giovedì 31 gennaio 2013

Settore giovanile. Juniores

Sconfitta di misura per la Juniores di Andrea Caverzan: i neroazzurri, opposti alla capolista Bogliasco d'Albertis, sono stati sconfitti per 2-3.
Ospiti in vantaggio al 38' grazie a Greco e pareggio imperiese 5 minuti dopo ad opera di Scarone. L'Imperia si porta in vantaggio al 57' grazie a Casassa, ma i genovesi ribaltano il risultato grazie alle reti di Beninati al 74' e Crosetti all'85'.
Questo il tabellino della gara:
Imperia: Ennouri, Arrigo, Scarone (31' st Bruno), Damasco (29' Martini), La Marra (1' st Costamagna), Lupinetti, Ansaldi, Taliercio, Burdisso, Casassa, Gagliano.
Bogliasco: Carpi, Poli, Beninati, Ungaro, Pedone, Cammarosano (36' st Crosetti), Greco (40' st Paini), Vagge, De Camilli, Mortari, Borreani (23' st Parodi).
Questo il quadro completo dei risultati.
SESTRI LEVANTE-ASTI 3-3
IMPERIA-BOGLIASCO D’ALBERTIS 2-3
CHIAVARI CAPERANA-CHIERI 1-1
BORGOSESIA-LAVAGNESE 1-0
VERBANIA-NOVESE 0-2
DERTHONA-SANTHIA' 3-3
BRA-TORTONA VILLALVERNIA (Rinviata)
Questa la classifica
BOGLIASCO D’ALBERTIS 39
CHIERI 32
CHIAVARI CAPERANA 29
LAVAGNESE 27
TORTONA VILLALVERNIA 25
SANTHIA' 25
ASTI 25
BRA 22
DERTHONA 21
IMPERIA 20
NOVESE 15
BORGOSESIA 15
SESTRI LEVANTE 13
VERBANIA 12
I neroazzurri saranno impegnati, sabato prossimo, in casa del Bra.

La rosa neroazzurra: Daniele Alberti

Nome: DANIELE
Cognome: ALBERTI
Luogo di nascita: IMPERIA
Data di nascita: 29-01-1996
Ruolo: DIFENSORE
Carriera calcistica
Stagione: 2011-12. Squadra: PRO IMPERIA. Serie: GIOVANILI
Stagione: 2012-13. Squadra: IMPERIA. Serie: D. Pres: 7. Gol: 0

mercoledì 30 gennaio 2013

La requisitoria Del Giudice

Del Giudice non fa un passo indietro ma raddoppia le accuse contro tutti e contro tutto, sul Secolo XIX di ieri, in un'intervista rilasciata a Diego David. Ecco, in sintesi, la requisitoria-Del Giudice.


Il Comune e la Città di Imperia: "C'è un generale disinteresse della città intera, sia da parte che delle istituzioni nei confronti squadra neroazzurra. Il Comune di Imperia non elargisce alcun contributo e, unico in Italia, chiede alla Società di partecipare alle spese. Come se non bastasse adduce ogni sorta dis cusa per impedire alla squadra di allenarsi al “Nino Ciccione”: siamo l'unica squadra italiana che non si può allenare almeno un paio di volte alla settimana sul proprio terreno di gioco. In questo modo, di fatto, giochiamo sempre in trasferta e rischiamo anche infortuni poichè i nostri ragazzi sono abituati ad allenarsi sul terreno sintetico, quello del campo dei Piani di Imperia".
Arquà: "Non possiamo allenarci sul nostro campo perchè il suo custode ha paura che roviniamo il manto erboso. E' inammisibile che la squadra che rappresenta una città sia tenuta sotto scacco da una persona di 80 anni che non è nemmeno dipendente comunale. Anche su questo punto vogliamo tutelarci, qualora dovesse succedergli qualcosa mentre lavora sul terreno di gioco. Abbiamo più volte chiesto al Comune di Imperia di darci in gestione lo stadio, ma non ci hanno mai risposto".
I Dirigenti neroazzurri: "Chi li ha visti? Sono tutti spariti nel nulla. Io sono soltanto uno dei 24 soci, ma l'unico che ci mette dei soldi, altrimenti la domenica, da novembre, sarebbe scesa in campo la Juniores. Se non sono bene accetto me lo dicano e tolgo il disturbo. Stiamo rilevando una società di Lega Pro, vogliamo costruire qualcosa di importante, come vorremmo farlo in questa bellissima città, ma che manca totalmente (eccezion fatta per gli Ultras) di attaccamento ai colori sociali".
Gli Ultras: "Solo loro ed io crediamo ancora nella salvezza. In altre città, gli Ultras non avrebbero accettato di sopportare così tante umiliazioni da parte dell'amministrazione cittadina".
Perchè è venuto ad Imperia: "Non sono venuto per realizzare, come si dice in giro, una serie di palazzine nei pressi del campo "Salvo" dei Piani di Imperia, dove è possibile costruire soltanto strutture di carattere sportivo, come può essere una foresteria destinata ad ospitare il settore giovanile o i calciatori provenienti da fuori Imperia: ma ad Imperia una simile struttura non verrà mai realizzata. Sono ad Imperia per l'amicizia ed i rapporti di lavoro (che non sono legati all'edilizia) che mi legano a Marco Alberti".

Recuperi 20° giornata

DERTHONA-TREZZANO: rinviata per impraticabilità campo, probabilmente al 6 febbraio
GOZZANO-SANTHIA: 4-3. 7' e 81' Mair (G), 54' Minincleri (S), 61' Belleri (S), 64' rig. e 74' Cabrini (G), 71' Rossi (S)

Comunicazione Ufficiale Imperia 1923

La Asd Imperia comunica che la composizione del nuovo Consiglio Direttivo e le nuove cariche sociali verranno deliberate, come da statuto, dalla prossima Assemblea dei Soci che avrà luogo lunedì 11 febbraio p.v.



Classifica marcatori

15 RETI: Diagne (Bra)
14 RETI: Di Paola (Santhià)
12 RETI: Guidetti (Borgosesia)
11 RETI: Franca (Lavagnese)
10 RETI: Tettamanti (Borgosesia), Guerrisi (Trezzano)
9 RETI: Vanni (Bogliasco), Iannolo (Imperia)
8 RETI: Baldi e Dalla Costa (Bra), Baudinelli (Chiavari Caperana), Montante (Chieri), Pasquero (Lavagnese), Marzeglia (Verbania)
7 RETI: Beltrame (Bra), Rossi (Santhià)
6 RETI: Pulina (Bogliasco), Santoro (Chieri), Sansonetti (Folgore Caratese), Florio (Sestri Levante), Geografo, Nohman (Tortona Villalvernia), Pinelli (Verbania), Gasparri (Verbano)
5 RETI: Perrone (Asti), Cargiolli (Chiavari Caperana), Miftah (Dertona), Currarino (Lavagnese), Brognoli (Santhià) Pierobon (Santhià e Bogliasco), Luongo (Trezzano)
4 RETI: Chieppa, Lunardon, Montesano (Borgosesia), Dolce, Grasselli (Chiavari Caperana), Quintana (Sestri Levante)
3 RETI: Rota (Asti), Riggio (Bogliasco), Rognone (Chieri), Chirico (Derthona), Chiaia (Folgore Caratese), Cabrini, Gambirasio, Mair (Gozzano), Poesio (Lavagnese), Di Gennaro (Novese), Rossi, Ruggeri (Verbano)
2 RETI: D'Ambrosio, Volpe (Bogliasco), Begolo, Giraudo, Romani (Borgosesia), Giacomoni (Bra), Carbonaro, M. Del Nero (Chiavari Caperana), Berberi, Manasiev, Nicolini e Valfrè (Chieri), Cvetkovic, Valente (Derthona), Guidetti (Folgore Caratese), Fusco, Sarao (Gozzano), Castagna, Vago (Imperia), Avellino, Croci, Garrasi (Lavagnese), Balacchi, Berberi, Camussi (Novese), Del Signore, Minincleri, Visciglia (Santhià), Noventa (Sestri Levante), Bartolini, Di Lernia, Magnè (Tortona Villalvernia), Cosmai (Trezzano), Pagano, Piyuka (Verbano), Romano (Verbania)
1 RETE: Alvitrez, Ciolli, Colombo, Frascoia, Giorgione, Mariani Lo Bosco, Oliviero (Asti), Bonacina, Donato, Rega (Bogliasco), Benincasa, Colombo, D'Iglio (Borgosesia), Anderson, Chiatellino, Cupperi, Galfrè (Bra), Cardini, Daidone, Di Berardino, Niang, Pirrotta (Chiavari Caperana), Conrotto, Didù, Naturale (Chieri), Chirico, Mazzocca, Muceli, Vaira (Derthona), Barzotti, Cheremeh, Dallera, Gianola, Rebuscini (Folgore Caratese), Bosis, Casella, Chimenti, Lemma, Perelli, Troiano (Gozzano), Costantini, Gagliardi, Giglio (Imperia), Di Martino, Merlin, Rusca, Sogno, Vinci (Lavagnese), Bigatti, Cesana, Ferrando, Jafri, Porceddu, Rebolini, Serra, Taverna (Novese), Belleri, Koetting, Pramotton, Rampinini, Tos (Santhià), Capuano, Coghe, Mosti, Sabbione, Venturini (Sestri Levante), Di Placido, Viviani (Tortona Villalvernia), Giunti, Migliavacca, Porro (Trezzano), Andriulo, Borettaz, Ciana, Incontri, Manfroni, Prizio, Volpara (Verbania), Alfonso, Amelotti, Cocito, De Filippis, Doni (Verbano)
1 AUTOGOL: Ciccomascolo (Bra) pro Folgore Caratese; Sala (Folgore Caratese) e Drudi (Novese) pro Verbania; Donzellini (Imperia) pro Asti; Rebuscini (Folgore Caratese) pro Chiavari Caperana, Guidi (Verbano) pro Gozzano; Pinelli (Verbania) pro Bogliasco

martedì 29 gennaio 2013

Prendilo tutto questo frutto amaro...

