lunedì 30 giugno 2014

Il sorpasso di "Ramo"?


Le indiscrezioni delle ultime ore confermano che Fabio Ramoino avrebbe posto la sua candidatura a diventare Presidente dell'Imperia calcio e che la sua proposta sarebbe ora al vaglio del Direttivo (del quale, "curiosamente", fa parte anche lui... "stranezze" imperiesi).

L'assicuratore della R.A.S. di Pontedassio lo conosciamo tutti: da anni nel mondo del calcio, Presidente del Pontedassio, poi del Valle Impero Pontedassio ed infine della Pro (con e senza punti) Imperia, sarebbe accompagnato in questa nuova avventura da Dino Miani.
Chi è Dino Miani? Titolare della ditta "Riva carni", è da oltre un decennio nelle fila dirigenziali dell'Argentina, della quale è stato anche Presidente, prima dell'avvento di Riccardo Del Gratta, nella cui dirigenza, fino alla fine della scorsa stagione, è stato uno dei due Vice Presidenti.
Dino Miani era dirigente dei rossoneri quando, nel mese di novembre del 2003, l'Argentina decise di cambiare allenatore e di affidare la Prima squadra ad un tecnico emergente, Giancarlo Riolfo, che ora pare essere il candidato numero uno alla panchina neroazzurra.
La Dirigenza imperiese, inoltre, deve sempre vagliare la proposta della cordata Iannolo, che gode del consenso della maggior parte dei tifosi neroazzurri, come lo sta dimostrando anche il sondaggio in corso sul blog.
Staremo a vedere che succede, ma una decisione deve essere presa al più presto, perchè anche il mese di giugno è terminato e non abbiamo nessuna certezza.

domenica 29 giugno 2014

Settore giovanile. Allievi '97


La formazione Allievi del Rapallo Bogliasco si contenderà lo scudetto di categoria con la Juventus Stars Torino, squadra dilettanti di Torino nell’orbita Juventus, questa domenica allo stadio Comunale di Chianciano.
Il Rapallo Bogliasco, dopo aver superato nel terzo turno di qualificazione alle finali nazionali il S. Michele C. Virtus ed il Virtus Castelfranco, è approdato alla fase finale, in programma in provincia di Siena, nella quale ha superato i veneti del Montebelluna ed i siciliani del Tommaso Natale.
Per chi non lo ricordasse, i genovesi avevano sconfitto i neroazzurri allenati da Gian Luca Bocchi nella finale regionale disputata a Quiliano il 16 maggio scorso.
AGGIORNAMENTO
Il Rapallo Bogliasco è stato sconfitto 1-0.

sabato 28 giugno 2014

Sondaggio. Futuro societario: tu con chi stai?


E' corsa a tre per la conduzione dell'Imperia calcio:gli attuali dirigenti dimissionarila cordata Iannolo e Fabio Ramoino assieme a Dino Miani.
Voi da che parte state? Ditelo votando nel box sulla destra di questo post.

venerdì 27 giugno 2014

La smentita di Roberto Iannolo

Questa mattina sanremoniusss aveva riportato questa notizia: "... La cordata guidata da Roberto Iannolo, sostenuta dai tifosi, sarebbe pronta a un accordo con il Golfodianese per la costituzione, in extremis, di una nuova società, la Golfo- Imperia da iscrivere alla Prima categoria".
Roberto Iannolo, portavoce della cordata, ha voluto smentire l'indiscrezione ed ha ribadito quanto affermato nel blog ieri: "Smentisco nel modo più assoluto la notizia riportata da sanremonews riguardante la soluzione Golfodianese/Imperia. In origine l'idea era di creare una sorta di collaborazione tra le due società, ma escludo al 100% che i due sodalizi possano fondersi. Rimaniamo in attesa di risposta alla nostra proposta fatta all'attuale dirigenza.
Ci spiace solo che in città circolino voci errate, mirate esclusivamente a disturbare la trattativa: la nostra coscienza è pulita e i tifosi sono dalla nostra parte, l'unico obiettivo che vogliamo perseguire è il bene dell'Imperia Calcio".

Avviva lo sceicco !


Clamorosa bomba!
Fonti assai attendibili affermano che lo sceicco Fabin Rahmoini di Al-Qantara Noun (nella fotografia a fianco) ha lanciato la sua proposta per acquisire le quote societarie dell'Imperia calcio.
Assieme a lui, lo sceicco Din Miansour degli Emirati dell' Al-gentina che porterebbe in dote uno sponsor della città delle BaraQatar, e l'allenatore Riolfinho, il prediletto dell'harem di Fabin Rahmoini: l'offerta ufficiale dovrebbe essere presentata dallo sceicco di Al-Qantara Noun nel corso del previsto consiglio direttivo dei "dimissionari".
Salam... che salam...

Il triangolo si?


Si è aperta, nelle ultime ore, una terza alternativa per le sorti dell'Imperia calcio.
Oltre alla riconferma dell'attuale gruppo dirigenziale, ovviamente dopo aver ritirato le dimissioni presentate qualche settimana fa, ed al possibile insediamento della cosiddetta "cordata Iannolo", pare essersi fatto avanti un nuovo pretendente.
Non voglio anticipare ancora nulla per non bruciare questa possibilità ed aspetto solo una conferma dalle mie talpe, ma conto, nel corso della giornata, di informarvi tempestivamente. 

giovedì 26 giugno 2014

Le interviste di Im1923. "Cordata Iannolo". Le risposte

Roberto Iannolo, portavoce della cosiddetta "cordata Iannolo" ha voluto rispondere alle domande poste qualche giorno fa sul blog con questo messaggio.

Buongiorno a tutti, credo sia doveroso, a questo punto, fare alcune precisazioni.
Mi ero ripromesso di non parlare della trattativa fino a quando non fosse conclusa, in modo positivo o negativo, ma in molte occasioni, sia sui giornali che su questo blog, ho notato imprecisione nelle notizie riportate.
A che punto è la trattativa? Credo sia molto avviata, visto che abbiamo presentato un'offerta ufficiale e siamo in attesa di risposta.
Cosa ci blocca? I due mutui ed una situazione debitoria non chiara degli attuali soci che, a titolo personale, sono intestatari: il primo mutuo riguardante la trasformazione in campi sintetici della struttura dei Piani, il secondo, fatto circa cinque anni fa, quando l'allora Pro Imperia ha effettuato una ristrutturazione degli spogliatoi e del bar sempre degli stessi impianti.
E un impegno che durera fino al 2023.
Per questo, nella proposta, abbiamo suggerito agli attuali dirigenti di formare una nuova ragione sociale, a forma di "accademia", dove sfruttare introiti e spostare i suddetti mutui nella stessa.
Cosi facendo svincolerebbero l'A.S.D. Imperia da gravosi impegni per favorire l'ingresso a chi vorrà fare calcio sul pulito.
Esisterebbero, quindi, due societa distinte: la prima denominata "Riviera accademia", gestita dagli attuali dirigenti, che potranno tesserare solo giovani leve, aiutati magari da Luca Oddone fresco di accordo, e dove verranno indirizzati i mutui e l'altra, una volta rilevata da noi, la ripulita A.S.D. Imperia, diventerebbe U.C. Imperia s.r.l. comprendendo, ovviamente, il proprio settore giovanile e la Prima squadra.
In parole povere, il nostro gruppo di amici, così lo voglio definire, non accetterà di accollarsi alcun mutuo altrui.
Non abbiamo la presunzione di rimproverare nulla all'attuale dirigenza, se non le tardive comunicazioni e decisioni in generale.
Credo, comunque, che si stiano adoperando per trovare le soluzioni del caso. La conferenza stampa dei primi di giugno è stato un atto di umiltà da parte loro, visto che hanno espresso la volontà, considerato il momento di crisi, di farsi da parte ed hanno dichiarato di accollarsi, comunque, i loro mutui ed i loro debiti, per dare modo, a chi lo desideri, di farsi avanti per sollevare le sorti dell'Imperia calcio.
Beh! noi ci siamo!
Siamo onorati di essere appoggiati dai tifosi, perché il gruppo è composto da professionisti e commercianti della zona ed è appassionato dell'Imperia calcio.
Il desiderio di ognuno di noi è quello di dedicare esperienza e forze economiche per il presente e futuro di questa gloriosa società, senza ovviamente mettere a repentaglio le proprie persone in situazioni contabili ambigue. Occorre dare una svolta: proprio per questo si stanno facendo le verifiche del caso nella contabilita dell'A.S.D. Imperia.
Capiamo l'urgenza  dei tifosi che tengono alle sorti immediate della propria squadra, ma non si può correre: il nostro avvocato Lettera ha dichiarato che, attualmente, non ci sono i presupposti, ma sta lavorando per trovarli.
Personalmente, come ho sempre pensato ogni volta che sono entrato in campo, i presupposti bisogna crearseli!
Adesso spetta a Gramondo e c. trovare, ed anche in fretta, la soluzione per far si che questa trattativa vada in porto!
La palla passa a loro!
Aspettiamo risposta!
Siamo disponibili a partecipare a qualsiasi chiarimento, ma non a fare alcuna forzatura pubblica nei confronti dell'attuale dirigenza: crediamo fermamente che se ci sarà la volonta di chi gestisce attualmente, le cose andranno a buon fine.
Infine, qualora dovessimo entrare al vertice societario, le porte saranno aperte a tutti coloro che amano l'Imperia indipendentemente da attriti passati nell'ambiente capitati sovente.
Credo ci sia bisogno di tutti per dare il valore che merita a questa società.
Un pizzico di sana invidia, ultimamente, c'è nel vedere squadre della Liguria, come Savona Entella ecc. ecc. arrivare a traguardi inaspettati. L'Imperia capoluogo di provincia deve tornare a gioire!
Allora, con tutti i mezzi, solo mettendo da parte, tra gli addetti ai lavori, invidie e competizioni di poco valore, si potranno ottenere grandi risultati.
Tutti aspettiamo risposte!
Forza Imperia sempre!
Roby Iannolo

Otto domande per la "cordata Iannolo": le risposte

Le risposte alle domande poste l'altro ieri alla cosidetta "cordata Iannolo" sono arrivate: nelle prossime ore le pubblicherò sul blog.

