mercoledì 18 gennaio 2017

Ruspapensiero

Le dichiarazioni post partita di Alfredo Bencardino rilasciate a Diego David sul Secolo XIX: "Il video con i riflessi filmati che gira sul web è ingannevole, le occasioni da rete che ha avuto il Busalla alla quale si è opposto in gran parte Todde con grandi parate sono tutte concentrate nel recupero, quando, ormai, eravamo sbilanciati alla ricerca del pareggio. Senza il nostro pasticcio sul loro goal, il quarto che subiamo su una rimessa lunga del portiere, la partita sarebbe finita zero a zero. Anche se avessimo giocato per una settimana intera il risultato non si sarebbe sbloccato.
Resta il fatto che abbiamo giocato male, la prestazione è stata incolore forse anche a causa del freddo intenso. Dobbiamo essere consapevoli di questo se vogliamo migliorare. Quando si fa la scelta di tenere solo 6/7giocatori di esperienza è chiaro che in caso di squalifiche e infortuni vai in affanno. Chi ha la possibilità di giocare deve tirare fuori il massimo, ma a Busalla è avvenuto esattamente il contrario. Però, ripeto senza il “buco” sul rinvio del portiere avremmo portato via almeno un punto.
L'Albissola, nostra prossima avversaria? Penso che in questo campionato qualunque squadra e noi non facciamo eccezione, possa vincere o perdere contro qualsiasi avversaria".

Classifica marcatori

18 RETI: Parodi (Genova calcio)
14 RETI: Mosto (Moconesi)
12 RETI: Piacentini (Albissola), Mura (Rivarolese), Di Pietro (Vado)
9 RETI: Sighieri (Rivarolese)
8 RETI: Compagnone (Busalla), Battaglia (Sestrese)
7 RETI: Massaro (Sammargheritese)
6 RETI: Cargiolli (Albissola), Battipiedi (Imperia), Salku (Rapallo), Romano (Rivasamba), Miceli (Ventimiglia)
5 RETI: Gaggero (Albenga), Alessi (Albissola), Zambon (Imperia), Marrale (Sammargheritese), Maggiore (Valdivara), Boggiano (Voltrese)
4 RETI: Raiola (Albenga), Romei (Albissola), Ilardo (Genova calcio), Fontana (Rivasamba), Mossetti (Sestrese), Aurelio (Vado), Pesare (Valdivara), Memoli (Rivarolese), Dominici (Ventimiglia), Cardillo (Voltrese)
3 RETI: Fanelli (Albenga), Bennati, Sancinito (Albissola), Bennati (Genova calcio), Malafronte (Imperia), J.Antonelli (Magra Azzurri), Monticone (Moconesi), Nicolini (Rivasamba), Carbone (Sammargheritese), Migliaccio, Venturelli (Sestrese), Eugeni, Salzone, Trotti (Ventimiglia), Marchi, Mozzachiodi (Valdivara), Siligato (Voltrese)
2 RETI: Bertuccelli, Perlo (Albenga), Aslanaj (Albissola), Roselli (Busalla), Cappannelli,  Riggio, Traverso (Genova calcio), Castagna, Celotto (Imperia), Conodera, Giannini,, Michi (Magra Azzurri), Bacigalupo (Moconesi, 1 Rivasamba), Maffei, Mengali, Vagge (Rapallo), Oliviero (Rivarolese), Latin (Rivasamba), Chiarabini, Sighieri (1 Rivarolese, 1 Busalla), Cilia (Sammargheritese), Job (Vado), Cafournelle, Mamone, Principato (Ventimiglia)
1 RETE: Calcagno, Cesari, Gerini, Marrale, Pastorino, Praino (Albenga), Ansaldo, De Matteis, Doffo, Piana (Albissola), Arnulfo, Boccardo, Bottaro, Cagliani, Dieci, Ottoboni, Piccardo, Velastagui (Busalla), Magni, Maisano, Raso (Genova calcio), Corio, De Simeis, Faedo, Giglio, Risso, Sanci (Imperia), Mencarelli, Musetti, Shqypi (Magra Azzurri), Asimi, Foppiano, Monticone, Rugari (Moconesi), Capo, Coluccini, Trivino, Verrini (Rapallo), Castro, Orero, Piccardo (Rivarolese), Naclerio, Paoletti (Rivasamba), Bertorello, Bozzo, Cagnazzo, Carbone, Ilardo, Mortola (Sammargheritese), Leto, Lipani, Tangredi (Sestrese), Clematis, Donaggio, Ghigliazza, Mora, Sassari (Vado), Sbarra, Ortelli, Paparcone, Perrone (Valdivara), Ala, Alberti (Ventimiglia), Anzalone, Ferrari, Mantero, Nuradine (Voltrese)
1 AUTORETE: Condolini (Albissola) pro Sammargheritese; Castagna (Imperia) pro Sammargheritese; Ravoncoli (Imperia) pro Magra Azzurri; Lombardo (Sestrese) pro Imperia; Ferrero (Ventimiglia) pro Albissola

Play out Eccellenza 2016-2017

Saranno ammesse ai play-out le società classificate al penultimo, terzultimo, quartultimo e quintultimo posto.
Accoppiamenti Play Out.
Penultima classificata - Quintultima classificata
Terzultima classificata - Quartultima classificata
Gare di andata e ritorno; il ritorno è disputato in casa della miglior classificata al termine del campionato. Per ciascun accoppiamento: retrocede nel campionato di Promozione la società che avrà totalizzato il minor numero di punti – nel caso di parità di punti conseguiti retrocede la società che avrà segnato il minor numero di reti – in caso di parità di reti segnate, la società con il peggior piazzamento in classifica al termine della stagione regolare.
Qualora, al termine del campionato, si verifichi un distacco pari o superiore a 7 punti tra le squadre abbinate, il rispettivo incontro di play out non verrà disputato e la Società peggiore classificata al termine del campionato retrocederà direttamente al campionato di Promozione.

martedì 17 gennaio 2017

lunedì 16 gennaio 2017

Da dove vogliamo cominciare?