Manca solo l'ufficializzazione, ma pare ormai certo che nella riunione del Consiglio Direttivo tenutasi di ieri sera ci sia stata  la nomina di un nuovo presidente dell'Imperia 1923: il nome (non nuovo) è quello di Fabrizio Gramondo, esponente dell'Udc e medico angiologo dell'Ospedale di Imperia.
Il suo vice dovrebbe essere Daniele Ciccione, mentre i delegati del settore giovanile saranno Attilio Ascheri e Angelo Tauro. I consiglieri saranno tutti confermati tranne Davide Perrera e Antonio Giovane.
Aspettiamo conferme, nel frattempo cantiamo assieme una celebre canzone di Antonello Venditti, "Prendilo tu questo frutto amaro": come cominciava?

Vista da Tortona

Il giornalista Spider Jerusalem del settimanale "Il nostro Giornale" di Tortona mi ha inviato le fotografie della vittoria esterna dei neroazzurri contro il Tortona Villalvernia, che potete vedere in un altro post.
Ha poi voluto esprimere un paio di considerazioni personali sulla partita e sull'allenatore neroazzurro Alessandro Lupo.
La partita domenica: "Ho visto una bella squadra, compatta, quadrata e con un '96 titolare difensore centrale (Alberti) che non ne ha sbagliata una. Se riuscite a mantenere questa determinazione in tutte le partite da qui alla fine del Campionato potreste ancora giocarvi qualcosa".
Alessandro Lupo: "So che non sono fatti miei e non conosco tutti i retroscena, ma volevo dire che, a fine partita, il vostro allenatore, dopo le dichiarazioni di rito sulla vittoria, ci ha tenuto moltissimo affinchè pubblicassimo sui rispettivi giornali le sue scuse per quello che aveva detto sabato, motivando problemi suoi personali dietro lo sfogo che non voleva assolutamente coinvolgere tutta Imperia e che ha finito per veicolare un messaggio nel quale lui per primo non
crede. Probabilmente qualcuno penserà che lui sia solo un paraculo, ma con noi era veramente dispiaciuto e sembrava pentito. Noi giornalisti locali non avevamo letto le dichiarazioni al momento e, quindi, ci sembrava addirittura esagerato che un allenatore, dopo una prestazione simile, anzichè festeggiare come un matto trovasse il tempo per portare le proprie scuse per delle dichiarazioni del giorno prima. Come detto, non sono di Imperia e non conosco tutti i retroscena, ma per il poco che ho potuto vedere Lupo è una persona seria, che ci tiene alla squadra e che se avesse avuto a disposizione tutti i giocatori che ha adesso e, fosse rimasto sempre in sella, probabilmente avrebbe fatto più punti di quelli che avete ora".
Insomma, a Tortona la vedono così ed io rispetto le idee di tutti, ma il mio personale giudizio (che conta poco, intendiamoci) non cambia: il nostro allenatore ha perso un'ottima occasione per stare zitto...

La fotocronaca della partita


Rivediamo alcune fasi di Tortona Villalvernia-Imperia, grazie agli scatti di  Spider Jerusalem, giornalista de "Il nostro giornale" di Tortona

lunedì 28 gennaio 2013

La quiete dopo la tempesta

Dopo le dichiarazioni di fuoco di Corrado Del Giudice e, soprattutto, di Alessandro Lupo, che hanno suscitato un incendio nella tifoseria (e non solo) imperiese, la vittoria di ieri pomeriggio a Tortona, getta un po' di acqua sulle fiamme, ma non spegne certo il rogo delle polemiche.
Il tentativo di Alessandro Lupo di porre rimedio al putiferio suscitato, poi, non convince fino in fondo... ma direi che, a partire dal sottoscritto, non ci sia più bisogno di aggiungere altro e che le sue parole restano lì, indelebili e da non dimenticare.
Torniamo a quello di cui più ci interessa, il campo... anzi il pantano (guardate qua), quello del "Fausto Coppi" di Tortona, nel quale i neroazzurri ieri hanno strappato con le unghie e con i denti 3 punti che solo tra qualche settimana sapremo se saranno stati importanti. "Curiosamente", nelle dichiarazioni post partita di domenica scorsa contro l'Asti, l'allenatore neroazzurro aveva imputato alle cattive condizioni del terreno di gioco del "Nino Ciccione" la sconfitta contro i galletti. "La nostra è una squadra tecnica ed il campo pesante ci ha penalizzato oltremodo"... era stato il Lupopensiero... ed ora come la mettiamo? Archiviamo anche questa dichiarazione e la aggiungiamo alle altre?
Tre gol realizzati (è la prima volta che accade in questa stagione) e tre punti che permettono ai neroazzurri di avvicinare la Novese (ora a -1), che però è stata asfaltata da un'altra diretta contendente ai play out, il Verbano (ancora a -4), nella domenica in cui anche il Trezzano ha raccolto tre punti fondamentali per la propria classifica.
Trezzano che, dopo il recupero della propria gara di Campionato contro il Derthona in programma mercoledì, sarà di scena ad Imperia in una gara (inutile dirlo) che i neroazzurri dovranno vincere a tutti i costi... che facciamo? Ci vediamo sabato pomeriggio armati di corde, zappe e trattore, leghiamo Arquà, lo chiudiamo nello stanzino degli arbitri ed ariamo il sacro terreno del "Nino Ciccione" per coltivare qualche speranza di salvezza?

Video. "Il Marchese del Lupo"

Potete vedere, in qualità migliore, questo video ed altri sul canale youtube di Im1923

La mandrakata. Risultati 4° giornata (ritorno)

Queste le risposte esatte del 4° concorso del girone di ritorno de "La mandrakata":
1) 0-1
2) 2-3
3) Iannolo
4) Fiani
5) Si

Questa la classifica odierna (in rosso chi ha giocato jolly):
3 punti: stefano, gila, im1923
0 punti: epascal, roby il mitico, fantomas, mattewthemonster

Questa la classifica dopo 4 giornate (in rosso chi ha giocato jolly):
20 punti: gila
14 punti: im1923
11 punti: stefano
8 punti: fantomas
6 punti: epascal
5 punti: skyfo
3 punti: d.k
2 punti: mattewthemonster
1 punto: edicola onegliese
1 punto: roby il mitico

Nulla di nuovo in vetta, dopo la vittoria dei primi 3 della classe.
In fondo "ottimo" esordio di roby il mitico, che non ne azzecca manco una, ma che "guadagna" un punto come l'ultimo in classifica, edicola onegliese, oggi latitante.
Appuntamento a giovedì per i pronostici di Imperia-Trezzano.

domenica 27 gennaio 2013

21° giornata (4° ritorno). Tortona Villalvernia-Imperia: 2-3

Questo pomeriggio alle ore 14,30, agli ordini di Federico Sassoli di Arezzo, l'Imperia affronta al "Fausto Coppi" di Tortona il Tortona Villalvernia.
E' una delle ultime chiamate per tentare di agganciare il treno play out ma, onestamente, dopo le dichiarazioni al vetriolo di Corrado Del Giudice e, soprattutto, di Alessandro Lupo, le vicende del campo passano, purtroppo, in secondo piano. Purtroppo, perchè al sottoscritto ed a tutti i tifosi neroazzurri piacerebbe solo parlare di pallone ed invece dobbiamo registrare, dopo le umiliazioni in serie di questa stagione, queste frasi contro tutto e tutti, che davvero offendono ed indignano il pubblico imperiese e la sua squadra, che quest'anno "festeggerà" i propri 90 anni di storia.
Mi tappo il naso e le orecchie e parlo della gara di oggi, ma purtroppo ritorneremo sull'argomento.
La gara odierna rappresenta, come detto, un nodo cruciale della stagione: i gialloblù non sono più la squadra che, nel girone d'andata, aveva asfaltato i neroazzurri e, dopo un inizio di stagione brillante, che li aveva posti ai vertici del Torneo, ora navigano in piena zona play out, causa una rivoluzione che ha depauperato la rosa. La squadra piemontese, infatti, non vince da ben 13 gare ed è reduce da 4 sconfitte consecutive.
LA FORMAZIONE
Ancora assente per squalifica Fabio Laera, torna a disposizione Nicholas Costantini che ha scontato il turno di stop.
LA CRONACA
Terreno in pessime condizioni (come potete vedere da questa immagine), giornata tipicamente invernale, sugli spalti un centinaio di spettatori.
L'Imperia scende in campo con questi undici giocatori: Trucco, Sillano, Eugeni, Giglio, Fiani, Alberti, Del Giudice, Costantini, Castagna, Iannolo e De Rita.
Partita condizionata dal pantano che costringe i 22 in campo ad autentici miracoli di equilibrismo per restare in piedi.
11' azione di contropiede dell'Imperia, doppio svarione difensivo dei padroni di casa, la sfera dalla fascia destra giunge sui piedi di Iannolo che, all'altezza del dischetto dell'area di rigore, infila il portiere piemontese: 0-1 e nono gol stagionale del "Mago"
Reazione veemente dei padroni di casa che si gettano in avanti alla ricerca del pareggio.
Al 16' l'Imperia resta in 10 per l'espulsione diretta rimediata da Fiani, per fallo da ultimo uomo su Lernia.
I padroni di casa serrano ancora di più le fila ed in tre occasioni, al 25', al 38' ed al 41' sfiorano il gol con Di Lernia sfiorano in pareggio, ma Trucco, la difesa neroazzurra e... il pantano riescono a respingere le insidie. La prima frazione di gioco termina 0-1.
Il secondo tempo inizia con 5 minuti di ritardo, per permettere agli addetti al campo di ritracciare le linee perimetrali del terreno di gioco e le due aree di rigore. L'Imperia opera il suo primo cambio: entra Greco ed esce Del Giudice.
Il Tortona Villalvernia si getta subito in avanti alla ricerca del gol del pareggio, ma si scontrano contro un Trucco insupearabile.
Al 67' secondo cambio in casa neroazzurra: esce Iannolo ed entra Rizzi
Due minuti dopo i neroazzurri raddoppiano con Castagna.
Al 76' terzo ed ultimo cambio neroazzurro con Ambrosini che prende il posto di De Rita.
I padroni di casa accorciano le distanze al 77' con il neo entrato Bartolini, ma l'Imperia riesce a realizzare il terzo gol con Giglio all'84': primo gol in Campionato per il giovane centrocampista imperiese.
Finale di gara turbolento: 5 minuti di recupero, rigore per i piemontesi con Trucco espulso e Giglio che prende il suo posto tra i pali della porta nerazzurra. Il Tortona Villalvernia, con l'Imperia ridotta in 9 uomini, trasforma la massima punizione grazie a Bartolini ed accorcia le distanze, ma l'Imperia porta a casa una vittoria importante, anche se gli altri risultati (vittoria del Trezzano e del Verbano) non arridono certo ai neroazzurri.
TORTONA VILLALVERNIA: Portaluppi, Mazzariol, Mancuso (46' Promutico), Di Placido, Grancitelli, Coletto, Magnè, Genocchio, Mazzini (64' Bartolini), Shala, Di Lernia. All.

