venerdì 31 marzo 2017

Scontri diretti. Genova calcio VS Imperia

Genova calcio ed Imperia si sono affrontate, in terra genovese, tre volte nella loro storia. Il bilancio è di una vittoria dei genovesi, un pareggio ed una vittoria per i neroazzurri.
Questi i tabellini dell'unica vittoria neroazzurra, datata 24 gennaio 2016
GENOVA CALCIO-IMPERIA: 3-4
5' Faedo, 8' Ambrosini, 27' e 39' Castagna, 67' Ranieri , 70' e 82' Granvillano
GENOVA CALCIO: Grosso, Mora (73' Sandulli), Raso, Digno, Riggio, Massara, Morando (46' Bennati), Ranieri, Rossi, Memoli, Ramenghi (78' Granvillano). All. Maisano
IMPERIA: Trucco, Ambrosini, Amoretti, Laera, Alberti, Moraglia, Faedo, Franco, Castagna (91' Dominici), Giglio, Roda (71' Lanteri). All. Bocchi
ARBITRO: Valentini di La Spezia
La gara d'andata, disputata il 4 dicembre 2016, era terminata 2-4, con le reti di Malafronte ed Ambrosini per l'Imperia e le doppiette di Parodi e Cappannelli per il Genova calcio.
Questi dati sono tratti da "Imperia calcio, storia di un amore", il sito della storia neroazzurra.

La prossima avversaria. A.S.D. Football Genova Calcio

Il Genova calcio di Giuseppe Maisano è attualmente 2° in classifica ed ha totalizzato 46 punti, frutto di 13 vittorie (8 in casa e 5 in trasferta), 7 pareggi (4 in casa e 3 in trasferta) e 7 sconfitte (1 in casa e 6 in trasferta). I gol fatti sono 49 (30 in casa, 19 in trasferta) e quelli subiti 35 (15 in casa e 20 in trasferta).
Cannonieri biancorossi:
24 RETI: Parodi
6 RETI: Bennati
5 RETI: Ilardo
4 RETI: Traverso
2 RETI: Cappannelli,  Riggio
1 RETE:  Dentici, Magni, Maisano, Peso, Raso, Rejaibi
Per aggiornamenti della rosa del Genova calcio fate riferimento al post dedicato al calciomercato invernale.

giovedì 30 marzo 2017

La volata play off

A tre giornate dal termine, ecco la classifica e le gare ancora da disputare per le aspiranti al secondo posto, che vale l'accesso ai play off
CLASSIFICA
Genova Calcio 46
Vado 46
Rivarolese 46
Imperia 43

28° giornata
GENOVA CALCIO-IMPERIA
ALBENGA-RIVAROLESE
SAMMARGHERITESE-VADO
29° giornata
MAGRA AZZURRI-GENOVA CALCIO
IMPERIA-VENTIMIGLIA
VADO-RIVASAMBA
RIVAROLESE-VOLTRESE
30° giornata
VOLTRESE-IMPERIA
RIVASAMBA-RIVAROLESE
GENOVA CALCIO-VADO

Settore giovanile. Fotogallery








Settore giovanile. Il punto

Giornata di campionato difficile per le squadre della Scuola calcio Asd Imperia.
La leva esordienti 2004 di mister Monterosso di e' imposta agevolmente  in trasferta contro il Riva Ligure mentre la leva esordienti 2005 di mister Dalocchio ha subito  una meritata sconfitta casalinga ad opera di un Camporosso che ha saputo capitalizzare al massimo l'aver giocato meglio i primi due tempi.
La leva pulcini 2006 che gioca a 9 guidata da mister Robotti ha dovuto rinviare la gara con la Dianese a causa del maltempo;invece il gruppo guidato da Japichino-Meda ha impattato contro il Taggia al termine di una gara in cui si e' notato un impegno all'altezza della situazione pur non sempre corroborato dalla qualità della manovra.
La leva pulcini 2007 di mister Vacca e' uscita sconfitta nella gara esterna con il Taggia in cui i nerazzurri sono stati all'altezza degli avversari che si sono dimostrati un ottima squadra venendo penalizzati da una minore concretezza in fase conclusiva rispetto agli avversari.
Anche nella gara domenicale contro il Don Bosco Vallecrosia i nerazzurri sono usciti sconfitti per la cronica insipienza sottoporta nonostante buone trame di gioco.
Il gruppo 2007 guidato da Alberti ha vinto con facilità il confronto esterno con il Camporosso,giocando anche in maniera soddisfacente.
Invece la squadra 2007 di Fulvio Palazzeschi e' stata sconfitta dal Don Bosco Vallecrosia in una gara in cui i babies nerazzurri,pur svolgendo una buona manovra,hanno peccato di concretezza sottoporta.
Infine  il gruppo dei Primi calci del duo De Pierro - Cavarero ha invece meritatamente vinto contro i pari età della Virtus Sanremo.
La Direzione Sportiva Settore non agonistico

mercoledì 29 marzo 2017

Sondaggio. Il neroazzurro dell'anno

Chiudo il sondaggio "Vota il migliore contro il Rivasamba" che ha visto la vittoria di Ymeri (5 punti), seguito da Fici (3 punti) e Sanci (1 punto).
Per effetto di questo risultato, quindi, la classifica è la seguente:
20 punti: Ambrosini
19 punti: Giglio, Ymeri
11 punti: Malafronte
10 punti: Castagna
7 punti: Sanci, Zambon
6 punti: Battipiedi
5 punti: Corio, Faedo, Feliciello
3 punti: De Simeis, Fici, Todde
1 punto: Laera
Appuntamento a domenica 16 aprile, quando dovremo votare il migliore in campo contro il Ventimiglia.

Classifica marcatori

24 RETI: Parodi (Genova calcio)
20 RETI: Mosto (Moconesi)
18 RETI: Mura (Rivarolese), Di Pietro (Vado)
17 RETI: Battaglia (Sestrese)
13 RETI: Alessi (Albissola), Compagnone (Busalla)
12 RETI: Piacentini (Albissola)
11 RETI: Cargiolli, Romei (Albissola), Sighieri (Rivarolese)
10 RETI: Massaro (Sammargheritese)
9 RETI: Miceli (Ventimiglia)
8 RETI: Gaggero (Albenga), Marrale (Sammargheritese), Maggiore (Valdivara)
7 RETI: Castagna (Imperia), Mossetti (Sestrese), Pesare (Valdivara), Trotti (Ventimiglia), Cardillo (Voltrese)
6 RETI: Bennati (Genova calcio), Battipiedi (Imperia), Romano (Rivasamba), Ilardo (2 Rivasamba, 4 Genova calcio),Sanci (Imperia), Nicolini (Rivasamba), Memoli (Rivarolese), Fontana, Romano (Rivasamba), Aurelio (Vado), Mamone (Ventimiglia), Boggiano (Voltrese)
5 RETI: Raiola (Albenga), Zambon (Imperia), Salku (Rapallo), Carbone (Sammargheritese), Venturelli (Sestrese)
4 RETI: Bertuccelli, Fanelli, Perlo (Albenga), Traverso (Genova calcio), Malafronte (Imperia), Mengali, Moriani (Rapallo), Carbone, Cilia, Ilardo (Sammargheritese), Marchi (Valdivara), Cafournelle, Dominici (Ventimiglia), Siligato (Voltrese)
3 RETI: Sancinito (Albissola), Cagliani (Busalla), J.Antonelli, Giannini, Musetti  (Magra Azzurri), Monticone (Moconesi), Chiarabini, Oliviero (Rivarolese), Leto, Migliaccio (Sestrese), Clematis, Donaggio (Vado), Mozzachiodi (Valdivara), Eugeni, Galliera, Principato, Salzone (Ventimiglia)
2 RETI: Badoino, Calcagno, Pastorino (Albenga), Aslanaj, Piana (Albissola), Altamore, Boccardo, Dieci, Roselli, Velastagui (Busalla), Cappannelli,  Riggio (Genova calcio), Celotto, Faedo, Giglio, Ymeri (Imperia), Michi, Shqypi  (Magra Azzurri), Bacigalupo (1 Moconesi, 1 Rivasamba), Ferrarotti (Moconesi), Baldini, Bedini, Maffei, Maggiari, Mengali, Neri, Vagge, Verrini  (Rapallo), Latin, Paoletti, Rocca (Rivasamba), Lipani, Tangredi (Sestrese), Buono, Job (Vado), Ortelli, Paparcone (Valdivara), Rea (Ventimiglia)
1 RETE: Cesari, Gerini, Monti, Praino, Simonetti (Albenga), Ansaldo, Caltabiano, De Matteis, Doffo, Donaggio, Giambarresi (Albissola), Arnulfo, Bottaro, Carbone, Garrè, Murtas, Ottoboni, Piccardo (Busalla), Dentici, Magni, Maisano, Peso, Raso, Rejaibi (Genova calcio), Corio, De Simeis, Franco, Ravoncoli, Risso (Imperia), D.Antonelli, Conedera, Mencarelli (Magra Azzurri), Asimi, Del Cielo, Foppiano, Moresco, Rugari, Salvatori (Moconesi), Capo, Carusio, Coluccini, Trivino (Rapallo), Campazzo, Castro, Orero, Piccardo, Sacchi (Rivarolese), Bacigalupo, Cavallero, Conti, Grasso, Naclerio, Pezzi (Rivasamba), Bertorello, Bozzo, Cagnazzo, Candolini, Ferrari, Gambarelli, Masi, Mortola (Sammargheritese),  Ferrante (Sestrese), Doffo, Ghigliazza, Mora, Sassari, Tona (Vado), Berzolla, Perrone, Sbarra (Valdivara), Ala, Alberti,  Lamberti (Ventimiglia), Anzalone, Ferrari, Mantero, Nuradine, Samb,Velati, Virzi (Voltrese)
1 AUTORETE: Condolini (Albissola) pro Sammargheritese; Castagna (Imperia) pro Sammargheritese; Ravoncoli (Imperia) pro Magra Azzurri; Mameli (Magra Azzurri) pro Sammargheritese; Lombardo (Sestrese) pro Imperia; Ferrero (Ventimiglia) pro Albissola