Si potrebbe forse iniziare dallo scoramento, dalla rabbia, dopo aver visto le immagini della gara di ieri a Busalla scoprendo di essere stati salvati a ripetizione da un tonfo clamoroso da alcune parate di Todde e dall'imprecisione cronica degli attaccanti genovesi presentatisi almeno quattro volte a tu per tu col nostro portiere senza riuscire a concludere o sbagliando clamorosamente.
Si potrebbe iniziare dalla frustrazione nell'ascoltare i rumori di fondo del video con quattro signore urlare il nome della loro squadra a fronte di nessun incitamento verso i nostri colori, frutto del devasto e del totale disinteresse che questi signori dirigenti sono riusciti a provocare nella tifoseria in quattro anni di gestione scellerata.
Si potrebbe iniziare dall'ennesima dimostrazione di squallore di una società che non ha neppure il coraggio di aggiornare il sito con il risultato finale della partita, "dimenticandosi" di notificare l'ennesima perla della stagione.
Si potrebbe iniziare con la spasmodica attesa della prossima dichiarazione nella quale ci verrà raccontato che per il secondo posto siamo ancora in corsa e che il campionato è lungo e bla bla bla bla mentre la zona play out è minacciosamente a soli quattro punti alla vigilia della terribile sfida casalinga con la capolista Albisola.
Si potrebbe iniziare col fatto che dei "fantasmagorici" nuovi acquisti del mercato di riparazione, oggi uno solo era in campo, un altro in panchina e un altro che risultava fra i convocati, neppure in panchina.
Si potrebbe iniziare scrivendo che mentre è evidente a tutti l'ormai cronica sterilità del reparto offensivo, si è pensato bene di aggiungere ad una squadra infarcita di mezze punte un'altra mezza punta mentre in mezzo all'area non segniamo neppure con le mani.
Sono molto indeciso su come si potrebbe iniziare, ma sono molto sicuro su come si debba finire.
ANDATEVENEEEEE!!!!!!!!!!!!!!!!!

domenica 15 gennaio 2017

17° giornata (2° ritorno). Busalla-Imperia: 1-0

Questo pomeriggio alle ore 14,30, agli ordini di Emmanuel Crova di Chiavari, l'Imperia di Alfredo Bencardino affronta il Busalla di Gianfranco Cannistrà, sul terreno sintetico del "Comunale" di Busalla.
Dopo il brodino tiepido (leggi la vittoria interna contro il Valdivara 5 Terre) di domenica scorsa, l'Imperia dovrà cercare la vittoria in trasferta nella ghiacciaia di Busalla, dove è facile prevedere una gara che si giocherà in un clima siberiano.
Ormai il club neroazzurro è un porto di mare, con calciatori che vanno (il dodicesimo della lista è stato Mattia De Simeis) e che vengono (il quarto è Simone Pollero).
Busalla ed Imperia, nella loro storia, si sono affrontate, in terra genovese, 6 volte: il bilancio è di 2 vittorie dei neroazzurri e 4 pareggi, 4 i gol realizzati dal Busalla e 8 dall'Imperia.
LE FORMAZIONI
Assente per squalifica Amerigo Castagna, questi i convocati. Portieri: Todde, Prato; Difensori: Laera, Corio, Pinna, Pollero, Renna, Ambrosini, Fici, Tahiraj; Centrocampisti: Ymeri, Calzia, Franco, Giglio; Attaccanti: Sanci, Malafronte, Faedo, Risso.
Il Busalla è sceso in campo con: Balbi, Altamore, Piccardo, Mancuso, Monti, Ottoboni, Garrè, Boccardo, Dieci, Compagnone, Cagliani.
L'Imperia ha risposto con: Todde, Ambrosini, Fici, Laera, Pinna, Corio, Franco, Giglio, Malafronte, Ymeri, Faedo. A disposizione: Prato, Scarone, Penna, Calzia, Chaiq, Sanci, Risso.
LA CRONACA
4' punizione di Dieci bloccata da Todde
22' ammonito Corio
24' punizione calciata da Compagnone respinta in angolo da Todde
28' palla in profondità di Dieci per Cagliani che infila Todde: 1-0
34' diagonale di Faedo che termina a lato
45' tiro di Giglio dal limite dell'area che sfiora il palo alla sinistra di Balbi
La prima frazione di gioco termina 1-0
51' ammonito Piccardo
60' primo cambio per l'Imperia: esce Pinna, entra Risso
63' Dieci entgra in area e tira, ma Todde sventa linsidia bloccando la sfera
76' Cagliani tutto solo davanti a Todde prova a saltarlo ma Todde, con un balzo, evita il gol
79' palla in profondità di Cagliani per Dieci che, dal limite dell'area, calcia fuori di pochissimo
84' ammonito Laera
85' doppio cambio per l'Imperia: esce Franco, entra Renna; esce Faedo, entra Chariq
86' Dieci calcia ma Todde è ancora una volta attento e e devia in angolo
89' Cagliani, tutto solo davanti a Todde, si fa ipnotizzare dall'estremo difensore imperiese
94' ancora Todde salva il risultato con una strepitosa parata su Dieci che calcia da pochi metri
La gara termina 1-0, ma senza uno strepitoso Todde poteva tranquillamente terminare 5-0!!!

