domenica 1 febbraio 2015

19° giornata (4° ritorno). Imperia-Molassana:

Questo pomeriggi alle ore 15,00, agli ordini di Mattia Mirri di Savona, l'Imperia di Gian Luca Bocchi affronta, al "Nino Ciccione", il Molassana di Corrado Schiazza.
I neroazzurri sono reduci dallo splendido successo esterno a Cairo Montenotte, che li ha rilanciati al terzo posto in classifica, e cercano altri tre punti per continuare a raccogliere consensi e, chissà, tentare di raggiungere qualcosa di più.
Il Molassana, ultimo in classifica, sembra la squadra ideale, ma come sempre bisogna diffidare da queste partite che paiono vinte già in partenza: nella gara d'andata, infatti, i genovesi, con le buone e con le cattive obbligarono i neroazzurri ad un pareggio a reti bianche.
Ma tutto l'ambiente neroazzurro è in fibrillazione per il ventilato arrivo in piazza d'armi del Presidente della Carlin's Boys, Renato Bersano: la notizia, come si può notare anche nei commenti nel blog, è stata accolta con entusiasmo dalla maggior parte dei tifosi neroazzurri, che vedono in l'uomo giusto per sognare in grande... ne sapremo di più nei prossimi giorni...
Le due squadre si affrontano ad Imperia per la terza volta nella loro storia: nei precedenti 2 incontri disputati al "Nino Ciccione", il bilancio è di 1 vittorie dei neroazzurri ed 1 pareggio, 3 i gol realizzati dall'Imperia ed 1 dal Molassana. L'ultima vittoria neroazzurra risale alla stagione 1992-1993
LA FORMAZIONE
Nessuno squalificato in casa neroazzurra, Gian Luca Bocchi non può più contare su Agustin Battipiedi, che ha lasciato la squadra per fare ritorno in Argentina (giocherà in con la casacca del Felix), mentre tutto il resto della rosa, salvo defezioni dell'ultima ora, è abile ed arruolato.
LA CRONACA

19° giornata (4° ritorno). Risultati, classifica e marcatori

FINALE-GENOVA CALCIO:
IMPERIA-MOLASSANA:
LIGORNA-SAMMARGHERITESE:
MAGRA AZZURRI-BUSALLA:
RAPALLO-CAIRESE:
RIVASAMBA-FEZZANESE:
VELOCE-SESTRESE:
VENTIMIGLIA-QUILIANO:
CLASSIFICA