martedì 28 marzo 2017

Fici-Sassupensiero


Roberto Fici a calcioflashponente.it: "E' andata bene oggi, è stata una partita tosta perchè fino alla fine abbiamo sofferto. L'importante è aver portato a casa il risultato che ci dà la giusta carica per la prossima partita che decisamente sarà per noi importante, noi siamo pronti.
Ci giochiamo tutto a Genova e le prossime due partite, vogliamo vincere concludendo bene questa annata visto che negli ultimi mesi abbiamo raggiunto degli ottimi risultati".
Salvatore Sassu a Diego David sul Secolo XIX: "Sappiamo dell'importanza della partita di domenica prossima, andremo a Genova per giocarcela. Il calendario da qui alla fine contempla alcune gare impegnative anche per i nostri avversari, quindi vedremo. Certo col Genova calcio ci vorrà qualcosa di più rispetto a pur quanto di buono abbiamo fatto vedere col Rivasamba.
Domenica abbiamo fatto una buona gara, potevamo senza dubbio chiuderla prima, ma qualche complicazione ce la creiamo sempre da soli. Ora cerchiamo l'impresa col Genova calcio, sarà una settimana di allenamenti impegnativi".

Video. Imperia-Rivsamba: 3-2


Il servizio della partita Imperia-Rivasamba realizzato da calcioflashponente.it
Potete vedere questo ed altri video sul canale youtube di Im1923

lunedì 27 marzo 2017

La sagra delle occasioni perdute


Doveva essere un tranquillo testacoda di fine stagione, ha rischiato di trasformarsi in una beffa atroce e, nello stesso tempo, ha riacceso una marea di rimpianti per quello che poteva essere e che, a questo punto, difficilmente sarà.
Sembra di rivivere quel lontanissimo Campionato di C2 del 1978/1979 che portò all'incredibile serie di spareggi promozione che, alla fine, bocciò i neroazzurri e che, a mio modo di vedere, costituì il "peccato originale" delle successive "disgrazie" sportive dell'Imperia calcio.
Davanti ai circa 150 spettatori, i neroazzurri, eccezion fatta per alcuni minuti iniziali, dominano in lungo e in largo una delle più modeste squadre viste al "Ciccione" in questa stagione (aaah! quando si chiede a gran voce di scappare al più presto da questo Campionato....), sprecano una quantità industriale di ripartenze e di potenziali occasionissime da rete per incrementare il vantaggio e subiscono nel recupero il gol del 3-2 sull'unico tiro in porta dei levantini in tutto il secondo tempo, con la barriera che si apre e che viene bucata centralmente da Nicolini, autore di una doppietta, costringendo incredibilmente i tifosi  a sperare nel fischio finale del pessimo arbitro.
Quello che conta è comunque la vittoria e l'incredibile coincidenza di risultati che tiene i neroazzurri ancora vivi, almeno fino alla (questa sì) autentica finale di domenica prossima sul campo del temibile Genova calcio, già corsaro al "Ciccione" nella gara d'andata.
Inutile dire che si tratta di una partita che ha un solo risultato utile per tenere accesa una fiammella di speranza, che è, ovviamente, la vittoria. Potrebbe anche non bastare, ma vincendo, con il calendario che vede la Rivarolese impegnata sul campo "di patate" del "Riva" di Albenga ed il Vado sul sempre temibile campo della Sammargheritese (e noi ne sappiamo qualcosa) si potrebbe davvero avere una svolta incredibile per le ultime due giornate di Campionato.
Abbiamo intitolato "la sagra delle occasioni perdute" perché fa una rabbia immensa pensare che l'Imperia probabilmente perderà questo campionato per i sei punti lasciati in maniera inspiegabile al Moconesi e per quei tre punti solo sfiorati nel derby con l'Albenga.
Speriamo restino solo un brutto ricordo e che si riesca comunque ad agguantare la possibilità di giocarsi i play off promozione in Piemonte e in Lombardia, ma francamente, in questo momento, sembra davvero un sogno irrealizzabile.
(portorino)

domenica 26 marzo 2017

Sondaggio. Vota il migliore contro il Rivasamba

Quattordicesimo turno de "Il neroazzurro dell'anno". Dovete solo votare il miglior neroazzurro in campo contro il Rivasamba nel box alla destra di questo post.
Con questo voto, con quello di un gruppo di amici che hanno visto la partita, assieme alle pagelle del "Secolo XIX", di "La Stampa" e "imperiapost.it", verrà fatta una "media" che porterà al risultato finale.
Questo in modo tale che il sondaggio possa essere il più possibile veritiero, cioè basato su quello visto in campo, e non "influenzato" da amici e parenti del calciatore. Alla chiusura del sondaggio (tra due giorni), ai primi 3 in classifica verranno assegnati, nell'ordine, 5, 3 e 1 punto.
A fine stagione, coi voti dei vari sondaggi, effettuati dopo ogni gara interna, verrà decretato il "Neroazzurro dell'anno" e seguirà in questo speciale concorso a Marco Di PlacidoGian Luca BocchiRoberto Iannolo , ancora Roberto IannoloGuido Balbo , Roberto IannoloMarco PrunecchiAmerigo Castagna Giuseppe Giglio vincitori nelle 9 stagioni precedenti.
La classifica, dopo 13 giornate, è la seguente:
20 punti: Ambrosini
19 punti: Giglio
14 punti: Ymeri
11 punti: Malafronte
10 punti: Castagna
7 punti: Zambon
6 punti: Battipiedi, Sanci
5 punti: Corio, Faedo, Feliciello
3 punti: De Simeis, Todde
1 punto: Laera
Votiamo!

27° giornata (12° ritorno). Imperia-Rivasamba: 3-2

Questo pomeriggio, alle ore 16,00, agli ordini di Michele Cirio di Savona, l'Imperia di Alfredo Bencardino affronta il Rivasamba di Fabio Andreozzi.
Dopo la sconfitta per 3-1 contro la Sammargheritese, che ha, di fatto, estromesso i neroazzurri dalla lotta per il secondo posto, con l'Imperia pure agganciata da Albenga, Busalla e Valdivara 5 terre, la parola fallimento (l'ennesimo) è il titolo della stagione 2016-2017.
In effetti ci sarebbero ancora delle possibilità, date dalla matematica, anche alle luce degli scontri diretti che si saranno nelle prossime tre giornate, ma è inutile farsi delle altre illusioni.
Il Rivasamba di mister Fabio Andreozzi è attualmente 15° in classifica ed in piena lotta per evitare i play out.
Imperia e Rivasambanella loro storia, si sono affrontate al "Nino Ciccione" cinque volte: il bilancio è di 5 vittorie dei neroazzurri ed 1 degli arancioneri, 12 i gol fatti dagli imperiesi e 4 dai genovesi.
L'ultima vittoria neroazzurra è datata domenica 13 dicembre 2015.
LE FORMAZIONI
Assenti per squalifica Alessandro Ambrosini e Giuseppe Giglio.
Questi i convocati da Alfredo Bencardino: Portieri: Todde, Prato; Difensori: Laera, Pollero, Renna, Fici, Pinna, Corio; Centrocampisti: Calzia, Ymeri, Baroni, Ravoncoli; Attaccanti: Castagna, Malafronte, Sanci, Faedo, Chariq, Risso
L'Imperia scende in campo con: Todde, Ravoncoli, Fici, Laera, Pollero, Pinna, Faedo, Calzia, Sanci, Ymeri, Castagna
Il Rivasamba risponde con: RIVASAMBA: Raffo, Pareto Gug., Latin, Casassa, Conti J., Chiappara, Nicolini, Bai, Provenzano, Paoletti, Besana
LA CRONACA
Giornata primaverile, terreno in buone condizioni, sugli spalti poco più di un centinaio di spettatori
8' ammonito Calzia
10' colpo di testa di Paoletti, che mette i brividi a Todde, salvato da una deviazione di Castagna
17' attacco degli ospiti con tiro respinto dalla difesa neroazzurra, proprio sui piedi di Nicolini che fa partire un gran tiro che infila Todde: 0-1
19' corto rinvio di Raffo, proprio sui piedi di Faedo che però non sfrutta la favorevole occasione
22' discesa e cross di Fici per Faedo, il cui tiro al volo si stampa sulla traversa. La sfera giunge sui piedi di Ymeri il cui diagonale non impensierisce Raffo
23' ammonito Chiappara
24' tiro di Sanci, dal limite del'area, deviato da Raffo
34' discesa sulla fascia di Fici, che salta due uomini e crossa al centro per Sanci, che infila da due passi Raffo: 1-1 e quinta rete stagionale dell'attaccante piemontese
40' primo cambio per il Rivasamba: esce Besana ed entra Bacigalupo
45' gran tiro di Sanci deviato da Raffo
Il primo tempo termina 1-1
50' Sanci entra in area, a tu per tu con Raffo, che devia il suo tiro in corner
51' sorpasso neroazzurro, ancora grazie a Sanci, che infila Raffo dal calcio d'angolo: 2-1 e sesta rete personale
53' secondo cambio per il Rivasamba: esce Pareto ed entra Cavallero
55' terza rete imperiese realizzata in tuffo di testa da Ymeri, su assit di Sanci: 3-1 e seconda rete stagionale per il centrocampista di origine albanese
60' primo cambio per l'Imperia: esce Pinna ed entra Malafronte
61' terzo cambio per il Rivasamba: esce Bai ed entra Salano
73' secondo cambio per l'Imperia: esce Corio ed entra Faedo
83' terzo cambio per l'Imperia: esce Sanci ed entra Chariq
89' Nicolini accorcia le distanze su calcio di punizione dal limite: 3-2
Dopo 4 minuti di recupero, l'arbitro fischia la fine dell'incontro