L'esempio della Rari Nantes Imperia

Come al solito, l'Imperia calcio, soprattutto i suoi dirigenti, dovrebbero prendere spunto dal modus operandi della Rari Nantes Imperia, la società di pallanuoto imperiese, fresca vincitrice del titolo nazionale con la squadra femminile e della salvezza in serie A2 di quella maschile.
La società, in difficoltà economica come un po' tutte le società sportive e per mantenere le squadre ad alto livello, ha lanciato, nei giorni scorsi, un pubblico appello a tutti i rappresentanti del mondo dell'imprenditoria, della politica ed ai sostenitori del club giallorosso.
All'appello ha immediatamene risposto il Sindaco Carlo Capacci che, intervenuto ieri mattina nel corso dell'incontro con i media richiesto dal Presidente della Rari, Luca Ramone, oltre all'impegno del Comune imperiese per la gestione della piscina (che dovrà comunque essere separata dall'attività sportiva) ha chiesto un impegno economico anche agli altri enti, tra cui Provincia, Regione e Camera di Commercio. All'incontro erano presenti anche alcuni tifosi, che hanno lanciato alcune loro proposte per raccogliere denaro per la squadra: tra queste un'asta per vendere bottiglie di vino firmate dalle atlete della squadra e magliette in alcune manifestazioni in città.
Oltre ai soldi che potrebbero arrivare dagli sponsor, la "Mediterranea" (la squadra femminile) crede anche possibile una sorta di azionariato popolare ed stato anche pensato un 'muro' di cartongesso da sistemare in piscina, per il quale i tifosi, e non solo, potranno acquistare singoli 'mattoncini' a 5 euro l'uno.
Ed invece i dirigenti dell'Imperia calcio che fanno? Tacciono, restano arroccati nel loro castello, non si mostrano alla gente, rassegnano le dimissioni (ma ne siamo poi certi?), talvolta pure si incazzano e si offendono se vengono contestati o vengono evidenziati i loro marchiani errori... e aspettano la manna dal cielo... ovviamente senza sbattersi, come se a loro fosse tutto dovuto.

mercoledì 25 giugno 2014

Otto domande per la "cordata Iannolo"


Qualche giorno fa avevo posto alcune domande ai rappresentanti dell'attuale dimissionaria dirigenza e, cortesemente, il Direttore Generale Attilio Ascheri aveva risposto.
Ora lancio una serie di domande, otto per l'esattezza, ai rappresentanti della cosiddetta "cordata Iannolo" affinchè chiariscano a noi tifosi neroazzurri alcuni dei nostri dubbi. Ecco le domande (per le risposte possono rivolgersi all'indirizzo email del blog im1923@libero.it o direttamente con un commento a questo post):
- A che punto è la trattativa? Cosa la sta bloccando? Cosa rimproverate all'attuale gruppo dirigente?
-  Potendo sfruttare l'appoggio della maggior parte della tifoseria imperiese che si è schierata dalla vostra parte, perche' non giocate a carte scoperte rendendo pubblica l'offerta, costringendo la dirigenza attuale a capitolare?
- Chi fa parte di questa cordata? Francamente tutto questo mistero è incomprensibile, poichè quella che vorreste fare, rilevare l'Imperia calcio, è una cosa meritoria e della quale andarne orgogliosi.
- Siete disponibili a partecipare ad un incontro pubblico nel quale voi e la dirigenza neroazzurra possiate esporre i vostri programmi, faccia a faccia, senza filtri e senza rifugiarsi dietro comunicati che dicono tutto ed il contrario di tutto, finendo con il lasciare se non aumentare i dubbi di tutti i tifosi neroazzurri?
- Tramite l'Avvocato Lettera avete detto che attualmente non ci sono le condizioni per subentrare, ma che le stesse potrebbero esserci tra pochi mesi, a Campionato in corso: cosa vi fa pensare questa cosa?
- Nel comunicato dell'Avvocato Lettera parlate della costituzione di una nuova società denominata U.C. Imperia alla quale accollare tutti gli attuali debiti: è realmente fattibile questa cosa, senza perdere il titolo sportivo?
- Qualora subentraste al vertice societario, avete intenzione di far entrare nel vostro direttivo qualche esponente dell'attuale dirigenza?
- Nel caso di esito positivo della trattativa, come vi comportereste col Settore giovanile, anche alla luce anche della fresca nomina di Luca Oddone in qualità di responsabile tecnico del settore giovanile non agonistico dell’Imperia Calcio?
Aspettiamo fiduciosi...
(fotografia tratta dalla pagina facebook Rivogliamo Pino Cipolla presidente dell'Imperia calcio)

martedì 24 giugno 2014

lunedì 23 giugno 2014

Datevi una mossa !


Stiamo buttando via l'ennesima estate (ci sarebbe stato il tempo di programmare alla grande la prossima stagione visto che siamo fermi da oltre due mesi e lo saremo per un altro mese e mezzo) girando intorno ai problemi societari parlando (a vuoto) di cordate, proposte di acquisto e belinate varie senza sentire snocciolare una cifra e senza che mai sia stata affrontata concretamente la prospettiva di unire le forze a disposizione.
Parlate tramite stuoli di Avvocati, sia la Dirigenza dimissionaria che la "cordata Iannolo", quando avreste potuto farlo vis a vis, in una pubblica assemblea... che sarebbe costata meno delle parcelle che ora dovrete pagare ai legulei...
Da questo blog IM1923 ha spesso ricordato i tempi passati quando le riunioni del consiglio direttivo (vero e non quattro gatti come al giorno d'oggi) dell'Imperia calcio aveva le caratteristiche di un vero e proprio Consiglio Comunale, di quelli con temi importantissimi all'ordine del giorno, ovvero tanti consiglieri e tanto pubblico.
Se è vero che la situazione debitoria è piuttosto importante, ma non è meglio muovere il culo e cercare di coinvolgere il più possibile forze nuove per collaborare (secondo me nel vocabolario degli imprenditori imperiesi questa parola non esiste) nella gestione? Perché il signor Gramondo, il signor Ascheri, il signor Tauro, il signor Ciccione o chi per essi non ci dicono con quante persone hanno mai fatto quattro parole per cercare di coinvolgerle nella gestione della società?
Non è un modo di dire che l'unione fa la forza. 100.000 euro di debito (sparo una cifra a caso) sono una gran cifra da coprire per 4 persone, poco più di spiccioli per 40 che rappresentino l'imprenditoria, i liberi professionisti o magari gli istituti bancari legati al territorio.
Invece si ha sempre l'impressione che arroccati nella fortezza si stia lì ad aspettare che qualcuno venga a bussare alla porta con una valigia carica di dobloni.
Avete distrutto tutto in cinque/sei anni di gestione cervellotica. Avete il dovere di muovere il culo e farci uscire da questa situazione. Ora, subito. Non dopo il 30 di giugno o chissà quando. Altrimenti chiudete baracca e burattini perché se pensate che le prospettive siano quelle di una stagione ancora peggiore di quella passata "andando avanti come potranno" (parole dei vostri principi del foro) è meglio che chiudiate baracca e burattini perché credo proprio che questa volta non troverete nessuno disposto a seguirvi.
Un amarissimo saluto.
Skyfo

domenica 22 giugno 2014

Benvenuta Gaia


Cessione societaria. Parla l'Avvocato della "cordata Iannolo"