sabato 31 gennaio 2015

Scoglimento Ultras Albenga


"E' con profonda tristezza che comunichiamo che da oggi gli ULTRAS ALBENGA 1984 non esistono piu'. Dopo una riunione tra alcuni membri storici della nostra tifoseria e' stato dichiarato lo scioglimento ufficiale, la cosa era nell'aria già da qualche mese, ma in precedenza si era messa una toppa qua e la per salvare il salvabile ma arrivati ad un certo punto l'unica decisione da prendere era questa.
Se ne vanno 30 anni di passione di gioie e dolori, di cocenti delusioni e di momenti felici, se ne vanno 30 anni di ricordi indelebili che ognuno di noi portera' sempre nel cuore.
Non stiamo a dare spiegazioni del perche' di questa sofferta decisione, i motivi li sappiamo noi e verranno spiegati anche al resto dei ragazzi che ci hanno seguito fino ad ora in gradinata ma lo faremo in privato perche' non ci sembra il caso di divulgare i nostri problemi a tutto il mondo esterno dal nostro gruppo, questo per rimarcare ancora una volta la coerenza che ci ha sempre contraddistinto in 30 anni di vita.
Il pensiero piu' grande va a chi ci ha lasciato durante questo splendido cammino va a Mirko, a Franco ad Andrea e ultimo di questi giorni a Isma, questi sono e saranno per sempre i nostri angeli e noi li onoreremo sempre fino a che avremo respiro.
Ovviamente salutiamo i nostri fratelli MATUZIANI con cui abbiamo condiviso 22 anni di splendido gemellaggio ma che continueremo ad andare a trovare ogni qualvolta ce ne sara' la possibilita', e un saluto lo facciamo indistintamente anche ai tanti tanti amici conosciuti sul web in particolar modo quelli qui su F.B, ai tanti ragazzi conosciuti ai tornei ultras a cui siamo stati invitati, Sanremo, Lucca e Casale, ma non dimentichiamo anche di salutare i nemici, quelli storici che volente o nolente hanno fatto parte anch'essi della nostra storia.
Non sappiamo adesso cosa succedera' dopo di noi, non sappiamo chi avra' voglia di continuare il movimento ultras nella nostra' citta', quello che sappiamo e' che la decisione presa e questa e non torneremo sui nostri passi, e aggiungiamo che chi da oggi presenziera' allo stadio Riva con qualsiasi riferimento o denominazione ULTRAS ALBENGA, non avra' in nessun modo a che fare con noi, gli ULTRAS ALBENGA quelli veri chiudono i battenti il giorno 31-01-2015 il resto lasciera' il tempo che trova.
Da adesso in poi a chi vorra' seguire l'Albenga in forma personale e che e' in possesso di materiale ufficiale del gruppo lo diffidiamo ad esporlo all'interno dello Stadio Riva e in trasferta.
Per qualche giorno lasceremo ancora aperta la pagina facebook, per salutare magari tutte quelle persone che ci hanno sempre espresso la loro ammirazione per ciò che nel nostro piccolo abbiamo fatto".

Onore e rispetto ai nemici di una vita.

La terna arbitrale

Terna arbitrale savonese per Imperia-Molassana (fischio d'inizio alle ore 15,00). Arbitro sarà Mattia Mirri, coadiuvato da Daniele Santini e Fabiola Mirri, tutti della sezione di Savona.
L'arbitro di domani eD il guardalinee sono fratello e sorella e sono figli di Rodolfo Mirri, ex guardalinee di serie A, ex dirigente di Loanesi e Carcarese.
Mattia Mirri, che non ci ha ancora arbitrato, è un arbitro molto giovane: fino allo scorso anno dirigeva in Prima categoria. Ha arbitrato la finale del Campionato Allievi tra l'Imperia di Gian Luca Bocchi ed il RapalloBogliasco, giocata a Quiliano lo scorso maggio.

Giudice sportivo

Ammonizione con diffida (3° infrazione) per Tommaso Corio e Samuele Roda.

venerdì 30 gennaio 2015

Bersan...eroazzurro?


La notizia circola da mesi ed è sulla bocca di tutti i tifosi neroazzurri: ne avevo già parlato in questo post con una fotografia forse profetica: Renato Bersano, attuale Presidente della Carlin's Boys, che sta asfaltando tutte le formazioni del Campionato di Promozione, e che pareva sul punto di trasformare il club neroazzurro matuziano nella nuova Sanremese, potrebbe invece mantenere gli stessi colori (a lui cari, visto che è un tifoso dell'Inter... nessuno è perfetto...) entrando in pompa magna nell'Imperia 1923.
La notizia ha del clamoroso perché un eventuale suo ingresso in Piazza d'armi avrebbe un doppio effetto: rilanciare in grande stile l'Imperia 1923 e stroncare l'ennesima mutazione genetica della Sanremese.
Renato Bersano, per chi non lo conosce, è un giovane imprenditore titolare della "Clas Il Pesto", importante azienda con sede a Chiusanico, che produce e commercializza nei principali mercati europei le specialità alimentari del ponente ligure, titolare dei marchi "Clas", "Class catering", "Delizie naturali", "Compagnia specialità alimentari liguri Sanremo" e "Poggio Antico".
Voi che ne pensate? Vi piacerebbe vederlo in Piazza d'armi? Facciamo un piccolo sondaggio commentando questo post.
Io, personalmente, sono pronto ad accoglierlo a braccia aperte... ed a mangiare ogni giorno pasta al pesto: e voi?