IMPERIA: Trucco, Sillano, Eugeni, Giglio, Fiani, Alberti, Del Giudice (46' Greco), Costantini, Castagna, Iannolo (67' Rizzi), De Rita (76' Ambrosini). All. Lupo
ARBITRO: Sassoli di Arezzo

Lotta salvezza nel fango

Ecco com'è ridotto il terreno gioco del "Fausto Coppi" a poche ore della gara Tortona-Villarvernia-Imperia
Qui ci vorrebbe l'intervento di una sola persona: lui!

21° giornata (4° ritorno). Risultati, marcatori e classifica

ASTI-DERTHONA: 0-0.
BOGLIASCO-GOZZANO: 2-2. 5' Chimenti (G), 10' Mair (G), 15' Volpe (B), 85' Donato (B)
CHIERI-BORGOSESIA: 1-0. 76' Berberi
FOLGORE CARATESE-CHIAVARI CAPERANA: 1-0. 41' Gianola
LAVAGNESE-BRA: 2-2. 41' e 49' Diagne (B), 60' Pasquero (L), 65' Merlin (L)
NOVESE-VERBANO: 0-4. 43' e 77' Pagano, 59' e 89' Gasparri
SANTHIA-VERBANIA: 2-2. 8' Belleri (S), 10' e 43' Pinelli (V), 46' Pierobon (S)
TORTONA VILLALVERNIA -IMPERIA: 2-3. 11' Iannolo (I), 69' Castagna (I), 77' e 91' rig. Bartolini (V), 84' Giglio (I)
TREZZANO-SESTRI LEVANTE: 1-0. 9' Guerrisi
CLASSIFICA
BRA 45
LAVAGNESE 44
CHIERI 43
SANTHIA 41 *
BORGOSESIA 36
VERBANIA 33
FOLGORE CARATESE 33
CHIAVARI CAPERANA 31
BOGLIASCO 25
GOZZANO 25 *
SESTRI LEVANTE 24
DERTHONA 23 * ASTI 21
TORTONA VILLALVERNIA 20
TREZZANO 20 *
VERBANO 17
NOVESE 14
IMPERIA 13


* 1 GARA IN MENO

sabato 26 gennaio 2013

Il punto di Gian Burrasca

Un'Imperia reduce da una bruttissima sconfitta è quella che si appresta ad incrociare i tacchetti contro il Villalvernia, domenica al Fausto Coppi di Tortona.
La partita con l' Asti, per tanti crocevia importantissimo della stagione neroazzurra, ma non per il mister Lupo viste le sue dichiarazioni prima della gara, ha messo a nudo nuovamente le magagne che attanagliano la squadra dopo che un paio di discrete prestazioni le avevano apparentemente coperte. Innanzitutto vorrei sottolineare come l'atteggiamento della squadra non sia stato adeguato all'importanza della gara. Una partita cosi' importante, in casa contro un'avversaria diretta, deve essere affronatat col massimo della concentranzione e animati da una carica agonistica superlativa. Invece, i galletti piemontesi hanno dominato la gara sin dall'inizio, sfiorando in molte occasioni il gol nel primo tempo, per poi passare nella ripresa , complici le solite disattenzioni difensive (non solo del portiere), concedendo le uniche occasioni ai nerazzurri solo nel finale a risultato ampiamente acquisito. Le assenze di Laera e , soprattutto, di Costantini si sono fatte sentire oltremisura, ma la prestazione offerta rimane ugualmente senza attenuanti.
Purtroppo la situazione si fa ancora piu' pesante, l' Asti con questa vittoria sara' difficilmente raggiungibile, togliendo, di fatto, un posto ai play out.
La gara di domenica prossima a Tortona proporra', si spera, un 'Imperia vogliosa di riscatto, contro un'altra possibile avversaria diretta. I piemontesi, che maltrattarono l'Imperia all'andata stanno attraversando un periodo di grandissima crisi. Quel Daniele Nohman che passeggio' sulle macerie dell'Imperia è stato ceduto e la squadra ha risentito parecchio della sua partenza, mancando quel punto di riferimento e grandissimo terminale offensivo. Nelle ultime ore è stato ingaggiato Coletto che non è un centrocampista, ma è un difensore ruvidissimo dalla grandissima esperienza.
Senza fare tabelle, penso che le prossime due gare, Villalvernia fuori e Trezzano al Ciccione, siano di fondamentale importanza. Dopo queste due gare il calendario proporra' un trittico quasi impossibile e steccare queste due gare suonerebbe davvero come una condanna. Alla squadra e al suo allenatore il compito di far credere che la vittoria col Derthona di venti giorni fa non sia stata frutto del caso come in molti sostengono.
Forza Imperia...Sempre !!!

La terna arbitrale

Arbitro di Tortona Villalvernia-Imperia (fischio d'inizio alle ore 14,30 al "Fausto Coppi" di Tortona) sarà Federico Sassoli di Arezzo, coadiuvato da Danilo Gambardella di Lucca e Gabriele Gambini di Firenze.

Giudice sportivo

Ammonizione (2° infrazione) per Vincenzo Dimiceli ed Antonio Rizzi.

La mandrakata. 4° giornata (ritorno)

Quarta giornata del girone di ritorno de "La mandrakata", il concorso pronostici di Im1923. Il regolamento potete leggerlo cliccando qui.
Nei commenti a questo post dovete pronosticare, relativamente alla partita Tortona Villalvernia-Imperia:
1) il risultato del 1° tempo (2 punti)
. Risposta: il punteggio.
2) il risultato finale (4 punti). Risposta: il punteggio.
3) il nome dell'eventuale primo marcatore neroazzurro (3 punti). Risposta: il nome del calciatore.
4) il nome dell'eventuale primo neroazzurro a prendere un cartellino giallo o rosso (3 punti). Risposta: il nome del calciatore.
5) se sarà assegnato almeno un calcio di rigore (1 punto). Risposta: SI o NO.
Ricordo che, in una delle 17 giornate, sarà possibile giocarsi un jolly: gli scommettitori, quando lo giocheranno, raddoppieranno il punteggio ottenuto in quel pronostico.
Quello che vi chiedo è di crearvi (se non lo avete ancora) un account google: questo mi faciliterà per poter stilare la classifica settimanale e vi permetterà di poter eliminare o modificare il pronostico fatto, prima della scadenza del termine fissato. Per crearlo, basta andare nella pagina dove scrivete in vostri commenti oppure cliccate qui. In un minuto avrete il vostro account google, che potrete personalizzare con fotografie o altre belinate, andando su modifica profilo.
Chiunque vorrà iniziare a giocare da questa giornata, partirà dal punteggio dell'ultimo in classifica, cioè da 1 punto.
Pronosticate! C'è tempo fino alle ore 14.30 di domenica.

venerdì 25 gennaio 2013

Del Giudice e Lupo vs tutti

Corrado Del Giudice ed Alessandro Lupo scatenati contro tutti su puntoimperia.it.
"Se la città non ama la squadra perché dovremmo amarla noi che veniamo da fuori?" "Questa città non merita niente, è arretrata su tutti i punti di vista". Sono piene di rabbia le parole di Corrado Del Giudice e Alessandro Lupo, rispettivamente patron e allenatore dell'Imperia Calcio.
"Ho già speso 150 mila euro per i rinforzi e a questo punto devo dire che non sono molto soddisfatto di come stanno andando le cose - dichiara a PuntoImperia Del Giudice arrivato a Imperia a metà novembre come referente della cordata pugliese - vedo un disamore totale dei tifosi verso la squadra. A me piace spendere soldi dove la gente apprezza gli sforzi che fai. Lo vogliamo ricordare che se non fossimo arrivati noi da fuori l'Imperia giocherebbe con la Juniores? Se non avessi preso un impegno con Marco Alberti penso che sarei già andato via e se la situazione non cambia, probabilmente mollerò a fine stagione".
"Io sono stanco di parlare di calcio perché a Imperia non si può - rincara la dose Alessandro Lupo - questa città è indietro in tutto: nel calcio, nell'imprenditoria, nelle istituzioni. C'è un personaggio come Corrado Del Giudice che ha investito tanto, ma sembra che l'intento della città sia solamente quello di farlo stancare e ci stanno riuscendo. Vorrei però dire agli imperiesi che se Del Giudice va via è finita, si torna in Eccellenza, ma la città merita di stare anche in Terza Categoria".
È un fiume in piena Alessandro Lupo: "Se vinciamo sono sempre scarsi gli altri, se perdiamo una partita come quella di domenica scorsa, che era una partita da 0 a 0, sono scarso io. Non se ne può più! Domenica sono anche stato offeso da uno scemo in tribuna. Non ho problemi a dirlo, mi sono rotto le scatole di come veniamo trattati. A me non interessa più niente, se mi salvo lo faccio solo per la squadra, Del Giudice e per me stesso perché io tutta la settimana lavoro tantissimo per portare a casa il risultato, ma la città non capisce niente. E voglio approfittare per aggiungere una cosa: il mio passato non è assolutamente legato a Imperia, non sono imperiese e ne sono fiero, perché questa città non merita assolutamente niente".
L'amarezza di Lupo non si estende agli ultras "Gli unici a sostenerci, questo è giusto".
Il mister potrebbe mollare a fine stagione così come minaccia di fare il suo patron? "Su Del Giudice posso dire agli imperiesi di sperare che non vada via. Su di me dico solo che non mi importa, posso benissimo tornare ad allenare i ragazzini. La città non mi merita, non merita il mio lavoro".
Del Giudice e Lupo puntano il dito anche contro il Comune reo di non aver fornito lo stadio in gestione per gli allenamenti: "È una vergogna! Dobbiamo allenarci in un campo più piccolo, in erba sintetica. Questo non fa altro che incrementare la possibilità di infortunarsi".

