (d.c.r.)
Isernia-Sambenedettese: 1-0
Monospolis-San Cesareo: (in programma il 28/11)
Torre Neapolis-Città di Messina: 6-4 (d.c.r.)

Classifica marcatori

11 RETI: Di Paola (Santhià)

8 RETI: Tettamanti (Borgosesia)
7 RETI: Guidetti (Borgosesia), Guerrisi (Trezzano), Marzeglia (Verbania)
6 RETI: Pulina (Bogliasco), Baldi e Dalla Costa (Bra), Rossi (Santhià)
5 RETI: Beltrame e Diagne (Bra), Cargiolli (Chiavari Caperana), Geografo e Nohman (Tortona Villalvernia)
4 RETI: Lunardon e Pierobon (Borgosesia), Santoro (Chieri), Franca (Lavagnese), Florio (Sestri Levante), Luongo (Trezzano), Pinelli (Verbania), Gasparri (Verbano)
3 RETI: Rota (Asti), Baudinelli (Chiavari Caperana), Montante (Chieri), Miftah (Dertona), Sansonetti (Folgore Caratese), Iannolo (Imperia), Currarino (Lavagnese), Brognoli (Santhià), Tabbiani (Sestri Levante)
2 RETI: Perrone (Asti), Riggio e Vanni (Bogliasco), Chieppa (Borgosesia), Dolce e Grasselli (Chiavari Caperana), Valfrè (Chieri), Chirico e Cvetkovic (Derthona), Chiaia (Folgore Caratese), Fusco e Sarao (Gozzano), Vago (Imperia), Avellino, Croci e Pasquero (Lavagnese), Berberi (Novese), Noventa (Sestri Levante), Cosmai (Trezzano), Moro e Piyuka (Verbano)
1 RETE: Alvitrez, Colombo, Frascoia, Giorgione, Lo Bosco e Oliviero (Asti), Bonacina (Bogliasco), Begolo, Benincasa,D'Iglio, Giraudo, Montesano e Romani (Borgosesia), Anderson e Chiatellino (Bra), M. Del Nero, Di Berardino, Niang e Pirrotta (Chiavari Caperana), Conrotto, Didù, Manasiev, Naturale, Nicolini e Rognone (Chieri), Chirico, Mazzocca, Muceli e Vaira (Derthona), Barzotti, Cheremeh, Dallera, Guidetti e Rebuscini (Folgore Caratese), Cabrini, Lemma, Mair, Perelli e Troiano (Gozzano), Costantini e Gagliardi (Imperia), Garrasi, Sogno e Vinci (Lavagnese), Camussi, Ferrando, Jafri, Rebolini, Serra e Taverna (Novese), Minincleri, Rampinini, Tos e Visciglia (Santhià), Coghe, Mezgour, Mosti, Quintana, Sabbione e Venturini (Sestri Levante), Magnè (Tortona Villalvernia), Migliavacca e F. Rossi (Trezzano), Andriulo, Borettaz, Ciana, Manfroni, Prizio, Tiboni e Volpara (Verbania), Alfonso, Amelotti e Doni (Verbano)
1 AUTOGOL: Sala (Folgore Caratese) e Drudi (Novese) pro Verbania; Rebuscini (Folgore Caratese) pro Chiavari Caperana, Guidi (Verbano) pro Gozzano

martedì 20 novembre 2012

Arrivano i nostri?

E' in arrivo il primo rinforzo? Si tratterebbe di Salvatore Lillo, nato il 2 ottobre 1991, esterno offensivo scuola Monza.
Nella stagione 2009-2010 è stato ingaggiato dal Ponte San Pietro Isola (Serie D), compagno di squadra dell'ex neroazzurro Marco Di Placido, ha esordito realizzando 3 reti e collezionando 24 presenze.
Nella stagione successiva, sempre con i bergamaschi, ha collezionato 34 presenze e realizzando 6 reti e nel novembre del 2010 è stato convocato per uno stage con la nazionale Under 18 dilettanti.
La scorsa stagione è stato ingaggiato dal Casale (C2) e con i nerostellati ha collezionato 14 presenze realizzando 1 gol.
Insomma, per Salvatore Lillo, riepilogando, 82 presenze e 10 reti nelle ultime 3 stagioni.

E non finisce certo qui!