17° giornata (2° ritorno). Risultati, marcatori e classifica

ALBENGA-SAMMARGHERITESE: 1-1. 35' Massaro (S), 61' Gaggero (A)
ALBISSOLA-MOCONESI: 3-0. 2' e 85' Piacentini, 68' Alessi
BUSALLA-IMPERIA: 1-0. 28' Cagliani
GENOVA CALCIO-RAPALLO: 2-2. 5' Riggio (G), 33' Raso (G), 63' Salku (R), 73' Trivino (R) 
RIVASAMBA-MAGRA AZZURRI: 0-1. 44' Musetti
VALDIVARA 5 TERRE-SESTRESE: 3-1. 23' Venturelli (S), 30' e 60' Mozzachiodi (V), 92' Perrone (V)
VENTIMIGLIA-RIVAROLESE: 4-5. 6' e 55' Dominici (V), 9' Salzone (V), 13' e 27' Mura (R), 32' e 77' Memoli (R), 44' Chiarabini (R), 53' Eugeni (V)
VOLTRESE-VADO: 1-2. 4' Donaggio (Va), 48' Sassari (Va), 50' Siligato (Vo)
CLASSIFICA
Albissola 37 
Genova Calcio 32
Vado 32
Rivarolese 29
Valdivara 5 Terre 26
Moconesi 24
Busalla Calcio 24
Imperia 23
Albenga 23
Ventimiglia 22
Sammargheritese 20
Rivasamba 19
Sestrese 17
Voltrese 17
Rapallo 17
Magra Azzurri 11

sabato 14 gennaio 2017

La terna arbitrale

Arbitro di Busalla-Imperia sarà Emmanuel Crova della sezione di Chiavari, coadiuvato da Francesco Piccinini di Chiavari e Nicolo' Pasquini di Genova.
L'arbitro tigullino dirigerà i neroazzurri per la prima volta nella sua carriera.

Giudice sportivo

Squalificato per un turno Amerigo Castagna.
Ammonizione con diffida (4° infrazione) per Roberto Fici ed ammonizione (1° infrazione) per Arturo Ymeri.

venerdì 13 gennaio 2017

Fallimento dell’U.S. Imperia Calcio 1923. Il processo

Copio/incollo da imperiapost.it
Si è aperto ieri mattina in tribunale a Imperia il processo che vede imputati Gianfranco Montali e Bruno Paparella per il fallimento dell’US Imperia Calcio 1923, nel 2009. Davanti al collegio presieduto dal giudice Donatella Aschero, sono sfilati due testimoni chiave dell’accusa, il commercialista Giuseppe Musso, curatore fallimentare dell’Us Imperia Calcio, e Gino Marzola, Maresciallo della Guardia di Finanza che condusse le verifiche contabili sulla società.
GIUSEPPE MUSSO
“Bruno Paparella a mio modo di vedere è la classica persona che si è trovata nel posto sbagliato al momento sbagliato. Ha gestito l’Imperia sino al fallimento, io l’ho definito un prestanome, una testa di legno. Quando è stato nominato amministratore unico, l’Imperia non esisteva già più. Gianfranco Montali? Era l’amministratore di fatto della società, anche se era solo socio e non ha mai ricoperto ruolo interni all’Imperia. Era certamente più in grado lui che il figlio Alessandro, amministratore unico per diversi anni, di fornire spiegazioni dettagliate sulla società.
Le cause del fallimento? Impossibile ricostruire una situazione veritiera. Sino al 2006 la contabilità della società esiste, anche se presentata molto in ritardo. C’erano già grandi perdite, in quanto la gestione della squadra di calcio comportava costi insostenibili sia per la società che per gli sponsor che per l’intera città. Dal 2006 in poi, non ho più ricevuto bilanci. E’ stato molto difficile ricostruire i movimenti finanziari dell’Imperia. A conti fatti, al momento del fallimento figurava un passivo di 150 mila euro per quel che concerne i creditori normali e 1 milione e 600 mila euro di passivo con Equitalia.
La contabilità presentata dalla società era inattendibile, il quadro patrimoniale scollato. Ci fu poi un episodio particolare su cui mi sono soffermato a lungo. L’acquisto da parte di Alessandro Montali di un immobile sito a Porto Maurizio, poi rivenduto all’Imperia Calcio per 85 mila euro. Subito dopo l’atto notarile di acquisto, l’immobile venne rivalutato 120 mila euro e successivamente rivenduto per una cifra pari a 175 mila euro. Probabilmente un’operazione per coprire le perdite del bilancio”.

GINO MARZOLA
“Mi occupai della verifica dei conti dell’Imperia Calcio dal gennaio all’agosto del 2007. Riscontrammo svariate irregolarità.  Per i periodi di imposta dal 2003 al 2004, la società non presentò alcuna dichiarazione dei redditi, risultando dunque come evasore totale. Per quanto concerne gli anni dal 2005 al 2007, riscontrammo gravi irregolarità, movimentazioni non registrate sui libri contabili, la mancata indicazione delle modalità di pagamento e riscossione sullo stato patrimoniale, pagamenti che non trovavano spiegazione in alcuna operazione commerciale.
A esclusione del contributo del Comune di Imperia, gli incassi ogni anno erano superiori, e di molto, alle fatture. Nel 2007 trovammo tutte le scritture contabili in bianco. I bilanci non vennero mai depositati in Camera di Commercio sino al 2005, mentre nel 2006 non vennero neanche approntati.
Riscontrammo il superamento dei limiti di evasione per quanto concerne Iva e imposte dirette. Sentimmo inoltre molti giocatori per fare chiarezza sui pagamenti in nero degli stipendi. Furono parecchi quelli che raccontarono di aver ricevuto i soldi in nero direttamente da Gianfranco Montali”.