27° giornata (12° ritorno). Risultati, marcatori e classifica

ALBISSOLA-VENTIMIGLIA: 4-1. 5' rig. Trotti (V), 23' e 54' Romei (A), 48' Cargiolli (A), 66' Alessi (A)
IMPERIA-RIVASAMBA: 3-2. 17' e 89' Nicolini (R), 34' e 51' Sanci (I), 55' Sanci (I)  
MAGRA AZZURRI-SAMMARGHERITESE: 0-1. 27' aut. Mameli (M)
MOCONESI-RAPALLO: 1-3. 20' Moriani (R), 73' Mosto (M), 80' e 87' Baldini (R)
RIVAROLESE-GENOVA CALCIO: 2-0. 13' e 51' Mura
SESTRESE-VOLTRESE: 2-0. 10' Battaglia, 49' Venturelli
VADO-ALBENGA: 0-0
VALDIVARA 5 TERRE-BUSALLA: 1-1. 56' Compagnone (B), 64' Paparcone (V)
CLASSIFICA
Albissola 53
Genova Calcio 46
Vado 46
Rivarolese 46
Imperia 43
Albenga 41
Valdivara 5 Terre 41
Busalla 41
Ventimiglia 38
Sammargheritese 37
Moconesi 35
Sestrese 31
Rapallo 30
Voltrese Vultur 26
Rivasamba 25
Magra Azzurri 12

sabato 25 marzo 2017

La terna arbitrale

Imperia-Rivasamba (fischio d'inizio alle ore 16:00) sarà diretta da Michele Cirio di Savona, coadiuvato da Lorenzo Verni e Paola Selvini di Genova.
L'arbitro savonese ha diretto i neroazzurri in Coppa Italia, il 30 agosto 2014, Imperia-Finale 1-2,  l'11 ottobre 2015, Imperia-Busalla 0-0 ed il 20 novembre 2016, Imperia-Sammargheritese 2-2.

Giudice sportivo

Squalifica per due turni per Alessandro Ambrosini (espulso domenica scorsa) e squalifica per un turno per Giuseppe Giglio (5° infrazione).
Ammonizione (2° infrazione) per Amerigo Castagna.

venerdì 24 marzo 2017

Scontri diretti. Imperia VS Rivasamba

Imperia e Rivasamba, nella loro storia, si sono affrontate al "Nino Ciccione" cinque volte: il bilancio è di 5 vittorie dei neroazzurri ed 1 dei arancioneri, 12 i gol fatti dagli imperiesi e 4 dai genovesi.
L'ultima vittoria neroazzurra è datata domenica 13 dicembre 2015.
Questo il tabellino della partita:
IMPERIA-RIVASAMBA: 2-1
RETI: 32' Prunecchi, 52' Fontana, 53' De Simeis
IMPERIA:Trucco, Ambrosini, Amoretti, Alberti, Feliciello, Moraglia, Franco (68' Roda), De Simeis (76' Semeria), Prunecchi, Giglio, Faedo. All. Bocchi
RIVASAMBA: Pozzo, Rocca, Ungaro, Besana, Conti, Lanati, Bosetti (68' Bottero), Romano, Baudinelli (48' Fontana), Paoletti, Brizzi (66' Latin). All. Perego
ARBITRO: Bocchio di Novi Ligure
La gara d'andata, disputata il 27 novembre 2016, era terminata 2-1, per effetto delle reti di Bacigalupo e Romano per il Rivasamba e di Zambon per l'Imperia.
Questi dati sono tratti da "Imperia calcio, storia di un amore", il sito della storia neroazzurra.

La prossima avversaria: Rivasamba H.C.A. 1993

Il Rivasamba di mister Fabio Andreozzi è attualmente 15° in classifica ed ha totalizzato 25 punti, frutto di 6 vittorie (3 in casa e 4 in trasferta), 7 pareggi (5 in casa e 5 in trasferta) e 13 sconfitte (3 in casa e 5 in trasferta). I gol fatti sono 28 (13 in casa, 15 in trasferta) e quelli subiti 38 (17 in casa e 21 in trasferta).
Cannonieri arancioneri:
6 RETI: Fontana, Romano
4 RETI: Nicolini
2 RETI: Latin, Paoletti, Rocca
1 RETE: Bacigalupo, Cavallero, Conti, Grasso, Naclerio, Pezzi
Per aggiornamenti della rosa del Rivasamba fate riferimento al post dedicato al calciomercato invernale.

giovedì 23 marzo 2017

Classifica marcatori

24 RETI: Parodi (Genova calcio)
19 RETI: Mosto (Moconesi)
18 RETI: Di Pietro (Vado)
16 RETI: Mura (Rivarolese), Battaglia (Sestrese),
12 RETI: Alessi, Piacentini (Albissola), Compagnone (Busalla)
11 RETI: Sighieri (Rivarolese)
10 RETI: Cargiolli (Albissola), Massaro (Sammargheritese)
9 RETI: Romei (Albissola), Miceli (Ventimiglia)
8 RETI: Gaggero (Albenga), Marrale (Sammargheritese), Maggiore (Valdivara)
7 RETI: Castagna (Imperia), Mossetti (Sestrese), Pesare (Valdivara), Cardillo (Voltrese)
6 RETI: Bennati (Genova calcio), Battipiedi (Imperia), Romano (Rivasamba), Ilardo (2 Rivasamba, 4 Genova calcio), Memoli (Rivarolese), Fontana, Romano (Rivasamba), Aurelio (Vado), Mamone, Trotti (Ventimiglia), Boggiano (Voltrese)
5 RETI: Raiola (Albenga), Zambon (Imperia), Salku (Rapallo), Carbone (Sammargheritese)
4 RETI: Bertuccelli, Fanelli, Perlo (Albenga), Traverso (Genova calcio), Malafronte, Sanci (Imperia), Mengali (Rapallo), Nicolini (Rivasamba), Carbone, Cilia, Ilardo (Sammargheritese), Venturelli (Sestrese), Marchi (Valdivara), Cafournelle, Dominici (Ventimiglia), Siligato (Voltrese)
3 RETI: Sancinito (Albissola), Cagliani (Busalla), J.Antonelli, Giannini, Musetti  (Magra Azzurri), Monticone (Moconesi), Moriani (Rapallo), Chiarabini, Oliviero (Rivarolese), Leto, Migliaccio (Sestrese), Clematis, Donaggio (Vado), Mozzachiodi (Valdivara), Eugeni, Galliera, Principato, Salzone (Ventimiglia)
2 RETI: Badoino, Calcagno, Pastorino (Albenga), Aslanaj, Piana (Albissola), Altamore, Boccardo, Dieci, Roselli, Velastagui (Busalla), Cappannelli,  Riggio (Genova calcio), Celotto, Faedo, Giglio (Imperia), Michi, Shqypi  (Magra Azzurri), Bacigalupo (1 Moconesi, 1 Rivasamba), Ferrarotti (Moconesi), Bedini, Maffei, Maggiari, Mengali, Neri, Vagge, Verrini  (Rapallo), Latin, Paoletti, Rocca (Rivasamba), Lipani, Tangredi (Sestrese), Buono, Job (Vado), Ortelli (Valdivara), Rea (Ventimiglia)
1 RETE: Cesari, Gerini, Monti, Praino, Simonetti (Albenga), Ansaldo, Caltabiano, De Matteis, Doffo, Donaggio, Giambarresi (Albissola), Arnulfo, Bottaro, Carbone, Garrè, Murtas, Ottoboni, Piccardo (Busalla), Dentici, Magni, Maisano, Peso, Raso, Rejaibi (Genova calcio), Corio, De Simeis, Franco, Ymeri, Moresco, Ravoncoli, Risso (Imperia), D.Antonelli, Conedera, Mencarelli (Magra Azzurri), Asimi, Del Cielo, Foppiano, Moresco, Rugari, Salvatori (Moconesi), Capo, Carusio, Coluccini, Trivino (Rapallo), Campazzo, Castro, Orero, Piccardo, Sacchi (Rivarolese), Bacigalupo, Cavallero, Conti, Grasso, Naclerio, Pezzi (Rivasamba), Bertorello, Bozzo, Cagnazzo, Candolini, Ferrari, Gambarelli, Masi, Mortola (Sammargheritese),  Ferrante (Sestrese), Doffo, Ghigliazza, Mora, Sassari, Tona (Vado), Berzolla, Paparcone, Perrone, Sbarra (Valdivara), Ala, Alberti,  Lamberti (Ventimiglia), Anzalone, Ferrari, Mantero, Nuradine, Samb,Velati, Virzi (Voltrese)
1 AUTORETE: Condolini (Albissola) pro Sammargheritese; Castagna (Imperia) pro Sammargheritese; Ravoncoli (Imperia) pro Magra Azzurri; Lombardo (Sestrese) pro Imperia; Ferrero (Ventimiglia) pro Albissola

mercoledì 22 marzo 2017

Castagna-Sassupensiero

Amerigo Castagna a rivierasport.it: "Abbiamo perso un'occasione buona per avvicinarci ulteriormente alla zona playoff, le decisioni arbitrali non ci hanno aiutato. Noi continueremo a giocare al massimo fino alla fine, vedremo poi dove saremo arrivati".
Salvatore Sassu al Secolo XIX: "Fino alla trequarti siamo andati bene, poi abbiamo subito una rete evitabile che ha indirizzato la partita. Una flessione dopo sei risultati positivi ed il derby con l'Albenga pareggiato in casa dopo aver dominato ci sta. I giocatori, salvo i professionisti, non sono deirobot. Può capitare una battuta d'arresto: non eravamo dei fenomeni prima, ma non accetto che qualcuno, ora, ci apostrofi come asini.
Proveremo a vincere tutte le gare che ancora dobbiamo disputare attendendo notizie dagli altri
campi, poi vedremo. In ogni caso una passerella finale utile per poter esibire i nostri giovani in vista della prossima stagione. Questa è una squadra che con qualche ritocco potrà fare molto bene".