Benvenuti dell'Era dell'ottimismo

Domenico Falanga, neo Direttore Generale dell’Imperia 1923, ha assistito alla deprimente prestazione della squadra contro il Gozzano e non ha potuto fare a meno di constatare che la situazione è davvero imbarazzante e complicata, forse ancor più di quella che lui stesso s'immaginava.
Questa la sua prima dichiarazione, rilasciata domenica al Secolo XIX: “C'è molto da lavorare, non immaginavo un esordio come questo: chiedo scusa alla tifoseria ed alla città a nome della dirigenza. Sono necessari rinforzi in tutti i reparti: innanzitutto arriverà un attaccante, già questa settimana”.

Sulla stessa linea delle dichiarazioni di Domenico Falanga è l'allenatore Vito Di Pierro che, sempre sul Secolo XIX, ha affermato né più né meno quanto detto in passato dal suo predecessore Alessandro Lupo: “Mi assumo le responsabilità di questa sconfitta, ma con il materiale a disposizione c'è poco da fare. Sono convinto, però, che con il lavoro la salvezza arriverà”... convinto lui...
Parlando di rinforzi, invece, il mister neroazzurro ha affermato: “Abbiamo urgente bisogno di rinforzi, lo sappiamo tutti. In settimana, tra martedì e mercoledì, si aggregheranno alla squadra due giocatori e giovedì, dal Brasile, arriverà una punta, per rinforzare il reparto nel quale siamo più carenti”.

Il problema, uno dei tanti che abbiamo in questo momento, è che in questo momento possono essere ingaggiati solo giocatori svincolati e che il mercato si riaprirà solo il 27 novembre, senza contare che per avere il transfert di calciatori provenienti da altre Federazioni è necessario un mese... quindi...

La fotocronaca di Fantomas






La fotocronaca di Fantomas della partita Imperia-Gozzano

lunedì 19 novembre 2012

Umiliazione infinita

Ultima in classifica, il peggior attacco (7 gol fatti) e la seconda peggior difesa (22 gol subiti) del Campionato, 6 sconfitte su 6 in casa (non era mai successo in 89 anni di storia), 7 sconfitte consecutive (e domenica prossima, a Santhià, in caso di sconfitta, eguaglieremo un altro "prestigioso" e storico record), 2 allenatori già cambiati (Alessandro Lupo e Filippo Di Pierro), il Presidente Marco Alberti ed il Direttore Sportivo Nicola Colavito dimissionari. C'è da aggiungere altro a questi numeri?
Ma stiamo tranquilli: lunedì o martedì sera ci sarà l'ennesima riunione dei Soci... e, magari, l'ennesimo inutile e chilometrico Comunicato Ufficiale in cui ci sarà scritto tutto e non ci sarà scritto nulla... ne basterebbe uno solo, con 10 sole parole: CHIEDIAMO SCUSA AI TIFOSI NEROAZZURRI PER LA NOSTRA TOTALE INCAPACITA'!

La fotografia della domenica

Il tempo delle (4) pere

Domani la consueta fotocronaca di Fantomas, fotografo ufficiale di IM1923

"La mandrakata". Risultati 12 giornata (andata)

Queste le risposte esatte del 12° concorso d'andata de "La mandrakata":
1) 0-2
2) 1-4
3) Vago
4) Vago
5) Si
Questa la classifica odierna (in rosso chi ha giocato jolly):
4 punti: epascal, d.k, stefano
3 punti: gila
1 punto: mattewthemonster, edicola onegliese, im1923
0 punti: fantomas
Questa la classifica dopo 11 giornate (in rosso chi ha giocato jolly):
51 punti: stefano

46 punti: gila
35 punti: im1923
31 punti: mattewthemonster
23 punti: epascal
21 punti: fantomas
18 punti: d.k
16 punti: edicola onegliese
12 punti: skyfo
7 punti: roberto
Allunga in vetta stefano, che guadagnba un punticino su gila. In fondo tutto invariato.
Appuntamento a giovedì, per i pronostici di Santhià-Imperia.