Riviera24.it aggiunge:
Oggi in aula davanti al collegio presieduto dal giudice Donatella Aschero con a latere Cristina Lungaro e Laura Russo, c’era l’ex presidente dell’Imperia assistito dai suoi difensori. Il pubblico ministero in questa vicenda è Alessandro Bogliolo che ha chiamato a testimoniare ufficiali e sottufficiali della guardia di finanza che avevano spulciato documenti relativi alla gestione della compagine calcistica. E’ emerso che negli anni 2003/2004 non avevano presentato alcuna dichiarazione dei redditi ed erano emerse delle irregolarità anche nella gestione del libro giornale. “Documenti tenuti in modo spartano. Era una amministrazione di evasori totali”, ha sottolineato il sottotenente Gino Marzola che in aula ha anche ricostruito l’attività investigativa delle fiamme gialle. Ma c’erano anche pagamenti in nero per i giocatori “Tanto è vero che abbiamo sentito anche i calciatori”, ha aggiunto il sottufficiale.
Il pm oggi in aula ha chiesto il deposito di due memorie presentate da Montali durante l’attività d’indagine nel 2007, 2011 e 2013.

Scontri diretti. Busalla VS Imperia

Busalla ed Imperia si sono affrontate, in terra genovese, 6 volte: il bilancio è di 2 vittorie dei neroazzurri e 4 pareggi, 4 i gol realizzati dal Busalla e 8 dall'Imperia. L'ultima vittoria neroazzurra risale al 08-01-2006.
Questo è il tabellino della partita:
BUSALLA-IMPERIA: 0-3
RETI: 42' e 63' Mazzei, 51' rig. Bocchi
BUSALLA: Pittaluga, Damonte, Ognjanovic, Bisio (86' Monti), Ottoboni, Mulonia (70' Spagnolo), Narizzano, G.Repetto, Alizia, M.Capanni (63' Mignone), Chiodetti. All. Balbi
IMPERIA: Soldano, Benassi, Vago (81' Panizzi), Notari, Bocchi, Di Placido; Gorretta, Siciliano, Mazzei, De Simeis (74' Tenuta), Chiarlone (74' Garibbo). All. Riolfo
ARBITRO: Brunoro di Chiavari
Questi dati sono tratti da "Imperia calcio, storia di un amore", il sito della storia neroazzurra.

La prossima avversaria. A.S.D. Busalla Calcio

Il Busalla di mister Gianfranco Cannistrà è attualmente 10° in classifica ed ha totalizzato 21 punti, frutto di 5 vittorie (3 in casa e 2 in trasferta), 6 pareggi (2 in casa e 4 in trasferta) e 5 sconfitte (3 in casa e 2 in trasferta). I gol fatti sono 17 (9 in casa, 8 in trasferta) e quelli subiti 19 (8 in casa e 11 in trasferta).
Cannonieri Bianco Blu:
8 RETI: Comapagnone
2 RETI: Roselli
1 RETE: Arnulfo, Boccardo, Bottaro, Dieci, Ottoboni, Piccardo, Velastagui
La gara d'andata, disputata l'18 settembre 2016, era terminata 4-0, grazie alle reti di Celotto, De Simeis, Zambon e Faedo.
Per aggiornamenti della rosa del Busalla, fate riferimento al post dedicato al calciomercato invernale.

giovedì 12 gennaio 2017

Avanti un altro

Nuovo acquisto per i neroazzurri che hanno tesserato il difensore Simone Pollero.
Nato a Noli (SV) il 12 marzo 1993, ha iniziato la sua carriera nelle giovanili del Savona e del Genoa per poi trasferirsi, nel febbraio del 2013 al Renate (Serie D). Nella stagione 2013-2014 ha iniziato nel Quiliano (Eccellenza) per poi trasferirsi al Verbania (Serie D) dove ha collezionato 15 presenze senza realizzare gol. Nella stagione successiva è passato alla Novese (Serie D) ed il suo score è di 19 presenze e 3 gol fatti.
Altra stagione, altra squadra, questa volta il Cisarano (Serie D), 6 presenze e 0 gol fatti, ed a gennaio il ritorno alla Novese (Serie D), 11 presenze e 0 gol fatti.
Questa la sua prima dichiarazione in neroazzurro: “Ho scelto Imperia perchè è una piazza importante e si concilia bene con il mio luogo di lavoro”

La grande sfida

Dopo il dodicesimo giocatore che ha lasciato la squadra neroazzurra, si potrebbero sfidare due Imperia, quella dei tagliati e quella dei reduci.
Imperia dei tagliati, schierata con un 4-4-1-1: Trucco, Alberti, Battipiedi, Feliciello, Basso, Celotto, Colavito, Moraglia, Zambon, De Simeis, Gallo.
Imperia dei reduci, schierata con un 4-4-2: Todde, Ambrosini, Fici, Laera, Ravoncoli, Corio, Calzia, Giglio, Sanci, Ymeri, Castagna.
Chi vincerebbe secondo voi?

Coppa Italia Eccellenza. Finale

La Sestrese ha vinto la Coppa Italia di Eccellenza sconfiggendo, ieri sera al "Macera" di Rapallo, il Moconesi per 3-1: le reti dei verdestellati portano le firme di Leto, Venturelli e Merialdo, mentre quella dei biancorossi quella di Mosto, autore del momentaneo 1-1.
la Sestrese alza al cielo la quarta Coppa Italia regionale (dopo quelle del ’98 , del 2005 e del 2008, a cui si aggiunge lo storico successo nazionale del ’91) diventando così la formazione ligure che ha vinto più volte questo Trofeo.