martedì 21 marzo 2017

Lutto


La A.S.D. Imperia si unisce al dolore ed esprime la propria vicinanza alla famiglia di Luciano Dagnino per la sua scomparsa.
Luciano Dagnino, ex allenatore del settore giovanile dell'Imperia si è spento all'Ospedale Civile di Sanremo all'età di 76 anni. Fece esordire diversi giocatori tra cui l'attuale allenatore della prima squadra Alfredo Bencardino.
Il ricordo di mister Alfredo Bencardino.
"Ho vinto diversi trofei con la maglia nero azzurra ma quel che non scorderò mai è il titolo nazionale con la formazione Berretti nella stagione 1973-1974 vinto con lui in panchina. Per me era come un padre, ha insegnato molto a me e altri giocatori che poi in futuro fecero il salto di categoria nell'Imperia. Sono veramente dispiaciuto per questa perdita e sicuramente lo porterò sempre nel mio cuore".


Vi consiglio di rileggere quanto scritto, qualche tempo fa, da uno dei ragazzi di Luciano Dagnino, Francesco Garibbo: cliccate qui.
Luciano Dagnino è stato anche allenatore della prima squadra, nella stagione 1974-1975 in sostituzione di Faustino Torra: 20 presenze in panchina, con uno score di 7 vittorie, 7 pareggi e 6 sconfitte.

lunedì 20 marzo 2017

Tutti a casa !!!

Nella domenica in cui il "ciapanò" l'ha fatta da padrone (vittoria al 90° per il Vado contro il Magra Azzurri quasi matematicamente retrocesso in Promozione, pareggi per Genova calcio e Rivarolese), l'Imperia (in questa deprimente competizione) si dimostra migliore delle altre presunte aspiranti al secondo posto perdendo 3-1 contro la Sammargheritese, venendo pure agganciata da Albenga, Busalla e Valdivara 5 terre.
Della partita di ieri sarebbe interessante chiedere al mister (al quale peraltro non mi sento di accollare particolari responsabilità per quest'altra annata buttata nel cesso) il motivo per cui sia praticamente impossibile vedere insieme in campo la coppia Sanci-Castagna, ma probabilmente ci saranno stati motivi fisici anche oggi, altrimenti la cosa risulta davvero inspiegabile.
Detto questo ringrazio di nuovo tutti per averci fatto vivere quest'altra annata indimenticabile.
Sul terreno sintetico del "Senator Eugenio Broccardi Eugenio" di Santa Margherita Ligure finiscono le residue possibilità dell'Imperia di poter ambire ai play off (ma come avremmo potuto prolungare di oltre un mese la stagione, con una doppia trasferta in Piemonte e Lombardia se non abbiamo neanche gli occhi per piangere?) e può avere inizio il processo per l'ennesima stagione fallimentare della dirigenza presieduta dal Presidente Fabrizio Gramondo.
Tutto questo mentre, in Serie D, Argentina e Finale si avvicinano clamorosamente (al di là di quelle che saranno le volontà delle rispettive dirigenze) alla zona play off che può valere il salto nella vecchia Serie C.
Il lato positivo della cosa è che finisce ancora prima di iniziare un inutile mese di false speranze e, ce lo auguriamo tutti, questo FALLIMENTO, perché di FALLIMENTO si tratta, speriamo possa rappresentare la fine di questa gestione.
Imperia 1923 che perde pezzi anche in sede, con le dimissioni rassegnate dal dirigente Daniele Ciccione per (come riportato in un Comunicato ufficiale) "questioni personali": via lui, ora speriamo nell'effetto domino e potremo finalmente festeggiare la nuova festa della Liberazione.
Un progetto mai partito e la possibilità di restare per quattro anni in Eccellenza e non sprofondare ulteriormente legato solo al gran colpo di fortuna di poter contare su una nidiata di ragazzi del '97 e '98 di qualità che hanno permesso, praticamente a costo zero, la permanenza nella categoria a fronte di una piazza che chiede solamente di poter tornare su un palcoscenico più importante quantomeno per potersi tornare a giocare la supremazia contro le altre squadre del ponente ligure su livelli un po' più eccelsi di questo.
La presenza domenica scorsa al "Ciccione" di Riccardo del Gratta ha illuso la tifoseria su un possibile interessamento verso l'acquisizione della società da parte dello stesso, eventualità che sembra essere definitivamente accantonata dalle voci di un possibile passaggio di Riccardo Del Gratta sulla sponda matuziana a dar manforte a  Renato Bersano per cercare di costruire una squadra in grado di poter puntare dritta alla Serie C la prossima stagione o, al massimo, dalla possibilità per lui di restare ad Arma dove sembra essere stato definitivamente avviato l'iter per finanziare i lavori di ammodernamento e messa a norma del vecchio stadio "Sclavi".
In tutto questo, come al solito, a pagare dazio sono i tifosi neroazzurri, appena tornati in buon numero al "Ciccione" per il derby domenica scorsa ed immediatamente "freddati" dall'impresa della squadra di cadere sul campo di Santa Margherita.
La sensazione è che se non avverrà, in tempi brevi, una svolta decisa, ci aspetterà l'ennesima primavera-estate ad alta tensione, senza alcuna certezza per il futuro.
Ma per avere un futuro con questa dirigenza è forse meglio chiudere tutto, non credete? I proclami di quest'estate, ribaditi anche nel corso della stagione, le scelte cervellotiche fatte ed anche una certa fastidiosissima arroganza, rappresentano un accanimento terapeutico ed un oltraggio alla storia neroazzurra, da parte di un gruppetto di incompetenti.
Per questo mi sento di gridare: TUTTI A CASA !!!
(im1923 e portorino)

domenica 19 marzo 2017

26° giornata (11° ritorno). Sammargheritese-Imperia: 3-1

Questo pomeriggio al "Senator Eugenio Broccardi Eugenio" di Santa Margherita Ligure, con fischio d'inizio di  Alessandro Monticelli di Genova alle ore 15,00, l'Imperia di Alfredo Bencardino affronta la Sammargheritese di Marco Camisa.
L'Imperia, dopo il pareggio casalingo contro l'Albenga che ha interrotto la serie di cinque vittorie consecutive ed aver perso la possibilità di trovarsi a due soli punti dal secondo posto, deve tornare al successo per giocarsi le residue possibilità di agganciare il secondo posto che vale l'accesso ai play off.
I padroni di casa sono attualmente all'11° posto in classifica, in piano lotta per evitare i play out, e sono reduci dalla clamorosa vittoria esterna contro la Rivarolese.
Sammargheritese ed Imperia si sono affrontate 29 volte nella loro storia: il bilancio delle 14 gare giocate in terra genovese è di 2 vittorie dei neroazzurri, 6 pareggi e 6 vittorie degli arancioblù, 15 i gol fatti dagli imperiesi, 24 i gol fatti dai genovesi.
La gara d'andata, disputata al "Nino Ciccione" il 20 novembre 2016, era terminata 2-2 grazie alle reti di Giglio e Battipiedi per l'Imperia e l'autogol di Castagna e la rete di Massaro per la Sammargheritese.
LE FORMAZIONI
Assente per squalifica Roberto Fici, tornano a disposizione Alessandro Ambrosini ed Arturo Ymeri.
Questi i convocati da Alfredo Bnecardino.
Portieri: Todde, Prato; Difensori: Laera, Pollero, Vassallo, Ambrosini, Ravoncoli, Pinna, Corio; Centrocampisti: Calzia, Ymeri, Giglio, Coppa; Attaccanti: Castagna, Risso, Malafronte, Faedo, Sanci
L'Imperia scende in campo con: Todde, Ambrosini, Pinna, Laera, Pollero, Ravoncoli, Calzia, Giglio, Faedo, Ymeri, Castagna.
La Sammargheritese risponde con:  Ferrada, Maura, Mortola, Gambarelli, Fiorentino, Di Carlo, Masi, Ferrari, Massaro, Bertorello, Ilardo.
LA CRONACA
11' cross proveniente dalla sinistra rimesso al centro per l'accorrente Massaro che infila Todde con un preciso colpo di testa: 1-0 per i padroni di casa. L'attaccante degli arancioblù, alla decima rete stagionale, aveva segnato anche nella gara d'andata
25' Faedo sfiora il pareggio con un colpo di testa
La prima frazione di gioco termina 1-0
49' calcio di rigore per l'Imperia: sul dischetto si presenta Castagna che insacca alle spalle di Ferrada. Settima rete stagionale per il bomber di Alba. I neroazzurri tornano al gol dal dischetto dopo i due precedenti rigori non trasformati da Sanci e Faedo
54' doppio cambio per l'Imperia: escono Pinna e Giglio ed entrano Malafronte e Sanci: Imperia a trazione anteriore per l'ultima mezz'ora di gara
68' primo cambio per la Sammargheritese: esce Ilardo entra Marrale
75' contestatissimo calcio di rigore per i padroni di casa. Lo trasforma Marrale: 2-1
80' terza rete della Sammargheritese, realizzata ancora da Marrale, su azione di contropiede: 3-1
82' espulso Ambrosini: seconda espulsione consecutiva per il capitano neroazzurro
83' secondo cambio per la Sammargheritese: esce Massaro entra Cacciapuoti
La gara termina 3-1: per l'Imperia è l'addio ad ogni illusione di accedere al secondo posto e l'ennesima stagione butta nel cesso da una dirigenza incompetente
TUTTI A CASA!!!