La prossima avversaria. A.D.P. Tortona Villalvernia

Il Tortona Villalvernia di mister Pier Luigi Sterpi, subentrato a Renzo Semino, è attualmente 13° in classifica ed ha totalizzato 20 punti, frutto di 5 vittorie (2 in casa e 3 in trasferta), 5 pareggi (2 in casa e 3 in trasferta) e 10 sconfitte (6 in casa e 4 in trasferta).
I gol fatti sono 20 (8 in casa, 12 in trasferta) e quelli subiti 30 (18 in casa e 12 in trasferta).
Cannonieri gialloblù:
6 RETI: Geografo, Nohman
2 RETI: Di Lernia, Magnè
1 RETE: Di Placido, Viviani
La gara d'andata, disputata al "Nino Ciccione" il 15/09/2012, era terminata con la vittoria dei piemontesi per 0-4.
Le due compagini si affrontano in Campionato per la prima volta nella loro storia, ma si sono affrontate al "Fausto Coppi" di Tortona, alla fine di quest'estate, in Coppa Italia, e la gara era terminata 1-1 (6-7 dopo i calci di rigore).
Tra i gialloblù milita l'ex neroazzurro Marco Di Placido.
Per aggiornamenti della rosa gialloblù fate riferimento al post dedicato al calciomercato invernale.

Le ultime dal Villalvernia

Secondo quanto scritto su radiogold.it, il Tortona Villalvernia, prossima avversaria dell'Imperia, ha ingaggiato il centrocampista Andrea Coletto, svincolato, che torna in campo dopo un anno di assenza dal calcio giocato. Il neo acquisto del Tortona Villalvernia è un calciatore con alle spalle più di dieci anni in serie C, e uno in B con la maglia della Cremonese. Andrea Coletto ha vestito anche le casacche di Pro Belvedere Vercelli, Novara, Lecco e Lumezzane.
Ancora ai box l’ultimo arrivo in ordine di tempo, l'attaccante Mazzini, che sta tornando in forma dopo un infortunio.
Inoltre, a proposito di punte l'altro ieri, Geografo ha dovuto saltare l’allenamento per un lieve attacco influenzale, ma dovrebbe recuperare per la gara di domenica contro l’Imperia.

giovedì 24 gennaio 2013

Settore giovanile. Juniores

La Juniores allenata da Andrea Caverzan non è scesa in campo sabato scorso, per l'impraticabilità del terreno di gioco di Novi Ligure.
Ecco i risultati delle altre partite della 3° giornata di ritorno
ASTI-BORGOSESIA 3-0
SANTHIA'-BRA 1-1 
BOGLIASCO D’ALBERTIS-CHIAVARI CAPERANA 2-1 
LAVAGNESE-DERTHONA 1-0 
NOVESE-IMPERIA (Rinviata)
CHIERI-SESTRI LEVANTE 5-2 
TORTONA VILLALVERNIA-VERBANIA 3-1 
Questa la classifica
BOGLIASCO D’ALBERTIS 36 
CHIERI 31
CHIAVARI CAPERANA 28 
LAVAGNESE 27
TORTONA VILLALVERNIA 25
SANTHIA' 24 
ASTI 24 
BRA 22 
DERTHONA 20 
IMPERIA 20 
NOVESE 12
VERBANIA 12 
SESTRI LEVANTE 12
BORGOSESIA 12
Prossimo impegno per i neroazzurri, sabato prossimo, al "Nino Ciccione", contro la capolista Bogliasco d'Albertis.

mercoledì 23 gennaio 2013

Sondaggio. Il neroazzurro dell'anno

Chiudo il sondaggio "Vota il migliore contro l'Asti" che ha visto la vittoria di Vago (5 punti), seguito da Mastrojanni (3 punti) e De Rita (1 punto).
Per effetto di questo risultato, la classifica è la seguente:
16 punti: Donzellini
14 punti: Vago
11 punti: Iannolo
9 punti: Fiani
9 punti: Costantini
8 punti: Ambrosini
6 punti: De Rita
5 punti: Sillano
5 punti: Cadenazzi
3 punti: Mastrojanni
3 punti: Giglio
1 punto: Gagliardi
Appuntamento a domenica 10 gennaio, quando dovremo votare il migliore in campo contro il Trezzano.

Classifica marcatori

14 RETI: Di Paola (Santhià)
13 RETI: Diagne (Bra)
12 RETI: Guidetti (Borgosesia)
11 RETI: Franca (Lavagnese)
10 RETI: Tettamanti (Borgosesia)
9 RETI: Vanni (Bogliasco), Guerrisi (Trezzano)
8 RETI: Baldi e Dalla Costa (Bra), Baudinelli (Chiavari Caperana), Montante (Chieri), Iannolo (Imperia), Marzeglia (Verbania)
7 RETI: Beltrame (Bra), Pasquero (Lavagnese), Rossi (Santhià)
6 RETI: Pulina (Bogliasco), Santoro (Chieri), Sansonetti (Folgore Caratese), Florio (Sestri Levante), Geografo, Nohman (Tortona Villalvernia)
5 RETI: Perrone (Asti), Cargiolli (Chiavari Caperana), Miftah (Dertona), Currarino (Lavagnese), Brognoli (Santhià), Luongo (Trezzano)
4 RETI: Pierobon (Bogliasco), Chieppa, Lunardon, Montesano (Borgosesia), Dolce, Grasselli (Chiavari Caperana), Quintana (Sestri Levante), Pinelli (Verbania), Gasparri (Verbano)
3 RETI: Rota (Asti), Riggio (Bogliasco), Rognone (Chieri), Chirico (Derthona), Chiaia (Folgore Caratese), Cabrini, Gambirasio (Gozzano), Poesio (Lavagnese), Di Gennaro (Novese), Rossi, Ruggeri (Verbano)
2 RETI: D'Ambrosio (Bogliasco), Begolo, Giraudo, Romani (Borgosesia), Giacomoni (Bra), Carbonaro, M. Del Nero (Chiavari Caperana), Manasiev, Nicolini e Valfrè (Chieri), Cvetkovic, Valente (Derthona), Guidetti (Folgore Caratese), Fusco, Maier, Sarao (Gozzano), Vago (Imperia), Avellino, Croci, Garrasi (Lavagnese), Balacchi, Berberi, Camussi (Novese), Del Signore, Minincleri, Visciglia (Santhià), Noventa (Sestri Levante), Di Lernia, Magnè (Tortona Villalvernia), Cosmai (Trezzano), Piyuka (Verbano), Romano (Verbania)
1 RETE: Alvitrez, Ciolli, Colombo, Frascoia, Giorgione, Mariani Lo Bosco, Oliviero (Asti), Bonacina, Rega, Volpe (Bogliasco), Benincasa, Colombo, D'Iglio (Borgosesia), Anderson, Chiatellino, Cupperi, Galfrè (Bra), Cardini, Daidone, Di Berardino, Niang, Pirrotta (Chiavari Caperana), Berberi, Conrotto, Didù, Naturale (Chieri), Chirico, Mazzocca, Muceli, Vaira (Derthona), Barzotti, Cheremeh, Dallera, Rebuscini (Folgore Caratese), Bosis, Casella, Lemma, Perelli, Troiano (Gozzano), Castagna, Costantini, Gagliardi (Imperia), Di Martino, Rusca, Sogno e Vinci (Lavagnese), Bigatti, Cesana, Ferrando, Jafri, Porceddu, Rebolini, Serra, Taverna (Novese), Koetting, Pramotton, Rampinini, Tos (Santhià), Capuano, Coghe, Mosti, Sabbione, Venturini (Sestri Levante), Di Placido, Viviani (Tortona Villalvernia), Giunti, Migliavacca, Porro (Trezzano), Andriulo, Borettaz, Ciana, Incontri, Manfroni, Prizio, Volpara (Verbania), Alfonso, Amelotti, Cocito, De Filippis, Doni (Verbano)
1 AUTOGOL: Ciccomascolo (Bra) pro Folgore Caratese; Sala (Folgore Caratese) e Drudi (Novese) pro Verbania; Donzellini (Imperia) pro Asti; Rebuscini (Folgore Caratese) pro Chiavari Caperana, Guidi (Verbano) pro Gozzano; Pinelli (Verbania) pro Bogliasco

Video. Imperia-Asti

Per i più sadici, il filmato della partita Imperia-Asti, realizzato da Enrico Bosia e tratto da youtube.