Classifica marcatori

18 RETI: Parodi (Genova calcio)
14 RETI: Mosto (Moconesi)
12 RETI: Piacentini (Albissola), Di Pietro (Vado)
10 RETI: Mura (Rivarolese)
9 RETI: Sighieri (Rivarolese)
8 RETI: Compagnone (Busalla), Battaglia (Sestrese)
6 RETI: Cargiolli (Albissola), Battipiedi (Imperia), Romano (Rivasamba), Massaro (Sammargheritese), Miceli (Ventimiglia)
5 RETI: Zambon (Imperia), Salku (Rapallo), Marrale (Sammargheritese), Maggiore (Valdivara), Boggiano (Voltrese)
4 RETI: Gaggero, Raiola (Albenga), Sancinito (Albissola), Ilardo (Genova calcio), Fontana (Rivasamba), Mossetti (Sestrese), Aurelio (Vado), Pesare (Valdivara), Cardillo (Voltrese)
3 RETI: Fanelli (Albenga), Alessi, Romei (Albissola), Bennati (Genova calcio), Malafronte (Imperia), J.Antonelli (Magra Azzurri), Monticone (Moconesi), Nicolini (Rivasamba), Carbone (Sammargheritese), Migliaccio (Sestrese), Trotti (Ventimiglia), Marchi (Valdivara)
2 RETI: Bertuccelli, Perlo (Albenga), Bennati (Albissola), Roselli (Busalla), Cappannelli, Traverso (Genova calcio), Castagna, Celotto (Imperia), Conodera, Giannini,, Michi (Magra Azzurri), Bacigalupo (Moconesi, 1 Rivasamba), Maffei, Mengali, Vagge (Rapallo), Memoli, Oliviero (Rivarolese), Latin (Rivasamba), Sighieri (1 Rivarolese, 1 Busalla), Cilia (Sammargheritese), Venturelli (Sestrese), Job (Vado), Cafournelle, Dominici, Eugeni, Mamone, Principato, Salzone (Ventimiglia), Siligato (Voltrese)
1 RETE: Calcagno, Cesari, Gerini, Marrale, Pastorino, Praino (Albenga), Aslanaj, De Mattei, Doffo, Piana (Albissola), Arnulfo, Boccardo, Bottaro, Dieci, Ottoboni, Piccardo, Velastagui (Busalla), Magni, Maisano, Riggio (Genova calcio), Corio, De Simeis, Faedo, Giglio, Risso, Sanci (Imperia), Mencarelli, Shqypi (Magra Azzurri), Asimi, Foppiano, Monticone, Rugari (Moconesi), Capo, Coluccini, Verrini (Rapallo), Castro, Chiarabino, Mura, Orero, Piccardo (Rivarolese), Naclerio, Paoletti (Rivasamba), Bertorello, Bozzo, Cagnazzo, Carbone, Ilardo, Mortola (Sammargheritese), Leto, Lipani, Tangredi (Sestrese), Clematis, Ghigliazza, Mora (Vado), Sbarra, Mozzachiodi, Ortelli, Paparcone (Valdivara), Ala, Alberti (Ventimiglia), Anzalone, Ferrari, Mantero, Nuradine (Voltrese)
1 AUTORETE: Condolini (Albissola) pro Sammargheritese; Castagna (Imperia) pro Sammargheritese; Ravoncoli (Imperia) pro Magra Azzurri; Lombardo (Sestrese) pro Imperia; Ferrero (Ventimiglia) pro Albissola

mercoledì 11 gennaio 2017

Sondaggio. Il neroazzurro dell'anno

Chiudo il sondaggio "Vota il migliore contro il Valdivara 5 Terre" che ha visto la vittoria di Ymeri (5 punti), seguito da Ambrosini (3 punti) e Giglio (1 punto).
Per effetto di questo risultato, quindi, la classifica è la seguente:
15 punti: Giglio
13 punti: Ambrosini
7 punti: Zambon
6 punti: Battipiedi, Malafronte
5 punti: Ymeri, Corio, Faedo, Feliciello
3 punti: De Simeis
Appuntamento a domenica 22 gennaio, quando dovremo votare il migliore in campo contro l' Albissola.

Video. Imperia-Valdivara 5 Terre: 1-0


Il servizio della partita Imperia-Valdivara 5 Terre realizzato da calcioflashponente.it
Potete vedere questo ed altri video sul canale youtube di Im1923

martedì 10 gennaio 2017

Il 12° uomo fuori dal campo

Il dodicesimo uomo non è il tifoso ma, nel caso dell'Imperia stagione 2016-2017, Mattia De Simeis, ennesimo giocatore che non fa più parte della rosa neroazzurra.
Il D.S. Salvatore Sassu ha così motivato l'addio: "De Simeis si trasferisce a Milano per motivi di lavoro, quindi non terminerà il campionato con noi".
Visti i precedenti (Feliciello, Moraglia, Battipiedi ecc), almeno questa volta sarà vero?