Come riportato ieri sul Secolo XIX da Diego David,

la cordata capitanata da Roberto Iannolo si è momentaneamente fatta da parte: l'eventuale passaggio di proprietà, se tutto andrà bene, si potrà realizzare tra qualche mese, a Campionato in corso, non prima che l'attuale dimissionaria dirigenza ponga rimedio in maniera definitiva a tutte le situazione debitorie pregresse, in primis i mutui dei campi di Piani di Imperia e di Dolcedo.
La "cordata Iannolo" ha recapitato al Presidente dimissionario Fabrizio Gramondo un documento ufficiale scritto dall'avvocato Frederic Marie Lettera: in questo documento, quella che si è autodefinita U.C. Imperia (il nome col quale si vorrebbe ribattezzare il club neroazzurro, una volta che fosse rilevato), afferma che "è intenzionata a rilevare dall’attuale dirigenza l’A.S.D. Imperia, ma solo dopo l’espromissione di quest’ultima dai due mutui attualmente esistenti".
Inoltre l'U.C. Imperia suggerisce agli attuali dirigenti la strada che dovrebbero seguire: "I mutui dovebbero essere accollati da una nuova società dilettantistica, che verrebbe costituita ex novo, con la possibile creazione di una scuola calcio ed un settore giovanile, al fine di pagare mutui.
L'U.C. Imperia si farebbe poi  carico delle spese di estromissione di questa società.
Inoltre si potrebbe fare anche un accordo per utilizzare in affitto gli stessi campi di Piani e Dolcedo, col successivo svincolo, in segno di distensione, di tutti i calciatori del settore giovanile".
L'Avvocato Lettera ha concluso dicendo: «Per il momento, per i miei clienti, non credo ci siano le condizioni per subentrare. I nostri consulenti non sono stati nemmeno informati dell'ammontare dei debiti. Non è detto, comunque, che quello che non si può fare oggi non si possa fare domani".

Settore giovanile. Pulcini 2004

Cala il sipario sull'edizione 2014 dell'Imperia Cup, manifestazione organizzata dall'Imperia Calcio sui campi di Regione Perine, Dolcedo e Nino Ciccione che ha coinvolto tutte le leve agonistiche e non agonistiche fino ai Piccoli Amici.
L'epilogo è stato ieri, domenica 15 giugno, con in campo i Pulcini 2004 dove l'Imperia ha chiuso al 1° e 2° posto mentre in terza posizione si è classificata il San Marco Avenza. Oltre all'ottimo risultato delle 2 squadre si aggiunge il premio di capocannoniere del torneo vinto da Mattia Comiotto.
Grande soddisfazione in casa neroazzurra per l'ottima prestazione di tutti i ragazzi scesi in campo e per la stagione appena conclusa.
La rosa dell'Imperia: Ascheri, Buado, Bruna, Capelli, Comiotto, Corsini, De Pierro, Di Massa, Fatnassi, Foraci, Galante, Gallicchio, Gerbore, Gismondi, Hasanaj, Iarlori, Nuvoli, Panaino, Quercia, Ranieri, Rosati, Scaramuccia, Terrusso.
Allenatori: Comiotto Andrea e Capelli Christian.
Dirigente accompagnatore: Panaino Adriano
Allenatore dei portieri: Moscatelli Fulvio



sabato 21 giugno 2014

Settore giovanile. Parola a Luca Oddone


Giovedì mattina Luca Oddone, nominato responsabile tecnico del settore giovanile non agonistico dell’Imperia Calcio ha presentato alla stampa il progetto che lo vedrà guidare la crescita delle nuove leve neroazzurre.
“Siamo arrivati a questo punto partendo da lontano. Da due anni Paolo Semeria mi chiedeva di lavorare insieme, ma essendo sempre fuori per lavoro non avevo mai potuto prendere in seria considerazione la proposta. Ora che invece le cose sono diverse. Ho visto che la società è in mano a gente che conosce il calcio e ho pensato dunque di occuparmi del settore giovanile, anche per via dell’accordo con la Samp, società con la quale Oddone ha collaborato come responsabile del Samp Camp.
L’accordo con l’Imperia Calcio si basa su alcuni principi fondamentali. Innanzitutto la gestione autonoma sotto il profilo economico, perché troppo spesso i settori giovanili sono visto con serbatoi economici per la prima squadra ed è forse anche per questo che in Italia faticano a decollare. Ritengo che questo aspetto possa portate vantaggi anche alla prima squadra, con una base più solida.
Insieme a me lavoreranno in questo progetto Mario Martino, che si occuperà di comunicazione, di rapporti con l’esterno e con le famiglie, e Paolo Semeria, che curerà tutti gli aspetti logistici. Io sarò invece il referente tecnico.
Con questo progetto, a mio modo di vedere, non invaderemo nessun territorio. Sino ad oggi il settore giovanile dell’Imperia era stato seguito come si poteva, in quanto la società aveva tante altre cose a cui pensare. Credo che andremo a riempire un vuoto. Non ragioneremo pensando di essere i migliori, perché non appartiene al mio stile. Avremo grande rispetto per le società limitrofe, ma devo dire che si è perso il concetto delle società guida, che un tempo erano Imperia e Sanremese. Il blasone non deve essere un vincolo, ma una risorsa.
Si parte da una buona base. Ci sono ottime risorse che vanno riorganizzate. Questo è l’obiettivo del primo anno. Vogliamo inoltre consolidare i rapporti con le famiglie, che sono circa 120 e questo non è un dato da sottovalutare. Imperia ha ottime strutture, soprattutto se sarà presto nuovamente disponibile Dolcedo.
‘Vieni da noi perché da noi le cose sono ben fatte’. È questo il messaggio che vogliamo passi. Il nostro obiettivo, poi, ovviamente, è quello di portare i giovani in prima squadra. Per farlo non faremo stravolgimenti. Confermeremo quasi interamente il settore tecnico, perché ha lottato molto in questi anni ed è giusto che abbia una chance. Sono tutte persone motivate, con grande passione. In questo primo anno affinerò la loro conoscenza e poi potrò eventualmente esprimere valutazioni. Sono comunque convinto che non ci siano tecnici più bravi, perché l’attaccamento alla maglia e la passione sono elementi fondamentali.
Nell’accordo c’è anche l’ipotesi di organizzare almeno un torneo internazionale come vetrina per il lavoro dei ragazzi e dei loro allenatori. Vogliamo offrire ai ragazzi l’opportunità di confrontarsi con realtà diverse.
Punteremo anche sul reperimento delle risorse economiche attraverso sponsorizzazioni, perché ci aiuterà a migliore il livello qualitativo del servizio, una garanzia per le famiglie. I soldi versati dalle famiglie per l’iscrizione dei propri figli rimarranno nel settore giovanile e questo credo sia da parte nostra un discorso di grande onestà e professionalità.
Nessuno nasce fenomeno, neanche chi come me ha avuto la fortuna di giocare a certi livelli. Sono sicuro che se lavoreremo in maniera onesta e trasparente, porteremo il settore giovanile dell’Imperia Calcio nuovamente ai livello che gli competono. Ci saranno obiettivi tecnici per ogni leva ogni anno. Il mio compito sarà quello di supervisionare i tecnici, ma tutto il resto dovranno farlo loro.
Un punto sul quale sarò molto attento è quello relativo al comportamento morale di tutti i componenti del settore giovanile. I ragazzi hanno bisogno di sentirsi parlare e non urlare. Se non si hanno indicazioni da dare piuttosto si rimane in silenzio. Il calcio è fatto anche di queste cose. In un torneo a Bogliasco, con le squadre affiliate alla Sampdoria, il ragazzi del 2001 dell’Imperia mettevano le borse a posto dopo ogni partita. Sembra una banalità, ma così non è. C’erano ragazzi che buttavano le borse dappertutto. Importante è anche la preparazione motoria. I ragazzi devono innanzitutto muoversi in maniera corretta. Il mio obiettivo è che si ricordino di noi allenatori quando cresceranno, vorrà dire che gli abbiamo lasciato qualcosa.
Io sono nato e cresciuto a Imperia. Ho avuto la fortuna di giocare nell’Imperia, di esserne il capitano e di allenarla, giovanili e prima squadra. Mio padre è stato, a detto di molti, una delle bandiere dell’Imperia. Non mi interessa la visibilità. Dopo questa conferenza, rimarrò a disposizione, ma penserò solo a fare il mio lavoro. Ho fatto questa scelta esclusivamente per una questione di passione per questi colori. Ho sentito delle critiche. Spiace, perché non sono quanti ex giocatori possano vantare un’imperiesità come il sottoscritto. Questo vorrei fosse un dato di fatto da non discutere.
Mi viene rinfacciato di aver giocato nella Sanremese, ma con la Sanremese ho avuto la possibilità di giocare in Prima Divisione e di fare esperienza. Esperienza che oggi spero di poter trasmettere ai più giovani. Il concetto che deve passare è che andiamo a lavorare e che l esperienze che abbiamo avuto le metteremo a disposizione dei ragazzi. C’è troppa superficialità nelle valutazioni ed è forse per questo motivo che l’Imperia è arrivata a questi punti. Bisogna elevare un po’ i livelli dei contenuti”.
tratto da imperiapost.it

venerdì 20 giugno 2014

Imperia Mundial

Il Comitato San Giovanni ha organizzato le cose in grande: per la gioia di tutti i tifosi neroazzurri, questo pomeriggio l'Imperia giocherà una prestigiosa gara dei Mondiali in programma in Brasile: avversari dei neroazzurri (anzi, azzurri) l'Inghilterra... quindi, tutti alla spianata, a vedere la partita nel mega schermo!