domenica 18 novembre 2012

Sondaggio. Vota il miglior neroazzurro contro il Gozzano

Col sondaggio odierno, vi invito a votare il miglior neroazzurro in campo contro il Gozzano (ma sarebbe meglio dire il meno peggio): si vota del box alla destra di questo post.
Con questo voto, con quello di un gruppo di amici che so per certo che hanno visto la partita, assieme alle pagelle del "Secolo XIX", di "La Stampa" e "Puntoimperia.it", viene fatta una "media" e porterà al risultato finale.
Questo in modo tale che il sondaggio possa essere il più possibile veritiero, cioè basato su quello visto in campo, e non "influenzato" da amici e parenti del calciatore.
Alla chiusura del sondaggio (tra due giorni), ai primi 3 in classifica verranno assegnati, nell'ordine, 5, 3 e 1 punto.
A fine stagione, coi voti dei vari sondaggi, effettuati dopo ogni gara interna, verrà decretato il "Neroazzurro dell'anno" e seguirà in questo speciale concorso a Marco Di Placido, Gian Luca Bocchi, Roberto Iannolo , ancora Roberto Iannolo, e Guido Balbo, vincitori nelle 5 stagioni precedenti.
Questa è la seguente:
8 punti: Donzellini
6 punti: Vago
6 punto: Iannolo
5 punti: Sillano
5 punti: Costantini
4 punto: Ambrosini
4 punto: Cadenazzi
3 punti: Fiani
3 punti: Giglio
1 punto: Gagliardi
Votate! C'è tempo fino a martedì.

12° giornata (andata). Imperia-Gozzano:1-4

Questo pomeriggio, con fischio d'inizio dell'arbitro Paride De Angeli di Abbiategrasso alle ore 14,30, l'Imperia affronta il Gozzano, in uno scontro tra squadre disperate.
Come ormai consuetudine, si è arrivati all'incontro domenicale dopo una settimana di discussioni e rivoluzioni: come noto, la riunione di martedì ha di fatto dato il via libero all'ingresso di porterà prossimamente alla nomina dell'Avvocato Domenico Falanga quale Direttore Generale e l'ingresso in società di Corrado Del Giudice e Renzo Ficarella.
Questa piccola rivoluzione, secondo quanto dichiarato, dovrebbe dare l'inizio all'arrivo dei tanto agognati rinforzi, per tentare una difficile ma ancora possibile salvezza.
I neroazzurri, che finalmente oggi potrebbero avere in panchina Vito Di Pierro, affontano per la prima volta nella loro storia il Gozzano sulla cui panchina siede, da qualche domenica, Salvatore Mango: il tecnico genovese, però, seguirà l'incontro dalla tribuna, in quanto squalificato.
I rossoblù vantano 3 punti di vantaggio sui neroazzurri, il peggior attacco del Campionato (6 gol fatti, 1 solo in trasferta), assieme a Novese ed Imperia, ma anche la seconda migliore difesa del Torneo (10 gol subiti, equamente divisi tra gare interne ed esterne): nelle precedenti 5 trasferte hanno pareggiato 2 gare e perso le restanti 3.
Out per squalifica Calza, ancora fuori Grigis e Castagnone. Sono diciotto i convocati da Mango per la partita contro l'Imperia: Barbugian, Di Pierri,  Fusco, Lemma, Bedendi, Sampò, Chimenti, Casella, Gemelli, Blasio, Cabrini, Previtali, Sarao,Orlandi,Gambirasio, Bosis, , Mair, Perelli.
Salvatore Mango ha così presentato la gara su gozzanocalcio.it : " Partita facile? Non scherziamo nemmeno, sarà una battaglia, anche perchè loro vorranno raggiungerci in classifica. Noi abbiamo qualche defezione, qualcuno non è al meglio ma non possiamo stare a piangerci addosso. L'obbiettivo è di proseguire nella serie positiva, possibilmente con un successo che sarebbe molto prezioso"
LA FORMAZIONE
Assente lo squalificato Fabio Laera e gli infortunati Federico Piazza, Ermes Scaburri e Nicholas Costantini; rientra Matteo Fiani, che ha scontato il turno di squalifica, mentre Cadenazzi si siede in panchina.
Vito Di Pierro schiera inizialmente questi undici giocatori: Donzellini, Ambrosini, Eugeni, Giglio, Sillano, Fiani, Gagliardi, Vago, Prevosto, Iannolo e Pizzolato.
LA CRONACA
Giornata primaverile, terreno in ottime condizioni, sugli spalti circa 200 spettatori, con rappresentanza di tifosi ospiti.
1' il Gozzano mostra subito di volere giocarsi la partita: tiro dal limite dell'area di Chimenti che termina di poco alto sopra la traversa
3' replica neroazzurra: Prevosto, servito in area da Giglio, entra in area e tira prontamente, col portiere ospite Barcugian che respinge di piedi e poi un difensore mette in angolo
22' calcio d'angolo per il Gozzano: sulla sfera va Gambirasio che serve in area Fusco, che colpisce il pallone di testa, sulla traiettoria c'è Vago, che infila Donzellini. 0-1
25' difesa neroazzurra imbarazzante. Cross in area, tutti immobili, con Gambirasio che colpisce a botta sicura, ma Donzellini con un balzo incredibile devia in angolo
27' corner per l'Imperia, battuto da Iannolo, colpo di testa in tuffo di Pizzolato che si stampa sulla traversa
36' ennesima incertezza difensiva, con la sfera che, servita da Gambirasio a  Lemma, entra in rete, con la complicità di Donzellini: 0-2
37' Donzellini approfitta di un errato retropassaggio di un difensore rossoblù, ma il suo tiro è respinto da Barbugian in disperata uscita, la sfera è raccolta da Iannolo che viene contrastato, forse in maniera fallosa, da Sampò e l'occasione sfuma
38' ammonito Vago per gioco falloso
La prima frazione di gioco termina 0-2, con un'Imperia che dà una terribile sensazione di impotenza e con un difesa imbarazzante
Ad inizio ripresa entra Cadenazzi per Sillano. Non passa neanche un minuto che gli ospiti triplicano
46' contropiede di Mair che, lanciato da Cabrini, salta come un birillo Eugeni (forse il peggiore in campo... e ce ne vuole) ed infila Donzellini: 0-3
55' esce Prevosto ed entra Plebani
69' esce Gagliardi ed entra Greco
70' calcio di punizione dalla destra, calciato da Iannolo, colpo di testa di Greco per Vago, che calcia al volo ed infila Barbugian: 1-3
75' punizione dalla destra di Gambirasio, cross al centro per Fusco che infila Donzellini, per la rete del definitivo 1-4. L'Imperia riesce nell'impresa di far segnare 4 gol ad una squadra che, fino a questa domenica, aveva realizzato solo 6 reti
80' punizione dal limite deviata sopra la traversa da Donzellini
85' altro miracolo di Donzellini, tra i migliori dei suoi, nonostante le 4 reti subite
La gara termina con la gradinata Nord vuota e la festa dei tifosi ospiti.
Per l'Imperia è notte fonda e non pare esserci nessuna speranza di porre rimedio a questa caduta libera
IMPERIA: Donzellini, Ambrosini, Eugeni, Giglio, Fiani, Vago, Sillano (46’ Cadenazzi), Prevosto (55’ Plebani), Gagliardi (69’ Greco), Iannolo, Pizzolato. All: Di Pierro
GOZZANO: Barbugian, Sampò, Lemma, Casella, Fusco, Cabrini, Chimenti, Sarao(15’ st Bosis), Gambirasio (25’ st Gemelli), Mair (85’ Perelli). All: Mango