Ruspa-Ymeri-Calzia-Sancipensiero

Le dichiarazioni rilasciate a fine gara a rivierasport.it.
Alfredo Bencardino: "Un risultato meritato anche se siamo rimasti in 10 per un fallo secondo me non da espulsione, infatti non capisco come possa l'arbitro mandare fuori un giocatore per un fallo del genere, Abbiamo trovato più equilibrio, siamo riusciti a trovare le giuste misure e sicuramente in tutto questo il nuovo acquisto Arturo Ymeri è stato determinante".
Arturo Ymeri: "Abbiamo fatto una buona partita in particolar modo il primo tempo, abbiamo creato molte occasioni ma siamo stati sfortunati a non concretizzarli poi grazie al rigore abbiamo sbloccato la partita e nel secondo tempo ci siamo difesi bene. Sono contento per la vittoria anche perchè ci voleva veramente."
Matteo Calzia: "Mi sono trovato molto bene, è tanto che mi alleno con la prima squadra, aspettavo questo momento da tanto tempo e penso sia un giorno molto importante per me, per l'esordio e per la vittoria".
Gabriele Sanci: "Personalmente sono molto contento per il risultato: è importante perchè fa morale nel gruppo, soprattutto ci ripaga dei sacrifici fatti nel periodo delle festività. Meritavamo di uscire dal momento negativo e speriamo di continuare così perchè siamo un ottimo gruppo e stiamo lavorando bene".

lunedì 9 gennaio 2017

Un brodino tiepido


Un brodino tiepido, giusto quello che resta di questa partita giocata nel gelo climatico ed ambientale del "Nino Ciccione". Un brodino tiepido che serve a tenere lontani gli spettri di un possibile coinvolgimento in zona play out, ma che dovrà, per forza di cose, essere seguito da un bis domenica a Busalla per dare ancora una parvenza di senso a questa stagione.
Fra due settimane, infatti, arriverà ad Imperia la corazzata Albisola che, in questo momento, appare un po' meno blindata del passato (tre reti subite anche oggi) e che, senza fare nessun volo pindarico, potrebbe rappresentare quantomeno un motivo per levarsi una soddisfazione seppur platonica.
I neroazzurri di Alfredo Bencadino trovano, contro il Valdivara 5 Terre sceso in campo per strappare un punticino,  una vittoria importante che mancava dalla bellezza di oltre due mesi, la prima da quando "Ruspa" è è tornato a sedersi sulla bollente panchina imperiese.
La vittoria è meritata perchè l'Imperia ha fatto qualcosa in più degli ospiti, ha colpito una traversa, ha sfiorato il gol in almeno due circostanze ed ha realizzato quello vincente grazie ad un calcio di rigore sacrosanto.
Le notizie positive finiscono qui e lasciano spazio alla notizia più importante e triste al contempo, la desolazione vista sugli spalti del "Nino Ciccione", occupati da una cinquantina di spettatori, parenti e dirigenti delle due squadre comprese.
Sulla rete della Gradinata Nord capeggiava lo striscione "Società vergogna. Solo per la maglia", coi pochi presenti che hanno lanciato cori contro il presidente Gramondo e la dirigenza, altri inneggianti a Battipiedi ed invocando a gran voce il ritorno di Pino Cipolla.
Intanto, come sempre, tutto tace dalla dirigenza e nessun segnale arriva dalla città. Tutto quello che dovevamo scrivere su questa società è stato ampiamente evidenziato su questo blog la scorsa settimana.
Tanti tifosi, compreso il sottoscritto, si sono ripromessi di non mettere più piede al "Nino Ciccione" fino a quando saranno presenti questi signori.
Purtroppo è l'unica arma che abbiamo e dispiace per i ragazzi che scendono in campo e che sicuramente fanno del loro meglio, ma ormai la frattura fra questi personaggi e la tifoseria appare davvero insanabile per cui continuerò e continueremo a tifare Imperia da lontano in attesa dell'unica notizia che davvero ci interessa. Il cambio di proprietà.
(portorino e im1923)

domenica 8 gennaio 2017

Sondaggio. Vota il migliore contro il Valdivara 5 Terre

Ottavo turno de "Il neroazzurro dell'anno". Dovete solo votare il miglior neroazzurro in campo contro la Valdivara 5 Terre nel box alla destra di questo post.
Con questo voto, con quello di un gruppo di amici che so per certo che hanno visto la partita, assieme alle pagelle del "Secolo XIX", di "La Stampa" e "Puntoimperia.it", viene fatta una "media" e porterà al risultato finale.
Questo in modo tale che il sondaggio possa essere il più possibile veritiero, cioè basato su quello visto in campo, e non "influenzato" da amici e parenti del calciatore. Alla chiusura del sondaggio (tra due giorni), ai primi 3 in classifica verranno assegnati, nell'ordine, 5, 3 e 1 punto.
A fine stagione, coi voti dei vari sondaggi, effettuati dopo ogni gara interna, verrà decretato il "Neroazzurro dell'anno" e seguirà in questo speciale concorso a Marco Di PlacidoGian Luca BocchiRoberto Iannolo , ancora Roberto IannoloGuido Balbo , Roberto IannoloMarco PrunecchiAmerigo Castagna Giuseppe Giglio vincitori nelle 9 stagioni precedenti.
La classifica, dopo la prima giornata, è la seguente:
14 punti: Giglio
10 punti: Ambrosini
7 punti: Zambon
6 punti: Battipiedi, Malafronte
5 punti: Corio, Faedo, Feliciello
3 punti: De Simeis
Votiamo!