Adiós Agustin


E' terminata anzitempo l'avventura di Agustin Battipiedi con l'Imperia 1923: il forte difensore argentino ha lasciato l'Italia ed è tornato in Argentina, dopo giocherà nella Primera B Metropolitana, la corrispondente della Serie C italiana, con la casacca del Fenix, squadra di Buenos Aires, che inizierà il primo Campionato il 14 febbraio prossimo.
10 presenze e 4 gol realizzate lo score della sua breve carriera in neroazzurro.
Adios Agustin, buena suerte!

La prossima avversaria. S.C. Molassana Boero


Il Molassana di mister Corrado Schiazza è attualmente 16° in classifica ed ha totalizzato 12 punti, frutto di 2 vittorie (1 in casa e 1 in trasferta), 6 pareggi (3 in casa e 3 in trasferta) e 10 sconfitte (5 in casa e 5 in trasferta). I gol fatti sono 11 (3 in casa, 8 in trasferta) e quelli subiti 29 (14 in casa e 15 in trasferta).
Cannonieri rossoazzurroblu:
4 RETI: Cenname
2 RETI: Caramello, Tabiolati
1 RETE: Ansaldo, Garibaldi
Nei precedenti 2 incontri disputati al "Nino Ciccione" il bilancio è di 1 vittorie dei neroazzurri ed 1 pareggio, 3 i gol realizzati dall'Imperia ed 1 dal Molassana. L'ultima vittoria neroazzurra risale alla stagione 1992-1993 (Campionato di Promozione).
Questo il tabellino della gara:
18-10-1992. IMPERIA-MOLASSANA: 2-0
RETI: 38’ Luongo, 51’ Costantini
IMPERIA: Biffi, Costantini, Calzia, Brignola, Oddone, Massabò, Ansaldi, El Haddaoui (87’ Cassese), Lanteri, Drago, Luongo (89’ D’Anca). All. Bencardino
MOLASSANA: Corrieri, Garbino, Cubattoli, Pareto, Garafoli, De Maria, Rossetti (57' Montemagno), Bruna, Luongo, Alesso, Manzoni. All. Rossetti
ARBITRO: Garbarino di Savona  
La gara d'andata, disputata al "Federico Mario Boero" il  5 ottobre 2014, era terminata 0-0.
Questi dati sono tratti da "Imperia calcio, storia di un amore", il sito della storia neroazzurra.
Per aggiornamenti della rosa della Cairese, fate riferimento al post dedicato al calciomercato invernale.

Settore giovanile. Giovanissimi 2001

Ennesima vittoria per l'Imperia 2001 che batte agevolmente l'Ospedaletti e continua la sua rincorsa alle zone nobili della classifica.
Partita a senso unico per i neroazzurri che chiudono la prima frazione di gioco in vantaggio per 3 a 0 grazie ai gol di Bonavia, Nastasi e Zeca.
Anche nel secondo tempo l'Imperia continua a spingere e trova il quarto gol grazie a Lo Sicco.
Sabato De Canis e compagni saranno impegnati sul campo del Ceriale, terza in classifica, che precede l'Imperia di 1 punto. Occasione ghiotta per tentare il sorpasso e centrare una vittoria di prestigio.
I mister Meda, Dalocchio e Pippia hanno schierato:
Meda (Comiotto), Lo Sicco (Pastorino), Di Cianni (Madesani), Bonavia, De Canis, Pallini, Correale (La Porta), Manitto (Pellegrino), Zeca, Nastasi, Bruno (Dalocchio).  
Grazie agli scatti di Fantomas, rivediamo alcuni momenti della gara