12° giornata (andata). Risultati, marcatori e classifica

ASTI-LAVAGNESE: 0-1. 82' Garrasi
BORGOSESIA-VERBANO: 1-0. 13' Tettamanti
CHIERI-SANTHIA:  2-4. 3', 55' e 88' Rossi (S), 30' Di Paola (S), 51' Santoro (C), 93' Valfrè (C)
CHIAVARI CAPERANA-VERBANIA: 1-3. 5' Volpara (V), 35’ e 78' Pinelli (V), 70’ Dolce (C)
DERTHONA-TORTONA VILLALVERNIA: 1-0. 43' Mazzocca
FOLGORE CARATESE-BOGLIASCO: 1-0. 49' Guidetti
IMPERIA-GOZZANO: 1-4. 22' aut. Vago (I), 35' Lemma (G), 46' Mair (G), 70' Vago (I), 75' Fusco (G)
SESTRI LEVANTE-BRA: 1-1. 42' Diagnè (S), 48' rig. Mosti (B)
TREZZANO-NOVESE: 1-2. 42' Serra (N), 74' Ferrando (N), 76' Guerrisi (T)

CLASSIFICA
CHIERI 27
BRA 25
LAVAGNESE 25
SANTHIA' 25
VERBANIA 23
BORGOSESIA 21
TORTONA VILLALVERNIA 17
FOLGORE CARATESE 17
DERTHONA 16
CHIAVARI CAPERANA 14
BOGLIASCO 14
SESTRI LEVANTE 14
VERBANO 12
GOZZANO 12
TREZZANO 11
ASTI 10 
NOVESE 6
IMPERIA 6