Potete rivedere questo ed altri filmati nel canale youtube di IM1923

martedì 22 gennaio 2013

La fotocronaca di Fantomas

Rivediamo alcune fasi di Imperia-Asti attraverso gli scatti di Fantomas

Ipse dixit

Corrado Del Giudice: “In questa operazione ho investito qualcosa come ben 120.000 euro...".
Sti cazzi!

lunedì 21 gennaio 2013

Disastro totale

Un disastro su tutti i fronti.
La partita che doveva rappresentare la svolta della stagione, si trasforma in un incubo neroazzurro, con l'Imperia strapazzata da una diretta contendente ben oltre le due papere dell'eroe negativo di giornata, Luca Donzellini, che in questa stagione aveva spesso messo ben più di una pezza.
Sarebbe ingiusto e riduttivo liquidare la sconfitta interna contro l'Asti raccontando delle due paperissime del giovane estremo difensore neroazzurro: è tutta l'Imperia che ieri pomeriggio, in una giornata da tregenda, è mancata all'appuntamento.
Fin dal fischio d'inizio gli ospiti hanno fatto quello che hanno voluto: nei primi 3 minuti hanno collezionato 2 angoli e sfiorato il gol in 2 occasioni.
Sono trascorsi la bellezza di 73 minuti prima di vedere un tiro verso la porta difesa da Corradino, fino ad allora con la maglia candida ed impegnato solo a proteggersi dal gelido freddo e dalla pioggia battente.
Una squadra allo sbando, per la maggior parte composta da giocatori che, spiace dirlo, non solo non sono all'altezza di questa categoria, ma che troverebbe grosse difficoltà anche in quella inferiore, e che non finisce mai di palesare limiti tecnici e caratteriali imbarazzanti; una squadra il cui condottiero è un allenatore esordiente, mandato allo sbaraglio per grazia ricevuta.
Se, poi, davvero qualcuno ha speso 120.000 euro negli ultimi due mesi per rinforzare la squadra, allora è proprio vero che l'euro non vale più nulla...
Un fallimento, quindi, su tutti i fronti, con soltanto la matematica che ancora non sancisce il verdetto definitivo: una retrocessione senza dignità, una stagione neanche mai iniziata, un futuro forse ancora più nero del presente.
Ed il silenzio, irreale in una gara al "Nino Ciccione", nel quale sono trascorsi gli ultimi minuti di gioco, è parimenti assordante a quello della dirigenza neroazzurra, che non proferisce verbo dalla fine dell'estate... un'offesa ed un'umiliazione, a mio modestissimo avviso, ancora più grande delle batoste in serie che stiamo subendo.

La fotografia della domenica

K.O.

Domani la consueta fotocronaca di Fantomas, fotografo ufficiale di IM1923

La mandrakata. Risultati 3° concorso (ritorno)

Queste le risposte esatte del 3° concorso del girone di ritorno de "La mandrakata":
1) 0-0
2) 0-2
3) Nessuno
4) Rizzi
5) No

Questa la classifica odierna (in rosso chi ha giocato jolly):
3 punti: gila
1 punto: epascal, skyfo, d.k, edicola onegliese
0 punti: im1923, fantomas

Questa la classifica dopo 3 giornate (in rosso chi ha giocato jolly):
17 punti: gila
11 punti: im1923
8 punti: fantomas
8 punti: stefano
6 punti: epascal
5 punti: skyfo
3 punti: d.k
2 punti: mattewthemonster
1 punti: edicola onegliese

Mini allungo in vetta di gila, unico ad aver azzeccato due dei cinque pronostici.
In fondo 1 punto per edicola onegliese.
Appuntamento a giovedì per i pronostici di Tortona Villalvernia-Imperia.

domenica 20 gennaio 2013

Sondaggio. Vota il migliore contro l'Asti

Col sondaggio odierno, vi invito a votare il miglior (anzi, come purtroppo di consueto, il meno peggiore) neroazzurro in campo contro l'Asti: si vota del box alla destra di questo post.
Con questo voto, con quello di un gruppo di amici che so per certo che hanno visto la partita, assieme alle pagelle del "Secolo XIX", di "La Stampa" e "Puntoimperia.it", viene fatta una "media" e porterà al risultato finale.
Questo in modo tale che il sondaggio possa essere il più possibile veritiero, cioè basato su quello visto in campo, e non "influenzato" da amici e parenti del calciatore.
Alla chiusura del sondaggio (tra due giorni), ai primi 3 in classifica verranno assegnati, nell'ordine, 5, 3 e 1 punto.
A fine stagione, coi voti dei vari sondaggi, effettuati dopo ogni gara interna, verrà decretato il "Neroazzurro dell'anno" e seguirà in questo speciale concorso a Marco Di Placido, Gian Luca Bocchi, Roberto Iannolo , ancora Roberto Iannolo, e Guido Balbo, vincitori nelle 5 stagioni precedenti.
Questa è la classifica aggiornata:
16 punti: Donzellini
11 punti: Iannolo
9 punti: Vago
9 punti: Fiani
9 punti: Costantini
8 punti: Ambrosini
5 punti: De Rita
5 punti: Sillano
5 punti: Cadenazzi
3 punti: Giglio
1 punto: Gagliardi
Votate!

20° giornata (3° andata). Imperia-Asti: 0-2

La resa dei conti ha inzio: questo pomeriggio, con fischio d'inizio dell'arbitro Andrea Suaria di Milano alle ore 14,30, l'Imperia di Alessandro Lupo affronta l'Asti nel primo dei tre consecutivi scontri diretti che, probabilmente, saranno decisivi per le sorti del club neroazzurro: infatti, dopo la gara di oggi, l'Imperia affronterà il Tortona Villalvernia in trasferta ed il Trezzano al "Nino Ciccione", tutte squadre impelagate nella lotta per la salvezza.
L'Asti di mister è una squadra assai diversa da quella che i neroazzurri avevano sconfitto al "Censin Bosia" nel girone d'andata grazie ad una rete di Claudio Vago, rinforzata soprattutto agli ingaggi dell'attaccante Marco Perrone e del difensore, ex dell'Imperia, Andrea Ciolli.
Imperia ed Asti si affrontano per la 20° volta nella loro storia ed i neroazzurri cercano una vittoria che manca dal lontano 06-02-1983, quando s'imposero con una doppietta di Stefano Paraluppi.
LA FORMAZIONE
Assenti per squalifica Fabio Laera e Nicholas Costantini, tra i pali tornerà Luca Donzellini, al posto di Alessandro Trucco. In attacco probabile la conferma della coppia Roberto Iannolo e Saverio Mastrojanni, con Amerigo Castagna pronto a subentrare nel corso della gara.
LA CRONACA
Giornata piovosa, terreno scivoloso, ma in buone condizioni.
Alessandro Lupo schiera inizialmente questo undici: Donzellini, Eugeni, Sillano, Rizzi, Fiani, Vago, Di Miceli, Del Giudice, Mastrojanni, Iannolo e Greco.
Risponde Enrico Pasquali che presenta questa formazione: Corradino, Saraga, De stefano, Rovrena, Ciolli, Mariani, Bellitta, Alvitrez, Lo Bosco, Colombo e De Rosa.
Inizio sprint dell'Asti, che prende subito in mano le redini del gioco, con l'Imperia incredibilmente (considerata l'importanza della gara) remissiva
1' cross nell'area neroazzurra e panico, con la sfera che è gettata fuori dal provvidenziale intervento di Vago
2' tiro dalla distanza di Lo Bosco di poco sopra la traversa
3' cross dalla destra di Bellitta per Colombo, il cui tiro è deviato sopra la traversa da Donzellini
5' l'Imperia mette finalmente la testa fuori dalla propria metà campo: Greco recupera la palla e s'invola sulla destra, crossa al centro per Mastrojanni che controlla la sfera ma è anticipato dal portiere Corradino che respinge l'insidia
21' calcio d'angolo per l'Asti, con colpo di testa dell'ex Ciolli che esce di poco alla sinistra di Donzellini
33' ammonito Rizzi per gioco falloso
40' ammoniti Di Miceli e Rovrena per reciproche scorrettezze
45' ennesimo calcio d'angolo per l'Asti, la difesa respinge, plla di nuovo in mezzo con colpo di testa di Lo Bosco deviato da Donzellini sopra la traversa
La prima frazione di gioco termina sullo 0-0, con l'Imperia assolutamente inesistente.
Ad inizio ripresa le due squadre rientrano in campo invariate negli effettivi, così come non cambia il canovaccio della gara
51' cross dalla destra di Bellitta e tiro al volo di Colombo che esce di un metro a lato della porta neroazzurra
60' clamoroso pasticcio della difesa imperiese: innocuo tiro dalla distanza, Donzellini non trattiene la sfera, si accende una mischia, con Fiani che cerca di spazzare l'area ma la sfera colpisce un attaccante astigiano, torna nell'area piccola, con Mariani più lesto di tutti ad insaccare. 0-1 e vantaggio meritato degli ospiti
61' esce Di Miceli (prestazione insufficiente) ed entra Castagna
64' esce Del Giudice (inesistente) ed entra Giglio
70' raddoppio ospite: calcio d'angolo calciato da Poi, con Donzellini che anzichè respingere la sfera, la schiaccia nella propria area. 0-2 e gara (e, forse, stagione) chiusa
71' esce Sillano (anche lui insufficiente) ed entra De Rita
73' evento al "Nino Ciccione", la prima conclusione a rete dei neroazzurri: tiro di Mastrojanni, servito da Giglio, deviato in angolo da Corradino
81' discesa sulla fascia di De Rita e palla al centro, Mastrojanni manca la sforbiciata, la sfera giunge sui piedi di Iannolo che conclude di poco a lato
La gara, di fatto, termina qui, in un silenzio irreale. Ma sarebbe forse meglio dire, che la stagione (che non è mai iniziata), salvo miracoli, è terminata in maniera indecorosa.
Complimenti a tutti!
IMPERIA: Donzellini, Fiani, Eugeni, Vago, Sillano (75' De Rita), Greco, Rizzi, Del Giudice (65'′ Giglio), Di Miceli (63'′ Castagna), Iannolo, Mastrojanni. All.: Lupo.
ASTI: Corradino, Saraga, Ciolli, Mariani, De Stefano, Rovrena, Bellitta, De Rosa (61' Poi), Alvitrez, Colombo (64' Ladogana), Lo Bosco (90' Vacca). All.: Pasquali
ARBITRO: Suaria di Milano