giovedì 29 gennaio 2015

Vecchi Draghi Imperia. Le sciarpe


Nella pagina facebook "Vecchi Draghi Imperia", da ieri, è iniziata una splendida carrellata delle sciarpe realizzate dalla tifoseria neroazzurra dal 1983 ai giorni d'oggi.
Inizia la serie la mitica sciarpa realizzata nel 1983, di lanetta e strisce neroazzurre orizzontali...
La storia della realizzazione di questa sciarpa, che si può davvero definire "fatta in casa", merita di essere ricordata: la sciarpa è stata realizzata, infatti, a casa di un frequentatore della Gradinata Nord. Dopo aver acquistato le sciarpe da una ditta toscana, al prezzo di 2.000 lire l'una, e dopo aver fatto degli speciali stampi con la scritta “Ultras Imperia“, coi caratteri di moda all'epoca, armati di una speciale vernice bianca e di due spatole, sono state stampati a mano, una dopo l’altro, ben duecento pezzi. Dopo cinque pomeriggi d’incessante impegno e, dopo averle messe a seccare sulla stesa di un terrazzo, il lavoro era finito. Eccola!
... un ricordo indelebile per chi, come il sottoscritto, era su quel terrazzo.
Vi invito, pertanto, a seguire questa bel viaggio a tinte neroazzurre, cliccando qui.

Settorw giovanile. Giovanissimi 2000

I Giovanissimi 2000 allenati da Adriano Pisano hanno sconfitto 3-0 il Ventimiglia.
Questo il tabellino della gara:
Marcatori: 60′ aut. Ravera, 68′ Fatnassi Hamza, 70′ Pelliccione
Imperia: Ruocco (69′ Calcina), Vassallo, Pala (40′ Fraioli), Cosenza (47′ Piccardo), Franco (capitano), Meda (59′ Bordero), Baroni (67′ Fatnassi Ahmed), Martini (63′ Ballestra), Fatnassi Hamza (68′ Grossi), Codeglia e Pelliccione. All. Pisano.
Ventimiglia: Zunino, Ravera (70′ Zanoni), Santambrogio, Roldan, Costanzo, Minicuci (47′ Salzone), Oliveri (capitano), Currò (70′ Peirano), Felici, Dinielli e Bestagno (55′ Garbati). A disposizione: Vinci, Masia e Asciutto. All. Facinoli.
Arbitro: Sig. Davide Caccio.
Per ulteriori dettagli, fate riferimento al sito ufficiale della squadra.
Riviviamo alcuni momenti della gara, attraverso gli scatti di Fantomas








La mandrakata. 4° giornata (ritorno)


Quarta giornata del girone di andata della 7° edizione de "La mandrakata", il concorso pronostici di Im1923.
Il regolamento potete leggerlo cliccando qui.
Nei commenti a questo post dovete pronosticare, relativamente alla partita Imperia-Molassana:
1) il risultato del 1° tempo (2 punti). Risposta: il punteggio.
2) il risultato finale (4 punti). Risposta: il punteggio.
3) il nome dell'eventuale primo marcatore neroazzurro (3 punti). Risposta: il nome del calciatore.
4) il nome dell'eventuale primo neroazzurro a prendere un cartellino giallo o rosso (3 punti). Risposta: il nome del calciatore.
5) se sarà assegnato almeno un calcio di rigore (1 punto). Risposta: SI o NO.
Ricordo che, in una delle 15 giornate, sarà possibile giocarsi un jolly: gli scommettitori, quando lo giocheranno, raddoppieranno il punteggio ottenuto in quel pronostico.
Quello che vi chiedo è di crearvi (se non lo avete ancora) un account google: questo mi faciliterà per poter stilare la classifica settimanale e vi permetterà di poter eliminare o modificare il pronostico fatto, prima della scadenza del termine fissato. Per crearlo, basta andare nella pagina dove scrivete in vostri commenti oppure cliccate qui. In un minuto avrete il vostro account google, che potrete personalizzare con fotografie o altre belinate, andando su modifica profilo.
Chiunque vorrà iniziare a giocare da questa giornata, partirà dal punteggio dell'ultimo in classifica, cioè da 2 punti.
Pronosticate!
C'è tempo fino alle ore 15.00 di domenica