(Ecco qui, il dettaglio del programma odierno)

Parlate chiaro !

Mi faccio portavoce del malcontento diffuso tra molti sostenitori neroazzurri, che mi stanno scrivendo e stanno commentando in questi giorni le vicende dell'Imperia calcio. Questo, in sintesi, il pensiero dei tifosi imperiesi:
  • Siamo stufi di silenzi o di dichiarazioni più o meno ufficiali, che dicono tutto ed il contrario di tutto
  • siamo stufi di parole a vuoto
  • siamo stufi di promesse mai mantenute
  • siamo stufi di prese in giro
  • siamo stufi di persone che non dicono chiaramente come stanno le cose
  • siamo stufi di vedere sempre più infangato il nome dell'Imperia calcio
La Dirigenza neroazzurra, nell'ultimo Comunicato ufficiale ha manifestato il desiderio di sgombrare ogni equivoco e la volontà di fare chiarezza? Bene, allora chiediamo a gran voce che la Dirigenza neroazzurra ed i rappresentanti della cordata facente capo a Roberto Iannolo convochino un'assemblea pubblica, alla quale tutti tifosi neroazzurri possano partecipare, nella quale ognuna delle parti parli in maniera chiara ed inequivocabile, dicendo come stanno le cose, quali intenzioni hanno, quali sono i problemi che ostacolano la trattativa, senza troppi giri di parole, senza omissioni, senza se e senza ma.
Lo merita la storia dell'Imperia calcio e chi ha l'Imperia calcio nel cuore!
Il tempo dei rinvii è scaduto.
Chiediamo troppo?

giovedì 19 giugno 2014

Cessione societaria. Comunicato A.S.D. Imperia

La A.S.D. Imperia per sgombrare il campo da ogni equivoco e al fine di riportare chiarezza su quando dichiarato recentemente dagli organi di stampa della città circa l’esistenza di una trattativa in corso per l’acquisto della società da parte di una cordata di imprenditori di cui è portavoce il Signor Iannolo, dà atto di quanto segue.
In data 5 giugno 2014 si è effettivamente tenuta una riunione presso lo studio dei nostri legali di fiducia (Matteo Melani e Marco Ascheri) in occasione del quale abbiamo fatto presente, tra le altre cose, ai nostri interlocutori che avrebbero dovuto formalizzare quanto prima una proposta percorribile, stante la necessità di programmare la prossima stagione sportiva ormai alle porte.
Ad oggi, 19 giugno 2014, la A.S.D. Imperia comunica che non essendo pervenuto alcunchè non potrà che programmare in proprio la prossima stagione sportiva rimanendo, comunque, pronta a valutare ogni eventuale offerta che le dovesse pervenire volta ad apportare benefici tanto alla compagine societaria quanto alla città stessa.
A.S.D. Imperia

Cordialmente...

Approfitto dell'ospitalità di IM1923 per far presente alla nostra (quale?) dirigenza, che fra meno di due settimane saremo a luglio e, ad oggi, non ci avete fatto sapere ancora nulla di quello che sta succedendo nel forte Apache di Piazza d'Armi.
Le squadre si stanno iniziando a formare in vista della prossima stagione, si stanno sistemando i tasselli relativi alle conduzioni tecniche e noi, al 19 giugno, non sappiamo ancora chi saranno i dirigenti che dovranno gestire la prossima o meglio (speriamo) le prossime stagioni, non sappiamo chi sarà il prossimo allenatore e, men che meno, abbiamo la più pallida idea di come sarà composta la rosa della prossima stagione.
Sareste così cortesi da rilasciare almeno uno straccio di comunicato che dipani il solito nebbione che circonda il vostro "palazzo"? Sempre che certe pretese di 'sti rompicoglioni di tifosi non vi siano di troppo disturbo.....
Cordialmente
Portorino

mercoledì 18 giugno 2014

Settore giovanile. Conferenza stampa

La Società ASD IMPERIA convoca una conferenza stampa il cui argomento sarà "SETTORE GIOVANILE NON AGONISTICO AFFIDATO A LUCA ODDONE".
La suddetta conferenza si terrà nella sala riunioni del "Nino Ciccione" il giorno giovedì 19-06-2014 alle ore 11.00.
Enrico Pira
A.S.D. Imperia 1923

martedì 17 giugno 2014

Occhio Pinocchio


Il "Secolo XIX" ha messo in evidenza i termini della proposta fatta dalla cosiddetta "cordata Iannolo": in sintesi, questi vorrebbero creare una nuova società denominata "U.C. IMPERIA CALCIO S.r.l.", che sostituirebbe l'attuale "Asd Imperia 1923".
Le banche pare abbiano chiesto un anno di tempo per trasferire i mutui dai dirigenti attuali ad un nuovo soggetto che gestirà la scuola calcio sui campi dei Piani di Imperia e di Dolcedo.
La controproposta degli attuali dirigenti è quella di un anno di "condominio". Ma la  "cordata "Iannolo" non vuole perdere ulteriore tempo e non vuole prendersi carico dei passati ed attuali debiti dell'attuale dimissionaria dirigenza.
Il Presidente dimissionario Fabrizio Gramondo conferma di non avere alcuna intenzione di accollare ad altri i debiti pregressi dell'attuale gruppo dirigenziale, che se ne farà carico personalmente; aspetteranno fino al 30 giugno e, qualora non si chiudesse la trattativa, programmeranno la prossima stagione con i (pochi) soldi disponibili nelle casse societarie.
Se tutti manteranno quanto promesso, non credo debbano esserci problemi per il passaggio di quote societarie... ma anni ed anni di promesse non mantenute, di sogni infranti e di prese in giro, fanno sì che sia sempre vivo il timore che, alla fine, qualcuno non mantenga gli impegni presi o racconti delle bugie... e sarà facile scoprire chi è il Pinocchio di turno.
Aspettiamo, quindi, conferme o smentite (il blog si rende sempre disponibile a chiunque per esternare notizie o quant'altro)... ma alla svelta, perchè il tempo passa inesorabile.

lunedì 16 giugno 2014

Settore giovanile. Luca Oddone, nuovo responsabile tecnico

L'Asd Imperia annuncia di aver raggiunto l'accordo con il sig. Luca Oddone per ricoprire il ruolo di
RESPONSABILE TECNICO DEL SETTORE GIOVANILE NON AGONISTICO, quindi dalla leva 2002 alla leva 2009.
Le leve interessate sono:
- 2007,2008 e 2009 (Piccoli Amici scuola Calcio)
- 2004,2005 e 2006 (Pulcini)
- 2002 e 2003 (Esordienti)
L'accordo avrà durata biennale (stagione 2014/2015 e 2015/2016 con opzione per la stagione 2016/2017).
A seguito dell'accordo, Luca Oddone, per le leve in questione, avrà autonomia gestionale, organizzativa, tecnica ed economica e si avvarrà di propri collaboratori sia a livello dirigenziale sia tecnico che si andranno ad integrare con quelli attuali.
Nei prossimi giorni l'Asd Imperia e Luca Oddone presenteranno alla città,alle famiglie,ai tecnici ed ai media il programma tecnico organizzativo del settore giovanile non agonistico.
Dichiarazione Presidente Gramondo:
“E’ una grande soddisfazione per me ed il direttivo dell’ASD Imperia la firma di questo accordo, che riporta a collaborare con l'Imperia una delle bandiere del calcio imperiese, Luca Oddone, a cui mi lega personalmente una stima ed una amicizia pluridecennale. Oddone insieme alle altre grandi storiche bandiere del calcio cittadino che già collaborano con la società come Bencardino, Gazzano, Pisano e le altre bandiere che speriamo di coinvolgere in un futuro prossimo, fa parte di quel progetto di rilancio “dell’imperiesità” e dell’orgoglio nerazzurro che faticosamente la società persegue. E’ il primo tassello di un mosaico che ovviamente dovrà interessare gli altri settori societari : dalla agonistica alla prima squadra, confidando che le forze vive e tifose della città si avvicinino e sorreggano questo tentativo. Ringrazio gli avvocati Ascheri e Melani per l’aiuto fornito alla realizzazione del progetto”.

Dichiarazione Luca Oddone:
"Innanzitutto ringrazio la società ASD Imperia per la possibilità concessami e la fiducia accordatami; con questo impegno ho voluto affiancarmi ad ex grandi giocatori come Bencardino, Gazzano e Pisano che già quest’anno hanno fatto un grande lavoro per questi colori.
Sono molto motivato sia perché sono nato e cresciuto con questa maglia,  sia perché ho visto nei componenti di questo settore,tecnici,dirigenti e famiglie molta passione e disponibilità.
Il mio obiettivo primario e' quello di creare le condizioni e i presupposti perché i ragazzi che cominciano con questi colori,possano arrivare,alla fine del loro percorso a vestire la maglia nerazzurra come ho potuto fare io, in quanto e' stata un'esperienza che ha lasciato in me un grande ed importante segno".