26° giornata (11° ritorno). Risultati, marcatori e classifica

ALBENGA-SESTRESE: 2-1. 7' Monti (A), 45' Mossetti (S), 60' Badoino (A) 
GENOVA CALCIO-ALBISSOLA: 1-1. 30' Alessi (A), 41' Dentici (G)
MAGRA AZZURRI-VADO: 1-2. 35' Clematis (V), 53' J.Antonelli (M), 89' Di Pietro (V) 
RAPALLO-RIVAROLESE: 1-1. 60' Verrini (Ra), 89' Sacchi (Ri) 
RIVASAMBA-VALDIVARA 5 TERRE: 1-2. 20' Ortelli (V), 36' Pesare (V), 73' Cavallero (R)  
SAMMARGHERITESE-IMPERIA: 3-1. 11' Massaro (S), 49' rig. Castagna (I), 75' rig. e 84' Marrale (S) 
VENTIMIGLIA-MOCONESI: 2-0. 36' Trotti, 92' Galiera 
VOLTRESE-BUSALLA: 1-2. 41' Boccardo (B), 68' Siligato (V), 94' Cagliani (B)
CLASSIFICA
Albissola 50
Genova Calcio 46
Vado 45
Rivarolese 43
Albenga 40
Valdivara 5 Terre 40
Busalla 40
Imperia 40
Ventimiglia 38
Moconesi 35
Sammargheritese 34
Sestrese 28
Rapallo 27
Voltrese Vultur 26
Rivasamba 25
Magra Azzurri 12

Daje Sor Carlè

Compie 80 anni, quest'oggi, una leggenda del calcio italiano, Carlo Mazzone.
Forse non tutti lo sanno, ma "Er magara" si è sieduto in due occasioni sulla panchina del "Nino Ciccione". La prima il 7 marzo 1971, Imperia-Del Duca Ascoli terminata con la vittoria dei neroazzurri per 1-0, grazie ad una rete di "Milly" Giordano (il primo a sinistra con le mano in tasca).
La seconda trentotto anni fa quando era il mister del Catanzaro, nel corso di una gara amichevole: per la cronaca il capitano dei giallorossi calabresi era un altro mitico allenatore, Claudio Ranieri, nella fotografia  mentre scambia il gagliardetto con Francesco Torchio...
Auguri "Sor Carlè, uomo di un calcio che non c'è più.

sabato 18 marzo 2017

La terna arbitrale

Arbitro di Sammargheritese-Imperia sarà Alessandro Monticelli di Genova, coadiuvato da Daniele Santini di Savona e Luigi Arado di Genova.
Il "fischietto" genovese ha diretto i neroazzurri già in due occasioni: il 12 ottobre 2014, Imperia-Fezzanese: 1-1 ed il 14 febbraio 2016, Imperia-Cairese: 0-0.

Settore giovanile. Fotogallery





Settore giovanile. Il programma

Prosegue a spron battuto l'attività di campionato per le squadre della Scuola calcio Asd Imperia.
La leva esordienti 2004 di mister Monterosso e Buonomo giocherà sabato 18 alle ore 15 al campo Salvo di Imperia contro la Virtus Sanremo.
La leva esordienti 2005 di mister Dalocchio e' attesa da un doppio turno; infatti giocherà sabato 18 alle ore 15 al campo Vladimiro Marengo contro i rossoblu della Dianese e incontrerà invece il Camporosso mercoledì 23 in trasferta alle ore 18 come turno di recupero.
La leva Pulcini 2006 a 9 di mister Robotti affrontera' i pari età del XXmiglia sabato 18 marzo a Pontedassio alle ore 15 mentre il gruppo a 7 guidato da Japichino affronterà i pari età del Camporosso domenica 19 marzo alle ore 10 in trasferta.
La leva pulcini 2007 della coppia Alberti/Valle giocherà domenica 19 marzo alle ore 10 in trasferta contro il Camporosso  mentre il gruppo di mister Vacca si confronterà domenica 19 marzo alle ore 11 in casa con l'Ospedaletti e recupererà il 25 marzo alle ore 15  al campo Marzocchini la gara con il Taggia.
Infine la squadra 2007 di Fulvio Palazzeschi incrocerà i tacchetti al campo di Riva Ligure con i pari età del Riva Ligure domenica 19 alle ore 10.
Chiude poi la serie delle squadre nerazzurre impegnate il gruppo dei Piccoli Amici del duo Cavarero-DePierro che giocherà sabato 18 alle ore 10 contro l'Argentina al campo Sclavi.
Importante iniziativa organizzata ieri pomeriggio al campo Piani di Imperia. I responsabili della Sampdoria, hanno voluto visitare struttura ed elementi del nostro settore giovanile.
A  presto potrebbe partire il progetto Next Generation Sampdoria, il progetto blucerchiato di affiliazione dei centri tecnici condotto dal Settore Giovanile di U.C. Sampdoria. Progetto – i cui sviluppi saranno operativi a partire dalla stagione sportiva 2017/18 – con l’obiettivo di coprire l’intero territorio nazionale con centri tecnici correlati al mondo blucerchiato e di stringere legami di affiliazione con realtà locali, liguri ed extra-regionali.
Un programma il cui scopo è quello di creare proficui rapporti di collaborazione tecnica, mediante i quali verranno condivise metodologie di lavoro e sostenuti corsi di formazione e aggiornamento per gli allenatori.
La Direzione Sportiva Settore non agonistico

Giudice sportivo


Squalificato per un turno (5° infrazione) Roberto Fici.
Ammonizione (7° infrazione) per Fabio Laera, ammonizione (3° infrazione) per Roberto Franco,  ammonizione (2° infrazione) per Giacomo Todde ed  ammonizione (1° infrazione) per Matteo Calzia.

venerdì 17 marzo 2017

Ciccionepensiero

Il dirigente neroazzurro Daniele Ciccione, sul Secolo XIX. chiude il caso (da lui stesso aperto) calcio di rigore: "C'è stato un chiarimento negli spogliatoi tra giocatori e tecnico, quindi, il caso può considerarsi chiuso".
Per ciò che concerne, invece, la presenza di Riccardo Del Gratta e Salvatore Ciaramitaro in tribuna: "Erano nostri ospiti accreditati".

Scontri diretti. Sammargheritese VS Imperia

Sammargheritese ed Imperia si sono affrontate 29 volte nella loro storia: il bilancio delle 14 gare giocate in terra genovese è di 2 vittorie dei neroazzurri, 6 pareggi e 6 vittorie degli arancioblù, 15 i gol fatti dagli imperiesi, 24 i gol fatti dai genovesi.
L'ultima vittoria imperiese risale alla stagione 1995-1996 (Campionato di Eccellenza). Questo il tabellino della gara giocata il 10-03-1996.
SAMMARGHERITESE-IMPERIA: 1-3
RETI: 2' Ramponi, 18' e 59' Bella, 28' Celella
SAMMARGHERITESE: Veroli, Damiani, Roccalberi (58' Trenta), Costa, Ramponi, Guaco, Pertusi, Gatto, Colombelli (46' Zoni),  De Angelis (80' Moretti), Rinzivillo. All. Primicerio
IMPERIA: Ancona, Massabò, Calzia, Andrian, Avanzi, Guerrieri, Novaro, Minasso (89' Brancatisano), (87' Lorini), Bella (84' Diomedi), Alfano. All.: Pisano
ARBITRO: Della Valle di Albenga
La gara d'andata, disputata al "Nino Ciccione" il 20 novembre 2016, era terminata 2-2 grazie alle reti di Giglio e Battipiedi per l'Imperia e l'autogol di Castagna e la rete di Massaro per la Sammargheritese.
Tutti questi dati sono tratti da "Imperia calcio, storia di un amore", il sito della storia neroazzurra.

La prossima avversaria. A.C.D. Sammargheritese 1903


La Sammargheritese di mister Marco Camisa è attualmente 11° in classifica ed ha totalizzato 31 punti, frutto di 7 vittorie (3 in casa e 4 in trasferta), 10 pareggi (5 in casa e 5 in trasferta) e 8 sconfitte (3 in casa e 5 in trasferta). I gol fatti sono 35 (17 in casa, 18 in trasferta) e quelli subiti 41 (19 in casa e 22 in trasferta).
Cannonieri arancioblù:
9 RETI: Massaro
5 RETI: Marrale
4 RETI: Carbone, Cilia, Ilardo
3 RETI: Perlo
1 RETE: Bertorello, Bozzo, Cagnazzo, Candolini, Ferrari, Gambarelli, Masi, Mortola
Per aggiornamenti della rosa della Sammargheritese fate riferimento al post dedicato al calciomercato invernale.

giovedì 16 marzo 2017

C'è chi puote e chi non puote...