mercoledì 28 gennaio 2015

Gianbopensiero


Analizziamo la netta vittoria in trasferta (0-3) contro la Cairese, con il mister neroazzurro Gian Luca Bocchi?
IM1923: Commentaci questa prima vittoria del 2015: un 0-3 che non ammette discussioni?
G.L.B.: Una vittoria davvero bella e allo stesso importante. Direi che la squadra ha dato una risposta inequivocabile ai dubbi, in verità di poche persone, che erano sorti dopo le ultime non esaltanti prestazioni.
Per larghi tratti della partita siamo stati padroni assoluti del gioco, costruendo anche alcune palle gol di pregevole fattura. Inoltre, i giocatori hanno denotato una condizione atletica davvero invidiabile, segno che i sacrifici dell'ultimo mese e in special modo durante la pausa natalizia stanno pagando puntualmente.

IM1923: Dopo oltre 300 minuti di astinenza, hanno segnato i due attaccanti: di solito si dice sia un buon segno. Tu che ne pensi?
G.L.B.: Rovella e Castagna hanno fornito una prestazione da incorniciare, ma mi preme sottolineare come siano stati ben supportati da tutta la squadra. Li ho rivisti finalmente con la cattiveria giusta nelle zona che conta, cioè in prossimità dell'aria avversaria e i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Non dimentichiamoci che l'anno scorso sono stati protagonisti assoluti nella  vittoria del campionato dell'Argentina.


IM1923: Come l'ha presa il tuo amico Giribone, mister della Cairese?
G.L.B.: L'ho visto un po' sconsolato e, a dir la verità, un po' frastornato. Le sue dichiarazioni a fine gara hanno sottolineato tutta l'amarezza per una gara persa malamente, ma bisogna vedere bene dove hanno inizio il loro demerito e dove la grandissima prestazione dell'Imperia. L'assenza di Alessi è pesantissima, ma nell'ultimo periodo la Cairese ha inanellato una serie buonissima di risultati, mettendo sotto il Finale in maniera netta e il Magra Azzurri meritatamente. Al mio amico Giribone e alla Cairese tutta faccio un sincero in bocca al lupo per le prossime importantissime gare, in nome anche della correttezza con la quale siamo stati accolti domenica.

IM1923: Tre gol per tornare al terzo posto, a tre punti dalla zona play off: un sogno, oppure non è nei nostri obbiettivi?
G.L.B.: Come dicevo prima, le palle gol create sono state molte e solo la buona prestazione del loro portiere, Giribaldi, ha limitato il passivo. La prestazione della squadra conferma quanto dicevo nelle settimane scorse: con la rosa al completo, l'Imperia deve ambire a qualcosa di più che una semplice salvezza. La classifica attuale ci permette di fare qualche calcolo e saranno fondamentali i prossimi tre impegni che il calendario ci riserva. L'obbiettivo è quello di rimanere in una posizione di avanguardia e arrivare agli scontri con Genova Calcio, Ligorna e Magra Azzurri, tutti al Ciccione, con in palio qualcosa di importante.

IM1923: Domenica affrontiamo il fanalino di coda del Campionato, quel Molassana che nel girone d'andata si rivelò un muro duro ed insormontabile da superare. Che gara ti aspetti e che insidie può avere?
G.L.B.: La gara di domenica è fondamentale per gli obbiettivi che spiegavo prima. Affrontiamo una compagine che domenica ha subito una sconfitta sonora in casa, ma che nelle precedenti uscite aveva fermato il Ligorna e il Finale fuori casa. Dovremo affrontare il Molassana con la necessaria carica senza pero' farsi prendere dalla foga. Desidero una prova di maturità, l'ennesima, da parte della mia giovanissima squadra. E non credo che i ragazzi mi deluderanno...