Eccellenza 2014-2015

Dopo la fine degli spareggi dei play off, ecco le squadre che dovrebbero disputare il prossimo Campionato di Eccellenza 2014-2015:
Busalla
Cairese
Fezzanese
Finale
Genova calcio
Imperia
Ligorna
Magra Azzurri
Molassana
Quiliano
Rivasamba
Sammargheritese
Sestrese
Vallesturla
Veloce
Ventimiglia

Il condizionale è sempre d'obbligo, nelle ultime stagioni, poichè nell'aria ci sono sempre ipotesi di fusioni o mancate iscrizioni. Il Vallesturla, ad esempio, dopo le dimissioni del Presidente Silvio Vallarino, dell'allenatore Ghiorzo e del D.G. Cassinelli  è a rischio di iscrizione al prossimo Torneo di Eccellenza: la Voltrese, prima delle sconfitte ai play off, potrebbe eventualmente prendere il suo posto.

domenica 15 giugno 2014

Play off Eccellenza

Si gioca questo pomeriggio alle ore 16,00 la gara di ritorno della finale dei play off di Eccellenza, tra Kras Repen e Magra Azzurri.
Dopo lo 0-2 a favore dei triestini nella gara d'andata disputata al "Luperi" di Sarzana, agli spezzini serve l'impresa per essere promossi in Serie D.
AGGIORNAMENTO
KRAS REPEN-MAGRA AZZURRI: 2-2
20' Grujic (K), 35' Modolo (K), 45' Musetti (M), 62' rig. Lamioni (M)
Per effetto di questo risultato, il Kras Repen sale in Serie D, mentre il Magra Azzurri resta in Eccellenza

sabato 14 giugno 2014

Se questi muri potessero parlare...

Imperia Oneglia, Via Pindemonte 24
... e non è "discriminazione territoriale"...

Potete rivedere altre scritte cliccando qui, qui, qui, qui , quiqui e qui.
E se avete visto delle altre scritte in città, inviatele che le pubblico subito.

venerdì 13 giugno 2014

Striscioni neroazzurri. Ultras

L'Imperia è una fede, gli Ultras i suoi profeti
 Los aficionados Ultras
 Ultras Imperia
Ultras Boys


giovedì 12 giugno 2014

Settore giovanile. Esordienti 2001

Si conclude  con un altro podio la stagione 2013-20114 per gli Esordienti dei Mister Meda, Dalocchio e Pippia che, domenica 8 giugno, erano di scena al "Morel" di Ventimiglia.
L'Imperia vince il proprio girone a punteggio pieno grazie ai succesi per 2-1 sul Golfodianese e Carlin's Boys e 3-0 con il Ventimiglia.
In semifinale i neroazzurri affrontano il piemontesi del Dronero, seconda dell'altro girone, e grazie ad un secco 4-1 accedono alla finalissima con il Golfodianese.
La partira parte subito male per l'Imperia e dopo pochi minuti, a causa di uno svarione difensivo, si trova sotto di un gol. Da quel momento i neroazzurri prendono in mano la partita ma, nonostante svariati tentativi, il gol del pari non arriva e il torneo viene vinto dal Golfodianese.
Da segnalare che Meda Mattia, Decanis Matteo e Converso Micael sono stati inseriti nella TOP 11 del Torneo. I gol dell'Imperia portano la firma di Converso, Paletta, Correale,Vanderputten, Zeca.
La rosa dell'Imperia: Meda, Comiotto, Vanderputten, Di Cianni, Decanis, Correale, Zeca, Berisha, Converso, Madesani, Manitto, Pellegrino, Alberti.

mercoledì 11 giugno 2014

L'ennesima occasione persa


In occasione del centenario del C.O.N.I., la delegazione imperiese parteciperà alla tradizionale "Festa San Giovanni" (in programma dal 20 al 29 giugno) con un mega stand al cui interno saranno presenti quasi tutte le società sportive della nostra città, "per parlare della storia di ieri e di oggi della specifica attività praticata". Ecco l'elenco (chi non ha voglia di leggere tutti i nomi vada al prossimo capoverso):
Nuova San Camillo Volley Imperia, Imperia Basket Riviera dei Fiori, Centro Edile Pedale Imperiese, Unione Sportiva Maurina Olio Carli, Rari Nantes Imperia '57, Mediterranea Imperia, Unione Sportiva Maurina Volley, Asd Cronometristi Riviera dei Fiori, Imperia Rugby, Union Rugby Riviera Asd, Riviera School of Rugby, Judo Club Corsaro Imperia, Centro Cinofilo Ligure, Asd Mondovertigine, Associazione Italiana discipline Orientali, Asd Oltre, Ludo Ergo Sum, Panathlon Imperia Sanremo, Associazione Nazionale Atleti Olimpici Azzurri d'Italia, Asd Imperia nel blu, Asd Luna di Isthar, Ads Nonsoloacqua, Asd Asinerie, Asd Sporting Club Imperia, Asd Arcimboldo, Asd Petanque Imperia.
Dicevo quasi tutte, perchè manca, guarda caso, l'A.S.D. Imperia 1923.
L'ennesima occasione sotto porta persa dai dirigenti neroazzurri: sarebbe stata, anche questa, un'ottima opportunità per la società neroazzurra di mostrarsi alla città, di stringere mano, di parlare del passato del presente e del futuro dello storico club neroazzurro, di stringere magari accordi, di parlare (perchè no?) di azionariato popolare... invece, ancora una volta, si è preferito non essere presenti, di fare "i carbonari", di restare arroccati...
Se davvero (cito testualmente quanto detto dalla Dirigenza in occasione della Conferenza stampa del 17 giugno) si vuole che non ci sia "un freno per persone nuove che vogliano entrare", se davvero per "chi vuole bussare alla porta, la porta è già aperta" questo sarebbe stato un modo per mostrarlo, anche così si poteva "evitare di avere barriere verso l’esterno", non credete?

martedì 10 giugno 2014

Settore giovanile. Pulcini 2004

Si è concluso ieri, domenica 8 giugno, il torneo "Samp in rete 2014" organizzato dal Serra Riccò a cui hanno preso parte le squadre affiliate alla Sampdoria.
La formula prevedeva una prima fase di qualificazione che si è svolta lunedi 2 giugno, dove l'Imperia era inserita nel gruppo C con San Gottardo, Voluntas e Pietra Ligure.
Vinto il proprio girone, i piccoli neroazzurri hanno affrontato nella finale il Molassana e, dopo un pirotecnico 4-4, hanno vinto la gara ai calci di rigore strappando così il pass per il girone finale dell'8 giugno.
L'Imperia ha affrontato nuovamente il San Gottardo vincendo per 2-1 grazie ai gol di Fatnassi e Comiotto e, nel pomeriggio, hanno disputato la semifinale con i padroni di casa del Serra Riccò.
Match ricco di emozioni terminato 2-2, con doppietta di Fatnassi e per decidere la finalista si è dovuto riccorrere ai calci di rigore. Dal dischetto vanno a segno Ascheri, Fatnassi e Comiotto mentre il Serra Riccò calcia un rigore sul palo e i neroazzurri accedono alla finalissima con la Sampdoria, che si era imposta per 3-0 sul San Gottardo.
L'Imperia parte forte e dopo 5 minuti si porta in vantaggio grazie ad uno splendido gol di Indios Hasanaj ed il primo tempo termina con il punteggio di 1-0. Ripresa equilibrata con la Sampdoria che spinge alla ricerca del pareggio che trova a 5 minuti dal termine con un gol da fuori area. L'Imperia non molla e si getta alla ricerca del successo di prestigo ma, nell'ultima azione di gioco, il palo nega la gioia del gol a Comiotto e la finale viene decisa nuovamente dal dischetto dove la Samp non sbaglia nessuno dei 3 rigori mentre l'Imperia ne calcia uno a lato e i blucerchiati vincono il torneo.
Grande soddisfazione per i pulcini di Mister Comiotto e Capelli che hanno disputato un grandissimo torneo non perdendo nemmeno una partita e sfiorando l'impersa con la più quotata Sampdoria.
La rosa dell'Imperia: Rosati, Galante, Panaino, Fatnassi, Hasanaj, Gerbore, Comiotto, Ascheri, Bruna, Capelli.

lunedì 9 giugno 2014

Le interviste di Im1923. Stefano Paraluppi


Nei discorsi tra quei tifosi che hanno superato gli 'anta e che hanno avuto il privilegio di frequentare le gradinate del "Nino Ciccione" e gli stadi in cui l'Imperia 1923 ha giocato negli anni '80, il suo nome è sempre citato con gli occhi lucidi e sorridenti e con grandi rimpianti. "Ci vorrebbe un attaccante come lui", oppure "non abbiamo mai più avuto un bomber come lui", oppure "era una forza della natura, un'animale dell'area di rigore".
Di chi parliamo? Facile, di Stefano Paraluppi, l'attaccante modenese arrivato nel mercato novembrino nella stagione 1982/1983 e di cui avevo parlato in questo ed in quest'altro post.
Ora, grazie ai "buoni uffici" di un lettore del blog, Riccardo, abbiamo il piacere di scambiare due parole con lui.
IM1923. Ciao Bomber, come stai, cosa fai di bello?
S.P.  Sto molto bene, grazie. Adesso faccio l'allenatore. Ho appena concluso il campionato di Promozione con la mia squadra il Castelvetro, raggiungendo il primo posto e quindi la promozione nel Campionato di Eccellenza.