Coio/incollo da svsport.it
(Domenica scorsa, in occasione di Imperia-Albenga) "in tribuna erano presenti anche il presidente dell'Argentina Riccardo Del Gratta e il DS Salvatore Ciaramitaro. A margine della sfida, dopo il fischio finale, la presenza del numero uno rossonero non è sfuggita ad alcuni tifosi che hanno intonato il coro "Del Gratta compraci l'Imperia". Il nome del patron dell'Argentina, a questo punto, risuona in due delle piazze più importanti dell'intera provincia, dopo le possibilità paventate su un'eventuale fusione con la Sanremese".

Ma l'Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive, non aveva emanato delle restrizioni per l'incontro tra Imperia e Albenga che riguardavano i residenti del Comune di Sanremo al quale era vietata la vendita dei tagliandi?
Ma si sa, c'è chi puote e chi non puote... chi non puote se lo scuote...

Settore giovanile. Fotogallery









Settore giovanile. Il punto

Giornata di campionato difficile per le squadre della Scuola calcio Asd Imperia.
La leva esordienti 2004 di mister Monterosso ha impattato contro i forti orange dell'Ospedaletti in trasferta mentre la leva esordienti 2005 di mister Dalocchio e' uscita pesantemente sconfitta dall'incontro casalingo con l'Unione Sanremo.
La leva pulcini 2006, che gioca a 9, guidata da mister Robotti, ha perso contro i pari età del Don Bosco Vallecrosia al termine di una gara in cui e' stata nettamente surclassata dagli avversari sotto ogni punto di vista,tecnico e fisico a cui si e' anche aggiunto un atteggiamento non positivo dei babies nerazzurri nel secondo tempo; invece il gruppo guidato da Japichino-Meda ha sconfitto l'Argentina B dopo una partita in cui gli avversari, giocando con molti elementi del 2007, sono stati risparmiati dalla cronica inconcludenza sottoporta dei neroazzurri.
La leva pulcini 2007 di mister Vacca e' uscita sconfitta nella gara contro il Xxmiglia in cui i neroazzurri sono stati all'altezza degli avversari per i primi due tempi,cedendo solo nel terzo.
Il gruppo 2007 guidato da Alberti ha perso contro il Don Bosco Vallecrosia una gara condizionata nel risultato da due errori difensivi.
Invece la squadra 2007 di Fulvio Palazzeschi e' stata sconfitta dalla Riviera dei Fiori al termine di una gara in cui i piccoli neroazzurri hanno fornito una prestazione sottotono rispetto alle precedenti.
Infine  il gruppo dei Primi calci del duo De Pierro - Cavarero ha invece meritatamente vinto contro i pari età del Sanremo
La Direzione Sportiva Settore non agonistico

mercoledì 15 marzo 2017

Leva calcistica della classe '94

"Dido non aver paura, di sbagliare un calcio di rigore"... oppure no?
Le parole del dirigente Daniele Ciccione, sul Secolo XIX, sono state chiare ed hanno dato inizio all' inquisizione neroazzurra: "È evidente che qualcuno non si è attenuto alle disposizioni del mister. L'accordo era che il rigorista numero uno doveva essere Sanci ed il numero due Faedo. Ci devono, dunque, spiegare perché pur essendo regolarmente Sanci al suo posto si è incaricato di battere Faedo. Le alternative sono due: o il primo non se l'è sentita di andare dagli undici metri, oppure è stato il secondo a volerlo calciare a tutti i costi. In ogni caso la società pretende un chiarimento dai suoi giocatori".
Stefano "Dido" Faedo , quindi, potrebbe diventare il parafulmine del mancato secondo posto a causa dell'errore dal dischetto o per non averlo fatto battere a Sanci, quando, invece, non sarà certo per colpa sua (o di Sanci) se non andremo ai play off...
Curiosi, come sempre, vorremmo sapere cosa si saranno detti e cosa avrà deciso il supremo tribunale dell'inquisizione di regione Perine...

Sondaggio. Il neroazzurro dell'anno

Chiudo il sondaggio "Vota il migliore contro l'Albenga" che ha visto la vittoria di Malafronte (5 punti), seguito da Giglio (3 punti) e Laera (1 punto).
Per effetto di questo risultato, quindi, la classifica è la seguente:
20 punti: Ambrosini
19 punti: Giglio
14 punti: Ymeri
11 punti: Malafronte
10 punti: Castagna
7 punti: Zambon
6 punti: Battipiedi, Sanci
5 punti: Corio, Faedo, Feliciello
3 punti: De Simeis, Todde
1 punto: Laera
Appuntamento a domenica 26 marzo, quando dovremo votare il migliore in campo contro la Rivarolese.

Classifica marcatori

24 RETI: Parodi (Genova calcio)
19 RETI: Mosto (Moconesi)
17 RETI: Di Pietro (Vado)
16 RETI: Mura (Rivarolese), Battaglia (Sestrese),
12 RETI: Piacentini (Albissola), Compagnone (Busalla)
11 RETI: Alessi (Albissola), Sighieri (Rivarolese)
10 RETI: Cargiolli (Albissola)
9 RETI: Romei (Albissola), Massaro (Sammargheritese), Miceli (Ventimiglia)
8 RETI: Gaggero (Albenga), Maggiore (Valdivara)
7 RETI: Cardillo (Voltrese)
6 RETI: Bennati (Genova calcio), Battipiedi, Castagna (Imperia), Romano (Rivasamba), Ilardo (2 Rivasamba, 4 Genova calcio), Memoli (Rivarolese), Fontana (Rivasamba), Marrale (Sammargheritese),  Mossetti (Sestrese), Aurelio (Vado), Pesare (Valdivara), Mamone (Ventimiglia), Boggiano (Voltrese)
5 RETI: Raiola (Albenga), Zambon (Imperia), Salku (Rapallo), Nicolini (Rivasamba), Carbone (Sammargheritese), Trotti (Ventimiglia)
4 RETI: Bertuccelli, Fanelli, Perlo (Albenga), Traverso (Genova calcio), Malafronte, Sanci (Imperia), Mengali (Rapallo), Carbone, Cilia, Ilardo (Sammargheritese), Venturelli (Sestrese), Marchi (Valdivara), Cafournelle, Dominici (Ventimiglia)
3 RETI: Sancinito (Albissola), Giannini, Musetti  (Magra Azzurri), Monticone (Moconesi), Moriani (Rapallo), Chiarabini, Oliviero (Rivarolese), Leto, Migliaccio (Sestrese), Donaggio (vADO), Mozzachiodi (Valdivara), Eugeni, Principato, Salzone (Ventimiglia), Siligato (Voltrese)
2 RETI: Calcagno, Pastorino (Albenga), Aslanaj, Piana (Albissola), Altamore, Cagliani, Dieci, Roselli, Velastagui (Busalla), Cappannelli,  Riggio (Genova calcio), Celotto, Faedo, Giglio (Imperia), J.Antonelli, Michi, Shqypi  (Magra Azzurri), Bacigalupo (1 Moconesi, 1 Rivasamba), Ferrarotti (Moconesi), Bedini, Maffei, Maggiari, Mengali, Neri, Vagge (Rapallo), Latin (Rivasamba), Lipani, Tangredi (Sestrese), Buono, Clematis, Job (Vado), Galliera, Rea (Ventimiglia)
1 RETE: Badoino, Cesari, Gerini, Praino, Simonetti (Albenga), Ansaldo, Caltabiano, De Matteis, Doffo, Donaggio, Giambarresi (Albissola), Arnulfo, Boccardo, Bottaro, Carbone, Garrè, Murtas, Ottoboni, Piccardo (Busalla), Magni, Maisano, Peso, Raso, Rejaibi (Genova calcio), Corio, De Simeis, Franco, Ymeri, Moresco, Ravoncoli, Risso (Imperia), D.Antonelli, Conedera, Mencarelli (Magra Azzurri), Asimi, Del Cielo, Foppiano, Moresco, Rugari, Salvatori (Moconesi), Capo, Carusio, Coluccini, Trivino, Verrini (Rapallo), Campazzo, Castro, Orero, Piccardo (Rivarolese), Conti, Fontana, Naclerio, Paoletti, Rocca (Rivasamba), Bertorello, Bozzo, Cagnazzo, Candolini, Ferrari, Gambarelli, Masi, Mortola (Sammargheritese),  Ferrante (Sestrese), Doffo, Ghigliazza, Mora, Sassari, Tona (Vado), Berzolla, Ortelli, Paparcone, Perrone, Sbarra (Valdivara), Ala, Alberti,  Lamberti (Ventimiglia), Anzalone, Ferrari, Mantero, Nuradine, Samb,Velati, Virzi (Voltrese)
1 AUTORETE: Condolini (Albissola) pro Sammargheritese; Castagna (Imperia) pro Sammargheritese; Ravoncoli (Imperia) pro Magra Azzurri; Lombardo (Sestrese) pro Imperia; Ferrero (Ventimiglia) pro Albissola