20° giornata (ritorno). Risultati, marcatori e classifica

BORGOSESIA-FOLGORE CARATESE: 0-0
BRA-TORTONA VILLALVERNIA: 3-0. 18' e 63' Diagne, 53' Galfrè
CHIAVARI CAPERANA-BOGLIASCO: 4-0. 9' Dolce, 13' Baudinelli, 60' Grasselli, 76' Carbonaro
DERTHONA-TREZZANO: rinviata per neve al 30/01
GOZZANO-SANTHIA: rinviata per neve al 30/01
IMPERIA-ASTI: 0-2. 60' Mariani, 70' autogol Donzellini
SESTRI LEVANTE-CHIERI: 0-2. 3' Berberi, 59' Borettaz
VERBANIA-NOVESE: 2-2. 4' Romano (V), 24' Balacchi (N), 55' Cesana (V), 93' Pinelli (V)
VERBANO-LAVAGNESE: 2-2.  8' rig. e 23 rig. Ruggiero (V), 9' Pasquero (L), 91' França (L)
CLASSIFICA
BRA 44
LAVAGNESE 43
SANTHIA 40 *
CHIERI 40
BORGOSESIA 36
VERBANIA 32
CHIAVARI CAPERANA 31
FOLGORE CARATESE 30
SESTRI LEVANTE 24
BOGLIASCO 24
DERTHONA 21 *
GOZZANO 21 *
TORTONA VILLALVERNIA 20
TREZZANO 17 *
ASTI 17
VERBANO 14
NOVESE 14
IMPERIA 10
* 1 GARA IN MENO

"La mandrakata". 3° giornata (ritorno)

Terza giornata del girone di ritorno de "La mandrakata", il concorso pronostici di Im1923. Il regolamento potete leggerlo cliccando qui.
Nei commenti a questo post dovete pronosticare, relativamente alla partita Imperia-Asti:
1) il risultato del 1° tempo (2 punti). Risposta: il punteggio.
2) il risultato finale (4 punti). Risposta: il punteggio.
3) il nome dell'eventuale primo marcatore neroazzurro (3 punti). Risposta: il nome del calciatore.
4) il nome dell'eventuale primo neroazzurro a prendere un cartellino giallo o rosso (3 punti). Risposta: il nome del calciatore.
5) se sarà assegnato almeno un calcio di rigore (1 punto). Risposta: SI o NO.
Ricordo che, in una delle 17 giornate, sarà possibile giocarsi un jolly: gli scommettitori, quando lo giocheranno, raddoppieranno il punteggio ottenuto in quel pronostico.
Quello che vi chiedo è di crearvi (se non lo avete ancora) un account google: questo mi faciliterà per poter stilare la classifica settimanale e vi permetterà di poter eliminare o modificare il pronostico fatto, prima della scadenza del termine fissato. Per crearlo, basta andare nella pagina dove scrivete in vostri commenti oppure cliccate qui. In un minuto avrete il vostro account google, che potrete personalizzare con fotografie o altre belinate, andando su modifica profilo.
Chiunque vorrà iniziare a giocare da questa giornata, partirà dal punteggio dell'ultimo in classifica, cioè da 0 punti.
Pronosticate! C'è tempo fino alle ore 14.30 di domenica.

sabato 19 gennaio 2013

Lupensiero

Come di consueto, Alessandro Lupo ha presentato su puntoimperia.it la sfida di domenica, questa settimana contro l'Asti. Questo, in sintesi, il Lupensiero.
La sfida di domenica, importantissima, quasi decisiva: "Questa storia della partita decisiva è un po' di domeniche che la sento. Posso solo dire che sarà una partita importantissima come tutte, perché ricordiamoci che se ci salviamo compiamo un miracolo".
Che gara sarà rispetto a quella dell'andata: "Noi, com'è noto, siamo intervenuti molto sul mercato, ma anche l'Asti e i risultati si vedono. Hanno dei giocatori importanti in attacco e a centrocampo e mi spiace non potere avere tutti a disposizione".
Con le assenze degli squalificati Laera e Costantini, che Imperia sarà?: "Non so ancora con chi li sostituirò. Credo che il modulo sarà lo stesso delle altre partite perché la squadra è abituata ormai al 4 - 4 - 2, ma di sicuro dovremo cambiare assetto. In mezzo al campo uno che possa sostituire Costantini non ce l'abbiamo. Inoltre dobbiamo ancora decidere quale under schierare".
La sconfitta di domenica scorsa contro la Lavagnese: "Mi è dispiaciuto incontrare la squadra più forte del campionato, era difficilissimo fare punti e questo non è stato utile perché ha causato di nuovo una sconfitta. Però, anche se la vittoria della Lavagnese è stata meritata, credo che tutto sommato un pari non sarebbe stato rubato".

Giudice Sportivo

Squalificato per due turni Fabio Laera, "per avere, a gioco in svolgimento e senza alcuna possibilità di contendere il pallone, colpito con un calcio ai glutei un calciatore avversario riverso a terra".
Squalificato per un turno Nicholas Costantini (4° infrazione).
Ammonizione (1° infrazione) per Amerigo Castagna.

La terna arbitrale

Arbitro di Imperia-Asti (fischio d'inizio alle ore 14,30) sarà Andrea Suaria di Milano coadiuvato da Marco Mauro di Monza e Simone Gatti di Seregno.

venerdì 18 gennaio 2013

Il punto di Gian Burrasca

Una domenica di grande passione, quella che attende l'Imperia e i suoi tifosi. Quella di domenica, infatti, rappresenta una gara cruciale per la lotta alla salvezza.
La terza giornata di ritorno è senza dubbio per l'Imperia e l'Asti una partita da circoletto rosso, come direbbe il tuttologo (lui si che lo è...) Rino Tommasi.
Una partita dove i punti in palio sono sempre i soliti 3, ma di una pesantezza enorme. Non vorei caricare oltre il dovuto questa gara, ma la situazione attuale di classifica dell'Imperia mette la truppa di Lupo, a pensarci bene, nella condizione di non poter sbagliare.
Il Campionato è si' ancora lungo, ma un 'ipotetica sconfitta peserebbe come un macigno nel prosieguo del torneo.
La partita di Lavagna, seguita alla vittoria interna contro il Derthona, ha sottolineato ancora una volta come l'attenzione a livello difensivo sia fondamentale. Le occasioni da rete, al 70/80%, nascono da errori difensivi commessi dall'avversario e in una partita come quella di domenica la concentrazione dovra' essere totale. Il restante 20/30% lo si deve alle capacita' personali dei singoli, terreno nel quale in questo momento l'Imperia puo' contare su un vero "asset nella manica" , citando Lapo Elkann. Mi riferisco ovviamente a quel Roby Iannolo, autentico trascinatore in diverse annate del'Imperia e quest'anno ancora una volta salito in cattedra per condurre i nerazzurri ad un risultato che sarebbe veramente storico, dopo un girone d'andata dove sono stati battuti tantissimi record negativi. Una vera punta di diamante che, se supportata a dovere dalla squadra, potra' regalare ancora tantissime emozioni ai tifosi neroazzurri.
L'Asti, gia' battuto al "Censin Bosia" nella gara di andata, si è rinnovato parecchio, specialmente dopo lo sconcertante inizio di stagione. La vittoria di domenica scorsa contro l'ottimo Borgosesia rende l'idea sullo stato di foma dei galletti piemontesi, ben diverso dalla gara vinta ad inizio stagione da Iannolo e compagni.
Nelle fila biancorosse, inoltre, spicca quell'Andrea Ciolli (match winner contro il Borgosesia domenica scorsa) che, in giovanissima eta', si fece apprezzare moltissimo dal pubblico imperiese qualche stagione fa.
Gli ingredienti per poter vivere di nuovo una domenica di buon calcio ci sono tutti e la presenza di un pullman di tifosi (offerto dalla societa') in arrivo dal Piemonte potrebbe regalare anche un bellissimo colpo d'occhio sugli spalti, merce rara ormai in questa categoria.
Infine, mi preme sottolineare come, una volta tanto, sono riuscito a scrivere un post attenendomi solamente al rettangolo verde...le cose stanno mica cambiando ? ...speammu !!!
Forza Imperia...Sempre !!!

La prossima avversaria. A.C.D. Asti 1932

L'Asti di mister Enrico Pasquali è attualmente 15° in classifica ed ha totalizzato 17 punti, frutto di 5 vittorie (1 in casa e 4 in trasferta), 2 pareggi (1 in casa e 1 in trasferta) e 12 sconfitte (7 in casa e 5 in trasferta).
I gol fatti sono 15 (3 in casa, 12 in trasferta) e quelli subiti 34 (14 in casa e 20 in trasferta).
Cannonieri biancorossi:
5 RETI: Perrone
3 RETI: Rota
1 RETE: Alvitrez, Ciolli, Colombo, Frascoia, Giorgione, Lo Bosco, Oliviero
La gara d'andata, disputata al "Censin Bosia" il 15/09/2012, era terminata con la vittoria dell'Imperia per 0-1.
Imperia ed Asti si sono affrontate, nella loro storia, 19 volte al "Nino Ciccione": il bilancio degli scontri diretti è di 13 vittorie dei neroazzuri, 4 pareggi e 2 vittorie dei biancorossi, 34 i gol realizzati dagli imperiesi e 13 dagli astigiani.
L'ultima vittoria neroazzurra al "Nino Ciccione" è datata 06-02-1983 (stagione 1982/1983, Campionato di Serie C2). Questo è il tabellino della gara, terminata 2-1:
RETI: 12' e 80' Paraluppi, 86' D'Agostino
IMPERIA: Bosaglia, Schiesaro (Noferi), Olivieri, Oddone, Santini (Onofri), Conti, Azzi, Valtorta, Paraluppi, Fontanesi, Martinelli. All. Bodi
ASTI TORRETTA S.CATERINA: Riccarand , Maggioni, Franchini, Ferri (Di Meo), Spollon, Cascella, Zorzetto, Bellacomo, D'Agostino, Scarpa, Bertuzzo. All. Neri
ARBITRO: De Luca di Napoli
(nella fotografia il diagonale vincente di Paraluppi che aveva portato in vantaggio i neroazzurri)
Questi dati statistici sono tratti da "Imperia calcio, storia di un amore", il sito della storia neroazzurra.
Per aggiornamenti della rosa bianconera fate riferimento al post dedicato al calciomercato invernale.