IM1923. Che ricordi hai di quei mesi trascorsi ad Imperia, con una salvezza nel Torneo di Serie C2 1982/1983, raggiunta in extremis, quando pareva quasi fosse impossibile raggiungerla, ottenuta grazie e soprattutto alle tue 15 reti in 25 giocate?
S.P. Riguardo quei mesi trascorsi in Liguria nutro ancora nostalgia. Sicuramente è stata una stagione esaltante che mi ha permesso di mettermi in evidenza nei campionati professionisti e di guadagnarmi addirittura la convocazione con la Nazionale di serie "C" . Di quella stagione ricordo con piacere i miei compagni di squadra, la città e la gente sempre molto calorosa e vicina alla squadra.

IM1923. La tua partita capolavoro, in neroazzurro, al “Moccagatta” di Alessandria: feci impazzire la difesa grigia che schierava Camolese  e Grecucci (mica pizza e fichi) e realizzasti un strepitosa doppietta, che regalò ai nerazzurri 2 punti (non esistevano ancora i 3 punti) fondamentali per la salvezza dei neroazzurri. Che ricordi hai di quella gara?
S.P. Naturalmente la partita di ritorno con l'Alessandria è stato il punto più alto della stagione,ma ricordo molto bene anche la doppietta al Ciccione nel derby con lo Spezia, un' emozione particolare....


IM1923. Ad Imperia, come detto, chi ti ha visto giocare non potrà mai dimenticare quel "mostro" in mezzo all'area di rigore, quello che la "Gazzetta dello sport" aveva definito il "nuovo Gigi Riva", l'attaccante al quale assomigliavi anche molto da un punto di vista fisico. Come mai, invece, non hai sfondato ad alto livello (al massimo hai giocato in Serie C1, con le casacche di Reggiana, Fano e Trento), come tutti noi, ma anche molti altri, avevano pensato? Hai dei rimpianti?
S.P. Per quello che riguarda la mia carriera di calciatore, anche in cuor mio, pensavo di arrivare a giocare in categorie più alte, ma probabilmente qualcosa non ha funzionato come pensavo e, non parlo di capacità tecniche o fisiche, ma forse a livello caratteriale.

IM1923. Appesi gli scarpini al chiodo, ha intrapreso la carriera di allenatore, in squadre sempre della tua regione: come ti trovi in questa nuova veste?
S.P. Appena concluso la mia carriera di calciatore a 36 anni, ho intrapreso immediatamente quella di allenatore. Ho fatto per tre anni settore giovanile in società di serie"D" , poi dieci anni consecutivi di Eccellenza in varie squadre della mia regione, un anno di inattività, uno di serie "D" e l' ultimo di Promozione appena concluso. Nel ruolo di allenatore mi trovo a mio agio, perchè riesco  ad esprimere tutta la mia esuberanza e personalità che avevo da calciatore, tutto questo naturalmente abbinato a quelle che sono le capacità che deve avere un allenatore: tattica, tecnica e gestionale.

IM1923. Grazie "bomber di sola mezza stagione, il rimpianto di tutta una vita di tifoso neroazzurro".
S.P. Grazie a voi per l' affetto dimostrato, vi ricordo con nostalgia e sarete sempre nel mio cuore.  Forza Imperia!!!! 





domenica 8 giugno 2014

Play off Eccellenza

Si disputa questo pomeriggio alle ore 16,00 la gara d'andata della finale dei play off di Eccellenza.
Il Magra Azzurri, dopo aver eliminato in semifinale il Legnano, affronta i triestini del Kras Repen, nello stadio "Luperi" di Sarzana.
AGGIORNAMENTO
Con due reti realizzate nel primo quarto d'ora, il Kras Repen mette una fortissima ipoteca per la promozione in Serie D. Triestini in vantaggio al 9' grazie ad una rete di Zoglar, raddoppio al 15' ad opera di Tawgui.
E così la compagine rappresentante di Monrupino (TS), paesino di 869 abitanti tra una settimana, salvo miracoli spezzini, festeggerà una incredibile promozione nel massimo Campionato dilettantistico nazionale.
La partita di ritorno è in programma domenica 15 giugno.

sabato 7 giugno 2014

Striscioni neroazzurri


 

Nei prossimi giorni, una carrellata degli striscioni neroazzurri appesi al "Nino Ciccione" e negli stadi d'Italia e dintorni.









Se me ne sono dimenticato qualcuno ed avete la fotografia, inviatemela.

Eppur si muove


 
  

Secolo XIX del 7 giugno 2014

venerdì 6 giugno 2014

Se questi muri potessero parlare...

Riprendo una vecchia rubrica, ripresa da altri negli ultimi giorni, relativa alle scritte "dedicate" all'Imperia calcio e dintorni presenti nella nostra città
Imperia Oneglia, Via Pindemonte


Potete rivedere altre scritte cliccando qui, qui, qui, qui , qui e qui.
E se avete visto delle altre scritte in città, inviatele che le pubblico subito.

giovedì 5 giugno 2014

Le interviste di Im1923. Attilio Ascheri


Il Direttore Generale Attilio Ascheri ha risposto ai sei quesiti posti il 3 giugno. Ecco domande e risposte.
IM1923: Si sono fatte avanti delle persone che, in maniera seria, convincente ed operativa, vogliono entrare per prendere in particolare la gestione della prima squadra?
A.A.: Si, siamo stati contattati da due diversi gruppi interessati alla gestione della prima squadra.
Con entrambi stiamo valutando l'operazione anche, e soprattutto, sotto il profilo legale, in modo da non distrarre le nuove risorse dalla gestione della prima squadra e, memori delle operazioni passate, non appesantire ulteriormente i futuri bilanci societari.
Confermo che i "vecchi soci" mantengono l'impegno alla parola data e non stanno mettendo sul tavolo delle trattative i debiti pregressi.
I prossimi giorni saranno fondamentali per il buon esito dell operazione.

IM1923
: In città sono circolate voci di due presunte cordate, una facente capo ad un ex allenatore e l'altra ad un ex calciatore neroazzurro: cosa c'è di vero?
A.A.: Mi è stato chiesto dalle persone che mi hanno contattato di mantenere riservatezza sui nominativi e questo ho intenzione di fare. Alla luce di quanto detto, mi pare corretto non essere io, unilateralmente, a presentarli.

IM1923
: Ci sono ancora in ballo delle vertenze, di sicuro due con ex allenatori: quando scadono e verranno onorate nei tempi richiesti?
A.A.: Sul capitolo vertenze vi posso dire che ci sono persone della società che se ne stanno occupando, le stesse che hanno avuto la pazienza di occuparsene durante tutto l'anno. Vi posso dire che la vertenza del Signor Riolfo è stata accettata dalla Federazione e, quindi, dobbiamo riconoscere quanto dovuto. Esistono altre due vertenze, una del Sig Rizzi ed una del Signor De Rita: per entrambe sono state presentate le nostre memorie difensive che saranno accettate o meno il giorno 05/06/2014.

IM1923: Dopo le dimissioni di tutto il direttivo, qual è ora la situazione societaria? Qual è o quale sarà ora l'organigramma?
A.A.: Come ho già detto ad oggi siamo tutti "pro tempore" in attesa della definizione della trattativa di cui ho detto nella prima domanda e dell'assemblea generale dei soci che si terrà, salvo imprevisti, entro la fine del mese.

IM1923
: Nella conferenza stampa avete detto che stavate valutando la possibilità di prendere in gestione lo stadio "Nino Ciccione", ma che c'erano alcuni intoppi burocratici da risolvere: è cambiato qualcosa?
A.A.: Il comune di Imperia si stà organizzando al fine di bandire una gara d'appalto per la gestione dell impianto. Noi, come voi, rimaniamo in attesa.