martedì 27 gennaio 2015

Classifica marcatori

14 RETI: Lamioni (Magra Azzurri)
13 RETI: Alessi (Cairese)
11 RETI: Lorieri (Fezzanese)
10 RETI: Baudi (Fezzanese), Cacciapuoti (Sammargheritese)
9 RETI: Castagna (Imperia), Lenzoni (Magra Azzurri)
8 RETI: Di Pietro (3 Ligorna - 5 Sestrese)
7 RETI: Arnulfo (Ligorna), Sanci (Quiliano), Florio (Rapallo), Quintana (Rivasamba)
6 RETI: Zoulaga (Finale), Musetti (Magra Azzurri)
5 RETI: Tacchino (Busalla), Rossi (Genova calcio), Compagnone (Ligorna)
4 RETI: Ottoboni (Busalla), Roselli (Genova calcio), Battipiedi (Imperia), Costa, Liguori (Ligorna), Cenname (Molassana), Maucci, Musico, Pereyra (Rapallo), Lamberti (Ventimiglia)
3 RETI: Bortolini, Rizzo (Busalla), Clematis (Cairese),  Bertagna, Fiocchi, Saoud (Fezzanese), Anania, A.Rocca (Finale), Memoli (Genova calcio),  Prunecchi, Rovella (Imperia), Cilia, Romei, Termini (Ligorna), Albarello (Quiliano), Paterno (Rapallo), Fontana (1 Rivasamba - 2 Sammargheritese), Pomo (Rivasamba), Martino (Sammargheritese), Cadenazzi, Cafournelle, Lanteri (Ventimiglia)
2 RETI: Albrieux, Cagliani, Corallo (Busalla), Cerato, Torra (Cairese), Perlo (Finale), Mura (Genova calcio), Ambrosini, Franco, Giglio (Imperia), Balla, Gallotti (Ligorna), Menichetti (Magra Azzurri), Caramello, Tabiolati (Molassana), Federici (Quiliano), Di Dio (Rapallo), Di Carlo, Ilardo (Sammargheritese), Gallucci, Mossetti (Sestrese), Facello, Rapetti, Tiola (Veloce), Bosio, Carriello, Valenzise (Ventimiglia)
1 RETE: Arrighi, Bottaro, Buccellato (Busalla), Dolfo, Girgenti, Piana, Sbravati (Cairese), Andreani, Del Vigo, Flagello, Grasselli, Ponte (Fezzanese), Condorelli, Ferrari, Puddu, Raddi, Scalia, Termine (Finale), Fassone, Maisano, Messina (Genova calcio), Laera, Massi, Roda (Imperia), Napello (Ligorna), Buccellato, Chiodetti, Ortelli, Passiglia, Selimi (Magra azzurri), Ansaldo, Garibaldi (Molassana), Basso, Bottaro, Damonte, De Marinis, Hubilna (Quiliano), D'Asaro, Livellara, Macai, Ranieri, Righetti (Rapallo), Cestari, Conti, Latin, Milanta, Paoletti, Pareto, Rolandelli, Romano, Ronconi, Traversaro (Rivasamba), Bacigalupo, Bertorello, Malinconico (Sammargheritese), Ansaldi, Anselmo, Briata, Fabris, Ferraro, Filì, Merialdo, Piroli, Raiola (Sestrese), Buccellato, Galliano, Giannone, Pagano, Parodi, Salis, Scarfò, Schirra (Veloce), Miceli (Ventimiglia)
1 AUTORETE: Pizzolato (Cairese) pro Quiliano; Conti (Fezzanese) pro Magra Azzurri; Ferrari (Finale) pro Ligorna; Genta (Finale) pro Rivasamba; Corio (Imperia) pro Genova calcio; Zunino (Ligorna) pro Veloce; Scerra (Ventimiglia) pro Fezzanese