La mandrakata. 12° giornata (andata)

Dodicesima giornata del girone d'andata de "La mandrakata", il concorso pronostici di Im1923.
Il regolamento potete leggerlo cliccando qui.
Nei commenti a questo post dovete pronosticare, relativamente alla partita Imperia-Gozzano:
1) il risultato del 1° tempo (2 punti). Risposta: il punteggio.
2) il risultato finale (4 punti). Risposta: il punteggio.
3) il nome dell'eventuale primo marcatore neroazzurro (3 punti). Risposta: il nome del calciatore.
4) il nome dell'eventuale primo neroazzurro a prendere un cartellino giallo o rosso (3 punti). Risposta: il nome del calciatore.
5) se sarà assegnato almeno un calcio di rigore (1 punto). Risposta: SI o NO.
Ricordo che, in una delle 17 giornate, sarà possibile giocarsi un jolly:
gli scommettitori, quando lo giocheranno, raddoppieranno il punteggio ottenuto in quel pronostico.
Quello che vi chiedo è di crearvi (se non lo avete ancora) un account google: questo mi faciliterà per poter stilare la classifica settimanale e vi permetterà di poter eliminare o modificare il pronostico fatto, prima della scadenza del termine fissato. Per crearlo, basta andare nella pagina dove scrivete in vostri commenti oppure cliccate qui. In un minuto avrete il vostro account google, che potrete personalizzare con fotografie o altre belinate, andando su modifica profilo.
Chiunque vorrà iniziare a giocare da questa giornata, partirà dal punteggio dell'ultimo in classifica, cioè da 7 punti.
Pronosticate! C'è tempo fino alle ore 14.30 di domenica.

sabato 17 novembre 2012

La pastetta mancata...

Il Direttore Sportivo del Gozzano è Paolo Zirafa. Lo ricordate? Ex attaccante con una lunga carriera spesa in C1, C2 e D, indossando varie maglie (Alzano, Cittadella, Spezia, Alessandria, Varese, Monza, Potenza, Biellese e Pro Belvedere Vercelli), che ha calcato, con la casacca gialloverde, anche il "Nino Ciccione", esattamente il 18 febbraio 2007, nel corso di Imperia-Pro Belvedere terminato 1-2.
Molti di noi, presenti quel giorno, non potranno mai dimenticare gli ultimi minuti di quella gara, nei quali andò in scena un tentativo di vergognosa "pastetta" tra le due squadre... pastetta non andata a buon fine, con la rivolta della gradinata Nord contro i 22 in campo.

Tifosi ospiti in arrivo

Per la trasferta di domani ad Imperia, la società dell'A.C. Gozzano ha messo a disposizione dei sosrtenitori rossoblù un pullman, con partenza alle ore 11.00.

(fotografia tratta da gozzanocalcio.it)

La terna arbitrale

Arbitro di Imperia-Gozzano (ma per l'A.I.A. continua ad essere Pro Imperia) sarà Paride De Angeli di Abbiategrasso, coadiuvato da Matteo Garganigo di Como ed Elisabetta Redaelli di Lecco (eccola qui a fianco).

Squalifiche

Squalificato per un turno Fabio Laera.
Ammonizione (2° infrazione) per Nicholas Costantini.