L'ex di turno

Un ex neroazzurro nell'Asti: è il difensore Andrea Ciolli, che ha indossato la nostra casacca nella stagione 2007/2008, collezionando 14 presenze e realizzando 2 gol, il primo, quello della vittoria, in occasione della trasferta a Saluzzo, ed il secondo, anche questo della vittoria, nel derby casalingo contro il Savona.
Ottimo difensore centrale, come quasi tutti i suoi compagni di quella squadra allenata da Giancarlo Riolfo, che iniziò la stagione 2007/2008 in maniera strepitosa, lasciò il club di piazza d'armi dopo tre mesi, a causa dei noti problemi societari. Lo rivedremo volentieri al "Nino Ciccione", dove ha lasciato un ottimo ricordo... sperando, ovviamente, che non faccia scherzi...

giovedì 17 gennaio 2013

Settore giovanile. Juniores

Brutta sconfitta interna per i ragazzi della Juniores allenata da Andrea Caverzan, che hanno perso 1-3, al "Nino Ciccione", contro l'Asti.
In vantaggio gli ospiti, all' 8' grazie ad una rete di Borriero, l'Imperia ha pareggiato i conti al 25' grazie ad un calcio di rigore trasformato da Burdisso.
A metà ripresa, in tre minuti, al 67' ed al 70', l'Asti ha realizzato i gol della vittoria, prima con Fraquelli e poi con El Harti.
Questo il tabellino della gara:
Imperia: Campagna, Arrigo, Ansaldi (15' st Bruno), Zinghini (28' st Mesiano), La Marra, Falzone, Vecchiotti, Licausi (17' st Taliercio), Burdisso, Gagliano, Damasco
Asti: Ferraroni, Lumello, El Harti, Vairo (36' Cordara), Borriero, Bertero, Graziano, Rossi, Danzi (30' Kean), Fraquelli (35' st Labellarte), Pozzatello
Questi i risultati della 2° giornata di ritorno:
IMPERIA-ASTI 1-3
BRA-BOGLIASCO D’ALBERTIS 1-4
VERBANIA-CHIERI 0-2 
SESTRI LEVANTE-DERTHONA 2-2
CHIAVARI CAPERANA-LAVAGNESE 2-2
TORTONA VILLALVERNIA-NOVESE 2-1
BORGOSESIA-SANTHIA' 1-2
Questa, invece, la classifica, dopo 15 giornate:
BOGLIASCO D’ALBERTIS 33
CHIERI 28
CHIAVARI CAPERANA 28
LAVAGNESE 24
SANTHIA' 23
TORTONA VILLALVERNIA 22
BRA 21
ASTI 21
DERTHONA 20
IMPERIA 20
NOVESE 12
VERBANIA 12
SESTRI LEVANTE 12
BORGOSESIA 12

mercoledì 16 gennaio 2013

Galletti in arrivo

In occasione dello scontro diretto per la salvezza tra Imperia ed Asti, in programma domenica prossima al "Nino Ciccione", la società biancorossa ha organizzato un pullman a disposizione dei tifosi della squadra piemontese... altra benzina sul fuoco, insomma, per una sfida già rovente...

Largo ai giovani...

Giro di boa per "Giovani D valore", il premio per le società di Serie D che schierano in campo il maggior numero di giovani, oltre i quattro under previsti dal regolamento. Una sorta di "incentivo alla vocazione" già marcata nella categoria di vertice della Lega Nazionale Dilettanti. Per le squadre corre infatti l'obbligo regolamentare di impiegare quattro calciatori (uno del 1992, due del 1993 ed uno del 1994) per tutta la durata dell'incontro.
"Giovani D valore" nasce da un'idea del consiglio del Dipartimento Interregionale ed ha trovato subito l'adesione del presidente della Lega Nazionale Dilettanti, Carlo Tavecchio, che ha messo sul piatto 630 mila euro da destinare al progetto. Un bel montepremi per i club che decidono di mettere sempre più benzina verde nel motore della Serie D e di tutto il calcio italiano, da ripartire tra le prime tre di ogni girone nella speciale graduatoria che verrà redatta alla fine della stagione regolare: 35 mila euro per la prima classificata, 20 mila alla seconda e 15 mila alla terza. I criteri di ingresso in classifica sono ben definiti: i dati verranno rilevati dalla prima alla trentesima giornata di campionato, considerando i calciatori italiani, comunitari ed extracomunitari tesserati con società della LND nati dal 1 gennaio 1994 in poi ed utilizzati in aggiunta a quelli obbligatori. Gli stessi dovranno aver disputato almeno 18 incontri, giocando almeno per un tempo. Sono esclusi dalla graduatoria i giovani in prestito da club professionistici. Inoltre le squadre retrocesse non avranno diritto al premio.
Alla fine del girone di andata in testa è il Montebelluna (girone C) che ha ottenuto finora la bellezza 545 punti, record assoluto fra tutti i raggruppamenti. Un bottino che potrebbe garantire ai veneti, non nuovi però ad un ricorso massiccio dei giovani, la conquista definitiva della prima posizione, ammesso che mantengano la categoria (ad oggi sono a ridosso della zona play-out). Il team trevigiano nelle prime 17 giornate ha impiegato, oltre agli under regolamentari, altri 8 giovani, tra i quali spiccano ben 3 del 1996, utilizzati in 9 partite. Proseguendo il tour dell'Italia dei club che hanno deciso di puntare maggiormente sui nuovi talenti spiccano gli score di Olginatese (girone B / 120 punti), Battipagliese (girone H / 150 punti) e Rosignano (girone D / 105 punti).
Nel nostro girone questa è la classifica: 1° Imperia 105 punti, 2° Derthona 40 punti e 3° Tortona 25 punti... almeno qui siamo in testa...

Classifica marcatori

14 RETI: Di Paola (Santhià)
12 RETI: Guidetti (Borgosesia)
11 RETI: Diagne (Bra)
10 RETI: Tettamanti (Borgosesia), Franca (Lavagnese)
9 RETI: Vanni (Bogliasco), Guerrisi (Trezzano)
8 RETI: Baldi e Dalla Costa (Bra), Montante (Chieri), Iannolo (Imperia), Marzeglia (Verbania)
7 RETI: Beltrame (Bra), Baudinelli (Chiavari Caperana), Rossi (Santhià)
6 RETI: Pulina (Bogliasco), Santoro (Chieri), Sansonetti (Folgore Caratese), Pasquero (Lavagnese), Florio (Sestri Levante), Geografo (Tortona Villalvernia)
5 RETI: Perrone (Asti), Cargiolli (Chiavari Caperana), Miftah (Dertona), Currarino (Lavagnese), Brognoli (Santhià), Nohman (Tortona Villalvernia), Luongo (Trezzano)
4 RETI: Pierobon (Bogliasco), Chieppa, Lunardon, Montesano (Borgosesia), Quintana (Sestri Levante), Pinelli (Verbania), Gasparri (Verbano)
3 RETI: Rota (Asti), Riggio (Bogliasco), Dolce, Grasselli (Chiavari Caperana), Rognone (Chieri), Chirico (Derthona), Chiaia (Folgore Caratese), Cabrini, Gambirasio (Gozzano), Poesio (Lavagnese), Di Gennaro (Novese), Rossi (Santhià), Mezgour, Tabbiani (Sestri Levante), Rossi (Trezzano), Tiboni (Verbania), Moro (Verbano)
2 RETI: D'Ambrosio (Bogliasco), Begolo, Giraudo, Romani (Borgosesia), Giacomoni (Bra), M. Del Nero (Chiavari Caperana), Manasiev, Nicolini e Valfrè (Chieri), Cvetkovic, Valente (Derthona), Guidetti (Folgore Caratese), Fusco, Maier, Sarao (Gozzano), Vago (Imperia), Avellino, Croci, Garrasi (Lavagnese), Berberi, Camussi (Novese), Del Signore, Minincleri, Visciglia (Santhià), Noventa (Sestri Levante), Di Lernia, Magnè (Tortona Villalvernia), Cosmai (Trezzano), Piyuka (Verbano), Pinelli (Verbania)
1 RETE: Alvitrez, Ciolli, Colombo, Frascoia, Giorgione, Lo Bosco, Oliviero (Asti), Bonacina, Rega, Volpe (Bogliasco), Benincasa, Colombo, D'Iglio (Borgosesia), Anderson, Chiatellino, Cupperi (Bra), Carbonaro, Cardini, Daidone, Di Berardino, Niang, Pirrotta (Chiavari Caperana), Berberi, Conrotto, Didù, Naturale (Chieri), Chirico, Mazzocca, Muceli, Vaira (Derthona), Barzotti, Cheremeh, Dallera, Rebuscini (Folgore Caratese), Bosis, Casella, Lemma, Perelli, Troiano (Gozzano), Castagna, Costantini, Gagliardi (Imperia), Di Martino, Rusca, Sogno e Vinci (Lavagnese), Balacchi, Bigatti, Ferrando, Jafri, Porceddu, Rebolini, Serra, Taverna (Novese), Koetting, Pramotton, Rampinini, Tos (Santhià), Capuano, Coghe, Mosti, Sabbione, Venturini (Sestri Levante), Viviani (Tortona Villalvernia), Giunti, Migliavacca, Porro (Trezzano), Andriulo, Borettaz, Ciana, Incontri, Manfroni, Prizio, Romano, Volpara (Verbania), Alfonso, Amelotti, Cocito, De Filippis, Doni, Ruggeri (Verbano)
1 AUTOGOL: Ciccomascolo (Bra) pro Folgore Caratese; Sala (Folgore Caratese) e Drudi (Novese) pro Verbania; Rebuscini (Folgore Caratese) pro Chiavari Caperana, Guidi (Verbano) pro Gozzano; Pinelli (Verbania) pro Bogliasco

martedì 15 gennaio 2013

La fotocronaca di Fantomas

Riviviamo alcune fasi di Lavagnese-Imperia, attraverso gli scatti di Fantomas, fotografo ufficiale di IM1923