16° giornata (1° ritorno). Imperia-Valdivara 5 Terre: 1-0

Questo pomeriggio alle ore 15,00, al "Nino Ciccione", agli ordini di Francesco Tortora di Albenga, l'Imperia di Alfredo Bencardino affronta il Valdivare 5 Terre di Marco Corrado.
Inizia quest'oggi il girone di ritorno del Campionato di Eccellenza 2016-2017, con l'Imperia che deve rapidamente invertire il trend negativo che l'ha relegato a soli tre punti dalla zona play out: la vittoria, infatti, manca da oltre due mesi, dal sofferto successo interno contro il fanalino di cosa Magra Azzurri, giocato il 6 novembre scorso.
In occasione della gara d'andata l'Imperia si era imposta per 1-2, ma quella tutta un'altra storia ed un'altra Imperia: i 6/11 della squadra titolare scesa sul terreno sintetico del Rino Colombo" di Beverino, l'11 settembre 2016 scorso, non fa parte della rosa neroazzurra, così come altri cinque altri calciatori ed il mister stesso. L'ultimo a lasciare la bagnarola neroazzurra è stato l'argentino Agustin Battipiedi e, anche in questa occasione, il divorzio non è certo stato consensuale.
Imperia e Valdivara 5 Terre, nella loro storia, non si sono mai affrontate.
LE FORMAZIONI
Questi i convocati da Alfredo Bencardino. Portieri: Todde, Prato. Difensori: Ambrosini, Renna, Pinna, Ravoncoli, Fici, Corio, Laera. Centrocampisti: Calzia, Giglio, Ymeri, Franco, Faedo. Attaccanti: Castagna, Risso, Sanci, Malafronte.
Nel Valdivara 5 Terre assenti gli squalificati Francesco Terribile e Davide Mozzachiodi.
L'Imperia scende in campo con questo undici: Todde, Ambrosini, Fici, Laera, Ravoncoli, Corio, Calzia, Giglio, Sanci, Ymeri, Castagna.
Il Valdivara 5 Terre risponde con: Grippino, Cuccolo, Stella, Cutugno, Ortelli, Fazio, Garibotti, Sbarra, Marchi, Pesare, Paparcone.
LA CRONACA
Giornata fredda, terreno in discrete condizioni, sugli spalti poco più di cinquanta spettatori.
7' tiro cross di Cuccolo respinto dalla difesa
12' falo laterale di Giglio per Castagna che entra in area, ma il suo tiro non impensierisce Grippino
19' ammonito Ymeri
24' tambureggiante attacco neroazzurro, con Giglio che serve Ambrosini, cross al centro per Sanci respinto miracolosamente da Grippino, sulla respinta Castagna è anticipato di un soffio da un difensore ospite
31' calcio di punizione di Yneri per la testa di Sanci, con la sfera che esce a lato
38' tiro di Sanci respinto con una mano da Sbarra: calcio di rigore e cartellino giallo per il difensore spezzino. Sul dischetto si presenta Sanci che spiazza Grippino e porta in vantaggio i neroazzurri. Prima rete con la nostra casacca per l'attaccante di Chieri
43' ammonito Marchi
La prima frazione di gioco termina 1-0
Le due compagini si ripresentano invariate negli effettivi
46' tiro di Gariboni di poco a lato
48' discesa di Ambrosini, che serve Calzia, che assa a Castagna, il cui tiro esce a lato
50' primo cambio per il Valdivara 5 Terre: esce Pesare ed entra Berzolo
52' primo cambio per l' Imperia: esce Sanci ed entra Faedo
58' tiro di Berzolo bloccato da Todde
59' espulso con rosso diretto Berzolo: ospiti in inferiorità numerica
60' secondo cambio per il Valdivara 5 Terre: esce Garibotti ed entra Lunghi
73' espulso con rosso diretto Castagna, decisione molto dubbia
75' terzo cambio per il Valdivara 5 Terre: esce Paparcone ed entra Perrone
78' secondo cambio per l' Imperia: esce Ambrosini ed entra Franco
84' ammonito Ortelli
89' terzo cambio per l' Imperia: esce Giglio ed entra Malafronte
93' ammonito Fici
94' fischio finale e vittoria neroazzurra

16° giornata (1° ritorno). Risultati, marcatori e classifica

IMPERIA-VALDIVARA 5 TERRE: 1-0. 37' rig. Sanci
MAGRA AZZURRI-VOLTRESE: 2-0. 45' Giannini, 71' rig. Antonelli 
MOCONESI-ALBENGA: 3-0. 18' Mosto, 55' Monticone, 77' Rugari 
RAPALLO-RIVASAMBA: 2-1. 77' e 82' Maffei (Ra), 91' rig. Nicolini (Ri)
RIVAROLESE-BUSALLA: 2-3. 45' rig., 60' e 85' rig. Compagnone (B), 83' Orero (R), 90' Memoli (R)
SAMMARGHERITESE-GENOVA CALCIO: 2-3. 2' Massaro (S), 9' Carbone (S), 32' Ilardo (G), 45' Maisano (G), 60' Magni (G)
SESTRESE-ALBISSOLA: 3-3. 13' Piacentini (A), 28' e 60' Battaglia (S), 33' Bennati (A), 53' Alessi (A), 66' Venturelli (S)
VADO-VENTIMIGLIA: 1-1. 52' Principato (Ve), 70' Di Pietro (Va)
CLASSIFICA
ALBISSOLA 34
GENOVA CALCIO 31
VADO 29
RIVAROLESE 26
VALDIVARA 23
IMPERIA 23
MOCONESI 22
ALBENGA 22
VENTIMIGLIA 22
BUSALLA 21
RIVASAMBA 19
SAMMARGHERITESE 19
VOLTRESE 17
SESTRESE 17
RAPALLO 16
MAGRA AZZURRI 8

sabato 7 gennaio 2017

La terna arbitrale

Imperia-Valdivara 5 Terre (fischio d'inizio alle ore 15,00) sarà diretta da Francesco Tortora, coadiuvato da Giacomo Di Gangi e Valerio Bonavita, tutti della sezione di Albenga.
L'arbitro ingauno non ha mai diretto i neroazzurri nella sua carriera.