La mandrakata. Risultati 3° giornata (ritorno)

Queste le risposte esatte del 3° concorso del girone di ritorno de "La mandrakata":
1) 0-2
2) 0-3
3) Rovella
4) Battipiedi
5) No
Questa la classifica odierna (in rosso chi ha giocato jolly):
4 punti: skyfo, bat, gila
1 punto: epascal, mattewthemonster, im1923
Questa la classifica dopo 3 giornate (in rosso chi ha giocato jolly):
8 punti: skyfo, gila, epascal
6 punti: fantomas, bellifuori, im1923
5 punti: roby2001, bat, mattewthemonster
3 punti: fantomas
2 punti: edicola onegliese
Appuntamento a giovedì, per i pronostici di Imperia-Molassana.

lunedì 26 gennaio 2015

La regola del 3

Cairese-Imperia: 0-3. 3 gol per conquistare una vittoria, dopo 3 gare senza 3 punti; 3 gol dopo poco più di 300 minuti di astinenza; doppietta di Rovella, al 3° gol stagionale; gol di Castagna che realizza il 9° (multiplo di 3) gol in questo Campionato. Soprattutto, 3 gol per tornare al 3° posto in classifica, a meno 3 dal Magra Azzurri che ha pareggiato nel sentitissimo derby spezzino contro la Fezzanese.
Una vittoria a suo modo storica, poichè arriva ben 57 anni dopo l'ultimo successo in Val Bormida, una vittoria che ci voleva, c'è poco da dire, perchè fa classifica e morale, per una squadra che, anche in questa occasione, registra l'ennesimo esordio in prima squadra di un Under: ieri pomeriggio è stato il turno di Matteo Semeria, un difensore della fantastica nitidiata classe 1997, che sta facendo benissimo alla prima esperienza tra "i grandi".
Domenica prossima appuntamento sulla carta facile, contro il fanalino di coda Molassana che, però, nella gara d'andata, ci impose uno 0-0 mai digerito, dopo una gara che, soprattutto nella ripresa, era stata durissima. L'occasione per vendicarsi sportivamente, rafforzare il terzo posto e... chissà...  
Perchè questa squadra ha un potenziale offensivo enorme per la categoria, con due attaccanti di gran fisico ed affamati di gol, assieme ad esterni che garantiscono loro rifornimenti, oltre a Giglio alle spalle, anche lui di altra categoria. A mio modo di vedere si tratta di una squadra, già così com'è, pronta ad tentare l'aggancio al secondo posto.
Detto questo mi chiedo, posto che nessuna pressione sarà mai fatta dai tifosi per cercare di raggiungere questo obiettivo in questa stagione, quali sono le intenzioni della società per la prossima?
Ormai è chiaro che questa rosa, anche se dovesse, come sembra scontato, perdere Battipiedi, che sicuramente si accaserà in un Campionato più importante, con un sostituto in grado di fornire il giusto mix di esperienza e "imperiesità" (penso che i tifosi più affezionati sappiano a chi mi sto riferendo), questa rosa è tranquillamente in grado di puntare ad un Torneo da protagonista la prossima stagione.
Però non sarebbe male che la nostra dirigenza ci facesse sapere se sia sua intenzione proseguire e tentare il salto di categoria, resistendo alle sirene che (è garantito) arriveranno per i nostri ragazzi nella prossima sessione di mercato estiva.
Questo Campionato e la linea verdissima competitiva di questa stagione sono molto apprezzate dal pubblico imperiese che, seppure a fatica, sembra pian piano riavvicinarsi ai nostri colori e sarebbe davvero un peccato dover ricominciare tutto daccapo sacrificando, sull'altare del bilancio, i nostri giovani migliori.
Siccome esiste un organo ufficiale della società, potremmo, cortesemente, saperne qualcosa di più?
FORZA RAGAZZI E FORZA IMPERIA SEMPRE!!!