IM1923: Quali sono i progetti per il settore giovanile?
A.A.: Stiamo definendo i dettagli per un settore giovanile che preveda la gestione delle categorie non agonistiche (per capirci dai "primi calci" fino ai nati nel 2002) affidata in tutto e per tutto ad una figura tecnica competente e capace e, seguendo lo stesso modello, per le categorie agonistiche (dal 2001 fino alla Juniores), ovviamente con una figura tecnica diversa.
Quindi il modello sarà che i tecnici di riferimento dovranno gestire e programmare (condividendone i programmi) il lavoro dei tecnici di ogni categoria.

mercoledì 4 giugno 2014

Calciomercato estate 2014 nostre avversarie


Ecco i movimenti di calciomercato delle squadre partecipanti al prossimo Campionato di Eccellenza 2014-2015.
Se vi giunge alle orecchie o leggete una notizia di una indiscrezione o di una trattative di mercato relative a squadre del nostro Campionato, condividetela nei commenti di questo post che rimarrà aperto fino a fine estate e sarà aggiornato quando ci sarà una notizia.
02-06-2014. Dopo l'addio di Pietro Buttu, accasatosi al Vado, per la panchina del Finale cinque allenatori in lizza per la squadra del neo presidente giallorosso Joel Tagliapietra : Franco Villa, allenatore della Juniores, Gianfranco Pusceddu, ex allenatore, di Cogoleto e Veloce, Amedeo Di Latte, ex del Taggia, Ivano Ceppi, allenatore del Bragno ed Antonio Saltarelli ex del Quiliano.
03-06-2014. Come ormai avviene in tutte le ultime sezioni estive del calciomercato, è Edoardo Capra il calciatore più ambito in tutto il ponente ligure: all'attacante, reduce da un infortunio, se dovesse lasciare il Finale, sono interessate il Vado, l'Albenga e la Carlin's Boys.
04-06-2014. Davide Palermo non è più l'allenatore del Ligorna. Le due parti non hanno trovato l'accordo per proseguire la collaborazione e si sono separati consensualmente. Davide Palermo era subentrato, nel corso della passata stagione, a Paolo Mazzocchi. Al suo posto è stato ingaggiato Luca Monteforte, ex tecnico, tra le altre, della Sestrese.
05-06-2014. Il Finale ha ufficializzato il nome del suo nuovo allenatore: è Gianfranco Pusceddu, ex allenatore, tra le altre, di Cogoleto e Veloce.
06-06-2014. Il Rivasamba ha riconfermato l'allenatore Natalino Bottaro. Probabili le partenze dei difensori Nicolò Buono ('90) e  Fabrizio Frulli, del centrocampista Gerardo Di Dio ('86) e dell’attaccante Domenico Cacciapuoti ('79).
07-06-2014. Il centrocampista Gerardo Di Dio ('86), la scorsa stagione al Rivasamba, potrebbe tornare al Vallesturla.
08-06-2014. Il Vallesturla ha confermato sulla sua panchina mister Fabio Ghiorzo. L'attaccante del Vallesturla Giacomo Gandolfo ('86) potrebbe trasferirsi al Real Fieschi.
09-06-2014. La Sestrese è interessata al centrocampista Moreno Curabba ('87) del Campomorone S.Olcese e Luca Di Pietro ('86) dell’Athletic Club Genova.
10-06-2014. Il Genova Calcio potrebbe ingaggiare l'attaccante Gianni Di Pietro ('84), la scorsa stagione alla Sestrese.
11-06-2014. La Cairese ha riconfermato in panchina Matteo Giribone; per il suo attacco, sta pensando al ritorno in gialloblù di Diego Alessi ('82) e, per la difesa, a Jacopo Sbravati  ('90) del Genova calcio.
12-06-2014. La Sestrese ha riconfermato l'allenatore Ivano Biffi ed il portiere Ruben Rovetta (’91), il difensore Andrea Ferraro (’91), i centrocampisti Cristian Tangredi (’82), Federico Merialdo (’90) e Davide Leto (’91), l’attaccante Gianni Di Pietro (’84).
13-06-2014. Il Presidente del Vallesturla Silvio Vallarino si è dimesso dal proprio incarico, assieme all'allenatore Ghiorzo ed al D.G. Cassinelli. A questo punto, il club neroverde pare essere a rischio di iscrizione al prossimo Torneo di Eccellenza: la Voltrese, prima delle sconfitte ai play off, potrebbe eventualmente prendere il suo posto.
14-06-2014. Il Real Valdivara, per la sua panchina, sta pensando a  Simone Ciuffardi, la scorsa stagione mister del Termo Riomajor.
15-06-2014. Fabio Luccisano è stato confermato sulla panchina del Ventimiglia.
16-06-2014. Il Finale ha ceduto l'attaccante Edoardo Capra alla Carlin' S Boys
17-06-2014. Il Busalla ha confermato Gianfranco Cannistrà sulla panchina dei genovesi.
18-06-2014. La Sammargheritese ha confermato l'allenatore Marco Camisa e potrebbe prendere il portiere Salomone ('95) del Camogli Avegno.
19-06-2014. Il Busalla ha ingaggiato il centrocampista Luca Corallo della Genova Calcio e il portiere Francesco Corallo ('93) dal Ligorna; i genovesi stanno trattando l'ingaggio di uno dei due attaccanti del Ligorna Pietro Arnulfo ('88) e Mattia Roselli ('86).
20-06-2014. La Sestrese potrebbe ingaggiare l'attaccante Mattia Bertulla ('86), la scorsa stagione all'Angelo Baiardo.
21-06-2014. Il Molassana Boero ha nel mirino il difensore Niccolò Buono del Rivasamba ed i centrocampisti Davide Leto ('91) della Sestrese ed Alessandro Cappellano ('81) del Camporone, in uscita il centrocampista Andrea Cotugno ('79).
22-06-2014. Il Genova calcio sta per ingaggiare il difensore centrale Matteo Gallotti ('86) dal Vado.
23-06-2014. Il Ligorna ha quasi chiuso l'acquisto dell'esterno alto di sinistra Costa ('89), che la scorsa stagione giocava nell'Eccellenza piemontese. I genovesi, per difendere i pali della propria porta, stanno per prendere uno tra Moscato ('96), la scorsa stagione alla Berretti dell'Alessandria e Alessandro Gianrossi ('97) dal Rapallo Bogliasco, entrambi di proprietà della Sampdoria.
24-06-2014. Il Molassana Boero è molto vicina all'ingaggio dell'attaccante Luca Laudisi ('91), la scorsa stagione capocannoniere del girone B di Promozione, con la casacca del Camogli Avegno, dell'ex Sestri Levante Davide Tarsimuri ('89) e del centrocampista esterno Danilo Madaio ('88) del Campomorone.
25-06-2014. La Sestrese ha rinnovato l'accordo con gli attaccanti Federico Anselmi ('79) ed Andrea  Fiordaliso ('95) e sta pensando ad ingaggiare il centrocampista Mossetti del Ligorna ed al mediano Luigi Volpe ('93) del Casarza Ligure; l'attaccante Matteo Perelli ('89), invece, potrebbe essere ceduto all'Argentina.
26-06-2014. Il Finale interessato al terzino Nicolò Condorelli ('94) del Vado.
27-06-2014. Il Finale ha confermato il centrocampista esterno Riccardo Gaggero ('92) e l'attaccante Andrea Rocca ('94).
28-06-2014. Il Ligorna sta per chiudere la trattativa con il difensore esterno sinistro Loris Costa ('89), la scorsa stagione al Libarna.
29-06-2014. La Veloce ha ingaggiato dall'Albissola il centrocampista Alessio Salis ('90), l'attaccante Lorenzo Ninivaggi ('90) ed il difensore Gabriele Eretta ('88).
30-06.2014. Il Molassana Boero, dopo le dimissioni Gianni Baldi, da sette anni mister dei genovesi e fresco vincitore del Campionato di Promozione, ha ufficializzato l'arrivo di Corrado Schiazza.
01-07-2014. La Veloce interessata ad Alessio Ravera ('95) esterno difensivo proveniente dal Vado.
02-07-2014. La Sestrese ha svincolato i centrocampisti Antonio Ciavarella e Bryan Franchini ('92).
03-07-2014. La Cairese sta per ingaggiare dal Quiliano i difensori Alessio Bisio ('85) e Luca Doffo ('92), il centrocampista Matteo Piana ('91) e l'attaccante Diego Alessi ('82).
04-07-2014. Il Vallesturla-Rapallo ha ceduto il centrocampista Pierpaolo Lanati ('80) al Real Valdivara.
05-07-2014. Il Finale ha ingaggiato il terzino Nicolò Condorelli ('94) del Vado.
06-07-2014. Andrea Caverzan è il nuovo allenatore della Sanremese 1904, squadra militante in Prima Categoria; assieme a lui un altro ex neroazzurro, Valentino Papa, che ricoprirà il ruolo di Direttore Sportivo.
07-07-2014. La Sestrese ha preso il centrocampista argentino del Molassana Boero Roman Stefanzl ('84)