Giudice sportivo

Ammonizione (1° infrazione) per Amerigo Castagna.
Nel Valdivara 5 Terre, prossimo avversario dei neroazzurri, Francesco Terribile e Davide Mozzachiodi.

venerdì 6 gennaio 2017

C'eravamo tanto amati (parte seconda)

Non è tardata ad arrivare la risposta di Agustin Battipiedi alle parole del  Presidente Fabrizio Gramondo su rivierasport.it: "Voglio rispondere a quello che ha detto il Signor Gramondo in quanto non corrisponde a verità, cosi tutti potranno venire a conoscenza di ciò che veramente è accaduto tra me e l’ASD Imperia Calcio.
Innanzitutto inizio con il dire che il mio ritorno ad Imperia era previsto per il 1° gennaio, e che il biglietto lo avevo acquistato già a novembre quando avevo avuto conferma da parte della dirigenza e dell’allora mister della mia permanenza in nerazzurro. Anche il nuovo allenatore, mister Bencardino, era a conoscenza della situazione e anche lui era d’accordo. Mi sembrava una cosa giusta trascorrere le feste natalizie con la mia famiglia in Argentina, vista anche la nascita il 5 dicembre di mio nipote. Il 30 dicembre la società dell’ASD Imperia Calcio mi ha contattato dicendomi che non avrei proseguito la mia esperienza in maglia nerazzurra.
La motivazione era legata ad un aspetto economico e non stento a crederlo visto che ad oggi la società mi deve ancora gli ultimi stipendi; inoltre sono impossibilitato a contattarli in quanto mi hanno impedito ogni forma di comunicazione con loro… Quindi non solo ora sono senza squadra ma mi sono ritrovato anche a rifiutare altre offerte in quanto ci doveva essere il mio ritorno ad Imperia: è vergognoso tutto questo!
Al Signor Gramondo, che afferma che io sono arrivato a fine settembre, perdendomi tutta la preparazione, vorrei ricordare che ho realizzato 6 reti in 9 partite giocando come difensore, e sarei arrivato anche prima se loro non mi avessero procurato il biglietto aereo per quel periodo…
Ad Imperia ho lasciato abbigliamento e scarpe e adesso per recuperare tutto devo fare un casino. In più mi hanno lasciato senza squadra e non mi hanno fatto lo svincolo e per forza ora devo trovare una squadra professionista che mi ingaggi, altrimenti dovrò aspettare la fine della stagione.
Mi dispiace molto per i miei compagni di squadra e tutti i tifosi che si sono sempre comportati benissimo con me. Voglio ringraziarli e dire che voglio bene all’Imperia Calcio, ma con questa società è difficile fare bene".
Un'altra perla della dirigenza neroazzurra, insomma: se un indizio non fa una prova, decine di indizi cosa fanno?
C'è solo, a questo punto, una sola via d'uscita a tutto lo schifo degli ultimi mesi, anche se bisognerebbe dire anni: DIMISSIONI di tutta la dirigenza e porre fino a questo accanimento terapeutico nei confronti della nostra amata Imperia 1923.

Scontri diretti. Imperia VS Valdivara 5 Terre

Valdivara 5 Terre ed Imperia, nella loro storia, non si sono mai affrontate poichè, come noto, il club spezzino è stato fondato proprio quest'estate con un cambio di denominazione del Real Valdivara, dopo che Giovanni Plotegher, ex Direttore Generale del 5 Terre MonVer, è diventato presidente del Valdivara 5 Terre.
Per la cronaca, Imperia e Real Valdivara si erano affrontati, in terra spezzina, due volte nella loro storia. Il bilancio di due pareggi (3-1 il 22 marzo 2014 e 0-1 il 10 aprile 2016).

La prossima avversaria. A.S.D. Valdivara 5 Terre

Il Valdivara 5 Terre di mister Marco Corrado è attualmente 5° in classifica ed ha totalizzato 23 punti, frutto di 6 vittorie (3 in casa e 3 in trasferta), 5 pareggi (2 in casa e 3 in trasferta) e 4 sconfitte (3 in casa e 1 in trasferta). I gol fatti sono 16 (9 in casa, 7 in trasferta) e quelli subiti 12 (7 in casa e 5 in trasferta).
Cannonieri Bianco Blu:
5 RETI: Maggiore
4 RETI: Pesare
3 RETI: Marchi
1 RETE: Sbarra, Mozzachiodi, Ortelli, Paparcone 
La gara d'andata, disputata l'11 settembre 2016, era terminata 1-2, grazie alle reti di Zambon e Corio per i neroazzurri e Mozzachiodi per i biancoblù.
Per aggiornamenti della rosa del Valdivara 5 Terre, fate riferimento al post dedicato al calciomercato invernale.

giovedì 5 gennaio 2017

Play off. Gli abbinamenti

Sono stati sorteggiati gli abbinamenti degli spareggi del Campionato di Eccellenza.
Chi arriverà al secondo posto giocherà contro la seconda del Girone A della Lombardia (attualmente il Verbano Calcio, secondo alle spalle dell'Arconatese, con due punti di vantaggio sul Busto '81 e cinque sul Pavia).
In caso di passaggio del turno la vincente giocherà contro la vincente tra le seconde dell’Eccellenza del Girone A del Piemonte (attualmente l'Alpignano, secondo alle spalle della Juventus Domo, con tre punti vantaggio sul Borgovercelli e cinque sul Borgaro Torines ed Alicese) e Lombardia (attualmente l'Orceana, seconda alle spalle del Rezzato, con cinque punti vantaggio sulla Romanese e sei sulla Vallecamonica Unica).