martedì 14 marzo 2017

Malafronte-Pollero-Ciccione-Sassupensiero

Davide Malafronte a calcioflashponente.it: "Era da un pò che ero rimasto a secco di gol, sono contento anche vista l'importanza della partita. Abbiamo fatto una buonissima partita, l'Albenga all'inizio ci ha un pò messo in difficoltà però nel resto della gara siamo stati migliori noi sul piano del gioco".
Simone Pollero, sempre a calcioflashponente.it:
"Primo tempo equilibrato, abbiamo gestito bene la partita poi nel secondo tempo abbiamo sprecato troppe occasioni, noi comunque abbiamo fatto la nostra partita nonostante avessimo delle assenze pesanti, abbiamo mantenuto invariata la distanza in classifica da chi ci precede, ci prendiamo questo punto importante. Va bene così, continuiamo il nostro cammino e adesso andiamo a Santa Margherita per cercare di vincere la partita".
Il dirigente Daniele Ciccione, sul Secolo XIX, si sofferma sul decisivo episodio del calcio di rigore: "È evidente che qualcuno non si è attenuto alle disposizioni del mister. L'accordo era che il rigorista numero uno doveva essere Sanci ed il numero due Faedo. Ci devono, dunque, spiegare perché pur essendo regolarmente Sanci al suo posto si è incaricato di battere Faedo. Le alternative sono due: o il primo non se l'è sentita di andare dagli undici metri, oppure è stato il secondo a volerlo calciare a tutti i costi. In ogni caso la società pretende un chiarimento dai suoi giocatori".
Infine, il direttore sportivo Salvatore Sassu, sempre sul Secolo XIX: "La squadra, pur rimaneggiata (erano assenti, non lo dimentichiamo, capitan Ambrosini ed Arturo Ymeri, con Castagna a mezzo servizio) ha fatto vedere  grandi giocate. Bene i giovani Malafronte, autore di una prestazione superlativa, a parte la rete del pareggio, e anche Calzia. La preparazione fisica di Bencardino sta uscendo fuori alla grande in questo scorcio di stagione. Se vogliamo dirla tutta, alla fine abbiamo rischiato anche la beffa con due tiri di Bertuccelli neutralizzati da Todde".

Video. Imperia-Albenga: 1-1

Il servizio della partita Imperia-Albenga realizzato da calcioflashponente.it
Potete vedere questo ed altri video sul canale youtube di Im1923

lunedì 13 marzo 2017

I sogni muoiono di rigore....

L'Imperia butta letteralmente nel cesso la clamorosa possibilità di trovarsi a due soli punti dal secondo posto e, nel contempo, torna a perdere terreno da un Vado che sembrava morto e che sta invece tornando prepotentemente alla ribalta.
Purtroppo, come era facilmente prevedibile, si sono fatte sentire le assenze di capitan Ambrosini e soprattutto del "cervello" Ymeri, con l'aggravante dell'ennesima assenza di bomber Castagna che qualcuno, poco tempo fa, ci aveva assicurato avesse risolto i suoi problemi fisici e che, invece, ancora una volta, è stato costretto a marcare visita entrando in campo a soli dieci minuti dalla fine.
Alla squadra, apparsa un po' timida nel corso del primo tempo, non si può francamente rimproverare nulla dal punto di vista dell'impegno. Specialmente nella ripresa la fascia destra della difesa ingauna è stata più volte presa d'infilata da combinazioni da applausi fra i vari Giglio, Faedo e lo scatenato Malafronte, ma ancora una volta, l'ennesima, e non ci stancheremo mai di sottolinearlo, è parsa cronica l'assenza di un terminale offensivo.
Tutte le occasioni capitate sono capitate da giocate individuali di Sanci o dello stesso Malafronte, ma i palloni messi nel mezzo dagli esterni, citati sopra, non hanno mai trovato sbocco, se non in una circostanza, in cui lo stesso Sanci svettando di testa ha costretto Bonavia a salvarsi con l'aiuto del palo.
Capitolo a parte merita l'episodio del rigore che ha, probabilmente, deciso le sorti della partita e del nostro campionato. Visto dalla "Gradinata nord", la sensazione è che Sanci volesse tirarlo, ma che Faedo prenda palla per tirarlo lui.
Perchè non l'ha calciato lui? C'è chi dice che avesse dei problemi fisici e chi che, avendone appena sbagliato uno contro il Rapallo... Francamente dei fantomatici problemi fisici di Sanci non se n'è accorto nessuno in campo ed anche se ha sbagliato recentemente era sicuramente più esperto per calciare un penalty con questa pressione che non il povero Faedo che ha calciato decisamente male, lento e con poca angolazione.
Cambiando tema, mi piace far rilevare il buon afflusso di pubblico al "Ciccione", considerando anche la tifoseria ospite, che evidentemente testimonia che quando i risultati e il gioco arrivano, magari qualcuno di più dei cinquanta fedelissimi delle ultime apparizioni si potrebbe anche richiamare allo stadio e che soprattutto si può gestire l'afflusso di tifoserie "nemiche" senza per forza disporre il divieto di assistere alla gara.
Non so se ci si sia avvicinate alle auspicate 500 presenze della mia presentazione della partita di ieri, ma di certo non eravamo molto lontani.
Infine uno sguardo alle ultime giornate del Torneo che, in rapida sequenza, nelle prossime giornate proporrà dei gustosissimi Genova calcio-Albissola, Rivarolese-Genova calcio, Genova calcio-Imperia e Genova calcio-Vado. Teoricamente i giochi per il secondo posto sarebbero ancora aperti, ma in un Torneo in cui si ha l'impressione che abbiano più voglia di fare punti a tutti i costi le ultime della classe per evitare i play out che non le prime per centrare i play off, riesce difficile capire quale possa essere delle contendenti ad avere più chances.
L'unica certezza è che domenica prossima a Santa Margherita Ligure sarà sicuramente una battaglia e che, al di là di tutto, sarà ancora una volta l'ennesima finale da non sbagliare visto che i risultati di oggi, di fatto, hanno permesso, almeno in parte, di ammortizzare la mancata vittoria.
Un appello infine a quella che sarà, qualunque essa sia, la dirigenza della prossima stagione (in tribuna, ieri pomeriggio, pare sia stato avvistato Riccardo Del Gratta, assieme al fido Salvatore Ciaramitaro...). Questa squadra, così com'è, compresi gli illustri assenti di oggi, è una squadra che, integrata da un paio di rinforzi e magari col rientro di almeno un paio dei ragazzi che abbiamo in giro, può lottare tranquillamente per vincere un campionato di Eccellenza. Cercate di non stravolgerla e continuate a mantenere questa imperiesità della rosa. Se darete loro le giuste garanzie ritengo che non tireranno mai la gamba indietro così come ora stanno facendo pure i "foresti". Le possibilità ci sono. Cerchiamo di non rovinare tutto un'altra volta.
FORZA IMPERIA SEMPRE!!!!!
(portorino)

domenica 12 marzo 2017

Sondaggio. Vota il migliore contro l'Albenga

Tredicesimo turno de "Il neroazzurro dell'anno". Dovete solo votare il miglior neroazzurro in campo contro l'Albenga nel box alla destra di questo post.
Con questo voto, con quello di un gruppo di amici che hanno visto la partita, assieme alle pagelle del "Secolo XIX", di "La Stampa" e "imperiapost.it", verrà fatta una "media" che porterà al risultato finale.
Questo in modo tale che il sondaggio possa essere il più possibile veritiero, cioè basato su quello visto in campo, e non "influenzato" da amici e parenti del calciatore. Alla chiusura del sondaggio (tra due giorni), ai primi 3 in classifica verranno assegnati, nell'ordine, 5, 3 e 1 punto.
A fine stagione, coi voti dei vari sondaggi, effettuati dopo ogni gara interna, verrà decretato il "Neroazzurro dell'anno" e seguirà in questo speciale concorso a Marco Di PlacidoGian Luca BocchiRoberto Iannolo , ancora Roberto IannoloGuido Balbo , Roberto IannoloMarco PrunecchiAmerigo Castagna Giuseppe Giglio vincitori nelle 9 stagioni precedenti.
La classifica, dopo 12 giornate, è la seguente:
20 punti: Ambrosini
16 punti: Giglio
14 punti: Ymeri
10 punti: Castagna
7 punti: Zambon
6 punti: Battipiedi, Malafronte, Sanci
5 punti: Corio, Faedo, Feliciello
3 punti: De Simeis, Todde
Votiamo!