venerdì 16 novembre 2012

Il punto di Gian Burrasca

Sto cercando in tutti i modi di vedere il lato positivo, se esiste, di quanto è successo nelle ultime settimane attorno all'Imperia Calcio e, nonostante ce la stia mettendo tutta, non ci riesco.
Andando con ordine è utile fare un breve riassunto di quanto è accaduto dall'inizio dell'estate ad oggi.
Alla fine del campionato scorso la vecchia Imperia, denominata da molti "quella di Gagliano", decide di non iscriversi all'attuale stagione sportiva visto che è sommersa dai debiti. La Pro Imperia, per molti "quella di Alberti" (e non di Ramoino), annusa l'odore del cadavere ancora caldo e, dopo molte trattative per cercare di dare una mano a Gagliano & soci, annuncia il cambio di denominazione in "ASD Imperia", divenendo, di fatto, l'unica societa' del capoluogo e l'espressione piu' alta dell'intero ponente ligure, almeno da Savona in poi.
Contestualmente viene annunciato che gli investimenti economici saranno ridotti, a tutto vantaggio del settore giovanile che si potra', e soprattutto dovra', potenziare vista la possibile trasmigrazione di molti giovani dalla vecchia Imperia.
Viene scelto un allenatore del settore giovanile molto vicino ad Alberti e con lui viene promosso anche il nuovo direttore sportivo direttamente dai quadri del settore giovanile.
Inizia la campagna acquisti, ma di rafforzamento non se ne parla. Vengono tesserati alcuni giocatori esperti della Pro Imperia che accettano un taglio netto ai loro rimborsi (con la promessa, pero', di non dover rimetterci nulla), vengono presi alcuni giovani della vecchia Imperia (gli esperti "costavano troppo o non interessavano, come ad esempio Iannolo e Fiani) e si pesca a "casaccio" in provincia, secondo quanto offre il mercato a delle cifre modiche, vedendo quindi giocatori di un certo calibro scegliere la "Promozione" del Ventimiglia e dell'Argentina, piuttosto che la ribalta della "Seria D" nell'unica squadra del capoluogo. Poi la chicca del centravanti: dalla vicina Napoli viene ingaggiato il bomber De Matteis...
L'inizio di Torneo è traumatico, non tanto per la mancanza di risultati (due vittorie comunque arrivano), piuttosto ci si rende conto che questa squadra fara' enorme fatica a provare a salvarsi e altrattanta fatica a trovare la miseria di un gol.
Alle prime rimostranze, piu' che altro sul blog, perche' allo stadio la squadra è sempre sostenuta al cento per cento, vengono ingaggiati a furor di popolo Iannolo e Fiani. Nonostante questi innseti continuano i problemi e con essi anche le prime magagne finanziarie.
I rimborsi ritardano e, addirittura, in occasione della trasferta di Trezzano (poi vittoriosa..), viene chiesto ai giocatori un contributo pro-capite per far fronte alle spese della trasferta.
Nonostante l'ottimismo di mister Lupo, il quale crede fermamente nel gruppo e scarica le colpe del risicato budget sull' ex dirigente Ramoino, reo di aver speso troppo l'anno precedente (ma come? le scelte non venivano prese collegialmente, specie quella della costituzione del budget come sostiene sempre Alberti?), le cose precipitano ed inizia una faida interna che produce le prime vittime.
Marco Alberti, alla disperata ricerca di qualcuno che possa dare ossigeno alle casse vuote (di gia'? dopo soli due mesi ?), raggiunge un accordo con un gruppo pugliese, il quale pone alcune condizioni, la prima della quale è la conduzione tecnica da affidarsi ad un loro uomo di fiducia. A Lupo viene dato il benservito ( evidentemente il suo santo protettore non era poi cosi' santo...) e a ruota si dimette Colavito, probabilmente capendo che la conduzione tecnica apparterra' a qualcun altro, che di imperiese ha poco o nulla.
Il mio commento a questa intera vicenda, che ha pochissimo di calcio giocato, come dicevo inizialmente, non puo' essere positivo. La mia esperienza, a volte anche diretta, mi insegna che i gruppi foresti chiedono sempre qualcosa in cambio per quello che portano, ammesso che portino qualcosa. I dirigenti imperiesi continuano a sottolineare che le redini saranno sempre in mano imperiese, ma di fatto le decisioni che interessano ai tifosi verranno prese a molti km di distanza dal capoluogo, magari al di la' dell'Atlantico. Da qui la corsa ad individuare un personaggio locale (Bencardino?) che possa in qualche modo partecipare a queste decisioni, ma mi sa tanto di mossa atta a voler salvare la faccia, piuttosto che una precisa mossa tecnica.
Si possono fare tanti discorsi, ma la realta' delle cose sono queste. Il "progetto", fondato su austerita' e settore giovanile, è miseramente fallito, visto che, dopo pochissimo tempo, si è dovuti ricorrere ad aiuti esterni e rimettere a loro ogni decisione. Qualcuno ha sbagliato e, se come afferma il presidente Alberti, le decisioni venivano prese collegialmente, questo qualcuno è l'intero gruppo dirigenziale dell'ASD Imperia.
A noi tifosi rimane la speranza (molto flebile in verita') che questi nuovi soci portino quanto promesso e che abbiano veramente a cuore le sorti di questa societa', perche' la prima salvezza che si deve rincorrere è quella societaria, poi dopo quella sul campo.
Ora piu' che mai, Forza Imperia...Sempre !!!