08-07-2014. Mario Gerundo è il nuovo allenatore del Quiliano.
Assieme al neo mister, dovrebbero tornare coi savonesi l'attaccante Michele Romeo ('93) ed il difensore Pietro Salani ('93), la scorsa stagione al Varazze Don Bosco, il portiere Giuseppe Paonessa dall'Altarese ed il centrocampista Antonino Montalto dal Bragno. Possibili anche i ritorni di Piola e del difensore Daniele Dal Piaz ('84).
09-07-2014. Il Magra Azzurri ha preso il centrocampista Giovanni Passiglia ('81), ex di Pisa, Perugia e Vicenza e, nell'ultima stagione, nella Uisp a sette con il Ponzao Meravigliao; il club sppezzino potrebbe ingaggiare il centravanti ex Real Valdivara ed Entella Lenzoni. Continuano poi i sondaggi per il portiere Michelangelo Zito ('95) del Vecchio Levanto ed il difensore Gersi Selimi ('96) del Lerici Castle. Il centrocampista Nicola Padoin, invece, si è ritirato dal calcio giocato.
10-07-2014. Il Quiliano ha ceduto il difensore Gianluca Olivieri ('88) all'Albenga.
11-07-2014. Il Finale ha preso il centrocampista Gregorio Anania ('93) dall'Acqui, è interessata al difensore Tiziano Glauda ('89) della Cairese ed ha ceduto il centrocampista Samuele Recagno ('90) all'Albenga.
12-07-2014. Il Vallesturla-Rapallo potrebbe scegliere l'ex allenatore del Vado, Stefano Fresia, come nuovo mister: dallo stesso Vado potrebbero arrivare il difensore Giovanni D'Asaro ('79) ed il centrocampista Josè Francisco Pereyra ('83). I genovesi hanno ceduto il centrocampista Marco Firenze ('93) al Sestri Levante.
13-07-2014. Il Ventimiglia ha ceduto il difensore Domenico Tursi ('83) alla Carlin's Boys.
14-07-2014. Il Magra Azzurri ha acquistato l'ex attaccante del Real Valdivara Nicola Lenzoni ('78) ed ha ceduto il centrocampista Domenico Cariati ('89) al Podenzana.
15-07-2014. Il Finale ha ceduto il centrocampista Davide Sighieri ('91) alla Rivarolese ed ha acquistato il centrocampista Niccolò Condorelli ('94) dal Vado.
16-07-2014. La Sammargheritese ha ceduto Pietro Oneto ('85) al Moconesi.
17-07-2014. Il Busalla ha preso Paul Tacchino ('84) dal Molassana.
18-07-2014. Stefano Fresia è ufficialmente l'allenatore del neonato VallesturlaRapallo, che ha acquistato dal Vado il difensore Giovanni D'Asaro ('79), il portiere Marco Nassano ('90) dal Sestri Levante e l'attaccante Domenico Cacciapuoti  ('79) dal Casarza Ligure.
19-07-2014. La Cairese ha ceduto l'ala Andrea Faggion ('90) al Bragno ed ha ufficializzato il ritorno dell'attaccante Diego Alessi ('82) prelevato dal Quiliano.
20-07-2014. La Sestrese ha ceduto il difensore Alessio Zito ('94) alla Pegliese.
21-07-2014. Il Magra Azzurri ha ceduto il portiere Michele Benedini, ha acquistato il portiere Alessandro Novarino ('96) proveniente dallo Spezia ed il difensore Riccardo Fornelli della Massese e potrebbe ingaggiare Gersi Selimi ('96) del Lerici Castle.
22-07-2014. La Fezzanese potrebbe ingaggiare  il portiere Nicolò Negrari (’93) dall’Atletico Podenzana ed il centrocampista Del Vigo(96) dallo Spezia.
23-07-2014. La Veloce ha preso gli attaccante Luca Scarfò ('89) dalla Cairese e Marco Rapetti ('93) dal Vado, il difensore Luca Burattin ('97) dall'Albinoleffe ed  il portiere Marco Orrù dal Varazze.
24-07-2014. Il Finale ha ceduto il difensore Francesco Cocito ('82) alla Carlin's Boys
25-07-2014. Il Quiliano ha ceduto il difensore Alessio Bisio ('75) all'Alassio Football Club
26-07-2014. Il Ventimiglia ha preso il difensore Andrea Ala ('96) e l'attaccante Gianluca Valenzise ('95) la scorsa stagione al Quiliano.
27-07-2014. Il Vallesturla Rapallo ha preso il difensore Paolo Livellara ('80) dalla Sestrese ed Antonio Verrini ('92) dal Cogoleto, il centrocampista Gerardo Di Dio ('86) dal Rivasamba e l'attaccante Michele Musico ('93) dalla Sammargheritese.
28-07-2014. La Veloce ha ceduto il portiere  Lorenzo Giaretti ('95) all'Albenga.
29-07-2014. Il Ligorna ha ufficializzato l'acquisto del difensore Matteo Gallotti ('86) dal Vado
30-07-2014. Il Rivasamba ha preso i difensori Michele Pane ('92) dal Vallesturla e Cristopher Piazza dal Santa Maria e San Salvatore Fontanabuona ed il centrocampista Giacomo Nicolini ('86) dal Real Valdivara.
31-07-2014. Il Genova Calcio tratta il difensore  Michele Longo ('93) del Valle D'Aosta e Luca Morando ('96) del Rapallo Bogliasco.
01-08-2014. La Veloce ha ingaggiato il centrocampista Federico Tiola ('87) dal Quiliano.
02-08-2014. Il Busalla ha preso il portiere Roncati (’97) dal Serra Riccò ed il difensore Zanovello ('919 dalla Ronchese.
03-08-2014. La Sestrese ha ingaggiato Matteo Mossetti ('81) dal Libarna,  l’esterno destro Lorenzo Bottino ('95) dal Chiavari Caperana, mentre l’attaccante  Andrea Fiordaliso ('95)  rientra dopo il prestito al Busalla.
04-08-2014. Il Molassana Boero ha tesserato l'attaccante Angelo Cenname ('90) dal Santa Tiziana ed i centrocampisti Giovanni Zino e Danilo Madaio ('88), rispettivamente da Cogoleto e Campomorone.
05-08-2014. Il Ligorna  ha preso il difensore Matteo Nacci ('96) dal Chiavari Caperana ed il portiere Cristiano Retteghieri (’97) della Lavagnese.
06-08-2014. Il difensore cileno Enzo Giovanni Ferrari ('79) torna per l'ennesima volta al Finale.
Il Quiliano ha preso dal Varazze il portiere Simone ('82).
07-08-2014. La Sestrese ha ingaggiato l'esterno Carlo Alberto Liga  (’97) dall'Entella.
08-08-2014. Il Genova calcio ha tesserato il portiere Marco Moraglio ('92) dal Castellazzo.
09-08-2014. Il Ventimiglia  ha ingaggiato il difensore Lorenzo Scerra ('96) ed l'attaccante Emanuele Basso ('96), entrambi provenienti dall'Intemelia Don Bosco Vallecrosia.
10-08-2014. La Veloce ha preso il centrocampista  Federico Tiola, la scorsa stagione al Quiliano.
11-08-2014. Il Ligorna ha ingaggiato l'attaccante Samuele Ghiglia ('93).
12-08-2014. La Sestrese ha preso il portiere Marco Bellarosa ('89) dalla Bolzanetese.
13-08-2014. Il Finale ha svincolato il difensore Daniele Puddu ('90) che dovrebbe accasarsi al Vado.
14-08-2014. Il Genova Calcio ha ingaggiato Messina e Stilo. 
15-08-2014. La Veloce ha preso l'esterno Victor Fabiano ('95) dal Bragno.
17-08-2014. Il Rivasamba ha ceduto il portiere  Andrea Ruffino ('95) al Leivi.
18-08-2014. Il Finale interessato all'attaccante Jonathan Zuloaga ('94) del Vado.
27-08-2014. Il Molassana Boero ha ingaggiato il centrocampista Danilo Madaio dal Campomorone Sant'Olcese ed il guizzante Giovanni Zino dal Cogoleto 
28-08-2014. L'attaccante del Quiliano Stefano Raiola ('87) è molto vicino ad essere ingaggiato dalla Sestrese.
29-08-2014. Il centrocampista Alfredo Cariello ('80), la scorsa stagione all'Argentina, è stato preso dal Ventimiglia.
30-08-2014. Il Molassana Boero ha preso l'attaccante Angelo Cenname autore, la scorsa stagione, di 11 gol tra Praese e Santa Tiziana.
31-08-2014. Il Molassana Boero ha ceduto il fantasista Zanforlin ed il difensore Federico Burdo al Serra Riccò.
01-09-2014. La Veloce ha preso l'attaccante  Andrea Carvelli ('93) dal Bogliasco
02-09-2014. Il Magra Azzurri ha ufficializzato l'ingaggio del centrocampista Davide Ortelli ('95) dallo Spezia
03-09-2014. Il Quiliano ha preso il difensore centrale Simone Pollero ('93) del Savona.
04-09-2014. Il Ventimiglia ha tesserato l'attaccante nizzardo Laurent Lanteri ('85), la scorsa stagione alla Paganese ed ex di Legnano, Metz, Novara, Cisco Roma, Casale, Foggia ed Andria.
15-09-2014. La Fezzanese, dopo gli arrivi del portiere Negrari, dell'attaccante Maffiotti e
del centrocampista Del Vigo, ha ingaggiato Federico Andrani ('95) dal Real
Valdivara.
16-09-2014. Il Rivasamba ha preso il fantasista argentino Ives Fabiàn Quintana ('83) dal
Sestri Levante.
17-09-2014. Il Rivasamba ha ceduto l'attaccante Alberto Ghiggheri ('89) al Val D’Aveto.