La rosa neroazzurra: Luca Garibbo

Nome: LUCA
Cognome: GARIBBO
Luogo di nascita: IMPERIA
Data di nascita: 27-09-1994
Ruolo: CENTROCAMPISTA
Carriera calcistica
Stagione: 2011-12. Squadra: PRO IMPERIA. Serie: GIOVANILI
Stagione: 2012-13. Squadra: IMPERIA. Serie: D. Pres: 7. Gol: 0


lunedì 14 gennaio 2013

La resa dei conti

La resa dei conti: le prossime tre gare di Campionato, molto probabilmente, ci diranno se possiamo sperare di salvarci oppure no. Le due partite contro l'Asti ed il Trezzano al "Nino Ciccione", inframezzate dalla trasferta a Tortona contro il Tortona Villalvernia ci daranno questa risposta.
Le affronterà un'Imperia che, finalmente, pare avere una propria identità e qualche qualità: certo, le incertezze difensive ci sono ogni domenica e pesano come macigni, così come la sterilità offensiva, mascherata dal grande illusionista, il "Mago" Roberto Iannolo che anche ieri pomeriggio ha timbrato il cartellino, realizzando la sua ottava realizzazione stagionale (123° in carriera in neroazzurro).
Ma, siamo onesti, pochi e nessuno, malgrado la prova confortante di domenica scorsa contro il Derthona, si aspettava di poter tornare dal "Riboli" con qualche punto in carniere, contro quella che (parere personale) è la favorita alla vittoria finale del Torneo: non essere stati asfaltati, come accaduto sette giorni fa dal Tortona Villalvernia, ma aver perso di misura è un dato confortante e che, bisogna ridirlo, aumenta i rimpianti per quello che poteva essere di questa stagione e, per ora, non è stato... perchè se leggiamo la formazione delle ultime due gare, malgrado la rivoluzione di dicembre, l'undici in campo è (eccezion fatta per Mastrojanni e Del Giudice, che non sono certo fenomeni) la stessa che fino ad allora le buscava da tutti.
Ne riparleremo, nel caso, più avanti, ora bisogna essere tutti concentrati e mettere nel mirino le tre prossime avversarie, cercando di abbatterle, per agganciare l'agognata meta, la zona play out, che è sempre lì a portata di mano, a soli tre punti... non importa come, non importa quando, ma almeno 7 dei 9 punti dovranno essere conquistati... lo sanno tutti all'interno dello spogliatoio, lo sappiamo tutti noi che frequentiamo i gradoni del "Nino Ciccione".

La fotografia della domenica

Rialzare subito la testa!
Domani la fotocronaca di Lavagnese-Imperia, realizzata da Fantomas, fotografo ufficiale di Im1923

"La mandrakata". Risultati 2° giornata (ritorno)

Queste le risposte esatte del 2° concorso del girone di ritorno de "La mandrakata":
1) 2-0
2) 2-1
3) Iannolo
4) Costantini
5) No
Questa la classifica odierna (in rosso chi ha giocato jolly):
10 punti: gila
7 punti: stefano
4 punti: fantomas, im1923
3 punti: skyfo
1 punto: epascal, d.k, mattewthemonster
0 punti: edicola imperiese
Questa la classifica dopo 2 giornate (in rosso chi ha giocato jolly):
14 punti: gila
11 punti: im1923
8 punti: fantomas
8 punti: stefano
4 punti: skyfo
5 punti: epascal
2 punti: mattewthemonster
2 punti: d.k
0 punti: edicola onegliese
Ottima prestazione di gila, che azzecca 4 dei 5 pronostici e balza al comando, scavalcando im1923. In fondo, desolatamente solo, edicola onegliese.

domenica 13 gennaio 2013

19° giornata (2° ritorno). Lavagnese-Imperia: 2-1

Questo pomeriggio, con fischio d'inizio dell'arbitro Raffaele Agro' di Terni alle ore 14,30, al "Riboli" di Lavagna, l'Imperia affronta la Lavagnese.
Dopo la bella vittoria casalinga di domenica scorsa contro il Derthona, i neroazzurri di Alessandro Lupo cercano di dare continuità alla prestazione mostrata contro i Leoni di Tortona.
Ma ci vorrà un'impresa contro la squadra allenata da Andrea Dagnino, seconda in classifica, lanciatissima in Campionato, dopo la scoppola rifilata in trasferta (1-6) al Tortona Villalvernia.
Lavagnese ed Imperia si sono affrontate nella città tigullina, nella loro storia, 13 volte a Lavagna: i neroazzurri hanno vinto sulle rive dell'Entella solo due volte, l'ultima delle quali il 13-10-2002, quando i ragazzi allora allenati da Pino Cavallaro (tra i quali "Il Mago" Roberto Iannolo) s'imposero 1-2.
LA FORMAZIONE
Ancora indisponibile Luca Donzellini, il resto della squadra è a disposizione di Alessandro Lupo, che oggi non siederà in panchina perchè squalificato ed al suo posto ci sarà Andrea Caverzan, mister della Juniores. Pertanto, la squadra che scenderà in campo dovrebbe essere la stessa scesa in campo domenica scorsa al "Nino Ciccione".
LA CRONACA
Giornata tipicamente invernale, cielo coperto con minaccia di pioggia, sugli spalti poco più di un centinaio di spettatori.
L'Imperia scende in campo con questo undici: Trucco, Laera, Eugeni, Giglio, Fiani, Vago, Del Giudice, Costantini, Mastrojanni, Iannolo ed Ambrosini... esattamente la stessa formazione scesa in campo domenica scorsa, evento mai accaduto nel corso della stagione.
La Lavagnese risponde con: Dondero, Rusca, Garrasi, Vinci, Merlin, Venuti, Avellino,Poesio, Franca, Pasquero e Currarino.
Prima fasi di studio, con i padroni di casa che fanno la partita senza rendersi pericolosi dalle parti di Trucco ed i neroazzurri arroccati in difesa, pronti a partire in contropiede.
8' calcio di punizione dal limite calciatoda Iannolo, la sfera è rispinta dalla difesa della Lavagnese sui piedi di Vago il cui tiro esce a lato di poco
10' calcio d'angolo della Lavagnese, la difesa imperiese respinge e la palla arriva a Rusca, ma il suo tiro esce a fondo campo
13' Lavagnese in vantaggio: fatale indecisione della retroguardia neroazzurra con Poesio che s'invola sulla fascia destra e lascia partire un tiro corss che si insacca alle spalle di Trucco
15' pronta reazione neroazzurra con un Mastrojanni che controlla la sfera in area e conclude a lato
16' ammonito Costantini per un fallo a metà campo
17' altra incertezza difensiva dell'Imperia con Trucco che si ostacola con un compagno di squadra e la sfera che esce di poco a lato, deviata da un difensore neroazzurro
18' sul successivo calcio d'angolo, colpo di testa di Merlin che esce di poco sopra la traversa
20' altra clamorosa occasione per i bianconeri, con Franca che si presenta solo davanti a Trucco, lo salta e poi cade a terra, con la sfera che esce sul fondo: timide proteste dei padroni di casa che reclamano un calcio di rigore
29' punizione dai 25 metri per l'Imperia: sulla sfera i due specialisti, Costantini e Iannolo. La calcia il "Mago" che la calcia alla sua maniera e Dondero si supera mettendo in angolo: è lapiù nitida occasione creata dai neroazzurri nella prima mezz'ora di gioco
34' contropiede dei bianconeri, discesa sulla fascia di Poesio che serve Avellino, cross al centro e colpo di testa vincente di Pasquero: 2-0
Dopo due minuti di recupero, l'arbitro fischia la fine della prima frazione di gioco sul risultato di 2-0 per la Lavagnese
Le due squadre ritornano in campo invariate.
51' tiro dal limite di Franca respinto coi pugni in angolo da Trucco
55' esce Ambrosini ed entra Castagna
La Lavagnese amministra il doppio vantaggio e l'Imperia non si rende pericolosa dalle parti della porta difesa da Dondero.
60' esce Del Giudice ed entra Luca Garibbo: esordio in prima squadra per il giovane centrocampista imperiese, classe 1994
65' nuova magia di Roberto Iannolo che, servito proprio da Garibbo, con una delle sue magiche traiettorie, infila Dondero e dimezza il distacco: 2-1
La partita, improvvisamente, si riaccende: i neroazzurri si gettano a pieno organico verso la porta bianconera, ma non riesce mai ad impensiere Dondero e c.
72' ultimo cambio neroazzurro: esce Mastrojanni ed entra Dimiceli
75' primo cambio della Lavagnese: esce Franca ed entra Croci
86' espulso Laera per intervento falloso ai danni di Currarino
L'arbitro concede quattro minuti di recupero, ma l'Imperia non riesce a pareggiare i conti. La gara termina con la vittoria della Lavagnese per 2-1.
LAVAGNESE: Dondero, Vinci, Merlin, Rusca, Garrasi, Avellino, Poesio, Venuti, Currarino, Pasquero, França (75’Croci). All. Dagnino.
IMPERIA: Trucco, Laera, Vago, Eugeni, Fiani, Giglio, Ambrosini (55’Castagna), Costantini, Del Giudice (62’Garibbo), Iannolo, Mastrojanni (72’Dimiceli). All. Caverzan
ARBITRO: Agrò di Terni