25° giornata (10° ritorno). Imperia-Albenga: 1-1

Questo pomeriggio, alle ore 15,00, agli ordini di Marco Vitale di Savona, l'Imperia di Alfredo Bencardino affronta l'Albenga di Andrea Biolzi.
I neroazzurri, reduci da cinque vittorie consecutive, devono continuare a vincere per alimentare la speranza di accedere ai play off e vendicare la bruciante sconfitta subito all'"Annibale Riva", sconfitta pesantissima, che era costata la panchina a Valentino Papa.
L'Albenga ha tre punti in meno dell'Imperia ed è reduce da due sconfitte consecutive contro Albissola e Real Valdivara.
La gara è molto attesa dalle due tifoserie, da sempre acerrime nemiche, ma, a differenza del passato, sarà difficile vedere degli spalti gremiti al "Nino Ciccione", anche alla luce delle assurde restrizioni imposte dall'Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive che riguarderanno i residenti del Comune di Sanremo al quale sarà vietata la vendita dei tagliandi e l'obbligo di vendita dei biglietti d'ingresso alla tifoseria ospite entro e non oltre le ore 19.00 di ieri, con tagliandi nominali.
Imperia-Albenga non è una partita come tutte le altre, poiché si tratta di una partita storica e lo dimostra il fatto che quella degli ingauni è la squadra che l'Imperia, in 94 anni di storia, ha affrontato più volte, ben 71.
Imperia ed Albenga si incontrano, al  "Nino Ciccione", per la trentacinquesima volta nella loro storia: il bilancio è di 21 vittorie per i neroazzurri, 7 pareggi ed 7 dei bianconeri, 54 i gol realizzati dall'Imperia e 30 dall'Albenga.
La gara d'andata, disputata il 13 novembre 2016, era terminata 3-2, grazie alle reti di Battipiedi e Malafronte per l'Imperia e di Gaggero, Cesari e Gerini per l'Albenga.
Il centrocampista neroazzurro Giuseppe Giglio ha così presentato la partita su rivierasport.it: ""Sarà una bella partita da giocare, siamo carichissimi e noi tutti daremo il massimo. Sarà importante vincere non solo per dare continuità alla nostra serie positiva, ma anche per credere davvero al secondo posto e quindi ai playoff".
LE FORMAZIONI
Assenti, tra i neroazzurri, gli squalificati Alessandro Ambrosini ed Arturo Ymeri, tornano a disposizione Tommaso Corio, Amedeo Castagna e Ludovico Pinna.
Questi i convocati da Alfredo Bencardino.
Portieri: Todde, Prato. Difensori: Laera, Pollero, Fici, Pinna, Renna, Scarone, Corio. Centrocampisti:
Calzia, Franco, Ravoncoli, Giglio. Attaccanti: Castagna, Sanci, Malafronte, Risso, Faedo.
Quasi certa l'assenza degli tre under Farinazzo (problemi ad un ginocchio), Gaggino (frattura orbita oculare) e Taku Welti, in forte dubbio Monti (tre punti di sutura dopo lo scontro proprio con Gaggino subito domanica scorsa), Welti ed il secondo portiere Ceccarini. Si deciderà nelle ultime ore anche per Tesoro, Gerini e Caredda.
L'Imperia scende in campo con: Todde, Ravoncoli, Fici, Laera, Pollero, Calzia, Franco, Faedo, Sanci, Giglio, Malafronte
L'Albenga risponde con: Bonavia, Alizeri, Caredda, Licata, Praino, Rossi, Gaggero, Badoino, Bertuccelli, Perlo, Simonetti
LA CRONACA
Terreno in ottime condizioni, sugli spalti circa quattrocento spettatori, con le due tifoserie Ultras in grande spolvero
3' cross al centro di Fici per Malafronte che colpisce la sfera di testa in maniera perfetta, ma Bonavia è strepitoso e sventa l'insidia
13' tiro dal limite dell'area di Gabriele Sanci deviato da Bonavia
24' ammonito Calzia
26' tiro da fuori area di Badoino che termina alto sopra la traversa
29' ammonito Todde
33' tiro dal limite dell'area di Calzia che finisce alto
34' corta respinta della difesa neroazzurra sui piedi di Perlo che, dal limite dell'area, fa partire un tiro al volo strepitoso che infila Todde: 0-1
35' ammonito Pollero
36' immediato pareggio dei neroazzurri grazie a Malafronte che, servito da Giglio all'interno dell'area infila Bonavia: 1-1 e quarta rete stagionale per il giovane attaccante imperiese
43' ammonito Licata
La prima frazione di gioco termina 1-1
48' ammonito Perlo
51' ammonito Aliseri
55' ammonito Franco
55' primo cambio per l'Albenga: esce Gaggero ed entra Castello
63' è ancora Malafronte che dopo un incursione
solitaria prova il tiro ma Bonavia respinge in angolo.
64' secondo cambio per l'Albenga: esce Licata ed entra Fanelli
65' atterramento in area subito da Malafronte: calcio di rigore! Sul dischetto si presenta Faedo che però tira in debole e poco angolato, permettendo a Bonavia di respinge a lato
71' tiro dalla distanza di Bertuccelli deviato da Todde sopra la traversa con una grande parata
72' terzo cambio per l'Albenga: esce Perlo ed entra Calcagno
75' espulso Gaggero che era seduto in panchina
77' tiro di Sanci deviato ancora una volat da Bonavia
74' cross di Giglio per la testa di Sanci, ma Bonavia che blocca la sfera
80' doppio cambio per l'Imperia: esce Sanci ed entra Castagna; esce Calzia ed entra Renna
91' calcio di punizione di Bertuccelli deviato da Todde sul palo
94' colpo di tacco di Malafronte che sta per infilarsi alle spalle di Bonavia ma un difensore ingauno respinge la sfera prima che possa entrare in rete
La gara, bellissima, termina 1-1

25° giornata (10° ritorno). Risultati, marcatori e classifica

ALBISSOLA-RIVASAMBA: 1-1. 40' Alessi (A), 90' Rocca (R)
BUSALLA-VENTIMIGLIA: 3-0. 15' Garrè, 88' Compagnone, 92' Dieci
IMPERIA-ALBENGA: 1-1. 34' Perlo (A), 36' Malafronte (I)
MOCONESI-MAGRA AZZURRI: 1-0. 77' Salvatori
RIVAROLESE-SAMMARGHERITESE: 0-1. 76' Cilia
SESTRESE-GENOVA CALCIO: 2-2. 34' e 77' rig. Battaglia (S), 63' rig. e 75' rig. Parodi (G)
VADO-RAPALLO: 4-1. 20' Clematis (V), 22' Donaggio (V), 30' Di Pietro (V), 57' Maggiari (R), 85' Aurelio (V)
VALDIVARA 5 TERRE-VOLTRESE: 0-0
CLASSIFICA
Albissola 49
Genova Calcio 45
Rivarolese 42
Vado 42
Imperia 40
Albenga 37
Valdivara 5 Terre 37
Busalla 37
Ventimiglia 35
Moconesi 35
Sammargheritese 31
Sestrese 28
Rapallo 26
Voltrese Vultur 26
Rivasamba 25
Magra Azzurri 12

sabato 11 marzo 2017

Fiction neroazzurra

Questa la sensazione che stiamo provando in questa, per certi versi, inedita stagione neroazzurra. 
Un Campionato (forse) buttato via contro squadre ampiamente alla portata e un torneo da protagonisti contro le big con le sole sconfitte ad Albissola, in una partita dall'andamento strano, ed in casa col Genova Calcio. Per il resto pari casalingo con la capolista e doppie vittorie con Vado e Rivarolese.
Perché parlo di fiction? Perché, nonostante tutto, da cinque giornate stiamo vivendo nella situazione, appunto come in una fiction, di trovarci ad ogni vittoria con la sensazione di non avere idea di se e quando arriverà il finale. 
E' come se gli stessi attori e gli spettatori non sapessero quale puntata stanno per recitare o per vedere. Ognuna può essere l'ultima o la prima di una serie.
Il derby di domani contro gli ingauni, da affrontare senza due pedine fondamentali come il capitano Ambrosini ed Ymeri, è l'ennesimo esame verso una possibile volatona verso un secondo posto che ancora, al momento, sembra più un miraggio che una possibile realtà. 
Il rammarico è maggiore quando pensiamo che questa squadra, costruita in maniera numericamente inspiegabile (ricordo che praticamente a gennaio è partita una squadra intera rimpiazzata da soli tre giocatori), proprio dopo il taglio ha dato il meglio di sé, al di là dei risultati, creando ad ogni partita una serie infinita di azioni da gol, e dando sempre l'impressione di poter portare a casa il risultato. Evidentemente si poteva lavorare meglio prima, ma ormai tocca solo sperare nel miracolo sportivo.
 La sfida di domani sarà sicuramente dura, ma rincuora il fatto che all'andata, nonostante forse la peggiore partita giocata dai nerazzurri e una formazione a dir poco inspiegabile messa in campo dall'allora mister Papa, finì comunque tre a due con i neroazzurri che nel finale sfiorarono anche il clamoroso pareggio. Ymeri allora non c'era, anche se era in campo Battipiedi, peraltro caricatura di quello ammirato due stagioni prima, per cui diciamo che l'assenza di Ambrosini potrebbe risultare quella più pesante rispetto ad allora.
Fra i neraozzurri dovrebbero essere della partita Pollero, Sanci e Castagna, allora assenti, e la differenza dovrebbe sentirsi. Il pericolo pubblico nr. 1 si chiamerà naturalmente Bertuccelli (quello che forse sarebbe servito a noi per buona parte della stagione), ma, per il resto, gli ingauni sembrano comunque alla portata dei "ragazzi" (forse domani più che mai) di Ruspa. 
Speriamo che la partita offra una bella cornice di pubblico (firmerei ora per vedere 500 persone al Ciccione) e che alla fine i ragazzi riescano a regalarci almeno un'altra domenica di speranza, anche se, come ad Imperia sappiamo purtroppo molto bene, chi vive sperando........
FORZA RAGAZZI! AVANTI COI CARRI!!!!!!
(portorino)

La terna arbitrale

Arbitro di Imperia-Albenga sarà Marco Vitale di Savona, coadiuvato da Vito Buscain e Sandro Trunzo di Genova.
L'arbitro savonese ha già diretto i neroazzurri in tre occasioni: il 1 marzo 2015, Imperia-Genova calcio: 0-1, il 6 settembre 2015 (Coppa Italia) Unione Sanremo-Imperia: 1-2 ed il  4 ottobre 2015, Finale-Imperia: 0-0.


Giudice sportivo

Squalificati per un turno Alessandro Ambrosini ed Arturo Ymeri.
Ammonizione con diffida (4° infrazione) per Simone Pollero ed ammonizione (2° infrazione) per Gabriele Sanci.