La prossima avversaria. A.S.C.D. Gozzano

COLORI SOCIALI: Rosso-Blu
ANNO DI FONDAZIONE: 1924
STADIO: Campo sportivo "D’Albertas". Terreno in erba naturale
SITO INTERNET: gozzanocalcio.it
PRESIDENTE: Fabrizio Leonardi
VICE PRESIDENTE: Carlo Manzetti
DIRETTORE SPORTIVO: Paolo Zirafa
SEGRETARIO: Sergio Zanetta

LA SQUADRA
ALLENATORE: Salvatore Mango
PORTIERI: Barbugian Luca (1993), Di Pierri Riccardo (1994),
DIFENSORI: Bedendi Giorgio (1993), Casella Alex (1981), Grigis Andrea (1988), Fusco Alessandro (1987), Sampò Gabriele (1993),
CENTROCAMPISTI: Innocenti Giacomo (1989), Blasio Filippo (1994), Troiano Alessandro (1982), Lemma Alessandro (1984), Gemelli Riccardo (1993), Cabrini Luca (1992), Orlandi Mattia, Calza Fabian
ATTACCANTI: Bosis Fabrizio (1992), Sarao Manuel (1989), Balzani Roberto (1994), Nannini Mauro Sebastian (1980), Previtali Luca

Gli scontri diretti

Imperia e Gozzano si affrontano per la prima volta nella loro storia.




giovedì 15 novembre 2012

Brasil Brasil

L'accordo raggiunto nella riunione societaria di martedì sera, a detta dell'ennesimo Comunicato Ufficiale del club neroazzurro, porterà prossimamente alla nomina dell'Avvocato Domenico Falanga (dell' Agenzia del calcio Football Management, cliccate qui per saperne di più) quale Direttore Generale e l'ingresso in società di  Corrado Del Giudice e Renzo Ficarella.
Resta vacante, dopo le dimissioni di Marco Alberti, la carica di Presidente, ma nella prossima assemblea dei soci si procederà alla nomina del nuovo massimo dirigente... e, tra i candidati, potrebbe esserci ancora Marco Alberti.
Tra le conseguenze di questo accordo con i "foresti" c'è, a breve, l'arrivo di nuovi calciatori (forse già quest'oggi dovrebbe arrivare il primo), che dovrebbero (si spera) rinforzare la rosa neroazzurra.
Altri arriveranno a dicembre, quando potrebbe esserci una piccola rivoluzione della squadra, affidata ufficialmente a Vito Di Pierro... non sarebbe una novità assoluta per l'Imperia che, nell'ultimo decennio, ha spesso assistito a queste "migrazioni" in massa, spesso non troppo positive.
Si è parlato, su puntoimperia.it ma anche sui quotidiani cartacei, del possibile arrivo di tre calciatori brasiliani per rinforzare il reparto offensivo. Testualmente, Mattia Mangraviti, sul quotidiano on line, presentando Corrado Del Giudice, dice che l'imprenditore campano "con la sua società, la JFF, gestisce la procura di giovani giocatori brasiliani". Dando un'occhiata in rete, non risulta nessuna società con questo nome, ma ce n'è una con un nome simile, la EJF, Empresa Jogadores Futebol di Bartolo, gestita da tal Bartolo Polacco, nativo di Fiorenzuola, che e residente in Brasile a Porto Alegre.
Questa "ditta" ha un sito ufficiale cui potete accedere, per farvi un'idea, cliccando qui.
In ogni caso, se così fosse, per la prima volta in quasi 90 anni di storia, sarebbe la prima volta che l'Imperia schiererebbe del calciatori brasiliani: in passato abbiamo avuto un sudafricano (Walter Marco Gei Minietti), un marocchino (Mounsif El Haddaoui), un uruguaiano (Daniel Bisogno e Juan Ignacio Rivara), un po' di argentini (Emiliano Leonel Maciel, Hernan Daniel Elia e Sebastian Bartucci), un ivoriano (Paul Egnakou)  e qualche francese (su tutti Laurent GorrettaMickael Marsiglia ).
Si parla, inoltre, del fatto che Di Pierro verrà affiancato da un Team Manager, che sarà una persona "strettamente legata al calcio locale, da scegliere nei prossimi giorni, ma su una rosa di nomi già individuata nella riunione".Secondo puntoimperia.it in pole ci sarebbe Alfredo Bencardino... io sono pronto a scommettere che, cordialmente, declinerà l'invito.